Libri

“I libri che da tanto tempo hai in programma di leggere, i libri che da anni cercavi senza  trovarli, i libri che riguardano qualcosa di cui ti occupi in questo momento, i libri che vuoi avere per tenerli a portata di mano per ogni evenienza, i libri che potresti mettere da parte per leggerli magari questa estate, i libri che ti mancano per affiancarla ad altri libri nel tuo scaffale, i libri che ti ispirano una curiosità improvvisa, frenetica e non chiaramente giustificabile. Ecco che ti è stato possibile ridurre il numero illimitato di forze in campo a un insieme certo molto grande, ma comunque calcolabile in un numero finito, anche se questo relativo sollievo ti viene insidiato dalle imboscate dei libri letti tanto tempo fa che sarebbe ora di rileggerli e dei libri che hai sempre fatto finta di averli letti mentre sarebbe ora ti decidessi a leggerli davvero”.

Italo Calvino, “Se una notte d’inverno un viaggiatore”

Annunci

36 Risposte

  1. I libri sono importanti perchè ci fanno crescere e migliorano la nostra anima. La cultura ci cambia la vita solo se riusciamo a placare le storture del nostro carattere.

  2. Buona notte caro Gabriele. A presto, sono un po’ stanca dopo una giornata a scuola.

  3. A proposito dell’archetipo del numero, al principio di esclusione e della… danza asimmetrica… con de-cadimento (beta), e trasmutazione dei libri sugli scaffali della mia libreria…
    A proposito di libri che vogliono uscire allo scoperto per testimoniare il mio ritrovato interesse chiaramente giustificabile per certi tarli rosicatori…
    …sto divorando il libro di Massimo Teodorani “Sincronicità – Il legame tra Fisica e Psiche da Pauli e Jung a Chopra”…
    E’ una lotta impari, però! 🙂

    (In una lettera a Jung, Pauli scrive: “… solo l’amore può gettare un
    ponte tra fisica, spirito e psicologia”.)
    Baci, prof!

  4. Buona notte, cara Rosa. Sogni d’oro.

  5. Non vi è nave come un libro
    Per portarci lontani,
    Né destriero come una pagina
    D’imbizzarrita poesia.
    Questo passaggio può portare il povero
    Senza gravarlo del pedaggio;
    Quanto frugale è la carrozza
    Che porta un’anima!

    emily dickinson

  6. Ultimamente ho “letto” una schifezza di libro “angelology” poi alla fine ho capito, è fatto per essere letto in metropolitana, con l’I-pad nelle orecchie con la musica dark e heavy metal mentre mastichi una gomma alla cannella .E hai i guantini neri traforati e l’eyeliner messo come un pennarello e sopratutto un bel muso fin per terra. Ho sbagliato io. Il libro è ottimo. Sono ormai vecchia, troppo per capire?? Eppure a me gli angeli non appaiono per niente in queste orribili condizioni, ma sono saggi, eloquenti e spiritosi. Niente a che fare con vampiri e licantropi.Auguri comunque per il film, sicuramente un successo, che andrò a vedere con una gran voglia di farmi crescere delle ali con tutto che so benissimo che in realtà se un’uomo o una donna insomma un essere umano, volassero sul serio avrebbero una circonferenza toracica in proporzione alle ali e cioè di circa tre metri!!!!!..insomma a chi la vogliono dare a bere? Il mio emisfero sinistro non sopporta certe balle, mentre il destro crede fermamente negli angeli, ma quelli veri, non quelli che soffrono di muffa sulle ali come i formaggi..EDDAI.
    top delle vendite.
    Angeli come gelati da passeggio, angeli in fila al bar, angeli con un tremendo prurito lì, e donne stile “casablanca” però quando parte l’aereo è un angelo che parte e loro rimangono a terra dopo esserselo baciato avidamente piume e tutto.

