Legami fusionali

È proprio l’insufficienza dei legami fusionali madre-bambino che spinge alcuni uomini alla ricerca di rapporti fusionali e simbiotici con le donne. I problemi inerenti alla relazione madre-bambino comportano una rappresentazione di sé vissuta come una sostituzione, un simulacro deludente del legame fusionale io-altro. E questo spiega perché i talenti non consolano Orfeo. La coscienza di questo inganno lo assegna all’ostinata ricerca dei legami fusionali quali unici e autentici.

Henry Thomas

25 Risposte

  1. bè, forse la ricerca di rapporti fusionali è proprio il volere rinnovare il rapporto simbiotico per antonomasia, madre-figlio/a—

    una sorta di ricerca di uno stato originario (il paradiso perduto?)—

    in questo brano mi pare che la cosa si posta come un tentativo (nella ricerca di un altro) di compensazione; io invece penso che sia naturale cercare di ri-unirsi a vibrazioni tanto positive e forti che sono state quelle connesse al legame primario—

  2. …Un cerchio non chiuso…

  3. è facile ricreare un rapporto simbiotico ……..con ogni donna o uomo?
    una persona diviene adulta quando la madre smette di nutrire il proprio figlio perchè riesce ad individuarlo come uomo o donna…. per il padre è facile, per la madre invece, se appunto cerca ancora una compensazione del suo ruolo di donna a causa di un legame carente con il proprio partner…non è affatto facile…. non lascia che i figli si leghino ad altri se non a lei…..

  4. Come scrive Simone De Beauvoire il legame non è compensatorio rispetto al partner ma (anche?) rispetto alla società!!!, e ciò se il figlio è maschio, egli sarà tutto ciò che lei, la madre, non è riuscita a realizzare, sarà la ricompensa delle sue frustrazioni, in una società che non dà spazio alle donne, e la donna, che lui invece sceglierà come compagna sarà una strega cioè una fattucchiera che l’avrà stregato ovviamente dato che il figlio non potrebbe che scegliere lei, la madre.

  5. per la gentilissima MMMMaapp….. 🙂
    🙂 consolatoria….. grazie, cara ..ma sei tenerissimamente telepatica … ”?????????

    ti voglio bene
    la tua ‘analisi’ è perfetta ed anche i tuoi modi poliedrici di esporre le cose che pensi… grazie.
    perfettamente semplice l’essenza… però, non trovi che possa essere applicata, questo tuo ultimo commento, pure al dongiov. che individua sagacemente la ‘streganza’ dalla quale non si lascia prendere? e che sia in ogni modo terribile per quella donna essere interpretata così, dato che lui proietterebbe il proprio vittimismo su di lei, trasformandola in vittima?… quindi non solo strega ma pure vittima…. perchè lui ha comunque il bisogno di superare ”se stesso” come mamma vuole? e così, dimmi con i tuoi modi cari.. come tal figlio impossibilitato a sviluppare una propria indipendente amabile vita possa ‘re-agire’….. in che direzione può cambiare?
    ti saluto ….;-) ed ammiro veramente la tua linea

  6. quindi niente può, la brava ragazza? tanto grande è l’insicurezza che deve essere colmata da moltissime donne materne ed una sola despota che gli ricolmi la debolezza dell’amore materno… perchè l’amore fa cambiare invece il potere logora. (che amore di uomo….chi cerca la mamma……..affascinante)

    una donna libera non può che fuggire

  7. sensibiltà rinuncia e per-dono

  8. in pratica il figlio realizza la streghità della madre, nel sociale?

  9. , …mentre la strga-compagna fossilizza tutte le di lui debolezze? gran brutta gatta da pelare, per il principino….liberarsi da tutto ciò

  10. ….penso che l’immaginazione , l’arte e la fantasia ..siano sublimi, in questo caso..

