Troppo amore

Troppo amore è tanto dannoso quanto la mancanza d’amore.

Gabriel Garcia Marquez

Annunci

13 Risposte

  1. Gent.mo Dottt. La Porta,
    l’ho seguita con passione e continuità in rai e la seguo anche ora su cinquestelle tv. Lei con la sua passione e le sue trasmissioni offre a noi telespettatori programmi di vera sapienza.
    Trovo il suo blog un piccolo mondo incantato.
    Complimenti.
    Saluti

  2. Non condivido questa affermazione di Marquez. L’amore è nocivo solo allor quando divenga possesso.

  3. Condividendo pienamente il pensiero di Charlotte, e trovando perfetta la sua definizione di questo blog
    “Un piccolo mondo incantato”
    un luogo in cui i membri che partecipano, attivamente alle discussioni, o passivamente limitandosi a leggerle, cercano ogni giorni di alimentare i collegamenti con quella parte di Sè chiamata anima;
    Lascio il mio contributo sulla frase di radice profondamente Taoista di Garcia Marquez:

    LA VIA DI MEZZO.
    Come diceva il Buddha è assolutamente indispensabile seguire e conseguire la via di Mezzo
    E come dicevano i maestri sufi.
    Desiderare con la giusta intensità.
    Non troppo debolmente perché il desiderio non avrebbe la giusta forza per realizzarsi.
    Ne troppo fortemente perché il desiderio si brucerebbe.
    Mi sembra che questa formula si applichi perfettamente all’amore!

  4. Condivido il primo pensiero di Charlotte solo parzialmente il secondo. Perché trovo sottilissima e profondissima la frase di Marquez.
    Il possesso è nocivo, ma anche il troppo amore. Che troppo spesso, finisce purtroppo, per trasformarsi in possesso. Che di sicuro è la manifestazione più frequente del “troppo amore”! Ma non l’unica. Infatti credo che Marquez non si riferisse solo al possesso. Ma anche a quei casi in cui all’interno di una relazione amorosa il desiderio tra due partner non è bilanciato, ovvero qualcuno ama e desidera l’altro in maniera troppo eccessiva!

  5. Brava ! Charlotte, condivido ciò che hai scritto.

    La frase :” Troppo amore è tanto dannoso quanto la mancanza d’amore “.

    Gabriel Garcia Marquez, oltre ad essere scrittore, ha vinto il premio nobel per la letteratura… .

    SE L’ AMORE E’ TROPPO, AL PUNTO DI DIVENTARE DANNOSO, NON E’ AMORE.

    MA E’ UN AMORE SENZA AMORE !

    L’ autore, in fondo, fa appello ad un amore istintivo e bramoso, certo, che è velenoso e dannoso, ma è l’ inverso del sentimento d’ amore equilibrato e solare.

    Ritorniamo alle lezioni del prof., ossia l’ anima prigioniera dell’ ego razionale, produce l’ istanza spuria dell’ amore.

    E’ una possessione dell’ ego. L’ ego va superato, superare, per quelli eruditi, significa NON IDENTICARSI, CON QUESTO ” TIRANNO “, LA DISIDENTIFICAZIONE E’ LA SORGENTE DELL’ UOMO LIBERO SULL’ EGO.

    L’ amore che è dare, supera la dimensione possessiva dell’ ego.

  6. …Vuol dire che non è Amore.
    Amore è copula dell’Universo, congiunge Cielo e Terra, Conscio e Inconscio, pieno e vuoto…
    “… è qualcosa di intermedio fra mortale e immortale”…
    “L’Amore è il desiderio di possedere il Bene per sempre”. (Platone, naturalmente!)

  7. …Io penso che l’Amore sia un Tango: sto imparando a non pestare i piedi.

  8. Se tendi la corda oltre misura, si spezzerà.
    Se la tendi poco, non suonerà.
    Buddha

  9. Penso che non ci sia niente di più dannoso e nefasto dell’indifferenza, poichè l’odio e l’amore comunque rivelano un interesse un pathos un coinvolgimento un… L’indifferenza niente!!

    “In the end we will not remember the words of our enemies, but the silence of our friends.” Martin Luther King, Jr.

  10. Ciao Innominato,
    anche io condivido quello che hai scritto tu. L’amore è il dono supremo che si può dare e che si può ricevere e meglio averne che non averne.
    Bella la metafora del tango di Valeria.

  11. Ciao Andrea,
    grazie per avermi lettto e grazie per aver meditato sul mio pensiero.
    Grazie a tutti per il calosoroso benvenuto.
    Un bacio

  12. Non penso che la l’amore si possa fermare al troppo poiché si è sempre detto che l’amore è infinito.

    Il troppo non è quantificabile in quanto, è soggettivo, e per cui il troppo non ha una misura che lo definisca, quello che può essere troppo per uno, per l’altro può essere non sufficiente.
    Ciò premesso, identificherei l’amore come sentimento puro (bene) che non ha a che vedere col possesso, né con la gelosia che ne scaturisce, l’amore è solo BENE e penso che il bene non sia mai di troppo, diventa di troppo quando appunto subentrano i fattori: gelosia, bramosia, possesso. La strada da percorrere in amore deve essere per ognuno a senso unico che è quella del dare senza domandare, immancabilmente le strade percorse, ad esempio, da due cuori s’incontreranno all’incrocio prestabilito che si chiama amore, se la persona che ha ricevuto e ha nel suo cuore il vero amore farà la stessa cosa, se ciò non accade allora vuol dire che il suo cuore è inquinato dai fattori sopra citati e per cui la parola: “AMORE” può essere di troppo.

    “Definire l’amore è come non permettergli di essere”.

    Ciao
    Anna

  13. Un Bacio anche a te,
    cara Charlotte,
    benvenuta tra noi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...