Il tempo…

Non é vero che abbiamo poco tempo: la verità é che ne perdiamo molto.

Seneca

Annunci

13 Risposte

  1. Se riuscissimo a recuperare il tempo che si perde, saremmo tutti millenari. 🙂
    Anna

  2. Il tempo è un recipiente in cui mettiamo a bollire mille cose, ma ognuna ha il suo tempo di cottura,
    ed immancabilmente non tutte riescono bene.
    Anna

  3. Il tempo a volte è pieno a volte è vuoto, tutto dipende da come ci gira la luna.

    Mi scuso professore se ne scrivo una per volta, ma questo tema sprona la mia vena, su tutto umoristica…
    🙂
    Anna

  4. Il tempo è sempre lo stesso, però ognuno s’improvvisa direttore d’orchestra e gli dà la sua misura.

    “Il tempo è come un’anfora in cui versiamo le nostre speranze, sono i minuti a determinarne la capienza.”

    Mi fermo qui promesso…
    Anna

  5. …E ora comincio io… 😀
    “Tutto è relativo. Prenda un ultracentenario che rompe uno specchio: sarà felicissimo di sapere che ha ancora sette anni di disgrazie.”
    (Albert Einstein)

    “Nessuno si è mai sentito felice nel presente, a meno che non fosse ubriaco.”
    (Arthur Schopenhauer)

    Questa è seria, però:
    ” Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà così difficile che incontri qualcuno al quale tu possa andare bene come sei. Quindi vivi come credi, fai quello che ti dice il cuore. La vita è un’opera di teatro che non ha prove iniziali. Canta, ridi, balla, ama. Vivi intensamente ogni momento della tua vita, prima che cali il sipario e l’opera finisca senza applausi.”
    (Charlie Chaplin)
    🙂

  6. Fu così che Saturno rubò il potere ad Urano.Giove restò il signore dell’Olimpo.Ma per noi umani non è stato così.SaturnoCronos è il Tempo,il nostro vero padrone. Accigliato,freddo disciplinato,austero. E’ colui che, degli Dei, domina la nostra vita,fuori e dentro di noi.Cammina un passo dietro l’altro senza mai voltarsi indietro,implacabile ,senza indulgenze né per sé né per gli altri.Cronos è diventato il nostro tiranno.Ci fa paura.Anche se a volte ci raccontiamo che è un amico.In realtà tentiamo di combatterlo o sfruttarlo in tutti i modi. Ma lui indifferente ci passa addosso, non fa altro che passare, su di noi e su sé stesso.. Un condannato che condanna.E in piû non è vero che guarisca alcun che. Passa .
    Nella simbologia dei tarocchi è rappresentato dall’Eremita che cammina reggendo una lanterna, unica compagna che illumina il suo solitario cammino e su cui è disegnata una Stella.La Stella che porta al nostro scopo o destino. La stessa Stella che appare in tant’altra simbologia.CronoSaturno è anche il dominatore del segno del Capricorno,segno di terra,disciplina, di durezza ma anche di costruzione distruzione,lenta e inarrestabile. Ma col suo cammino implacabile ci traghetta ad un certo punto, nel segno dell’Acquario,rappresentato appunto dalla Stella e da Urano.Qui Saturno restituisce,per un attimo, il trono a colui a cui l’aveva preso,così il percorso cambia di nuovo verso un modo di essere in cui l’indulgenza,l’amicizia, un po’di follia, di comprensione e armonia e anche leggerezza e dispersività possono di nuovo manifestarsi, senza trasformarsi in peccati capitali.Qui non esiste il tempo che viene sprecato,perchè giustamente nell’eternità c’è sempre tempo e poi ancora tempo..Sprechiamo tante cose,è vero,e a causa di Cronos non possiamo mai tornare indietro a riprenderci l’unicità del momento che abbiamo perduto.Ma non è il tempo che sprechiamo, di quello ne avremo sempre e per sempre,a pensarci è molto faticoso sapere che il tempo produce cammino e ancora cammino e che il tempo è infinito nell’eternità in cui siamo proiettati. Sprechiamo molto, molto altro,credo.. Ma la paura, o l’ossessione di perdere tempo, a volte è più dannosa di tutto il resto..Se la vita deve diventare qualcosa da riempire a tutti i costi con non importa cosa, per avere l’illusione di non avere sprecato una goccia di tempo, se dobbiamo rispondere sempre presente a qualsiasi solecitazione ci venga data, bruciando tutto in fretta,e passando sempre ad altro, saremmo proprio fuori strada. So che non è questo il senso della frase iniziale, ma in questo preciso momento storico penso che possa, purtroppo, essere letta proprio così….Basta riempire….E il vuoto vero aumenta.Lo spreco vero è il vuoto pienissimo che ci attanaglia.

