Dall'”Antologia di Spoon River”

Ernest Hyde
La mia mente era uno specchio:
vedeva ciò che vedeva, sapeva ciò che sapeva.
In gioventù la mia mente era solo uno specchio
in un vagone che correva veloce,
afferrando e perdendo frammenti di paesaggio.
Poi con il tempo
grandi graffi solcarono lo specchio,
lasciando che il mondo esterno penetrasse,
e il mio io più segreto vi affiorasse,
poiché questa è la nascita dell’anima nel dolore,
una nascita con vincite e perdite.
La mente vede il mondo come cosa a sé,
e l’anima unisce il mondo al proprio io.
Uno specchio graffiato non riflette immagine,
e questo è il silenzio della saggezza.
Edgar Lee Masters

12 Risposte

  1. Parsifal comprende il segreto per raggiungere il Graal, giunge all’intuizione, nel momento in cui «è appeso» e ciò che era sopra è sotto… “La saggezza arriva capovolgendo i termini del ragionare ordinario, modificando completamente la cultura, la mo­rale, i luoghi comuni”.

    …Il risveglio di fronte all’evento: Haiku…
    […] In Oriente lo specchio è vuoto: è il simbolo del vuoto stesso dei simboli. “Lo spirito dell’uomo perfetto – dice un maestro del Tao – è come uno specchio. Non afferra nulla ma non rigetta nemmeno nulla. Riceve ma non conserva.”
    Lo specchio, dunque, non intercetta che altri specchi, e questa riflessione infinita è il vuoto stesso, che è la forma. Così lo haiku ci fa rimemorare ciò che non ci è mai capitato; in esso noi riconosciamo una ripetizione senza origine, un evento senza causa, una memoria senza persona, una parola senza ormeggi.” (tratto da “L’impero dei segni” di R. Barthes)

    …La forma: “La nascita dell’anima nel dolore”

  2. Un abbraccio a tutti nel blog. Vado in vacanza.
    Un abbraccio al Prof & C. A presto.

  3. Buone vacanze cara Valeria 🙂

  4. Ricambio di cuore il tuo abbraccio cara Valeria….
    A presto,
    con affeto, Bea!

  5. Buone Rigeneranti/Distensive/Festose/Allegre/Spensierate/Amorevoli/Passionevoli Vacanze Carissima Valeria…

  6. Carissimo Gabriele e carissimo voi tutti del blog, come state?
    Spero vi ricordiate di me (almeno gli utenti più “datati”…)
    Un abbraccio.

    P.S. Prof. Gabriele – cappellaio – matto ti ho mandato una mail…Spero tu possa leggerla…
    Grazie di cuore
    Moreno

  7. Bentornato carissimo Moreno! Come stai? Spero bene. La leggerò quanto prima. Grazie di essere tornato a far parte di questo spazio

  8. Carissimo Moreno,
    come stai?
    ….è stato bellissimo aprire il blog e rileggere il tuo nome!!!
    Mi sei mancato tantissimo, tu, le tue meravigliosoe perle di poesie e i tuoi commenti!!!
    Spero che rimarrai qui a casa-blog!
    Con tanto affetto, Bea.

  9. Caro Prof.
    oggi il mio pensiero, con il ritorno di Moreno, è volato a tutte quelle persone amiche che in tanti e tanti mesi (anni) sono “passate” da casa-blog: alcuni di noi vanno e vengono, altri forse ci seguono solo in Anima, altri forse torneranno, ….cmq sia ognuno di quetsi amici a modo suo mi ha donato qualcosa di sè, del suo cuore e della sua anima…sono stati tutti amici molto speciali ed unici per le loro qualità personali, per la loro bontà d’animo e il loro dare senza sosta.
    in partciolare, e non me ne vogliano gli altri, mando un grosso grosso bacione e con il cuore saluto Marinariannachiara, Amalia e Massi!
    Un affettuosssimo e solare abbraccio anche te caro prof.!

  10. Cara Bea,
    hai ragione, e molto di più. Attraverso te ringrazio tutti coloro che hanno costruito mattone su mattone questo spazio! Grazie, grazie, grazie

  11. Carissima Bea e carissimo Gabriele,
    Grazie di cuore per la rinnovata accoglienza ed il bentornato. Ma in realtà non me ne ero mai andato, il mio spirito – Anima non si era mai allontanato da voi tutti. Ognuno di noi ha contribuito alla crescita del temenos. Allora…sono io a darvi il bentornati. Grazie.

    Per Bea…Non ho mai dimenticato la dolcezza delle tue parole – nuvole.
    Anche tu mi sei mancata. Ma ho sempre visitato il blog in questo tempo trascorso e abbandonato, e ho sempre notato la tua presenza costante. Sei una pietra del temenos. Una pietra di vento sorgivo.
    Spero tu stia bene.
    Un abbraccio

  12. Carissimo Moreno,
    come tutti, e poi se hai sgeuito il blog in anima avrai letto di alcuni peridoid burrascosi che ho attraversato. Diciamo che ora sto nella fase della “reazione”. Sto cercando di rialzarmi dalle mie ceneri e….comincio a vedere di nuovo l’orizzonte!
    Queste ultime settimane mi hanno dato così tanti insegnamenti di vita che…ancora ne sono stupita!
    Cmq la cosa più importante che ho capito è che devo pensare un pò di più a me stessa perchè se non ritrovo la serenità che ho perso non posso pensare di portare pace dove c’è rabbia….e poi ho compreso anche quando una persona arriva la si deve accogliere con affetto, ma quando per qualunque motivo parte, la si deve lasciare partire….poi le forze dell’universo faranno il resto….quello che è “scritto”…e magari un giorno le nostre strade si reincotreranno, chissà!
    Tu non immagini la felicità che provo nello scriverti e nel sapere che sei di nuovo qui!
    Spero tu stia bene.
    Un bacionee

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...