DEI

Carissimi amici del TEMENOS,

vi propongo due diapositive che uso spessissimo nelle mie lezioni. Vi potete trovare gli Dei con il loro “significato”. Riflettiamoci insieme…

Annunci

20 Risposte

  1. molto interessante

  2. DEMETRA

    Grazie a te, mia dea della vita,
    ora il risveglio è possibile e vicino.
    A Eleusi ritorno anch’io,
    l’Ade mi è stretto,
    Persefone mi spinge al gran risveglio.
    Gli dei stanchi ormai sono
    di questo mio vagabondar confuso,
    troppi problemi pongo,
    troppe ansie trasmetto.
    Torno or che la dea riposa
    e l’inverno ci ha dato.
    Colgo quei pochi frutti
    che succosi ancora ci regala.
    Le ombre abbandono
    il poco sole cerco,
    prego il signor che il mondo regge,
    che sull’Olimpo felicità trasmette,
    che regali anche a me un suo sorriso
    e mi risplenda in viso
    quella passione vivida che assale
    l’uomo, che ragione e forza in cuor rinserra
    che ancora frutti e beni coglie in terra.

    Salvatore Armando Santoro
    (Boccheggiano 11.1.2011 – 14,57)

  3. Grazie professore,
    trovo questi due specchietti illuminanti….
    me li copio-incollo!
    Un abbraccio!

  4. Afrodite mi ha rimembrato questa lirica:

    No, non m’occorre tempo

    No, non m’occorre tempo
    per sapere come sei:
    conoscersi è la folgore.
    Chi ce la fa a conoscerti
    in ciò che taci, o in quelle
    parole con cui lo taci?
    Chi ti cerca nella vita
    che vivi, non conosce
    di te se non allusioni,
    pretesti in cui ti occulti.
    Inseguirti a ritroso
    in ciò che hai fatto, prima,
    sommare azione e sorriso,
    anni con nome, sarà
    un andarti perdendo. Ma io no.
    Io ti conobbi nell’uragano.
    Ti conobbi repentinamente,
    in quello strappo
    brutale di tenebra e luce,
    in cui si rivela il fondo
    che sfugge al giorno e alla notte.
    Ti vidi, m’hai visto, ed ora,
    nuda ormai dell’equivoco,
    della storia, del passato,
    tu, amazzone del fuoco,
    fremente d’esser giunta
    da poco inaspettata,
    sei così anticamente mia,
    ti conosco da tanto
    che nel tuo amore chiudo gli occhi,
    e cammino senza sbagliare,
    alla cieca, senza domandar nulla
    a quella luce lenta e sicura
    con cui si conoscono lettere
    e forme e si fanno conti
    e si crede di vedere
    chi sei tu, mia invisibile.

    (Pedro Salinas
    da La voce che ti devo)

  5. e io insisto…
    Nettuno/liquidità psichica?
    Eccovi serviti.

  6. Professore la ringrazio tantissimo per aver messo a disposizione del blog queste due splendide slide che sintetizzano anni ed anni di ricerca Interiore!

  7. GEA?

  8. caro prof. si può leggere un quadro quindi con questo schema, questi schemi?
    Non so ma mi sembrano chiavi interpretative o meglio porte sul significato della realtà interiore un linguaggio insomma che più lo leggo e lo aggancio (perchè ho bisogno di “agganciare” altrimenti faccio una frittata) a quadri per esempio sto cercando di studiarmelo..ma come mai manca Urano? Per via del numero 7? Manca anche Plutone.Scusi se sono tignosa.E’ solo che devo capire.Grazie sempre per la sua disponibilità!!!Baci.

  9. Mi chiedevo se Eros fosse andato in ferie o in pensione?

    Saluti

  10. Caro Winah,
    come stai? è bello ritrovarti?
    Un abbraccione grande grande

  11. gazie Bea… scendere dalla nuvole (e ritrovarmi) è molte volte bello, tante altre preferisco continuare a “sognare”… 😉 😉 😉

    Abbraccione

    E buon fine settimana a tutti!

  12. ma si il frittelliere mix parte dalle uova e come le rompe lui..nessuno.