  7. Brave! Valeria sono aforismi di grandi uomini quelli che ci hai regalato, grazie, e grazie anche a te Donatella per questo tuo scritto che ho molto apprezzato.

    Il tempo è un argomento che mi sta molto a cuore, l’avevo già detto in un’altra discussione, per cui non me ne vogliate se abuso dello spazio a tutti riservato, giusto per scrivere ancora un’aforisma che ho appena scritto e qui testé lo lascio come testimone.

    Il tempo è come un paesaggio, io passo, ma lui rimane.

  8. Anna, Donatella, davvero è l’ultima… 🙂 leggendovi mi è venuta spontanea:
    “Il tempo è un recipiente di vetro: reciclabile in eterno.”

  9. Care Anna e Valeria, è bello potere ” leggere persone” che riescono a coniugare profondità e leggerezza. Grazie a voi ! Ogni tanto invece leggo cose di cui non riesco a comprendere né il capo né la coda….Anche per me, fin da bambina,il Tempo è stato qualcuno con cui mi sono continuamente confrontata.Un argomento che seguo e che mi insegue tutt’ora..e vedo che anche per voi è lo stesso! Sta arrivando la fine di questo anno, e pensate che da bambina per me era un momento terribile….non capivo, e mi angosciava che tutti festeggiassero qualcosa che finiva e festeggiassero qualcosa di misterioso che iniziava.Cosi facevo tanti nodi sulle tendine delle finestre (con grande disappunto della mia mamma) e nei fazzoletti, tentando di chiuderci dentro un po’ di tempo di quell’anno che stava passando e non sarebbe tornato mai più ,tentando di fermare qualcosa per farlo durare oltre alla fatidica mezzanotte.Per me bambina (dai tre anni..fino…ad ora, ) li concetto del “mai più” era una cosa insopportabile, sconvolgente non capivo cosa e chi festeggiassero tutti sti adulti ! E quando mia mamma sgridandomi, scioglieva i nodi delle tende e mi mostrava brutalmente che dentro non c’era niente, dicendomi che ero “mattòcca”(un po’ matta),io ci soffrivo veramente e soffrivo anche perchè nessuno capiva. Ma dove andava il Tempo? E cosa era davvero. E noi? Nessuno mi rispondeva mai.Però sentivo che era così incombente, importante.Posseggo ancora un fazzoletto con un nodo fatto l’ultimo dell’anno del 1964.Ogni tanto lo guardo con tenerezza..Sono passati tanti anni, e ho imparato che questo enigma esiste ed esisterà finchè durerà l’umanità….Domani non farò nodi da nessuna parte….ma mi permetto stasera di farvi tanti auguri per questo 2011 che sta arrivando..Mentre Cronos sta passando e se ne frega beatamente di tutto e tutti noi ! Quindi…. un abbraccio oltre il tempo………. Donatella : )

  10. Un augurio “mattocco”… per il 2011 per tutti 🙂 Lo lascio in questo post, caro professore.

    Un nodo per congiungere la testa e la coda… : è la rappresentazione del tempo, di quella forza che tutto in tutto rigenera se viene rispettata la sua ciclicità. Un circolo vizioso e l’autodistruzione è quello che di solito è successo quando si è cercato di “spezzare” questa forza. Che nessuno mai ci costringa all’immortalità, a questo super-lavoro cancerogeno che non scambia energia ma tutto accumula! Naturalmente auguro che tutti possano nobilitare la propria vita con un lavoro onesto, che metta in luce e faccia fruttificare le virtù di ognuno oltre che ispirare chi ha buona volontà. Saturno è anche questo, se congiunto con Venere 😀 .
    Non so se mi sono spiegata… 😀

    Buon 2011!

  11. Cara Valeria, ti sei spiegata benissimo. Buon 2011 anche a te. Baci

  12. Cara Donatella mi scuso per aver visto solo adesso quanto sopra hai scritto, ti faccio i miei auguri di buon anno sperando che ti apporti tutto quanto tu desideri. In quanto alla tua domanda riguardo a cosa sia il tempo, posso solo dirti che il tempo è eternità e l’eterno è Dio, noi facciamo parte del suo progetto e siamo parte di tempo poiché la vita è tempo ed il tempo è vita. Un abbraccio, auguri Donatella, auguri Valeria, auguri professore.
    Anna

  13. Gentilissima Anna,Buon Anno con tutto il bene anche a te! Ma era da bambina che mi chiedevo continuamente cosa fosse il Tempo..Alcune risposte le ho avute poi, pian piano..e tento di coinviverci. Sempre pronta anche a cambiare…Ho sempre avuto un rapporto litigioso sia con Dio che con Saturno, ma l’ho accettato e non mi prendo piû cosi` sul serio..Litigare è il mio sintomo di non essere indifferente.. Non sono persona di Fede (nel senso di fiducia)….Auguri cara Anna, e grazie! : )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...