Il ventre dell’architetto

10 Risposte

  1. ..”Il fatto che quasi tutti i capolavori della prima stagione del movimento moderno siano edifici immersi nello scenario naturale o in ambienti indifferenziati (basta pensare alla casa Sulla Cascata, alla Villa Savoye, al padiglione miesiano di barcellona, alla Torre Einstein di Mendelsohn al Bauhaus di Gropius e via dicendo) mette in evidenza la quantità e la qualità dei problemi di cui si è fatto carico la terza generazione degli architetti moderni.
    Se si prova per ipotesi a trasportare nel cuore della città uno dei capolavori dell’architettura moderna l’effetto sconvolgente che ne deriva potrà definirsi, come è stato fatto, “surrealismo urbano” .Un accostamento del genere, chiuso a ogni genere di colloquio ambientale (anche a quello dell’opposizione netta, che richiede pur sempre il possesso di un embrione di linguaggio comune) non poteva soddisfare le esigenze di chi pensava alla città comne un fenomeno controllabile razionalmente e poneva il quesito di uno studio teorico del problema dell’accostamento tra antico e nuovo”….
    da saggi tascabili laterza
    Portoghesi, “Le inibizioni dell’architettura moderna pag. 65”

  2. Grazie Proffi Grande!!!!!!!!!!!!!!!! buon Ferragosto di tanto affetto ……….

    IL MIO BRANO PREFERITO AL MONDO!!!!!!!!!!!!!!!!!!! GRAZIE……… MILIONI DI VOLTE:::::::: MI FA VOLAREEEE …MILIONI DI BACI 😉

  3. ………… 🙂 e guarda caso……… 😉 oggi il pareo che ho scelto di indossare è proprio di questo colore.. 🙂 amato prof…..di Anima !!

  4. dopo tante titubanze…

  5. ” Retta” …..la Strada dell’Architetto……..

  6. Prof….una deliziosa fiaba nera in stile Tim Burton che sicuramente merita di essere vista e che fa riflettere molto…in interiore homine!

    H&K into the nite….cuz I luv U!!! 😉

  7. “Geoarchitettura”, cara Map architect, non so se tu lo abbia già letto, e’ uno dei testi di architettura più coinvolgenti. Baci baci

  8. Cara Tea, grazie a te, ne sono felice. Auguri di cuore!

  9. allora lei è per l’architettura organica?
    Ha letto “Maledetti Architetti ” di Tom Wolfe?
    A proposito di Le Corbusier :
    “Le Corbusier. Il signor Purismo. insegnava a diventare grandi architetti senza mai costruire edifici, costruì lui, la Città Radiosa dentro il proprio cranio” 😉
    Poi discutiamo delle opere direttamente, di come sono fatte, guardiamo i progetti, i collegamenti con ciò che sta intorno, la funzione e lo “spazio” che si lascia a disposizione dell’individuo che ne fruirà.Spazio per il pensiero libero, e non gabbia dell’ego del progettista, una cosa assai difficile da ottenere.

  10. Caro Brunello, una storia di commovente tristezza, che rappresenta tutti coloro i quali vogliono abbattere gli steccati… Tutti coloro i quali solo viaggiatori della via del Cuore. Buona giornata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...