  11. ……. Attenzione a non cascare di nuovo sul Beh-molle……. ( 🙂 )

  12. anch’io ti voglio bene cara Tea,
    questa faccenda del dongiovanni è interessante, interessante sapere
    ———-
    come sono le madri dei dongiovanni,
    ——————–
    si dice sempre che a madre omnipresente corrisponda un figlio gay,
    invece vedi?
    E’ vero anche il contrario, l’altro estremo,
    è possibile quindi dire
    ——–
    che il senso di colpa verso la madre che un figlio sente
    e cioè il senso di colpa per “AMARE UN’ALTRA”
    —–
    lo costringa a trovarsi AMANTI OCCASIONALI e senza importanza, pur di..NON DISPIACERE ALLA MADRE e a quell’Amore che essi hanno l’una per l’altra..
    Un’amore fusionale che si situa su di un’altare il cui fuoco deve necessariamente rimanere sempre acceso e che regolarmente viene alimentato.
    Con gran fastidio di mogli e fidanzate.
    ——-
    Purtroppo devo ritornare al famoso critico d’arte italiano da me citato e che sinceramente ora uso solo da esempio, egli ha una madre del genere in effetti e loro hanno tra loro un amore altare del genere lo dice senza tanti sensi di colpa (appunto) poi non so ne avevo letto tempo fa e non mi aveva colpito più di tanto essendo l’Italia patria dei mammoni almeno così dicono le donne straniere.
    ——————————————————————
    La soluzione?
    Se si ha una figlia femmina fidanzarla ad un orfano.

  13. Riflessioni in ordine sparso chiedo venia:
    (…comunque le barzelette nuora-suocera fanno ridere solo chi non ci è passato guarda caso le nuore ed i suoceri vanno molto più d’accordo..una volta lo hanno detto..in realtà, in Italia è la mamma a comandare.
    Sono le mamme e alcune mogli dei politici a comandare in Italia..questo disperato tentativo di mettere quattro gnocche al potere non è servito che a peggiorare la situazione, ovvio che mettere delle donne affascinanti in ruoli di potere non fa che confermare l’assunto che hanno le matriarche riguardo alla donna stregante-uomini e relativi casi ultimi di corna ai quali una moglie ha risposto con fenomenale aplomb, che conferma l’assunto matriarcale che le usurpatrici di maschi

    non valgono niente

    in quanto solo grazie alla bellezza-streghità si pigliano i figli o i mariti..per cui sarebbe il caso di mettere al potere invece se si fossero veramente voluto cambiare le cose donne intelligenti e di esperienza a prescindere dall’aspetto fisico..allora si, sarebbe stato un cambiamento..)

  14. Ieri ascoltavo l’intervista a Franco Califano…
    Sostiene che il grande amore per il padre è stato secondo lui il motivo principale per cui non si è legato a nessuna delle donne della sua vita. Non è riuscito a trovare quella donna che riassuma in sè il Tutto. Mi viene in mente la canzone “10 ragazze per me” di Battisti…
    Ragionare per streghità a volte fossilizza…

  15. Verissimo, Valeria….. a volte ci sono uomini così grandi che puoi vederli solo da lontano… talmente grandi da non cogliere la delicata essenza della donna, se non attraverso il suo dolce profumo… così è meglio starne lontane, se quell’uomo è talmente grande da entrarci solo lui, nello specchio del suo bagno, la mattina e nel suo letto la sera…… (ironicamente)……
    a volte con un uomo così……. devi essere mamma e basta… quindi nutrirlo quando ha fame e poi, vagare alla ricerca di cibo per ripristinare le forze…. tu esisti per lui e non lui per te… lui dipende, dalla donna e non capisce neanche la differenza tra l’una e l’altra se non per le dimensioni di ciò che è il piatto in cui mangia e la capienza…. è stato molto triste per me scoprire ciò….. condividere le mie forze con l’uomo e la di lui madre non può che offrirmi forza, ma offrire la mia energia perchè altre ci banchettino, no…. se questa è streghità…beh…. ne ho conosciuto il limite…

  16. Ah Tea Tea .. a volte veramente..
    comunque leggi Simone De Beauvoir perchè quella faccenda della madre è vera.
    E’ inquietante e collima.
    per il resto beh’
    Ecco perchè le madri sono le peggiori responsabili del maschio rincoglionito.
    Conosci un uomo??Beh’ immediatamente vai a conoscerne la madre e sappiti regolare.
    Mi spiace se sembra streghità ma la follia è che la suocera crede che la nuora sia una strega altrimenti il cuccioletto non sarebbe stato circuito..
    ..
    Vade Retro Mater!!!!!

