Seguire il cuore

Siamo i viaggiatori dell’anima, racchiusi in un cuore che vaga nel cosmo alla ricerca di una stella cometa per scoprire la vita.

Giovanni Gocci

51 Risposte

  1. Solo seguendo il cuore si vive la vita e solo seguendo il cuore camminiamo sulla strada del nostro destino…e solo seguendo il cuore possiamo trovare il modo giusto di amare….e trovare l’Amore.

  2. Una Buona Serata Carissimo Prof. Gabriele

    Come ogni inconsapevole/consapevole figliol prodigo, siamo viaggiatori cosmici racchiusi in tanti gusci in cui l’anima è la preziosa memoria storica che raccogliamo in ogni tempo alla ricerca di noi stessi dimentichi di essere stati i co-creatori degli universi interiori ed esteriori della creazione….

  3. Nel silenzio della notte
    io ho scelto te.
    Nello splendore del firmamento,
    io ho scelto te.
    Nell’incanto dell’aurora,
    io ho scelto te.
    Nelle bufere più tormentose,
    io ho scelto te.
    Nell’arsura più arida,
    io ho scelto te.
    Nella buona e nella cattiva sorte,
    io ho scelto te.
    Nella gioia e nel dolore,
    io ho scelto te.
    Nel cuore del mio cuore,
    io ho scelto te.

    Charles S. Lawrence

  4. In verità
    siamo una sola anima,
    tu e io.
    Appariamo e ci nascondiamo,
    tu in me, io in te.
    Ecco il significato profondo
    della mia relazione con te.
    Poiché fra te e me non esistono
    né tu, né io.
    Siamo al tempo stesso
    lo specchio e il volto.
    Siamo ebbri della coppa eterna.
    Siamo il balsamo e la guarigione.
    Siamo l’acqua di giovinezza
    e colui che la versa.

    Rumi

  5. E’ sulla stessa rotta della stella, quel cuore. Si incontreranno. Come è vero che l’illuminazione, raro evento, è la strada che passa tra tutti gli opposti estremi per ricongiungersi con la vita vera.

  6. Per voi , cari e per il grande prof….Baci baci

    ALTRO RESPIRO

    Sopra il filo del pensiero
    saettano staffili inusitati ombra e luce
    e quando un’ombra svanisce
    la luce che indugia
    diventa ombra per altra luce
    In ginocchio accolgo
    il cappio cigolante
    intreccio invisibile che mi oltrepassa e tiene
    Occulta scaturigine da precipizi azzurri
    infrange sommità assolate
    che vergano parole d’ambrosia
    su foglie e radici
    inizio e fine
    come Cristo in croce

    M.Allo

  7. esistono le paure immotivate? secondo me no, che brutto modo di chiamare alcune forme di visoni definite malattie!? “PAURE IMMOTIVATE”…

  8. (…Finalmente a casa…)

    “La via del cuore è la via del coraggio. E’ vivere nell’insicurezza, è vivere nell’amore, nella fiducia. E’ muoversi nell’ignoto. E’ lasciare il passato e permettere che il futuro sia. Coraggio è muoversi su sentieri pericolosi. La vita è pericolosa. Solo i codardi evitano il pericolo.
    Ma in questo caso sono già morti. La persona che è viva, veramente viva, estremamente viva, si muoverà sempre nell’ignoto. Correrà il rischio. Il cuore è sempre pronto a correre il rischio.
    Il cuore è un giocatore d’azzardo. La testa è un uomo d’affari.”
    (Osho)

  9. Rafeluzzu… saracino del mio cuore , tu non ci crederai, quanto mi viene pesante e difficile contraddirti , perchè sei una persona di grande umanità .

    NEI TUOI RIGUARDI, NUTRO GRANDISSIMO AFFETTO, NON COME RICERCATORE COSMICO, NE’ COME STUDIOSO, NE’ COME PENSATORE… , ANZI NON CONDIVIDO.

    MA PERCHE’ SEI UN RAPPRESENTANTE DI PACE, GUERRIERO DI RAZZA, IN QUANTO NON VIOLENTO E ARCHETIPO DEI MENO FORTUNATI.

    Ieri, hai pubblicato questo scritto :

    ” ….. , siamo viaggiatori cosmici racchiusi in tanti gusci in cui l’anima è la preziosa memoria storica che raccogliamo in ogni tempo alla ricerca di noi stessi dimentichi di essere stati i co-creatori degli universi interiori ed esteriori della creazione ”

    1) MA STI CAXXX… DI GUSCI DI CUI PARLI… CHE COSA SONO…?

    LA VITA DELL’ UOMO E’ UN CONTINUO CAOS INTERIORE …. , CI MANCANO SOLO I TUOI I GUSCI… , per fare la frittata.

    A Map, tempo fa, hai detto: ” la gente, non mi capisce… .”

    NON HO CAPITO, CHE DOVREBBE CAPIRE… .

    2) POI CONTINUI : ” L’ ANIMA E’ UNA MACCHINA POLAROID, ALLA RICERCA DI RICORDARE CHE NOI SIAMO STATI CREATORI DI UNIVERSI”

    Insomma secondo la tua sapienza, gli universi interiori ed esteriori sono stati creati dall’ uomo, NON DA DIO.

    LA TUA CONOSCENZA ESCLUDE LA CONOSCENZA.

    AMAREZZA E OSCURITA’, E’ QUELLO CHE MI TRASMETTI

    Il post che hai scritto, l’ altro giorno, a Beatrice, ERA SENZA VIA D’ USCITA, SENZA DIREZIONE E SENZA SPERANZA.

    Bea è immortale, possiede la DIREZIONE della Luce, non delle tenebre.
    La tenebra, quando incontra Bea, non può nulla, si trasforma in Luce.

