Paure

Se consentiamo agli eventi di intimorirci, la vita non merita di essere vissuta.

Seneca

8 Risposte

  1. Buon Giorno Carissimo Prof. Gabriele
    spesso sono gli eventi che dovrebbero svegliare l’aquila interiore… 😀

  2. Ciò che Seneca dichiara in questo suo pensiero è giustissimo, poiché saremmo schiavi di noi stessi.
    Quindi meglio tenere a bada la paura.

    La paura comunque è qualcosa di atavico che ci è stata trasmessa e si trasmette molto facilmente, credo sia contagiosa, basta vedere cosa causa la paura quando una persona grida la sua paura… scatena panico, orrore, a secondo del genere di paura, può anche scatenare tragedie.

    La paura è inconsciamente in noi e salta fuori, in generale, quando qualcosa o qualcuno mette in pericolo la propria vita. Ci sono le paure per fobie o ancora paure causa di malattie mentali come la schizofrenia, che si può tradurre in paura ossessiva, la parola è una sola però si suddivide in tante categorie di paure.

    Se ci si attiene a quanto sopra cita Seneca la paura dovrebbe essere qualcosa da eliminare dal nostro quotidiano ed è giustissimo, ma eliminare del tutto la paura credo sia impossibile, perché senza non ci sarebbe più la consapevolezza di esistere che momentaneamente.
    Forse il mio ragionamento è sbagliato, ma sono convinta che avere paura è prendere coscienza anche di chi siamo.

    Anna

  3. la paura va vià se e quando ci si fida l’uno dell’altro ”perchè l’unione fa la forza”.

    se invece si tenta di dominare…..allora la paura è compagna. perchè chi controlla non si fida che di se stesso— 🙂

  4. Caro Raffaele, Buon Giorno anche a te! Quello che scrivi è sempre molto interessante. E mi fa riflettere. Baci

  5. “Il desiderio ci conduce spesso a incontrare ciò che temiamo e, poichè l’elemento che scatena il timore è per lo più potentissimo, imperscrutabile e inavvicinabile mediante criteri razionali, esso ha facile gioco nel sopraffarci” (Verena Kast)

    La paura non può essere eliminata. Appartiene all’uomo e lo accompagna per tutta la vita; e allora dobbiamo imparare a conoscerla per poterla gestire. Va affrontata attraverso il contatto con le emozioni che essa suscita, con le immagini dell’inconscio, in contatto con l’Ombra.

    Jung dice “E’ sempre preferibile sapere che cosa c’è nella nostra Ombra, affinchè il diavolo non si impossessi di essa”.

    Ansie, paure, angosce, se non viste, entrano nel mondo inconscio e divengono il male, troppo spesso il male di vivere.
    La fiaba “Il cammino di luce” ci narra come si può vincere la paura

  6. Elvezia carissima raccontacela…

  7. Se gli eventi intimoriscono e tra fare e non fare si preferisce il non fare, allora la timorosa volontà vince sul più intimo desiderio e allora la vita sarà solo un’eterna sconfitta.

  8. Eventi …
    mio caro prof, ormai so, o meglio credo di sapere, che non sono altro che il materializzarsi delle nostre paure o dei nostri desideri inconsci.
    baci a presto.
    Calliope toccata e fuga

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...