  17. Per quanto riguarda Califano beh’ bella palla questa.. un figlio forse che voleva una badante doc per il padre??Cioè cerca la moglie al padre??Cioè chi può amare il padre ama lui??Cioè il padre è l’uomo e lui l’eterno cucciolo…
    —-
    Vade Retro Cucciolo!!!

  18. Hai conosciuto, Tea, quella cosa così rara, anzi più unica che rara, che da qualche parte chiamano “dignità”, altrove “faccia di bronzo”, “pelo sullo stomaco” nel paese-che-non-so…
    Ho una pelliccia di “pelo-di-stomaco” fucsia… 🙂 🙂 🙂

  19. quale è il libro di Simone de Bouvoire, cara Maa…ap!?

  20. Intanto le suocere che cercano nei cuscini e nei materassi dei figli tracce delle fatture fatte dalle nuore esistono..per quanto riguarda C. penso che LUI abbia detto una cosa sciocca non chi lo ha riferito, sia ben chiaro.
    Penso e concorderete con me che è piuttosto stravagante addurre come scusa il grande amore per un genitore e nel frattempo far soffrire / far innamorare un sacco di donne che senso ha ? Cioè io non capisco questa cosa, di avere si i peli ma sul cuore, per approfittare dell’ingenuità anche di ragazzine.Poi fate vobis.

  21. cara Tea..”Il secondo sesso” è un bel tomo ma ne vale la pena.

  22. Non so di quali fatture si stia parlando… Se quelle della fattucchiera o quelle di competenza semestrale del commercialista.
    Non capisco sotto quale matrice si concretizzi una gnocca social-comun-democratica di centro-ambidestra e per giunta empatica con tutti i pezzi che la compongono.
    Comprendo l’invidia per l’autogenesi della chiocciola, ma non capisco perchè allora madre natura abbia complicato la vita riproduttiva e affettiva ai ricci. Allora mi consolo: niente è categorico, ovvero “la fecondità è figlia dell’incompletezza” e, come nell’Arte della Medicina, 1+1 non è uguale a due, un padre+ una madre non è uguale ad un figlio…. ?! Che mondo!

  23. cara Val..sono stata testimone due volte di questa cosa la seconda volta la povera cameriera si trovò a bruciare in cortile roba che si credeva fosse una fattura ed invece..
    L’altra suocera chiese i capelli della fidanzata per fare una controfattura..he he hee..Absurd??Ebbene sì.
    Eppure si tratta di gente non completamente ignorante eppure ti dirò ..tuttosommato..forse è sempre meglio che fare le fatture dal commercialista quelle si sono fatture a delinquere ..VADE RETRO TAX …

  24. questa è speciale per te Tea che veramente …
    VADE RETRO HOMINE NULLITATIS OMNIA SECULORUM
    HOMINE SPECCHIANTIBUS,
    HOMINE ROMPIMENTS DE OVIS
    HOMINE MAGNATUTTORUM
    HOMINE RUTTORUM
    HOMINE BLASFEMUM
    VADE RETRO ARRETRA ARRETRA
    ECCHITI LI VALIGITTI PRONTI
    GIU’ PELLI SCALORUM
    A TTE E MAMMUTTA TUUS
    EIMEN.

  25. A questo punto delicato quanto nevralgico tanto spinoso della questione, proporrei una rivoluzionaria variante nella giaculatoria propedeutica al passaggio a miglior vita del succitato homo reiettatus:
    ” Che impossibilitato a muoverti da ignota causa ed esiliato nel talamo della mamma, che tu possa trapassare furtivo ma non troppo se non dopo aver agognato di poter fischiare un’ultima volta insieme al tuo unico amico: il pappagallo che rubasti in ospedale”.
    Mi sembra possa andare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...