    Tutti i tuoi post, in realtà, vivono nell’ ombra della SACRALITA’ DIVINA, LA CUI MANCANZA genera nell’ assetto cosmico – umano , l’ angoscia, la disperazione e la paura.

    Il tuo sistema interiore celebra la morte al posto della vita.

    Il segreto, invece, è che la vita vinca sulla morte; la paura si trasformi n coraggio, la disperazione in gioia; la menzogna in verità; la guerra in pace; la sconfitta in vittoria.

    CARO RAF, IL TUO DIO NON ESISTE, E’ UN OMBRA ! E’ UN DIO IRRICONOSCONOSCIBILE… .

    I TUOI STUDI APRONO IL VARCO AL CAOS INTERIORE.

    TUTTAVIA, TU, CON I TUOI DISCORSI COSMICI, SEDUCI I MIGLIORI, OSSIA COLORO CHE VOGLIONO LIBERARSI DAL PROPRIO DOLORE, DARE UN SENSO DI VITTORIA ALL’ ESISTENZA .

    SONO ALLA RICERCA DEL VERO GUARITORE DEL MONDO E DEL SUO INTOCCABILE PRINCIPIO SOLARE, CHE TU CONTINUAMENTE AVVERSI.

    CHI TI SEGUE, SI PERDE, CHI SI DISSOCIA SI SALVA

  10. Seguir con gli occhi
    un airone sopra il fiume e poi
    ritrovarsi a volare
    e sdraiarsi felice
    sopra l’erba ad ascoltare
    un sottile dispiacere
    E di notte passare con lo sguardo
    la collina per scoprire
    dove il sole non fa rumore
    e guidare come un pazzo a fari spenti
    nella notte per vedere
    se poi e’ tanto difficile morire
    E stringere le mani per fermare
    qualcosa che
    e’ dentro me
    ma nella mente tua non c’e’
    Capire tu non puoi
    tu chiamale se vuoi
    emozioni
    Uscir nella brughiera di mattina
    dove non si vede a un passo
    per ritrovar se stesso
    Parlar del piu’ e del meno
    con un pescatore per ore ed ore
    per non sentire che
    dentro qualche cosa muore
    nascere un giorno una rosa rossa
    E prendere a pugni un uomo
    solo perche’ e’ stato un po’ scortese
    sapendo che quel che brucia non son le offese
    E chiudere gli occhi per fermare qualcosa che
    e’ dentro me
    Ma nella mente tua non c’e’
    Capire tu non puoi
    tu chiamale se vuoi
    emozioni
    tu chiamale se vuoi
    emozioni.

    Lucio Battisti

  11. penso caro Luigggi che non dovresti martellare in questo modo il caro Raffaele, che ha il solo torto di voler comunicare qualcosa che è difficile (!!!) da comunicare.
    Lui ha le sue idee tu le tue cca’ nisciuno è fesso..ognuno sa decidere dà sè che pensare, l’importante è dialogare.Eh?

  12. Ciao Carissimo Luiggggione,

    ti capisco perfettamente, perché anch’io, all’inizio del mio vissuto già tracciato sentiero esplorativo ero assai deturbante e quasi mi rifiutavo di accettare o di credere a nuove verità che man mano, dal cuore si presentavano all’aspetto razionale del mio essere mortale, anch’io ho accettato sinceramente, fino ai mie 48 anni, tutto quello che il condizionamento mi aveva imposto bonariamente o malevolmente fino alla soglia del mio strano indefinibile destino che mi ha cambiato la vita.

    Quando si riuscopre il proprio destino, quando le sincronicità cominciano ad essere visibili al tuo capire; allora cominci ad acquisire quella conoscenza, a quella fiducia nella propria Moira Superiore, da cui abbiamo tessuto consapevolmente in ogni minimo particolare, in ogni respiro il nostro inconsapevole cammino… Quando si raggiunge questa maggiore visione è solo un passo che ci separa da quella tappa armonizzante che conduce l’essere ad una più alta frequenza vibrazionale, dove si manifesta la vera volontà coo-creante dll’UNO GREATORE, è in questo stato katarchico del non essere, dove gli illusori veli e i muri della separazione si smaterializzano per far rinascere la fenice, per sperimentare la vita come l’espressione dell’unità che essa veramente E’… Spesso è necessario entrare nel silenzio interiore, spesso è necessario rinunciare al bisogno di tenere sotto controllo il labirinto della nostra esistenza per raggiungere un livello di coscienza più profondo, E’ PROPRIO IN QUESTO STATO INTERIORE CHE BISOGNA APPRODARE, LA’ DOVE PUOI SENTIRE PIUTTOSTO CHE PENSARE, LA’ DOVE PUOI CAPIRE I MISTERI DELLA VITA E DELLA MORTE, LA’ DOVE PUOI SAPERE SENZA CONOSCERE E CAPIRE SENZA CREDERE. È proprio un viaggio, un viaggio esplorativo verso i mondi interiori, come quello del Grandioso Dante (che lo ha simbolizzato/criptato per non essere perseguitato da quel potere temporale ). Quando si approda in questi mondi, riscopri che la prima cosa necessaria è abbandonane TUTTO IL CONDIZIONAMENTO che è stato trasmesso già dalla tenera età, un condizionamento anche benevolo, ma che in effetti anche attraverso belle parole, generano paure indotte, imperniate sul dramma, sulla sudditanza, sulla remissione dei peccati, e non su quell’incapibile trascendentale amore vero. Spesso sono queste cose che frenano l’essere e che provocano reazioni riflesse che generano circostanze e tantissimi conflitti interiori ed esteriori… Molti sanno quale cause scatenanti si celano attraverso l’uso delle stesse FORME PENSIERO generate da una coscienza collettiva inconsapevole…. Ma non parlano, perché è comodo, perché facile per non perdere potere sugli altri……

    Ti ricordo che come un buon padre (umano) quell’indefinibile essere che chiamiamo DIO ama tutti i suoi figli, è come il sole e non PRETENTE NESSUNA IMPLOREVOLE SUPPLICHEVOLE PRECHIERA, ma desidera che nel continuo infinito tempo tutti i sui figli si elevano sopra di lui, perché sono fatti della stessa sostanza, della stessa luce…. questa è la via impersonale del cuore.,…

    Oltre ai gusci che tu ben conosci, immagina una cipolla, immagina le infinite sfumature di colore che ci sono tra il nero ed il bianco e di sicuro capirai che il corpo biologico non è altro che uno di questi gusci, il più denso per l’esattezza….

