La rivelazione dei libri

Ci sono libri che si posseggono da vent’anni senza leggerli, che si tengono sempre vicini, che uno si porta con sé di città in città, di paese in paese, imballati con cura, anche se abbiamo pochissimo, e forse li sfogliamo al momento di toglierli dal baule; tuttavia ci guardiamo bene dal leggerne per intero anche solo una frase. Po dopo vent’anni, viene un momento in cui  d’improvviso quasi per una fortissima coercizione, non si può fare a meno di leggere uno di questi libri d’un fiato, da capo a fondo: è come una rivelazione.

Elias Canetti

12 Risposte

  1. sì…

  2. Siamo arrivati a quel “serbatoio” dal quale tutta l’umanità attinge per sopravvivere: il Sogno, Inconscio Collettivo, …
    Sembra che tutti i “libri” stiano tornando in vita e ci chiamino, come un richiamo d’incanto, come da dentro…

  3. …è qualcosa che a me capita spesso!

  4. Bea e Valeria vi penso e vi voglio bene, siete due donne perbene e magiche.

    Valeriona, sono tuo papà… , però non essere d’ acciaio…. , Bea, anche se non è mia figlia è più dolce di te.. ahahaha.

  5. Caro Luigi,
    sei sempre pieno di complimenti!
    Grazie di cuore….
    Credo tu debba essere un padre simpatico, sempre allegro e molto moderno. Soprattutto mi dai l’idea di un padre-amico, di quelli molto rari e molti preziosi! è così?
    Ti mando un grosso bacioneeee
    ma dove sei, a Milano?

  6. In questo momento sto leggendo il segreto di D’ Annunzio e mi appassiona, come non potevo sospettare…
    Leggendo fra i libri usati di un vecchio banchetto mi ritrovo fra le mani, lui, il segreto di D’Annunzio, un capolavoro che non avevo mai letto e mi prende lo stomaco come una sanguisuga vorace s’ aggrappa alla linfa vitale rossa, appassionante e molto profondo,
    uno squarcio nell’ anima!

  7. Per Mister T. , caro papino mio,
    😀 La Piccola Bea mi è testimone che ho dovuto lavorare molto su me stessa per accompagnarmi a te… Se sono d’acciaio è perchè è l’unica lega che ha il “punto di fusione” più alto… 😀 : voglio dire che hai più punti G tu di chiunque altro… A sottolinearli tutti bisogna essere fusi proprio, oppure resistere. Ho scelto di essere d’acciaio per unire insieme le due qualità che mi permettono di scovarli tutti.
    Ma non ricordo quante G ho scovato, nè quante mi rimangono da scovare per fare “tana libera per tutti” … Mi godo l’avventura insieme ai miei amici di Anima e, non lo avrei mai ammesso, meno male che ci sei tu! 😀 😀 😀 😀 😀 Nessuno mi tiene il conto, questo è il guaio: se per invidia o per gelosia non lo so e francamente non me ne può fregar di meno!
    Bea è la mia C-Trilly (Bea, ti mando un bacino! 😀 ), la mia dose pediatrica di energia giornaliera per riuscire a sorridere anche con questa maschera d’acciaio addosso. E’ proprio in gamba.
    Ciao, papino mio!

  8. ….Valeria carissima …forse non è tanto invidia o gelosia quella dei “G”, ma solo incredulità, sbigottimento e “rabbia” perchè con “la tana libera tutti” sono stati messi fuori gioco!
    Le maschere…di qualsiasi lega o tessuto siano fatte – a chi vuole “vedere oltre”, andare “oltre” – non celano il cuore e l’anima…
    e tu, mamy Val, hai un cuore grande grande e un’anima buona e sensibile.E’ anche grazie a te se sto “crescendo”!!
    Un bacioneeeeeee

  9. Cara Vale, non ci crederai, ma nel chiamarmi “papino mio”, mi fai sentire una tenerezza e una felicità sconosciute alla mia vecchia anima.