  7. Stai per cominciare a leggere, rilassati. raccogliti, allontana da te ogni altro pensiero.Dillo subito:«Sto leggendo! Non voglio essere disturbato!» O se se non vuoi non dirlo; speriamo che ti lascino in pace.
    Prendi la posizione più comoda: in poltrona, sul divano sul pouf.Bene, cosa aspetti? Distendi le gambe, allunga pure i piedi su un cuscino, su due cuscini, sui braccioli del divano, sugli orecchioni della poltrona, sul tavolino.Togliti le scarpe, prima. Se vuoi tenere i piedi sollevati; se no, rimettitele. Adesso non restare lì con le scarpe in una mano e il libro nell’altra. Sistemati bene, accomodati nel modo giusto, modificando ,finchè non è sufficiente, la buca sotto le tue guance posteriori, quando le due curve formeranno un sorriso, vuol dire che sei a posto. Tieni tutto ciò che ti serve a portata di mano,perché appena sarai sprofondato nella lettura non ci sarà più verso di smuoverti. Le sigarette , se fumi, il portacenere. Che c’ è ancora ? Devi far pipì ? Bene, saprai tu. Non scordare un bel bicchiere d’ acqua fresca, non si sa mai!
    Bene ora puoi entrare nel magico mondo della lettura e lasciarti rapire da qualche corsaro, oppure seguire un famoso detective, mentre risolve questo caso, anzi perché no puoi essere il capitano di una nave e dare caccia una balena o a un tesoro, oppure sei il protagonista di una storia d’ amore e dovrai scegliere chi fra due amori vuoi seguire..
    Ecco qua sei nel pieno della lettura e ormai il mondo in cui eri cinque minuti fa, è svanito per incanto…
    Buon Viaggio e attento alle interferenzzzzz….zzz.z.z.z.z.z
    😉

    Un POT-POURRI di Calvino tratto da Se Una Notte d’Inverno un Viaggiatore e un pò di me…
    MANUALE PER LEGGERE UN LIBRO….

  8. a volte sono proprio acida, però capitemi, lo spirituale è un’altra cosa, i bei libri non devono per forza essere quelli che si vendono di più, eppure ci sono cascata anch’io, m’aggia accattata nà schifezz e mò con chi me la dovrei pigliare? Con l’angelo dei libri , è ovvio.

  9. E’ stato principalmente perchè dove compro i libri non vendono i libri di Gabriele La Porta ho chiesto e mi hanno guardato un pò storto, ma ancora ci sono diffidenze ideologiche?? Comincio ad avere un leggero sospetto ma caro proffi ma che ha combinato??? E’ nel libro rosso degli inquisitori????

  10. Una giornata all’insegna di Anima, Gabriele caro. Un abbraccio grande come il Mondo…

  11. Una Radiosa Buona Giornata a Tutti ed un Buon Augurale Buon Giorno al Nostro Carissimo Prof. Gabriele che continuamente ci pregia, con tante riflessioni che scaturiscono dalla luce sua magnifica persona 😀

    I libri che dovevo leggere erano già inscritti nella memoria del mio cuore, quelli che dovrò leggere sono già nel celato potenziale che le sincronicità mi porteranno a leggere.

    Spesso, la mia invisibile amorevole guida, il mio indefinibile Grandioso Orazio, mi suggerisce, cosa il mio cuore deve riscoprire, per quella visione che innalza l’essere che oltrepassa le apparenze di questa illusoria necessaria prigione che da qui, con un frammento di coscienza chiamiamo vita…

    Se in quegli indefinibile /indescrivibili /inimmaginabili divini remi, che compenetrano e si estendono in tutti gli universi fisici e non fisici, DOVE LO SPAZIO/ TEMPO NON ESISTE; allora è anche vero che ogni cosa è stata già pianificata, ed anche i libri e soprattutto la via pratica, saranno la nostra guida che ci condurranno al nostro essere multidimensionale e a tutto quello che è da apprendere in questa vita.

  12. ah RAFFI RAFFI RAFFI sei mai stato nei registri akashici???
    E’ fantastico, praticamente è come entrare in un albero.
    Una marea di libri ed il suo guardiano. Che diventi tu.Tu e tutte le tue “storie”. Si non piglio in giro nessuno.esiste veramente un posto così. E già qualcuno non vorrebbe che lo dicessi.Ma lo dico lo stesso.
    Il tuo nome è scritto in lettere VIVENTI sulla porta.Per questo mi è difficile ricordare.Ma una lettera me la ricordo.Corrisponde al modo ebraico di scrivere in corsivo. Lettere vive. Il linguaggio è rivelazione.