    Poi, siccome è difficile accettare che non siamo i soli in tutta la manifestazione, che non esiste solo questo infinitesimo mondo che da qui chiamo terra, è che essa in effetti è una divina meravigliosa entità cosmica, che vive in una cellula più grande della manifestazione, come è anche difficile accettare che in questo nostro universo (per non parlare dei multiversi) ci sono forme di energia pensante assai più evoluti di noi, che alla sola percezione di sicuro li chiameremo DIO…. allora ci rifuggiamo nelle nostre belle amalgamanti, distensive, credenze religiose… e questo ci basta per essere felici che dopo il nostro tempo i più meritevoli andranno in paradiso, mentre i cattivi saranno rilegati in un tetro inferno….. Che bella invenzione…… hai piena coscienza che cosa sia effettivamente la vita dopo la morte? Hai mai varcato la porta degli specchi della mente di Platone , dove si incontra sia il DEMONE, SIA L’ANGELO DELLA PRESENZA e dopo, se si è raggiunti un certo grado evolutivo,anche il secondo guardiano della soglia?

    Non pensare che sia così facile oltrepassare la sfera olografica delle influenze invalicabili di questo nostro mondo se prima non si opportunamente preparati….. PREPARATI NELL’ANIMA E NEL CUORE E NELLA MENTE….

    E’ VERO LA MIA CONOSCENZA ESCLUDE LA CONOSCENZA. (AGGIUNGO ORTODOSSA), perché la mia conoscenza O MEGLIO NON CONOSCENZA si basa sull’aspetto intuitivo/immaginativo dell’essere, pressapoco come disse Aristotele (mal capito e mal interpretato nei sui saggi non capiti insegnamenti) NULLA E’ NELL’INTELLETO CHE NON SIA PRIMA NEI SENSI…. su questo aspetto da buon analista informatico ho RIFOMMATTATO/DEPROGRAMMATO LA MIA MENTE e solo allora ho capito molte più cose di quello che sono state trasmesse attraverso le parole…… PER NON PARLARE DI TUTTE LE RISPOSTE CHE HO RITROVATO NEL MIO CAMMINO INTROSPETTIVO DI RICAPITOLAZIONE…. tutto il segreto è nella MEMORIA, che è contenuta a livello cellulare nei numerosi gusci animico/spirituale del nostro essere……

    Caro Luiggggione, se ci fai caso, io non parlo di paure, ma di DEITA’ …. ANCHE VOI SIETE DEI E FARETE COSE PIU’ GRANDI DI ME’ ….. Anche se non ricordi proprio niente, ti ricordo solo che, queste parole furono pronunciate da V.M. GESU’ anche in mia presenza……….. ti sembra poco?

    L’anima è un prezioso divino dono, ma bisogna riconquistarla, non solo con le parole, ma con i fatti……

    Ciao Carissimo , vorrei continuare, ma debbo uscire…. di sicuro ci sarà qualche altra occasione per parlare dei queste stranezze….

  13. Beatrice, ti dedico questa poesia. Credo che sia molto più toccante ed emozionante con i suoni che senza.
    Per te l’ ho trovata… . Un bacio.

    IO PER TE

    Racchiuso nel pensiero,
    passo il tempo mio io,
    io questa vita,
    vivo a modo mio,
    nascosto, dietro un angolo di LUI
    io cerco te e dirtelo è difficile per me.

    Io, per te il cuore ti darei se lo volessi tu.
    Ma tu non vuoi saperne del mio amor
    ed io perdutamente,
    io, ti cerco amore mio, io sto cercando te,
    ma quanto soffro io,
    lo sa soltanto Dio che vive dentro me.

    E tutto intorno a me è come una poesia ,
    dei versi pieni di malinconia,
    che come foglie al vento
    se ne vanno via, cercando te in questa vita mia,
    io per te, il cuore ti darei se lo volessi tu
    ma tu non vuoi saperne del mio amore,
    ed io perdutamente, io ti cerco amore mio,
    io sto cercando te, ma quanto soffro io
    lo sa soltanto Dio che vive dentro me.

    E come un aquilone stai volando via,
    portandoti con te la vita mia,
    mi resta nei ricordi solo fantasia
    di questo amore che mi sfugge via.
    Io per te il cuore ti darei se lo volessi tu
    ma tu non vuoi saperne del mio amore,
    ed io perdutamente io ti cerco amore mio,
    io sto cercando te, ma quanto soffro io
    lo sa soltanto Dio che vive dentro me.

    GIOCONDA SIVIGLIA ?
    Il pezzo è veramente inedito

  14. anima cosmica, guscio di sale sulla scogliera, quante cose noi siamo, poi viene l onda e ci porta via.

  15. Map, hai ragione. I discorsi del nostro Raf sono difficile. L’ interessante è dialogare…, poi non tutti possono raggiumgere certe vette.

    Ringraziando Dio, ci sono gli ascensori, alla mia età… è meglio non fare sforzi.

    Map, ma tu, quando eri giovane, insegnavi sessuologia ?

    Domani mattina scriverò a Raf. Buonanotte.

