5 Risposte

  1. Condivido professore! Pero’ ho notato con piacere che nei luoghi, dove e’ possibile incontrare persone di diverso ceto sociale, come autobus, ecc. sono stata testimone di gesti di solidarieta’ e gentilezza inaspettati. Oggi stupiscono comportamenti che una volta erano considerati normali.

  2. Cara Laura, il dramma della nostra epoca è la mancanza di compassione e di pietà. Questo blog per me è il tentativo di costruire un baluardo contro la barbarie dell’indifferenza. Baci

  3. Una piccola riflessione sull’indifferenza, che ho messo in versi al seguito di una passeggiata per le vie di una grande città, che ha colpito la mia sensibilità qualche anno fa, in cui notai il grado d’indifferenza altissimo… Non dico il nome della città poiché potrebbe essere una delle tante, in cui le persone non si conoscono, e che bombardati dalle continue cattiverie che una grande metropoli offre, senza risparmiare nessuno, può indurirne i cuori. Non voglio con questo creare una scusante a chi dell’indifferenza ne fa la sua corazza ed anche l’arma per uccidere chi d’indifferenza perisce, ma voglio solo dare una risposta alla mia anima, che soffre nel vedere patire gli altri.
    Il suo pensiero professore, sposa il mio, se nessuno fa nulla per sconfiggere l’indifferenza, essa dilagherà come macchia d’olio sulla società e costruire un baluardo a difesa dei deboli è la cosa più umana e bella che si possa fare per il futuro del mondo.
    Anna

    L’indifferenza

    Terribile, sorniona.
    Senza bussare
    s’infiltra nell’anima
    e uccide i sentimenti nobili.

    Se guardi intorno,
    la scopri in ogni strada,
    quando la gente passa
    davanti a chi
    con mano tesa sta
    per chiedere qualcosa
    che non ha.

    Incroci sguardi sterili,
    gelidi e senz’anima,
    t’accorgi che in loro abita
    l’indifferenza.

    Che importa se bambini,
    abbandonati al loro fato,
    muoiono per strada,
    nessuno vede niente,
    nessuno vuol vedere!

    Si nota solo,
    unicamente,
    l’indifferenza.

    L’indifferenza,
    è il sentimento amaro,
    che dopo averti usato,
    ti fa sentire male,
    ti assale col rimorso
    per non avere osato.

    Ma … dopo,
    lei in te riaffiora,
    dimenticando il tutto,
    in un cassetto esili
    l’amaro del ricordo odiato,
    e…
    con estrema facilità …
    l’indifferenza
    il posto in te riprenderà.

    Anna Giordano

  4. Carissimo professore, la sua e’ una missione stupenda e faticosissima. Lei e’ un vero cavaliere dall animo nobile e nei secoli addietro sarebbe stato un cavaliere con cappa e spada pronto a battersi per le ingiustizie. Baci.

  5. Cara Laura, ammetto che l’idea di essere un cavaliere mi lusinga moltissimo…. La loro etica, la loro moralità, la loro “forza” e coraggio….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...