    Il più bel nomignolo, che ho ricevuto è stato il tuo, Io vivo e amo queste cose… . Grazie !

    Andiamo al regalo. Ho la casa al mare in Calabria, vicino San Lucido. Ogni qualvolta che vado da quelle parti, faccio una visita al santuario di San Francesco di Paola.

    Spesso, con affetto e piacere, mi trattengo a discutere con i frati. Questa volta uno di loro mi ha regalato una di quelle preghiere, che aprono il pensiero alla filosofia, alla psicologia e alla meditazione.

    In più mi ha dato il ” Padre Nostro “, quello vero, scritto dalle mani di Cristo.

    Cara figlia prediletta, tuo papino, non cerca nè la religione, nè la chiesa, nè le processioni, ma cerca Il Logos, il vero Archetipo esistenziale, che gli può trasfornare la tenebra in Luce e l’ odio in Amore.

    NESSUNA MEDICINA PUO’ GUARIRE L’ ANIMO UMANO. IL GUARITORE E’ SOLO LUI, CHI NON CREDE IN LUI TROVA L’ INGANNO, IL DOLORE E LA SCONFITTA.

    Figlia, forse la preghiera la conoscerai, però è un regalo… i regali si devono accettare ahahaha.

    PREGHIERA SEMPLICE

    Signore fa’ di me uno strumento della tua pace.

    Dov’è odio, ch’io porti l’amore.

    Dov’è offesa, ch’io porti il perdono.

    Dov’è discordia, ch’io porti l’unione.

    Dov’è dubbio, ch’io porti la fede.

    Dov’è errore, ch’io porti la verità.

    Dov’è disperazione, ch’io porti la speranza.

    Dov’è tristezza, ch’io porti la gioia.

    Dove sono le tenebre, ch’io porti la luce.

    Oh, Maestro, fa’ che io non cerchi tanto:

    Ad esser consolato, quanto a consolare;

    Ad esser compreso, quanto a comprendere;

    Ad esser amato quanto ad amare.

    Sì, è donando che si riceve,

    Perdonando, che si è perdonati,

    Morendo, che si risuscita a vita eterna.

    San Francesco

    IL VERO PADRE NOSTRO, SENZA CONTRADDIZIONIONI

    Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome.

    Venga il tuo regno. Sia fatta la tua volontà in terra come in cielo.

    Dacci oggi il nostro pane quotidiano.

    E perdonaci i nostri debiti, come anche noi perdoniamo ai nostri debitori.

    E non esporci alla tentazione, ma liberaci dal maligno, perché tuo è il regno e la potenza e la gloria in eterno.

    Valeriona, il post di ieri, che mi hai scritto, l’ inizio e la fine mi sono piaciuti, però il discorso sul punto G…. non l’ ho approfondito… , visto che sei mia figlia…. ahahahah.

  10. Come stai a papino tuo ? Sono mancato una settimana…, non ho avuto tue notizie…, ritorno a casa e non mi fai trovare un piatto di patate fritte ?

    Almeno quelle Valerionaaaa…. Anche perchè il regalo te l’ ho portato… ahahaha.

  11. ALLA MIA CARA FIGLIA, CHE DOPO AVERLE PORTATO DUE REGALI METAFISICI DALLA CALABRIA, AL MIO RITORNO, NON MI HA FATTO TROVARE NEMMENO ‘ NU ” PIATTO DI SPAGHETTI AGLIO, OLIO E PEPERONCINO… . ahahaha.

    Cara figliola, l’ ottimismo è il segreto, per non cadere nella trappola della vita.

  12. Papà, parapà, papà…
    Grazie, grazie di cuore delle preghiere che da te per me risuonano in tutte le bambole vulcanizzate, attraverso le quali ti esprimi e attraverso le quali io parlo con il mondo intero per arrivare a te.
    Attento a come ti spendi questa battuta, papino… 😀
    Con affettazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...