  16. Ciao Innominato alias Zanna alias Luigi,non credo tu sia nella condizione di poter ad un’ altra persona. in questo caso Raffaele: ” IL TUO DIO NON ESISTE”, sulla basa di che cosa ti permetti di giudicare una persona e dirgli in cosa può credere e in cosa no. Tu questa persona non la conosci neanche e non l’ hai mai vista!
    Ti pregherei su questo blog per un civile dialogare di non giudicare nessuno, anche perché non hai le basi per farlo.
    Anche la frase, sempre riferita a Raffaele: CHI TI SEGUE, SI PERDE, CHI SI DISSOCIA SI SALVA. Non ho capito perché devi offendere gratuitamente una persona, non riporto anche tutte le altre frasi non carine su di lui perché se non faccio un papiro.
    Oltre tutto Raffaele non si è neanche rivolto a te, ma ha scritto un post in cui semplicemente esprimeva una sua idea.
    IO che, in questo caso, non c’entravo mi sono sentita offesa per lui, va bene dire ciò che si pensa, ma senza ferire gratuitamente gli altri, visto che Raffaele in queso caso non ti ha fatto niente e con civile rispetto…
    Tutto ciò che ho detto vale allo stesso modo anche per MAP(ho letto solo ora) su cui non hai detto cose altrettanto non carine e offensive e vale anche per ogni persona, perchè dietro questi nomi ci sono persone, che ha il piacere di stare su questo blog.Persona che non ha piacere di sentirsi insultare…
    Ti ringrazio in anticipo, perché so che per il rispetto di tutti quelli che frequentano e fanno questo blog,non ci sarà neanche più bisogno di dirti niente su questo argomento, non mettendo più in condizione una persona nel prendere le difese di un’ altra e etc.
    A buon intenditor poche parole, anche perché sei intelligente.
    Ti saluto con serenità sperando che tu prenda bene e con tranquillità le mie parole, anche perché questo è il mio intento. Di certo non ho alcuna intenzione di aprire una discussione(nel senso negativo del termine) o di fare polemica. Ciao!!!

  17. caro luis, la sessuologia ? Ti sto scrivendo col telefonino a letto di domenica mattina e non ho ancora neanche preso il caffè…anzi ecco l ho preso..Non ti capisco Se da giovane insegnavo sessuologia? Beh, ti stai riferendo a delle mie dispense che circolano ? poi scusa che significa -da giovane?.- sinceramente mica sò vecchia , non lo sarò mai, e smettila di fare il vecchio rattusiello dai! Perchè cavolo vuoi fare il Pan del blog a rincorrere ninfe a destra e a manca.Mio inquisitore mio vecchio persecutore il sesso è vita , siamo nati perchè due si amavano, pure tu sei nato così, e non credo sia stato un male no? E ora chi vuoi bruciare? Dovresti bruciare tutto il mondo siamo tutti eretici blasfemi e fornicatori lussuriosi e dediti a culti proibiti ti facciamo paura? Eddai che te ne frega!Spegni sto rogo o cuocici dù braciole che è meglio (a me no sono vegetariana mi fai dei crostini radicchio e gorgonzola??)

  18. Mel, qualunque cosa accada, sarò con te perchè è tempo di bilanci, a quanto sento, e poi perchè è successo spesso che Raffaele e Zanna si siano aiutati a vicenda per introdurre su questo blog argomenti di cui forse non avremmo mai discusso, a prescindere dal nostro interesse a discuterne. Ho sempre apprezzato, ma proprio tanto e l’ho pure dimostrato, il loro modo di essere nelle parole e nei modi, ma non nella pratica, agli antipodi e convergenti, nel senso che dove c’era l’uno c’era sempre anche l’altro o sarebbe arrivato da lì a breve a rispondere alla domanda provocazione di Zanna. E’ quel ripetersi all’infinito della stessa domanda che non meraviglia più, a dispetto di argomenti che non possono trovare soluzioni e punti di incontro e proprio per questo scelti e riproposti. Quanto a costringere qualcuno ad intervenire, lamentarsi se non interviene, ma farlo sentire inutilmente coinvolto nella faccenda perchè alla fine quello di cui aveva bisogno, colui che ha chiesto l’intervento, era un bel pacco di tarallucci da inzuppare nel vino con il molestatore… Beh, cara Mel, speriamo che nessuno dica che qualcuno ha ucciso qualcun altro… E’ lì che dovrai tenere me, invece…
    Un bacio

  19. il caffè l ho rifatto…caro inno luis de zannis ma il caffè di raf com era? Al di là di tutto, questo conta il rispetto reciproco..Offro idealmente il caffè a mel a bea al prof. a quella fetentona della portiera del blog chiusa a riccio (sto citando il libro, ignoranti l eleganza del riccio ok tanto la portiera ricorda tutto) comunque tanto sesso a tutti in tutte le forme e anche e sopratutto ai vecchi birbanti che Dio li benedica…Buona domenica!

  20. Ciao Carissima Preziosa Melusina,
    grazie per le tue sentite difese, ma cortesemente, ed amorevolmente ti chiedo anche, di non preoccuparti più di tanto…. Spesso in questo interagire è necessario esprimere il proprio sentire, le proprie idee. Sono un tramite una via, una chiave, che ci permettono attraverso questi confronti di poter far rinascere delle verità che prima neanche minimamente accettavamo e tanto meno capivamo…. spesso è necessario far emergere la parte nascosta di noi stessi per capire che alla fine siamo tutti pellegrini inconsapevoli di questo mondo….. Non è un sole dopo una tempesta, ma un togliere un velo a tante illusorie cose, aspetti di noi stessi… che si mostrano fuori, e che dobbiamo anche ringraziare perché ci permettono di riscoprire tante cose…..

