A proposito di baci I

Auguste Rodin, “L’eterna primavera”, 1884

Se ti faccio torto baciandoti,
se pensi che sia una violenza,
puniscimi con la stessa violenza:
anche tu dammi un bacio.

Stratone, in “Antologia Palatina“, XII, 188, Biblioteca Universale Rizzoli, 2000

Annunci

14 Risposte

  1. E sto abbracciato a te
    senza chiederti nulla, per timore
    che non sia vero
    che tu vivi e mi ami.
    E sto abbracciato a te
    senza guardare e senza toccarti.
    Non debba mai scoprire
    con domande, con carezze,
    quella solitudine immensa
    d’amarti solo io.

    Pedro Salinas

  2. Nel silenzio della notte
    io ho scelto te.
    Nello splendore del firmamento,
    io ho scelto te.
    Nell’incanto dell’aurora,
    io ho scelto te.
    Nelle bufere più tormentose,
    io ho scelto te.
    Nell’arsura più arida,
    io ho scelto te.
    Nella buona e nella cattiva sorte,
    io ho scelto te.
    Nella gìoia e nel dolore,
    io ho scelto te.
    Nel cuore del mio cuore,
    io ho scelto te.

    S. Lawrence

  3. Toglimi il pane, se vuoi,
    toglimi l’aria, ma
    non togliermi il tuo sorriso.

    Non togliermi la rosa,
    la lancia che sgrani,
    l’acqua che d’improvviso
    scoppia nella tua gioia,
    la repentina onda
    d’argento che ti nasce.

    Dura è la mia lotta e torno
    con gli occhi stanchi,
    a volte, d’aver visto
    la terra che non cambia,
    ma entrando il tuo sorriso
    sale al cielo cercandomi
    ed apre per me tutte
    le porte della vita.

    Amor mio, nell’ora
    più oscura sgrana
    il tuo sorriso, e se d’improvviso
    vedi che il mio sangue macchia
    le pietre della strada,
    ridi, perché il tuo riso
    sarà per le mie mani
    come una spada fresca.

    Vicino al mare, d’autunno,
    il tuo riso deve innalzare
    la sua cascata di spuma,
    e in primavera, amore,
    voglio il tuo riso come
    il fiore che attendevo,
    il fiore azzurro, la rosa
    della mia patria sonora.

    Riditela della notte,
    del giorno, della luna,
    riditela delle strade
    contorte dell’isola,
    riditela di questo rozzo
    ragazzo che ti ama,
    ma quando apro gli occhi
    e quando li richiudo,
    quando i miei passi vanno,
    quando tornano i miei passi,
    negami il pane, l’aria,
    la luce, la primavera,
    ma il tuo sorriso mai,
    perché io ne morrei.

    Pablo Neruda

  4. Baciano i monti l’altissimo cielo e l’onde si abbracciano fra loro; sorella fiore non sarebbe perdonata se disdegnasse suo fratello fiore; e la luce del sole abbraccia la terra e baciano il mare i raggi della luna: ma se tu non mi baci, a che vale tutta quest’opera soave? Percy Bysshe Shelley
    Passione intensa , amore folle , erotismo e travolgente esaltazione spirituale ……Che meraviglia , Rodin erotico!
    Baci baci

  5. Bello stratagemma, quello di Stratone…!

  6. Grazie, cara Melusina delle emozioni che tramite il grande Neruda ci doni. Baci baci

  7. Hai proprio ragione, cara CHE. “Gaudiosi stratagemmi”. Baci baci

  8. Abbrabaci a te, cara Maria!

  9. La cosa più importante e’ che tu abbia scelto noi, cara Melusina!

  10. E successo a me oggi a pranzo con una cara amica! E lei si era arrabbiata! Le ho detto che se la cosa l’aveva trovata disdicevole per vendicarsi poteva darmi anche lei un bacio che io non mi sarei arrabbiato! Alla fine gliene ho dato un altro! E di fronte alla violenza ha preferito sorridere!
    (Comunque questa sera ritorna a cena da me….quante storie queste donne per un bacio!!!!!)

  11. HO BACIATO

    Ho baciato le tue labbra
    sotto l’azzurro infinito,
    d’un cielo terso,
    mentre il vento
    accarezzava leggero
    l’erba, i fiori
    ed i nostri sorrisi.
    Il profumo dei fieni
    appena tagliati
    si confondeva
    col sapore della tua pelle
    calda e languida.
    Ed io ti guardavo,
    in silenzio,
    ti scrutavo
    nel profondo
    i pensieri
    quasi a leggere
    nei tuoi occhi
    il senso
    del tuo amore
    per me.

    Santoro Salvatore Armando
    (Aosta 18.2.1977)

  12. W. Shakespeare- Romeo e Giulietta, Scena V, Verona la casa dei Capuleti
    […]
    Romeo : (A Giulietta, prendendole la mano)
    Se con indegna mano
    profano questa tua santa reliquia
    (è il peccato di tutti i cuori pii),
    queste mie labbra, piene di rossore,
    al pari di contriti pellegrini,
    son pronte a render morbido quel tocco
    con un tenero bacio.

    Giulietta:
    Pellegrino,
    alla tua mano tu fai troppo torto,
    ché nel gesto gentile essa ha mostrato
    la buona devozione che si deve.
    Anche i santi hanno mani, e i pellegrini
    le possono toccare, e palma a palma
    è il modo di baciar dei pii palmieri.

    Romeo:
    Santi e palmieri non han dunque labbra?

    Giulietta:
    Sì, pellegrino, ma quelle son labbra
    ch’essi debbono usar per la preghiera

    Romeo:
    E allora, cara santa, che le labbra
    facciano anch’esse quel che fan le mani:
    esse sono in preghiera innanzi a te,
    ascoltale, se non vuoi che la fede
    volga in disperazione.

    Giulietta:
    I santi, pur se accolgono
    i voti di chi prega, non si muovono

    Romeo:
    E allora non ti muovere
    fin ch’io raccolga dalle labbra tue
    l’accoglimento della mia preghiera.
    (La bacia)
    Ecco, dalle tue labbra ora le mie
    purgate son così del lor peccato

    Giulietta:
    Ma allora sulle mie resta il peccato
    di cui si son purgate quelle tue!

    Romeo:
    O colpa dolcemente rinfacciata!
    Il mio peccato succhiato da te!
    E rendimelo, allora, il mio peccato.
    (la bacia ancora)

    (Dal sito: http://www.liberliber.it/biblioteca/s/shakespeare/romeo_e_giulietta/pdf/romeo__p.pdf )

    …Quando Romeo scoprirà che la fanciulla è una Capuleti, dirà tra sè:
    – Ella è una Capuleti!… Ah, duro prezzo
    ch’io sarò tratto a pagare per questo!
    Do in pegno la mia vita a una nemica!
    […]

  13. […] “A proposito di baci I” Like this:LikeBe the first to like this […]

  14. […] “A proposito di baci I”; “A proposito di baci II” Like this:LikeBe the first to like this […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...