“Appunti”

Sentite, carissimi, le parole di Dario Bellezza (1944-1996), e la verità degli ultimi versi di questa lirica:

Appunti

Non m’accende amore.
Più non m’incanta il dolore.
Senza pietà è mia vita.
Passano i giorni e grida

l’anima mia smarrita.

Forse la giovinezza
è camminando.
Nel buio della notte
la tempesta s’ascolta
lacrimando.

Di notte al tavolino, per morire

decisi di mai più scrivere
ma ricordare vivendo
gli amori di un tempo.

Chi vive di ricordi
s’innamora!

[1987]

Dario Bellezza, in “POESIE D’AMORE DEL NOVECENTO”, Oscar Mondadori, 2008.

Annunci

Natura e umanità

Sopra: Michael Maier, “Nutrix ejus terra est.”, incisione dall'”Atalanta Fugiens“, 1618

Il dominio dell’uomo consiste solo nella
conoscenza: l’uomo tanto puo’ quanto sa; nessuna
forza puo’ spezzare la catena delle cause naturali;
la natura infatti non si vince se non ubbidendole.

FRANCESCO BACONE (1561-1626)