La persona depressa

Invece di essere attratta dal mondo esterno, di affrontare la propria esistenza e quindi di liberare energia, la persona depressa si lascia coartare dall’esterno, e di conseguenza si sente oppressa e schiacciata (questo è il significato letterale del termine “depressione”). Così facendo, limita l’energia. Non conosce iniziative individuali, ma soltanto richieste, non responsabilità, ma sensi di colpa. Contrappone alla presunta pressione esterna una contropressione, impedendosi di muoversi o di cadere; se cade lo fa involontariamente.

Peter Schellenbaum

Annunci

L’educazione sessuale

Quando la Chiesa si libererà dall’ossessione sessuale avrà più tempo per parlare di Dio e più capacità di persuadere che Dio è amore. Non nell’accezione protettiva e consolatoria secondo la quale Dio ama gli uomini che ha creato e redento, ma nel senso che senza uno sprazzo di trascendenza, di cui Dio è la metafora, la sessualità perde la sua densità, la sua forza, il suo senso, la sua potenza. Questo bisogna insegnare ai giovani. E in questo deve consistere l’educazione sessuale affinché i ragazzi non si limitino alla pura meccanica dei corpi, ma sappiano al di là del possesso, e della loro appropriazione, leggere l’accadere di un mondo quale appare guardato con gli occhi dell’eros.

Umberto Galimberti