Ciò che è dentro di te

Se riesci a mostrare ciò che è dentro di te, ciò che è dentro di te ti salverà. Se non riesci a mostrare ciò che è dentro di te, ciò che è dentro di te ti distruggerà.

Gesù

Annunci

21 Risposte

  1. Egregio Prof Della Porta in qualunque età io essere umano sono da educare per attuare un cambiamento mentale.Il cambiamento è sempre in relazione alle aspettative che una società desidera ottenere dal partner:arrivo al punto nodale che è quello di stabilire se voglio una mia identità che appaghi il mio narcisismo,o un’identità che ti renda accetto dalla società.La battaglia tra l’Io identitario e l’Io sociale è un continuum hnel temposenza soluzione perchè non vi pu essere alternandosi le vicende personali.Il comandamento di Gesùin che modo si può applicare? grazie petrone

  2. Caro Gesù,
    quello che ho dentro di me – e che sono riuscita a salvare – è la vita. So che non mi appartiene e prego affinchè lei non debba soffrire più di quanto sia capace di sopportare. Soltanto questo posso mostrare: qualcosa che non è mio, ma che non mi ha lasciata nel momento in cui avevo bisogno di fidarmi.

  3. Caro Gesù,

    resto ancora del parere che il tuo messaggio non è stato capito ma frainteso…
    Non che probabilmente l’abbia capito io…ma quest’anno per Natale..
    ..vendo il carbone e con i soldi cambio telefonino.. perchè non ho l’aramaico tra le lingue impostate..
    meglio uno di ultima generazione..
    con la funzione tono cattedrale, sottofondo brusio indistinto e la prece che parte in automatico..

  4. Caro Cristo Gesù, ti ringrazio per il bene che mi hai trasmesso e, spiegato, come si possono vincere gli stati d’ animo, senza via d’ uscita.

    Molti anni fa, ebbi una crisi interiore : dolore, insoddisfazioni, ozio, apatia, rabbia, paure, non mi andava da vivere…, MI SENTIVO DISTRUTTO.

    LA VITA MI ERA INSOPPORTABILE, AVEVO PERSO LA SPERANZA.

    Mi rivolsi alla medicina, alla psicanalisi, allo yoga e ne parlai con qualche sacerdote.

    Nulla mi aiutò e mi diede sollievo. Il male mi penetrava. mi distruggeva e mi vinceva.

    Una sera di novembre ero arrivato al limite, oltre mi attendeva il suicidio.

    La notte sognai LA VERGINE che mi diede una corona di rosario, e mi disse di pregare, se volevo vincere il mio male.

    Da allora ho quasi sempre pregato, qualche volta ho saltato le preghiere, però ho recuperato.

    La mia vita è cambiata, il rosario detto costantemente porta la guarigione nell’ umano.

    Attenzione ! Il segreto è rimanere concentrati quando si recitano le preghiere.

    Sentire e focalizzare le frasi della preghiera. Altrimenti SE CI DISTRAIAMO SI PERDE LA POTENZA E LA FORZA GUARITRICE.

    I fatti quotidiani, appena ci assalgono tagliarli come se avessimo una spada, non aprirsi.

    Però, bisogna dire, che, pregare bene E’ ANCHE UNA CONQUISTA.

    NON C’E’ BISOGNO DI ANDARE IN GIRO O CERCARE SANTI:

    ” IL REGNO DEI CIELI E’ DENTRO DI VOI.”

    Quando si prega bisogna essre audaci, coraggiosi e temerari, non pregare passivamente e afflitti, ma evocare Dio, la potenza delle potenze.

    La preghiera deve essre un colloquio con Dio, questo è la vittoria, il segreto per non perire.

    IL FILO COSMICO FRA DIO E L’ UOMO E’ L’ AMORE. BISOGNA TENDERE AD AMARE E VOLERE CRISTO.

    QUESTO SENTIMENTO CI DA’ LA VITTORIA SICURA., IL DOLORE VERRA’ SCONFITTO, IN QUANTO RITORNERA’ AMORE UNIVERSALE.

    Se uno riesce a insistere su questa operazione sconfigge la malattia, che è nell’ uomo.