  13. (Forte quello che hai scritto Mel..il pannolone và bene in caso mi appassioni??)

  14. Ciao Carissima Grintosa Infinita Maaaaapppppppppppp
    dietro quel linguaggio, dietro quel simbolismo c’è tutta la nostra celata storia. Ma è anche vero che è stata scritta con I differenti CARATTERI DEL TEMPO, come è anche vero che nel suono, nelle vibrazioni che esse producono, in risonanza nel nostro cuore, possiamo sentire la voce del tempo in cui ci siamo intercalati e di cui abbiamo perso e mai perso la memoria…. Tutto questo ha a che fare con la legge dell’OTTAVA… dove tutto trova spazio e tempo per essere interpretata con la nostra biologica risonante sezione aurea che celata si mostra nella materia del nostro DNA…..

    In quanto all’entrare nell’abero, tanto è stato detto da Castaneda attraverso le incursioni/ESPLORAZIONI nei mondi INORGANICI…… COME ANCHE NEI TANTI CHE FORMANO QUESTA NOSTRA FETTA DI REALTA’…

  15. Poi per quando mi riguarda, a parte certe mie precedenti più consapevoli esperienze, spesso semicosciente, o inconsapevolmente già da tanto tempo volo attraverso gli iperspazi della mai anima…. Prova ne sono le sincronicità che spesso dopo, mi parlano di quello che già ho esplorato, che il cuore sa anche se la mente si rifiuta di accettare….. In quanto ai miei registri Akashici, essendo per mia scelta un libero errante esploratore/viaggiatore di ogni tempo , sono spassi/frantumati in innumerevoli piani di coscienza di questo come in altri più elevati incomprensibili piani multidimensionali del creato…

    Pressappoco quella ricerca del sé è come seguire il filo sparso da Arianna che, alla fine permise a Teseo di uscire dalla caverna, dal labirinto della sua stessa cieca mente razionale.

  16. si si Raffi non mi manca neanche l’ottavo chakra che ne sapevo che esistesse il viaggio è pressapoco così :

    però questo è solo un volantino pubblicitario 🙂 però molto simile sopratutto la parte spaziale.

    Poi non c’è “l’aura” che si forma ad una certa distanza dal capo.

    E che ne sapevo? Mah’ . Forse tuttosommato è meglio dirlo. Tanto sta a ciascuno provare da sè. se ne ha la capacità, la voglia , l’attitudine o semplicemente se gli capita, un’esperienza del genere , magari meglio se prima fa un pò di Kundalini qualche tempo prima, senza fretta, siamo troppo abituati ad ottenere tutto e subito, come se fossimo al supermercato del mistico, che poi non è una cosa terribilmente strana solo che insomma ..ebbeh’..bisogna provare senza paura perchè poi è un pò strano quello che succede. ma niente beh’ stavo per dire “di trascendentale” 😀 😀 invece lo è proprio trascendentale 😉
    Ricordatevi, il diavolo 😎 non ha mai il senso dell’umorismo, Fa una bella differenza non avere paura del nostro lato oscuro perchè quello ci aiuta, ma questa è un’altra questione.
    Il diavolo o chi per esso è un albero secco. Nient’altro. il limite fa crescere non limita mai a meno che ci si rifiuti di vederlo. Allora limita. Toccare il limite ..del cuscino…e andare oltre….
    Bonne nuit à tout le monde. Ronde ronde rond…ronf ronf ronf…zzzzzzzz

  17. …”Quando un uomo si dispone ad apprendere, deve impegnarsi quanto più è possibile, e i limiti del suo apprendimento sono determinati dalla sua stessa natura. Non c’è quindi ragione di parlare di sapere: la paura della conoscenza è naturale; la proviamo tutti e non c’è nulla che si possa fare per evitarla. Ma per quanto spaventevole possa essere l’apprendimento, ben più terribile è il pensiero di un uomo senza sapere.”
    (Castaneda, A scuola dallo stregone)

  18. “Un uomo si avvia verso il sapere come se andasse in guerra: perfettamente vigile, con timore, rispetto e assoluta sicurezza. Andare verso il sapere o in guerra in qualunque altro modo è un errore, e chi lo commette potrebbe non vivere abbastanza lungo per rimpiangerlo. Quando un uomo ha soddisfatto questi quattro requisiti – essere perfettamente vigile, provare timore, rispetto e un’assoluta sicurezza – non dovrà rendere conto di nessun errore; quando è in questa condizione, le sue azioni perdono la fallibilità delle azioni di uno stupido. Se l’uomo sbaglia, o subisce una sconfitta, avrà perso soltanto una battaglia e non dovrà pentirsi amaramente.”
    (E’ sempre Castaneda che te lo dice!)

