Ed è subito sera

Ognuno sta solo sul cuor della terra

trafitto da un raggio di sole:

ed è subito sera.

Salvatore Quasimodo

Annunci

15 Risposte

  1. La poesia lascia spazio all’inganno del tempo

  2. Caro Gabriele, se vuoi comprare il settimanale “oggi”, una mia lettera è stata pubblicata. La solitudine si può superare se come sostiene Seneca, “la troviamo nel nostro senso della vita”. Un saluto profondo.Rosa. Ti invio questa poesia scritta da me.
    “Il cuore”
    Lampi velenosi
    segnano la vita
    in un tormento perenne.
    Quanta forza è necessaria!
    Eppure la luce è nei nostri pensieri,teneri ricordi
    celati in un tempo lontano.
    Ogni storia ci appartiene come pietre
    scavate dai torrenti,come i boschi che ci
    avvolgono. Ciao e baci, baci.

  3. Caro Gabriele, se vuoi comprare il giornale “Oggi”, è stata pubblicata una mia lettera. La solitudine è come sostiene Seneca “qualcosa che si verifica in noi”. T’invio una poesa scritta da me
    “Il cuore”
    Lampi velenosi
    segnano la vita
    in un tormento perenne.
    Il cuore scoppia,
    la disperazione sale…
    Eppure la luce è nei nostri pensieri,
    teneri ricordi celati
    in un tempo lontano.
    Ogni storia ci appartiene
    come le pietre scavate dai torrenti.
    Un abbraccio profondo e baci. Rosa

  4. Cara Rosa, grazie per la segnalazione e per la bella poesia che mi hai inviato. Un abbraccio anche da parte mia. Baci baci

  5. Ciao e grazie, insieme riusciremo a fare grandi cose per tutti e per me. Rosa, baci,baci.

  6. Io, invece, credo che… :
    “…come l’edificio senza fondamenta di questa visione, le torri ricoperte dalle nubi, i palazzi sontuosi, i templi solenni, questo stesso vasto globo, sì, e quello che contiene, tutto si dissolverà.
    Come la scena priva di sostanza ora svanita tutto svanirà senza lasciare traccia.
    Siamo fatti anche noi della materia di cui son fatti i sogni;
    e nello spazio e nel tempo d’un sogno è racchiusa la nostra breve vita…” (La tempesta – atto IV- Shakespeare)

  7. avvolte la solitudine, ci assale quando non diamo ascolto alla richiesta della nostra anima! Cioè pur nelle piccole cose di questa nostra quotidianità, ci mostra indicandoci la nostra via, per scoprire che la solitudine spesso è il non ascolto deciso da noi! non so se ho reso l’idea, spero di si?? eeeheeehe ;-)??!

  8. Buon pomeriggio Prof.
    La solitudine e la brevità della vita, sono cose da
    non perdere mai di vista durante il nostro cammino, se
    vogliamo almeno in parte attenuare il dolore e la paura che la
    morte ci procura.

    Un saluto caro
    Mistral

  9. Non ascoltare l’altro perchè è stato spezzato un legame di fiducia… Non ascoltare l’altro perchè di questi non si conserva memoria: la sua Immago viene rifiutata dalla ratio che “non crede” all’esistenza di Anima. Chi “crede” non è mai solo.

  10. Cara Mistral, va bene così. Baci baci

  11. un piccolo pensiero a Gabriele e agli amici del Blog,

    Nicola

  12. Grazie, Nicola. Baci

  13. la poesia di quasimodo è senza tempo…
    rappresenta la cinica constatazione dell’Essere al di la dei congegni mentali. Un richiamo alla realtà in cui la solitudine ma rappresenta la condizione congenita sotto la quale si svolge il nostro cammino di uomini..
    eppure il nostro bisogno di condivisione si fa lacerante..

  14. E’ vero, la condivisione è un elemento che non deve mai mancare. Baci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...