    Incontra l’ Eden sulla terra. Si ritrova il vero uomo FONDATO SULL’ AMORE, NON SULL’ ODIO.

    Finisco :siamo sotto natale e ho voluto raccontare la mia storia personale, per dire che l’ uomo può uscire da qualsiasi esperienza negativa, però quello che ho scritto, non è legge, ognuno deve essere libero in se stesso. Saluti a tutti, ” Innominato “. Ciao… . un pò di musica dà energia ala nostra anima…. .

  5. Come detto, caro Innominato… io attendo con grandissimo piacere e ti farò sapere appena lo avrò gustato…. Grazie di cuore 🙂

  6. Molto bella è la tua Storia, Innominato, grazie per averla condivisa con noi tutti.

    Anna

  7. “Se riesci a mostrare ciò che è dentro di te,
    ciò che è dentro di te ti salverà.
    Se non riesci a mostrare ciò che è dentro di te,
    ciò che è dentro di te ti distruggerà.”
    Gesù

    Se riesci a mostrare il tuo cuore e l’amore che lo abita, la tua vita sarà luminosa.
    Se continui a nascondere il tuo cuore all’amore, il male ti soffocherà con le sue tenebre.
    Anna

  8. Caro Gesù,
    grazie per avermi fatto capire che la croce è il segno tangibile del nostro libero arbitrio.Grazie per tenermi per mano,lo sai che da sola facilmente mi perdo, sono troppo curiosa per seguire una sola via,e imbocco viottoli che sembrano scorciatoie ma non portano a nulla,pensavo fosse un modo originale di camminare,in realtà era il modo migliore per smarrirsi. E così,caro Gesù,tu parlavi di Ombra e di Inconscio,ed io ho impiegato anni per capire ciò che tu mi avevi insegnato,da bambina,a dottrina,ed avevi ragione: ciò che è dentro di me,mi ha salvata,non appena l’ho espresso,non nascondendolo più!

  9. Cara Anna, grazie ! Mi ha fatto tanto piacere e mi consola, che hai gradito il mio messaggio.

    Tu sei una donna di prestigio, maestosa poetessa e con un cuore che supera la dimensione dell’ uomo e del Mondo.

    Anche se non sono intervenuto, in forma dialettica, ti ho sempre letta e ho conservato, fra i miei appunti personali, tantissime delle tue sublime e affascinanti poesie.

    Cara Anna, non ho mai sentito la spiritualità in senso astratto, lacrimevole, afflitta e battersi il petto…. in chiesa,

    ma come forza rigeneratrice e sorgente di vittoria per l’ edificazione dell’ uomo vero, forte e magico.

    L’ uomo senza Dio esprime la sconfitta.

    I preti guardono ad un Dio morto e crocifisso.

    Questo è il più grande errore per l’ uomo. Certo che c’ è stata la crocifissione, è il più grande mistero, mai avvenuto e conosciuto dalla terra.

    Però, bisogna tendere ad un Dio risorto che ha vinto il male, il peccato e la morte.

    Un Dio che supera il dolore e dà all’ uomo il segreto del miracolo e della vittoria, non della morte.

    Saluti, a presto, Luigi -” Innominato”.

    L’ Innominato mi piace, alla fine si è salvato, nascere Santo è un dono, redimersi è una conquista…… .

    I don Abbondio, onestamente, non mi piacciono…. . La gravità sta nel fatto che la maggior parte dei preti fanno correre i fedeli…. .

    QUESTO E’ IL VERO PECCATO..

  10. Caro Innominato, mio figlio mi ha avvisato dell’arrivo di quel dono…. GRAZIE!!!!! GRAZIE!!!! ti penseremo ad ogni boccone…. Grazie ancora del pensiero. Gabrile