  13. Caro Gabriele,
    le diapositive sono chiare. Tuttavia, se possibile, mi piacerebbe conoscere – per quello che in questo spazio è possibile ovviamente – qualcosa di quello che tu spieghi nelle tue lezioni a tal proposito.
    Grazie per tutto e per la dedizione e l’amore con cui ci prendi per mano in questo nostro percorso interiore!
    Baci baci

  14. “….Quindi venne Eros,
    che è l’amore, il più bello fra gli Dei immortali,
    colui che fiacca la forza delle membra,
    che di tutti gli Dei e gli uomini, sopraffà l’intelligenza e tutti i piani più astuti”

    (Esiodo, Teogonia)

  15. …Winah caro, mi conosci abbastanza bene, e sai che io sono una che sogna ad occhi aperti….in caso contrario morirei!
    ..quanto al me, al mio “ritrovarmi”, mi sto cercando da tempo e, per alcune cose (alcuni nodi) forse mi sono ritrovata….solo che accettare la realtà è dura! soprattutto confrontarsi con Eros è dura……
    Cmq permettimi di dirti una cosa:
    ora che “sei sceso dalle nuvole”, se puoi prolunga il tuo viaggio qui tra noi….è piacevole la tua compagnia! …del resto anche qui si può “sognare”!!!

    Un abbraccionee

  16. Da uno dei miei poeti più amati:

    Non sono nulla, non posso nulla,
    non perseguo nulla.
    Illuso, porto il mio essere con me.
    Non so di comprendere,
    né so se devo essere,
    niente essendo, ciò che sarò.
    A parte ciò, che è niente, un vacuo vento
    del sud, sotto il vasto azzurro cielo
    mi desta, rabbrividendo nel verde.
    Aver ragione, vincere, possedere l’amore
    marcisce sul morto tronco dell’illusione.
    Sognare è niente e non sapere è vano.
    Dormi nell’ombra, incerto cuore.

    Fernando Pessoa

  17. Questo brano mi è capitato per caso or ora e…
    mi sembra proprio “azzeccato” per questo post che avevo dinanzi agli occhi!
    Il gioco degli dei:

    Gli dei lanciano i dadi, ma non domandano se vogliamo partecipare al gioco.
    Non vogliono sapere se hai lasciato un uomo, una casa, un lavoro, una carriera, un sogno.
    Gli dei non badano al fatto che tu vuoi avere una vita in cui ogni cosa sia al proprio posto,
    in cui ogni desiderio si possa esaudire con il lavoro e la pertinacia.
    Gli dei non tengono conto dei nostri piani e delle nostre speranze.
    In qualche luogo dell’universo, loro lanciano i dadi e, casualmente, vieni scelto tu.
    Da quel momento in poi, vincere o perdere è solo questione di opportunità.
    Gli dei lanciano i dadi e liberano l’amore dalla sua gabbia.
    Questa forza può creare o distruggere, a seconda della direzione in cui soffiava il vento
    nel momento in cui si è liberata dalla prigione. L’amore può condurci all’inferno o in paradiso,
    comunque ci porta sempre in qualche luogo. É necessario accettarlo, perchè esso
    è ciò che alimenta la nostra esistenza.
    Se non lo accettiamo, moriremo di fame pur vedendo i rami dell’albero della vita carichi di frutti:
    non avremo il coraggio di tendere la mano e di coglierli.
    É necessario ricercare l’amore la dove si trova, anche se ciò potrebbe significare ore,
    giorni, settimane di delusione e di tristezza. Perchè nel momento in cui partiamo in cerca dell’amore,
    anche l’amore muove per venirci incontro. E ci salva. E nell’amore non esistono regole.
    Possiamo tentare di seguire dei manuali, di controllare il cuore, di avere una strategia di comportamento.
    Ma sono tutte cose insignificanti. Decide il cuore.
    E quando decide è ciò che conta.

    Pauolo Coelho

  18. Cara Bea…
    …A Cronos piacendo (tempo disponibile permettendo).. appena posso faccio volentieri tappa qui…

    Abbraccione…

    Buona domenica

  19. Ciao professore, ho pochi minuti per salutarti e per inviarti il mio pensiero a riguardo di questi due fermo immagine che ci hai regalato.
    Leggendoli mi sento dea, non una ma tutte insieme … essere anima in armonia con il cosmo, questo è quello che sento.
    Sto vivendo grandi emozioni e concretizzando delle cose del passato che mi appartengono ma che non sapevo mi appartenessero. Si sta delineando sempre più un qualcosa di misteriosamente affascinante che non so dove mi porterà e sinceramente saperlo non è poi così importante, è il viverlo che lo rende unico. Decifrare ormai fa parte di me e devo anche a lei caro prof la chiave di lettura di tutto.
    Un bacione a presto.
    Il caso? è solo il caos che ogni tanto si camuffa sperando di destarci.

    Un caro saluto a tutto l’Interagiranime, mi mancate tanto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...