  19. Ciao Carissima Maaaapppp
    Ti ricordo solo che i chakras sono 12 e che la Kundalini, (energia serpica bioloettrica) se conosciuta e saputa indirizzata; può proiettare bilocare l’essere oltre questo universo 😀

  20. Ciao Carissima Valeria,
    quanta saggezza antica ci è stata trasmessa attraverso un celato Sciamanico/Tolteco sapere… è la via di ogni guerriero che passa sempre per la via pratica…. 😀

  21. no,no… Dicevo, Raffaele, che devi cambiare “via” per andare a scuola… ehm… in guerra… se “spesso semicosciente, o inconsapevolmente già da tanto tempo voli attraverso gli iperspazi della tua anima”.
    Lo dice “praticamente” Castaneda che bisogna essere perfettamente vigli perchè le azioni perdano la fallibilità delle azioni dello stupido. Le sincronicità poi, se veramente sperimentate, legano lo spirito alla materia e “danno significato alle cose”. Vuol dire che quella strada che avevi praticamente intrapreso “non ha cuore”…, se il cuore non riesciva a parlare alla mente.
    Ciao!

  22. Non è forse il cuore
    colmo di corsi…
    Fiumi,…
    ove se natura s’inaridisce
    nulla più vi scorre…
    …tranne che Morte!!!

  23. e vabbuono raffi mò non è k facciamo gli impiegati del catasto dei chakra a me basta un numero di particella poi ti puoi prendere pure tutto il resto del foglio

  24. Carissimo Prof. Gabriele,
    mi scusi per queste mie parole, ma penso che, a volte sia anche necessario chiarire che trattenere o cercare di mantenere il buon senso, special modo, quando questo venga mal interpretato. Penso di non aver mai attaccato qualcuno così apertamente, semmai, mi si può incolpare di mie personali strane affermazioni, come anche a volte mi sono permesso solo di smontare certi radicati pensieri o di vederli da un altro punto di vista.

    BRAVA, SEI VERAMENTE BRAVA CARA VALERIA, FINALMENTE, ALLA FINE, CI SEI RIUSCITA A SMUOVERE UNA PICCOLISSIMA PARTE DEL MIO CONSAPEVOLE LATO OSCURO

    perché parli in questo modo?

    non pensi che questo tuo dire non produce proprio ma proprio niente alla via del vero sincero cuore?

    Non pensi che parlando in questo modo, non fai altro che alimentare proprio la via della discordia e rattristare il cuore di tanti cari amici e amiche di questa preziosa casa?

    Sei così al disopra della realtà ordinaria da conoscere veramente le esperienze e la via pratica degli altri?

    Non pensi che c’è un limite ad ogni cosa?

    Pensi proprio che io sia un cretino e non potrei mille volte contraccambiare, magari in modo volgare, magari con mio dialetto siciliano, e replicare con altrettante parole il tuo stesso affermare?

    Piuttosto, guardati da dentro come sei veramente, fai cadere le tue ILLUSORIE MASCHERE, e si sincera prima con te stessa e poi con gli altri , altrimenti tutto quello che dici è vano stupido arrogante orgoglio e nulla di più…. Se poi è questa la tua vera malevola natura, ti consiglio veramente di riflettere intensamente su queste mie parole….. SI RACCOGLIE QUELLO CHE SI SEMINA….

    Comunque, sappi che, oltre queste parole, nel mio cuore non c’è nessun rancore, ma purtroppo solo COMPASSIONE…..

    Comunque, benevolmente diciamo che, da questo momento io non ti citerò più e ti prego vivamente di fare lo stesso.