  11. Ma io ti RINGRAZIO ANCORA!!!!!!!! 🙂

  12. Gentile Luigi (Innominato), ti ringrazio di cuore per tutte le belle parole spese nei miei confronti, ma non penso di meritare tanto, sono una persona semplice che ama relazionarsi con gli altri e dividere il piacere e la passione della poesia e la filosofia, un po’ come voi tutti. Confesso che vorrei avere più tempo perché oltre a leggere tutti voi, mi piacerebbe commentare, a parte i post che il professore gentilmente ci offre, anche le poesie e le discussioni di voi tutti, ma così facendo dovrei amputare parte del tempo che dedico alla poesia e alla scrittura. Cerco comunque di leggere quanto postate, e commentate, c’è sempre un sano e profondo piacere in quel che dite. Sono d’accordo su quanto sopra affermi, e aggiungo solo che in ognuno di noi c’è Dio, ed il cuore è la chiesa dove ci raccogliamo in preghiera per parlargli intimamente, senza avere bisogno d’intercessori, Egli ci ascolta sempre, basta parlargli col cuore…

    Ti auguro la buona notte e grazie ancora Luigi, alla prossima.
    Ciao
    Anna

  13. Caro Innominato, con questa frase: “io mi so guardare dentro, perchè ho coraggio. Le mie debolezze, non mi fanno paure”, sei assolutamente sulla buona strada…. Un caro saluto. Gabriele

  14. GESU’ : il mio migliore AMICO. — – Caro INNOMINATO sei un uomo veramente in gamba! ! ! — — Cara ANNA, ben tornata! Le tue belle poesie mi mancavano! ! ! Un abbraccio a tutti! Laura.

  15. Caro Alfredo, il comandamento di Gesù non si rivolge né all’Io identitario né all’Io sociale, ma ad Anima profonda. Baci

  16. Ciao Laura ti ringrazio e contraccambio l’abbraccio con affetto!!!
    Ciao
    Anna

  17. Caro Prof,la frase che scrive L’Innominato,quando dice che nascere Santo è un dono,redimersi è una conquista “è molto profonda. L’uomo che si redime è un uomo che ha combattuto per ottenere la fede,e ne conosce il valore proprio perchè sa che significa vivere senza averne una.
    Si impara anche dai contrari,così come è la sete che insegna il valore dell’acqua.

  18. Cara Amalia, redimersi significa aver combattuto e integrato la parte peggiore di se stessi. E’ un opera straordinaria, come passare dalla Nigredo all’Albedo. Baci

  19. Cara Amalia, mi è piaciuto tanto il tuo commento, sul mio post, in quanto è stato espletato da una donna virtuosa ed elegante, e, tu lo sei.

    Molti tuoi scritti, mi sono piaciuti. Soprattutto, quello che salutavi il prof. quando sei tornata da Londra, insieme a tuo marito.

    Quanta dolcezza e romanticismo c’ erano nei tuoi versi. Lì ho sentito amore stellato, non parole… .

    Quando ti ho letta, la tua gioia e serenità l’ ho trasferita nella mia anima.

    Mi è piaciuto tanto quello scritto, per la semplicità, ma soprattutto, esprimeva il tuo cuore di donna innamorata, del proprio uomo.

    Se io vedo la felicità negli altri vado in Paradiso.

    Ritornando alla santità e redenzione
    Io non sono un uomo redento, però capisco… .

    LA REDENZIONE E’ UNA LOTTA CONTINUA, CONTRO L’ ASPETTO LUNARE E TENEBROSO DELL’ UOMO.

    LA MAGIA , STA NEL SAPERE SOPPORTARE IL PROPRIO DOLORE, NESSUNO LO VUOLE, ED E’ “GIUSTO “.

    PERO’ DA UN PUNTO DI VISTA METAFISICO, RAPPRESENTA LA MEDICINA, CHE FA EVOLVERE L’ ESSERE..

    CHI SA SOPPORTARE IL PROPRIO DOLORE DIVENTA FORTE E SE NE LIBERA., CHI LO RIFIUTA, NE VIENE SCHIACCIATO, TRAVOLTO.
    E TORTURATO.

    NON TROVA LA SORGENTE DELLA RESURREZIONE E DELLA REDENZIONE..

    Con l’ occasione saluto e ringrazio Anna, Laura e Gabriele.

    Il Prof. nelle sue lezioni “magia e incoscio”, di anima lunare…. ego razionale… corpo astrale… istintività, ne ha parlato in modo chiaro.

    A te un bacio sulle mani, Innominato.

  20. trovo il blog intrigante, conto di tornarci in un secondo momento per poter meglio gustare il tutto.
    Complimenti al professore.

  21. Grazie, caro Francesco. Benvenuto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...