Tu verrai comunque

Tu verrai comunque
perché dunque non ora?
Ti attendo sono sfinita
Ho spento il lume e aperto l’uscio
a te, così semplice e prodigiosa.
Prendi per questo l’aspetto che più ti aggrada
irrompi come una palla avvelenata
o insinuati furtiva come un freddo bandito
o intossicami col delirio del tifo
o con una storiella da te inventata
e nota a tutti fino alla nausea
che io veda la punta di un berretto turchino
e il capopalazzo pallido di paura.
Ora per me tutto è uguale
turbina lo Enisej
risplende la stella polare
e annebbia un ultimo terrore
l’azzurro bagliore di occhi addolorati.

Anna Achmatova

 

3 Risposte

  1. ho finito oggi di leggere il suo libro La Magia….
    i libri non si incontrano per caso
    improvvisamente è come se i tendaggi di un teatro infinito si stessero aprendo a catena.
    mi sono sempre interessante alla scientia scientiarum ma questo passaggio sta diventando fondamentale.

    per ora grazie
    Margot Croce

  2. Un nuovo giorno tutto da….”sentire”!

    Fiorella

    🙂

  3. Grazie a te cara Margot… felice di essermi fatto “leggere” da te. Gabriele

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...