Sul presente

Il momento presente non è l’istante segnato dall’orologio, è piuttosto l’interferire di molti canali di molti canali in un televisore, di molte possibilità in una scelta. Ma vivere nel presente è questo! Il presente non è un misterioso attimo di epifania. È accogliere l’abbraccio del molteplice. Credo sia così che ognuno vive, che tutti vivono. Ogni giorno facciamo tre, quattro, cinque cose allo stesso tempo. E i bambini di sette, o di nove, o di dodici ne possono fare anche diciotto, di cose, allo stesso tempo: hanno la radio accesa, il computer acceso, e intanto fanno i compiti, e parlano. Tutto contemporaneamente. Il presente è l’alveo di confluenza di più fiumi.

James Hillman

7 Risposte

  1. i nostri giocattoli sono oggetti rispecchianti l’io………che bello, costruire il proprio mondo, da bambini, eterni bambini…
    ma i bambini non hanno un rigido ego …..
    il momento presente diventa sicuramente flessibile e duttile quando è privo di bisogni ed aspettative…..e l’io non rimane in attesa di un tempo che non c’è.
    il sorriso con il quale proiettiamo la felicità del vivere è l’unico spazio individuale.
    crescere in questo spazio integrando l’altro da sè diviene allora una funzione che trascende….il proprio sè, in questo consiste la fiducia.

    in tutto questo…..la funzione ‘istinto’ è purezza o animalità.

    e si vive con gioia, perchè tutto è sempre sufficiente ciò che si riceve…perciò è utile fare attenzione a ciò che si offre, per non ferire l’altro da sè che a sua volta ci ferirebbe

  2. Immaginando attivamente…

    – Fate come più vi aggrada, scannatevi, ricomponetevi e poi sfasciatevi un’altra volta, per poi archiviare le vostre ossa, cAntandovele ad una ad una; moltiplicatevi se vi riesce di contarvi sulle dita dei piedi e contemporaneamente dividetevi come vi è più congeniale fare nei periodi di anarchia assoluta. Se vi rimane tempo, vivete di passione e non di inconsapevolezza…. Io mi dimetto! – disse il Daimon a quella massa informe di “sintomi” che si ammassava al confine…
    – Me ne vado ad allevare “cimici”, addio! –

  3. Che il Giorno possa regalarti tutta la felicità che meriti, Gabriele caro. Un abbraccio straripante d’affetto…

  4. Impossibile non condividere questa profonda e geniale riflessione…
    Grazie
    t.k.

  5. Ciao, Luigi. Grazie. Baci

  6. “Vivere nel tempo per me significa [vivere] dentro il presente, vivere dentro il proprio tempo. La sfida etica dell’essere umano è vivere dentro il proprio tempo. Per cui, non dobbiamo pensare a redimere il passato o a prevenire le difficoltà del futuro, in modo che non ci siano. Dunque viviamo dentro il tempo, facciamo quello che possiamo entro il nostro tempo, ma non è nostro compito redimere il passato”
    Hillman

  7. Versi tratti da T.S.Eliot “Burnt Norton” da “Quattro Quartetti”.

    Il tempo presente e il tempo passato
    Sono forse presenti entrambi nel tempo futuro,
    E il tempo futuro è contenuto nel tempo passato
    Se tutto il tempo è eternamente presente
    Tutto il tempo è irredimibile.
    “Ciò che poteva essere” è un’astrazione
    Che resta una possibilità perpetua
    Solo nel mondo delle ipotesi.
    Ciò che poteva essere e ciò che è stato
    Tendono ad un solo fine, che è sempre presente.
    Passi echeggiano nella memoria
    Lungo il corridoio che non prendemmo
    Verso la porta che non aprimmo mai
    Sul giardino delle rose.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...