  21. Carissima Valeria,
    è nel confronto che spesso si riscoprono le affinità, gli attrattori o i repulsori che ci permettono di capire altre cose di noi stessi nel rispecchiamento con gli altri fratelli.
    E’ come dire che spesso è necessario cambiare (che non per forza deve essere un abbandonare) pietanza, quella pasta con il pomidoro o il pomidoro con la pasta ormai è satura nel nostro essere, e bisogna passare anche a vedere con la finestra del nostro cuore….. per cercare di iniziare a vedere un altro gradino, un altro aspetto nascosto, una altra prospettiva ci si mostra in questa nostra vita esistenziale….

  22. ti voglio bene brutta idiota del cacchio…quando la finirai eh? Mi piacerebbe prenderti a cuscinate in questo momento …

  23. Melusina, Mel, e altro.

    Se io avessi offeso Raf e Map. il pr0f. La Porta mi avrebbe dovuto fermare, come traduce, quando uno di noi, offende l’ altro. Tuttavia, non l’ ha fatto… ! Strano !

    MA COME TI PERMETTI A DIRE DELLE MENZOGNE, QUANDO IL BUON RAFFAELE E LA SIMPATICA MAP HANNO RISPOSTO AMOREVOLMENTE, AI MIEI POST ?

    Tu scendi in campo, come qualche avvocato, non per portare serenità, ma per conquistare la causa e alimentare lo scontro.

    La tua istanza interiore, in fondo è questa.

    IO A RAFFAELE LO ” AMO “, E, SE A VOLTE LO MARTELLO, COME DICE MAP, E’ PERCHE’ GLI VOGLIO BENE, NESSUNA CATTIVERIA DA PARTE MIA.

    QUESTO E’ IMPORTANTE.

    Tu sei una donna che vuoi apparire elegante, giusta e saggia invece possiede l’ ombra dell’ armonia e della dignità umana.

    Tu non puoi dare lezioni di morale e di civiltà, a nessuno, su questo blog.

    TI RICORDO CHE L’ ANNO SCORSO HAI CRIMINALMENTE E FEROCEMENTE ATTACCATO LA POETESSA GINA CHE, MENTIVA E COPIAVA LE TUE POESIE.

    PER UNA DONNA MALATA E SOLA COME GINA E’ STATO LA PIU’ GRAVE VILTA’ RICEVUTA NELLA SUA STORIA UMANA, COME DONNA, COME PROFESSIONISTA E COME ARTISTA.

    MEL, ALLORA, TI HO ATTACCATO CON SPREGIO E TU , TE LO SEI LEGATO AL DITO. MA HAI SBAGLIATO TEMPI E PERSONE.

    LA MORALE, NON LA PUOI PROMUOVERE AGLI ALTRI, PERCHE’ NON NE CONOSCI IL SIGNIFICATO E IL VALORE.

    SEI UNA RICERCATRICE DI TUTTO CIO’ CHE ERRORE, MA NON AMORE E PACE.

    Da una donna occulta, come te, non mi sento offeso, per nulla, credimi, anzi MI SENTO PIU’ VINCENTE..

    MI SONO SOLO VERGOGNATO DI ME STESSO E DELLA MIA ESISTENZA, QUANDO HAI SCRITTO :

    ” A buon intenditor poche parole, anche perché sei intelligente .”

    NO’, PER CARITA’ ! DA UNA COME TE, VOGLIO ESSERE CHIAMATO CRETINO, COSI’ NON METTO IN DUBBIO LA MIA VITA.

  24. Weeeeeeeeeeeeee Luiggggggione del mio saracino cuore…. Ma che è , hai proprio scordato che hai anche e soprattutto un romanticone grintoso amorevole cuore? E’ solo con radioso fiore che si parla con le muse, e nella mia quasi sordità, oggi non sento attraverso queste parole, l’armoniosa musica animica orchestrale a cui sono abbituato per mettere in attenzione il mio orecchio interiore…. ti prego solo di riaprire quella porta dai mille armoniosi suoni, perchè tutto il resto è solo vana illusione….

  25. Sinceramente non mi hai mai attaccato personalmente, io non ce l’ho con te!
    Quello che avevo da dire l ho già detto sopra e come avevo detto non mi va di creare lunghe e interminabili polemiche.
    Nel leggere ciò che hai scritto, POST 4 GIUGNO ORE 11:06 mi sono sentita offesa io, anche se non c’entravo, quindi ho scritto ciò che pensavo.
    Mi spiace abbia preso male le mie parole.
    Ti auguro una buona domenica
    p.s: puoi chiamarmi sia Mel che Melusina 🙂

  26. Tutti al mare, o in Montagna, con affetto Giuseppe Majò!!! 😉 😀 🙂

  27. Credo che a volte a qualcuno sarebbe convenuto che il prof avesse censurato il suo ed il mio intervento su questo blog…
    …Quanto a Gina, ricordo gli approcci con Zanna e Raffaele in quel di “Oltre la Siepe la verità” … Un’azzannata e una poesia: un classico!…
    Cara Gina, cito un tuo commento di allora in seguito a quel fatidico incontro (chiarivi con Anna alcune scritte sul muretto…:
    ” ciao ANNA ,LA POESIA CHHE TU HAI LETTO,NON ERA INDIRIZATA A NESSUNO,SE NONCOME AL SOLITO, LASCIO SUL MURETO,LE MIE POESIE.PRIMA DI TUTTO LUNGI DA ME LA MALIGNITA,
    NELL’INVIARTI,LA POESIA DELLA SCALA.SONO PIU’ CHE POESIE, DELLE RIFLESSIONI,,NON POSSO IO ACCUSARE LA SOCIETA’ DEL MIO DESTINO,MA IN BUONA PARTE,LA SOCIETA’ E’ COLPEVOLER,IN QUANDO ,,FINGE DI RISPETTARE IL LIBERO ARBITRIO,DI TUTTI QUANTI NOI,MA,AL DUNQUE,RIVELANO LA LORO VERA INDOLE.CARA AMICA,DALLE NOSTRTE PARTI,SI DICE,COSI’ I GUAI DELLA PIGNATTA,LI CONOSCE SOLO IL MESTOLO.
    BUONA PARTE DELLE NOSTRE SVENTURE,SONO DOVUTE ALLA PAROLA,ALLA LINGUA,CHE SPESSE VOLTE NON E’COLLEGATA COL CERVELLO.ECCO CHE VIEN FUORI IL DETTO,CHE IL DESTINO,DI OGNUNO DI NOI E’OPERA,DI OGNUNO DI NOI.LE MIE DUE POESIE,NIENTE HANNO A CHE SPARTIRE CON L’USCITA DEL SUO LIBRO.CHE IO AUGURO,UN IN BOCCA AL LUPO.CIAO. GINA TOTA”

