Ponte “alchemico”

…quando cominciai a capire l’alchimia mi resi conto che rappresentava il legame storico con lo gnosticismo, e che perciò c’era una continuità tra il passato e il presente. Fondata sulla filosofia naturale del medioevo, l’alchimia costituiva il ponte verso il passato, con lo gnosticismo, e verso il futuro con la moderna psicologia dell’inconscio.

Carl Gustav Jung, “Ricordi Sogni Riflessioni”, BUR, Milano 1998

5 Risposte

  1. Uno spumeggiante week-end per te, Gabriele caro e… tanti tanti baci!!!

  2. Immenso, oltre il tempo Jung, un arcobaleno tra il passato ed il futuro.
    Buon Ferragosto a tutti ed a Lei, caro Prof., tre volte grazie!

  3. Cara Anna,
    tre volte grazie anche a te e un Ferragosto di spezie ed iridescenze!

  4. Grazie, anche a te caro Luigi!

  5. A lungo il mio verde abisso ristette a contemplare gli obliati segreti dell’alchemica porta dei giardini di Piazza Vittorio…un’evanescente speranza mi aveva indotto a tentare di penetrarne il mistero…ma, alfine, mi accorsi che era la porta medesima (paradosso borgesiano) a tentare di addentrarsi presso le mie voragini…i suoi gatti e i suoi Bes guardiani non facevano che osservarmi e osservarmi…una muta estasi dei sentieri dell’oltre…e dove essi, dunque, risiedevano??? Al di là dell’antico passaggio o piuttosto nelle ben più arcane profondità della mia anima???

    Caro Gabriele, ti seguo sempre con commozione.
    Un inchino!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...