    Ciao

  25. certo, va bene tutto ciò che ti fa sentire a tuo agio!! 🙂

  26. certo Map , va bene tutto ciò che ti fa sentire a tuo agio!! 🙂

  27. Posso pure non piacere …
    Sono quello che si legge di me e considerato che a molti non piaccio, non vedo perchè dovrei togliermi quella maschera. Una maschera che non ho! Cerco di ragionare su quello che leggo… : se poi mi capita di controllare personalmente le fonti che tu, per esempio, citi ed interpreti, non puoi non lasciarmi esprimere il mio punto di vista, considerato che a te è permesso dilagare con il tuo. Siamo faccia a faccia, che problema c’è se ogni tanto siamo presenti alle balle che ci rifilano, a quello che si dice e ci diciamo? Parlavi di secoli di cecità della coscienza?
    Comunque ti chiedo scusa e ti ringrazio se non mi citerai più. Farò anche io lo stesso: non ti citerò più, poichè potremmo non capire quello che ha detto l’altro; non siamo in grado di interpretarci, ergo non portiamo maschere, ergo quello che ti dovevo dire l’ho detto a te e non a qualcun altro dietro il quale ti nascondi!
    Ciao obliante!

  28. Giusè ma all’anima e’ chi t’appiccia.
    Mel va bbuono se stong annura?
    Raf. dai.
    Val. eddai.

    Bea ma quann’ è che ce fai nù fax? Ma ssi turnata mò ..o no?
    O’ Tea si ma FRIDD. Assaje . FA CAVERE. translation:

    Joseph what the heck does it mean this “death” thing…? what are you messing around ??? Naughty boy.
    Melinsadre it’s nice if I am naked? It’s oK? Do you mind??
    Raphael von Catania don’t scramble the eggs!!!(non strapazzare le uova)
    Valeriana YOU REALLY are not Valeriana at all…I need some sleep. Eddai.
    Tea I NEED SOME TEA RIGHT now COLD PLEASE. Tx.
    Bea what the son of a bitch did you find out there you still are not blogging??Ehi! answer me. We need the fairy queen (abbiamo bisogno della regina delle fate)

    Vi offro un caffè domani al bar. Fatevi trovare.

  29. conoscete i knackebrod dell’IKEA quelli tondi ? Ecco l’uso che se ne fa in Svezia…

  30. knäckebröd.=pane secco croccante insomma gallette per galletti… 🙂

  31. così festeggiamo l’IVA al 21 per cento!!!

  32. un pezzo per volta e rimaniamo accussì.

  33. Riposo
    nella terra
    Come volatile
    solco il mare
    di sponda in
    sponda…
    Settembre
    Settembre
    ecco il mese
    ove l’invidia
    dalle coste
    rendermi
    vuol la morte
    son cacciatori
    sazi di carne
    ma non d’invidia
    né di morte…
    sorridono
    trofeo per
    loro…
    Razza Umana
    Cosi si fan
    chiamare…
    Son Demoni
    d’ogni creato
    Son Morte

  34. Caro Giuseppe, toccanti parole. Grazie. Baci

  35. LIBRI
    Tutti i libri del mondo
    non ti danno la felicità,
    però in segreto
    ti rinviano a te stesso.
    Lì c’è tutto ciò di cui hai bisogno,
    sole stelle luna.
    Perché la luce che cercavi
    vive dentro di te.
    La saggezza che hai cercato
    a lungo in biblioteca
    ora brilla in ogni foglio,
    perché adesso è tua.

    Hermann Hesse da La felicità, versi e pensieri

    CANZONE DI VIAGGIO

    Sole, brilla adesso dentro al cuore,
    vento, porta via da me fatiche e cure!
    Gioia più profonda non conosco sulla terra,
    che l’essere per via nell’ampia vastità.

    Verso la pianura inizio il mio cammino,
    sole mi fiammeggi, acqua mi rinfreschi;
    per sentire la vita della nostra terra
    apro tutti i sensi in festa.

    Mi mostrerà ogni giorno nuovo,
    fratelli nuovi e nuovi amici,
    finché senza dolore ogni forza loderò,
    e di ogni stella sarò ospite e amico.

    Hermann Hesse da La felicità, versi e pensieri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...