    Ed ancora: “CIAO ANNA,MI DISPIACE LA POESIA, LA SCALA,NON L’HO DEDICATA A NESSUNO DI VOI TORNO A RIPETERE, PERCHE’ NON SONO IL TIPO CHE LASCIA COME OMAGGIO,UNA MIA RIFLESSIONE,SU I VARI MEZZI CHE L’UOMO USA NELLA VITA PER SCAVALCARE GLI OSTACOLI.E POI, AVREI DEDICATO UNA POESIA UNA POESIA POESIA,CAPISCI A ME.ORA DEVO RIFARE LA POESIA SUL DOLORE,PERCHE’ HO SBAGLIATO MENTRE SCRIVEVO DIRETTAMENTE SUL MURETTO,COME LO CHIAMO IO.CARA ANNA A ME PIACE PARLARE CHIARAMENTE,NON MI PIACE FINGERE,NON SO PORTARE RANCORE.NON TOLLERO,LE FURBIZIE, I TRADIMENTI,SONO DIRETTA,E QUANDO A QUALCUNO VIENE IN TESTA DI ROMPERE.EBBENE RISPONDO PER LE RIME AMO METTERE IN CHIARO,LE COSE.INTANTO IO TI AUGURO UN IN BOCCA AL LUPO.PER LA PUBBLICAZIONE DEI TUOI VERSI.SCUSAMI PER EVENTUALI ERRORI.CIAO GINATOTA”

    Un saluto

  28. Idiota a meeeee???????? Me lo hai già detto! Cambia appellativo, sei monotona!
    D’accordo sulle cuscinate: piume d’oca, lana merinos, lana cardata o lattice?

  29. Un uovo al tegamino, prego, con contorno di asparagi scottati e salsa maionese… Non avevo richiesto un piatto di pasta con il pomodoro.

  30. Map, sei una donna travolgente. Non perchè hai dato simpatia e spirito al mio post, ma perchè sei uscita male dal blog e sei entrata da prima donna.

    NON TI SEI FATTA SEDURRE, DALL’ INGANNO DELL’ INGANNATORE/TRICE.

    Siccome tempo fa, mi hai chiesto di parlare di Dio, non sono all’ altezza, però più tardi, quello che avrei voluto inviare a mio fratello Rafelllluuuuzzzzzu, lo scriverò x te.

    Carissimo Gabriellone. In questi giorni, ho conosciuto, a Firenze, un tuo amico… il medico Franco Craciolici.

    Scienziato, prof. di agopuntura, ricercatore medico, esoterista, filosofo, poeta, scrittore e chi più ne ha, più ne metta.

    Gabriè, sono andato da lui, per l’ agopuntura. Stavo mangiando nervosamente, senza fame.

    La sua arte, di medico di alto rango e agopuntore, ha incenerito il mio scatenamento verso il cibo.

    La seconda volta che mi ha visto, mi ha detto : ”

    “SONO FIERO DI CONOSCERE E AVERE UN AMICO COME TE.”

    ” E’ LA SECONDA VOLTA CHE MI VEDE, FRANCO “.

    ” I TUOI OCCHI… MI HANNO PORTATO DENTRO LA TUA ANIMA”.

    Non voglio continuare, altrimenti… sarei vanitoso…. . ogni volta che mi vede, lascia tutti e mi viene ad abbracciare.

    Gabriellone, ti manda i saluti.

  31. Che belle parole e sagge parole, caro Raffaele, hai scritto!
    Sappi che penso la penso come te: crescere, maturare, conoscere e conoscersi è un continuo e perenne cammino…un cammino che dura per tutta la vita. Durante questo cammino a volte la vita, a volte un’esigenza interiore, a volte il prossimo ci spingono “oltre, e per non morire dentro, per crescere è necessario cambiare. Cambiare propsettiva, cambiare gli approcci…cambiare noi stessi…cmq salire un gradino. Ogni umano cambiamento, ogni umana consapevolezza conquistata con tanta fatica ci eleva sempre ad un piano umano e interiore superiore…se non saliamo i nostri gradini, se rimaniamo sempre a terra….in noi non ci sarà evoluzione. In quetso discorso anche gli altri hanno un ruolo fondamentale….confrontarsi, discutere, parlare è fondamentale …da soli non si va da enssuna parte!
    Ti abbraccio

  32. Caro Luigi, grazie e il mio grazie è ancora più snetito perchè il confronto e la discussione anzichè ditruggere il nostro rapporto o allontanarci, ha rinforzato il nostro rapporto fatto di affetto e straordinarie dediche! A voilte, come dice il saggio Raf, anche le discussioni portano dei buoni frutti!!!
    Ti ringrazio dal più profondo del mio cuore e, permettimi di dirti, sei davvero una persona dal cuore grande e profondo….una persona altruista e perbene!

