Luce e tenebre

Soltanto chi ha bisogno degli occhi cerca la luce, poiché in sé porta le tenebre.

Plotino

18 Risposte

  1. …Un ponte atemporale, acausale tra il finito e l’infinito…

    “La vostra visione diventerà chiara solo quando guarderete nel vostro cuore. Chi guarda all’esterno, sogna. Chi guarda all’interno, apre gli occhi.”
    “Se riusciamo a capire e a sentire che già in questa vita abbiamo un legame con l’infinito, i nostri desideri e i nostri atteggiamenti mutano …Anche nel nostro rapporto con gli altri uomini la questione decisiva è se in essi si manifesti o no un elemento infinito. Il sentimento dell’illimitato, comunque, si può raggiungere solo se siamo definiti al massimo..”
    (Carl Gustav Jung)

    “Armonia non visibile, di quella manifesta più potente” (Eraclito)

  2. ….niente di più vero!
    baci baci

  3. Map cara…ma dove sei finita???!!!!
    ti aspetto, un bacione

  4. …e tu, caro Luigi, sei ancora in calabria o sei di nuovo in possesso di un pc ….allora scrivi, che apsetti!!??!!
    bacionii

  5. Una Buona Serata Carissimo Prof. e Gabriele.
    Ciao Carissima Valeria,
    Ciao Carissima Beatrice…

    Attraverso la contemplazione del del fuoco, della luce, del fumo e dell’ombra, si riesce, entrando nella voce del silenzio interiore a fermare il mondo per costatare che il fuoco, così come la luce del sole non sono così brillanti bensì neri, come anche con grande incredula visione sul fumo o sulle ombre in genere invece, ci si accorge che sono assai brillanti e hanno colori sfavillanti e soprattutto movimento in esse.

    Gli occhi sono fatti per i ciechi che ancora non hanno visione del mondo interiore né del saper vedere o del saper prevenire l’illusione dettata dal mondo delle apparenze e dei condizionamenti in cui sono immersi i solo sensi esteriori a cui attingono gli aspetti egoici. La prima necessaria attenzione conduce a risvegliare l’essere interiore, la seconda attenzione a varcare la soglia della realtà olografica , la terza conduce all’infinito tutto da cui tutto viene emanato e sui cui tutto si bagna continuamente e su cui ritorna spesso, nel comune, inconsapevolmente e rare volte consapevolmente.

  6. Cara Valeria
    hai centrato quello che stavo pensando!
    bacioni

  7. E dopotutto ci sono tante consolazioni! C’è l’alto cielo azzurro, limpido e sereno, in cui fluttuano sempre nuvole imperfette. E la brezza lieve […]
    E, alla fine, arrivano sempre i ricordi, con le loro nostalgie e la loro speranza, e un sorriso di magia alla finestra del mondo, quello che vorremmo,
    bussando alla porta di quello che siamo.

    Fernando Pessoa, da “Il libro dell’inquietudine (di Bernardo Soares)”

  8. Grande prof ,
    Il mondo dei sensi è illusione?

    Considero l’anima un pozzo di colori di luce e di tenebre perciò mi capita di scovare le sensazioni negli strati più profondi dell’anima contemplandone i colori e lasciandoli agire liberamente in silenzio interiore….Non è facile raggiungere un equilibrio dinamico ed essere in grado di manifestare con pienezza la loro forza espressiva che rimane “dilaniata ” quando la forza intensa dei colori di luce non è libera di manifestarsi …..Baci al prof e a tutti gli amici del blog

  9. “Quando stai per rinunciare,
    quando senti che la vita è stata
    troppo dura con te,
    ricordati chi sei.
    Ricorda il tuo sogno”.

    Sergio Bambarén da “Il delfino”

    Ricorda
    perchè
    dimenticare
    a volte
    equivale a morire
    incontrare il nulla.

    Mel

    l’ importante è :

  10. Carissima Maria,
    quello che hai scritto,. e come lo hai scritto,fotografa esattamente quello che accade nella nostra Anima quando apriamo il cuore a quello che da “dentro” chiede di venire “fuori”!
    Sei una grande poetessa!
    Ti mando un bacione

  11. Gabriele caro,
    quale “necessità” interiore oppure quale “paura” o ancora quale “grumo psichico” spinse Fernando Pessoa nelle sue pubblicazione ad usare sempre “eteronimi” diversi, i quali “mascheravano” sempre la sua vera identità?
    Riflettevo sul fatto che oggi anche “noi cibernauti” siamo un pò tutti dei “Pessoa”, servendoci all’occorrenza di nickname…magari le ragioni per cui lo facciamo sono diverse da quelle del poeta porteghese, ma alla fine gli effeti sono gli stessi: cambiando identità forse può accadere che anche noi “blogger” ci snetiamo più liberi di esprimere le nostre idee ed le nostre emozioni!
    Insomma ad essere un pò di più noi stessi a far cadere qualche maschera.
    Buona domenica e un grande abbraccio e soprattutto FORZA LAZIOOOOOO!!!

  12. Ciao Carissima Maria Allo,
    c’è tanta celata trascendenza attraverso le poetiche sublimi parole che giungono dal tuo prezioso bel cuore, un essenza che spesso si bagna e attinge radiosa luce della fonte radiosa della tua divina anima.

    Una bona domenica a tutte le radiose anime di questa preziosa calorosa illuminante casa, al suo fantastico conduttore ed ai suoi magnifici aiutanti o meglio, preziosi alleati, che sarebbe la parola più giusta ed appropriata.

  13. Il rispetto verso ogni posizione dovrebbe regnare sopra ad ogni discutibile conoscenza, nessuno ha le chiavi, eppure tutti si cerca d’aprire queste porte, allora… quale miglior cosa del rispettoso silenzio, che non vuol dire “mutismo” Verso ogni piccola partecipazione del cuore, in questa via faticosa…. con affetto Giuseppe! Professore Buona Domenica a lei!!

  14. Grazie, caro Giuseppe. Baci

  15. Grazie, caro Giuseppe. Baci

  16. Cara Beatrice, trovo pertinenti le tue osservazioni. Credo, in realtà, che attraverso gli pseudonimi si dia libera uscita alle seconde-terze personalità. Può essere anche molto utile. Baci

  17. Caro Gabriele,
    grazie per aver risposto alla mia domanda.
    Anche io la penso come a te: è proprio attraverso il mio “eteronomio” che ho fatto “uscire” da me l’altra me….quella me più estroversa, anticonformista, tollerante, che ama volare libera e soprattutto che riesce ad amare in una maniera assolutamente nuova.
    Ti mando un affettuosissimo abbraccio.

  18. Grazie, Bea. Baci e abbracci anche a te.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...