Felicità divina

Sopra: Apollo di Veio, attribuita allo scultore etrusco Vulca e conservata nel Museo nazionale etrusco di Villa Giulia di Roma

La felicità rende uguale agli dei.

Epicuro in “Aforismi sull’ottimismo”, GIUNTI Demetra, Firenze, 2005.

13 Risposte

  1. …ma è “attraversando” il dolore che l’essere umano entra in contatto con la Bellezza ed approda al Divino.

  2. Un risveglio nel Sole, Gabriele caro. Ti abbraccio forte!

  3. A proposito di Apollo

    “Apollo fu temuto dalla Grecia ancor prima di nascere. Le terre che egli attraversò nel ventre della madre tremavano al pensiero di vederlo calcare il loro suolo… Una fama terribile lo circondava : era un dio tenebroso, sfrenato, empio, accecato. L’aggettivo che lo definiva – atasthalos – era lo stesso che veniva applicato ad Achille che infuria sul cadavere di Ettore.. Qui sta il paradosso supremo dello spirito greco. Apollo non conosceva nessuna delle virtù che da lui vennero chiamate “apollinee”. Era violento, sfrenato, peccatore, assassino. Pieno di eccesso e dismisura. Eppure proprio lui impose agli uomini l’equilibrio nella morale, il rispetto del limite, la quiete dello spirito, la misura, il gesto che pacifica, l’armonia sovrana della cetra…La sua luce accettò la notte : condivise l’oracolo che aveva sconfitto, ne sfruttò le forze immense, le assimilò; allargò ol suo regno e andò oltre se stesso senza rinunciare alla propria forma.Come disse Eraclito annunciò l’armonia tra gli estremi : la sua luce assorbiva la notte…” – Pietro Citati (oggi su il Corriere della Sera)

    Forse dopo queste parole rileggendo “La nascita della tragedia” di Nietzsche avrei di quella una diversa prospettiva interpretativa…

    Buonadomenica.

  4. Grazie, Winah, ti ringrazio di questo importante contributo. Le tue sono parole importanti e significative… per me, in questo, è stato determinante leggere “La nascita della filosofia” di Giorgio Colli…
    Buona domenica

  5. Grazie, caro Luigi, del tuo augurio apollineo. Buona giornata

  6. Il dolore è una porta verso la Sophia, cara Valeria!

  7. bellissimo Apollo che incanta con la Felicità

  8. Prego Professore… Ho letto Colli “la nascita della filosofia”, però francamente Nietzsche l’ho trovato personalmente più “scardinante”, profondo… a riguardo…
    ..grazie a lei per tutto quello che pubblica nel blog…

    Saluti

  9. …Oltre gli steccati dell’Ego. Compassione.
    Grazie, prof!

  10. Solo la luce che uno accende a se stesso, risplende in seguito anche per gli altri.”Schopenhauer
    secondo me, anche la tranquillità dell’anima e la ricerca della pace, che sfuggono al caos di una vita sociale frenetica e a volte solo esteriore, ma soprattutto l’AMORE,dopo aver patito davvero…..
    Mai si è troppo giovani o troppo vecchi per la conoscenza della felicità»diceva Epicuro.Un abbraccio , grande Gabriele .
    Valeria ci sentiamo? Ciao

  11. Sono sempre io , Maria Allo (NUGAE 11)

  12. Ho letto, ho letto, cara Maria-Nugae 11 ! Già in passato sei entrata con il nome Nugae11. Ho fatto visita al tuo blog. Un abbraccio e a presto.

  13. Cara Valeria e Nugae11,
    grazie dei vostri raggi interiori. Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...