  33. Ciao Carissima Grandiosa Maaaaaaaaaappppp,,

    dici bene, perché in ogni espressione, in questo nostro universo, la vita si esprime attraverso la dualità, l’attrazioen di cariche opposte. Così come è impensabile a tanti che in effetti Gesù e la Maddalena ebbero due divini esseri…..

    Ma al solito si doveva creare un SOTER, privo di quell’aspetto naturale, così come si voleva ideificare la VERGINITA’ di una amprevole santa madre che ebbe altri figli…. Questa è la storia di uno dei tre Gesù perché in quel tempo la sua manifestazione fu TRINA , tre espressioni, tre emanazioni, tre sante/guerriere personalità.

    In un altro post, hai dettoo: “uno si chiede perché, perché Dio si è fatto anche lui un giro e non è più mai tornato, o forse è lì seduto e ci guarda e aspetta che si sia noi a dimostrare che esiste. “

    Se molti sapessero che invece è stato sempre insieme a noi, così come disse: “sarò con voi fino alla fine dei tempi”, da umano e non da eterico puro spirito, muterebbero il loro pensare nel capire che non è fuori che troveranno le risposte ma solo dentro di se?

    E a maggiore ragione, in questa nuova consapevolezza, non sarebbero tentati di far scendere o meglio a non più considerare o non più implorare ogni falsa meschina croce appesa al muro?

    Quel Dio non vuole dimostrare che lui esiste, ma solo che dobbiamo capire e riscoprire la nostra VERA DEITA’ DIMENTICATA che tanti esseri privi di un cuore ci hanno calpestata…. solo le verità ci renderanno veramente liberi di essere noi stessi e non quello che stupidi malevoli tiranni vogliono farci credere da tanto tempo.

    Scusandomi, o forse non è neanche il caso di scusarmi perchè è parte del mio sincero pensiero, ogni tanto, come dire, butto un po di fuoco, in una stanza piena di esplosivi per vedere quanto sia importante per tanti, alimentare il sistema stesso che ci tiene schiavi inconsapevoli in un mondo dei balocchi fatto di tante belle sante parole, e allo stesso tempo di tantissima incomprensione ed ipocrisia che noi stessi alimentiamo senza rendercene conto.

    A che servono tutte la parole di questo mondo se non risvegliamo la nostra vera coscienza?

  34. serata Estiv, finalmente

  35. che poesia, quando la stessa supera le parole! Grazie mia Natura!!!

  36. Melusina io ho scritto questo post a Map :

    ‘ Innominatoxmap, on 5 giugno, 2011 at 00:52 said:

    Map, hai ragione. I discorsi del nostro Raf sono difficile. L’ interessante è dialogare…, poi non tutti possono raggiumgere certe vette.

    Ringraziando Dio, ci sono gli ascensori, alla mia età… è meglio non fare sforzi.

    Map, ma tu, quando eri giovane, insegnavi sessuologia ?

    Domani mattina scriverò a Raf. Buonanotte.”

    Tu, mi scrivi e dici : ” Tutto ciò che ho detto vale allo stesso modo anche per MAP(ho letto solo ora) su cui non hai detto cose altrettanto non carine e offensive e vale anche per ogni persona, perchè dietro questi nomi ci sono persone, che ha il piacere di stare su questo blog.Persona che non ha piacere di sentirsi insultare…”

    PER FAVORE , SE HAI IL CORAGGIO CHIEDI SCUSA, OPPURE ACCUSAMI CON QUALE FRASE HO OFFESO MAP.

    SARO’ PRONTO A CHIEDERE IO SCUSA A MAP, COSI’ SI FA NELLA VITA, ALTRIMENTI E’ CALUNNIA.

  37. Ciao Carissima Beatrice,
    è come tu ben dici, perché tutti siamo su una barca, non ha importanza se si è a prua, al centro o a poppa, o ci salviamo tutti o non si salva nessuno…. (supposto che metaforicamente la salvezza sia la vita animico/spirituale dell’essere e non la sola vita biologica)
    La stessa congettura, che se ben ricordi, che avevo espresso in quel mio strano scritto, sul simbolismo nascosto sulla lavata dei piede da parte del V.M. Gesù…..

  38. Ciao Carissimo Giuseppone,,
    è come tu ben dici, ci sono poesie che nascono spontanee e sincere da un amorevole bel cuore che vanno oltre le parole, oltre la babele della nostra limitata comprensione….. e solo con lo stesso affine cuore possono essere percepite, anche se non capite dalla mente razionale…

  39. Ciao Carissima Valeria,
    Se non ti dispiace, a questa tua richiesta, vorrei anche aggiungere qualche odoroso porcino, da me raccolto nellaa mia cara Etna,
    Scherzi a parte, vorrei portarvi tutti quanti, ad una bella scampagnata in montagna e poi la sera su una spiaggia del mio mare, per finire tutti a ballare, scalzi e sazi di risate per lasciarci trascinare da tantissime sbullonatissime vibranti note musicali, in una danza, in liberi movimenti per esaltare l’umana deità che è in ogni essere, in ogni cuore consapevole o inconsapevole di questa preziosa casa.

  40. non ti ho mai detto idiotaaaaaa! Questa era la prima voltaaaa! Mo ti tiro il cuscino con il crine di cavallo che è più pesante..TIE’ TIE’ TIEEEEEEEEEEEEEEEEEE’ oh.

  41. (parlavo di sedia a rotelle sai? Di quando si aiuta anche se D. non sembra esserci, siamo noi che dobbiamo dimostrare che esiste……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………questi sono righi vuoti da riempire)

  42. ti strozzo a te ti strozzo senz’altro.
    Stai attento uno di questi giorni ti casca il tramonto sulla capoccia….sarà un evento ..naturale…baci.

  43. scusatemi mi pregio suggerirvi che per gli asparagi è meglio la salsa bernaise e un buon vino secco campano

  44. Carissima Maaaappppp
    so benissimo cosa voglia dire una sedie a rotelle, il mio amatissimo cognato, per colpa di certi stupidi dottori è finito per il troppo cortisone su una sedie a rotelle e dopo 5 anni, a 22 anni è ritornato a CASA… spesso interaggivamo con le comunità che si occupano di questi cari fratelli…. Spesso, prima, mi dicevo dove fosse quel Dio compassionevole difronte a questi mali…… Allora non sapevo che tutte le risposte li avrei trovate celate nel mio stesso cuore…… Allora non capivo cosa il destino mi stava riservando anche se avevo avuto certe esperienze soprasensibili, ero preso ed immerso nel mio quotidiano…. Ma c’è sempre un tempo più propizio per CAPIRE..

  45. Caro Inno, chi non ha fatto o scritto sciocchezze tiri la pietra su Mel, mi ricordo bene di -Diego- orbene, siccome noi non abitiamo a casa di Mel non possiamo presumere che questo Diego esista o non esista o sia un aspetto della personalità di Melusina, io sono portata a credere che questo amico di Mel abbia scritto veramente al computer dove era rimasta la mail di Mel, perchè non può essere? Comunque Gina si difese benìssimo non è esattamente una persona incapace a difendersi.Certo qualcosa andò storto e ci fu una confusione forte.Questo Diego avrebbe potuto spiegarsi meglio sulle cose di suo padre sulla storia dei dati scomparsi…ancora una volta io sono per i fatti e non per le opinioni, e qui di fatti non ce ne sono.Cerchiamo di non farci travolgere dalle nostre impressioni poi Mel è qui mica ha cambiato nick

  46. “Sii paziente verso tutto ciò
    che è irrisolto nel tuo cuore e…
    cerca di amare le domande, che sono simili a
    stanze chiuse a chiave e a libri scritti
    in una lingua straniera.
    Non cercare ora le risposte che possono esserti date
    poichè non saresti capace di convivere con esse.
    E il punto è vivere ogni cosa. Vivere le domande ora.
    Forse ti sarà dato, senza che tu te ne accorga,
    di vivere fino al lontano
    giorno in cui avrai la risposta”.

    Rainer Maria Rilke

  47. …Mi avvalgo della facoltà di accompagnarmi alla mia commare, se non testimone, Marianna, gatta meticcia et affettuosissima et degna della mia fiducia in fatto di fiuto di veleni et fetenti in reciclazione…
    Dovessi non rispondere di me in seguito ad assunzione consigliata di salsa Bernese, in ordine a salsa maionese come da me rischiesto, a lei, la gatta di cui sopra, è affidato dalla sottoscritta il compito di controllarmi e sostituirmi nella risposta a seguito botta non ortodossa, già sperimentata con cuscino di crine di cavallo che sì tanto duolse al mio orgoglio et alla mia comprovata et testata et omologata testardagine a relazionarmi con testa di minchia patentati con il beneficio del Dubbio.
    Dovessi cedere, oh mio cuore, sono sicura che non chiederai a chicchessia di dimostrarti che ti ho sempre stimato… Complimenti, sei stato un grande cuore! Io vado, mi arrendo al mio destino… Dovrò sorbirmi per tutta la cena la storia di come il venerabile maestro arriverà a ristorare l’umanità a bordo di una navicella spaziale e come, a proposito di ciò, tanto va la gatta al lardo che non perde mai il pelo… Ovveroooo… Mi permetti, è vero, di dirtelo per l’ultima volta? : ovveroooo, cuore mio, non argomenterò più per te un solenne et meritocratico “vaffartiunazuppa”!
    I miei ossequi !

  48. semplicemente la salsa bernaise è la più indicata non c’era altro scopo che quello gastronomico poi per quanto riguarda il crine di cavallo è effettivamente più pesante del lattice e della lana me ne sono accorta dopo che forse ti avrebbe dato fastidio..ma io non sono Ulisse!!!..anch’io ho una gatta in consegna è siamese a volte mi guarda con quegli occhi un pò stortini e azzurrissimi..non mi sono mai piaciuti i gatti siamesi..mi piacciono quelli tigrati grigi..però lei mi ha fatto cambiare idea!!!!!!!!..si può cambiare idea..ma non te lo chiedo..a me piace cucinare mi piace provarte cose nuove..se vuoi per forza la maionese però và bene..non c’è problema il cliente ha sempre ragione..e speriamo che almeno le nostre gatte vadano d’accordo…e non si azzuffino..comunque non insisto..

  49. Caro Innominato, l’ho conosciuto, persona molto stimata e stimabile. Un abbraccio

  50. …Si può cambiare il mondo, avendo in testa un’idea: basta una soltanto, calzante ai cervelli meno capienti e semplici come un fiore; calzante anche a cervelli infiniti come quelli che si dilettano a congeniare bombe intelligenti e nuove torture psicologiche per sottomettere gli “aventi-bisogno- di-tutto”…
    Il problema è che, se una buona idea è calzante ad un cervello infinito come un diamate sull’ombellico, una bernese in luogo ad una maionese è come una domanda implicita di fiducia in quello che mi si consiglia. La richiesta della maionese è semplicemente l’esternazione di una preferenza. La prossima volta, se ci sarà una prossima volta che ti permetterò di prendermi a… cuscinate, senza prima decidere con quale colpo ferire, la prossima volta, dicevo, accetterò il tuo suggerimento di mettere la bernese sugli asparigi. Avremo imparato qualcosa sulla fiducia.

  51. Carissime Amiche, per la delizia delle vostre amorevoli gattine, vi presento il mio Romantico Romeo, immagine scolpita di quello che vedete in foto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...