prendendo spunto da Coelho… (post precedente)

… voi cosa avete imparato dalla vita?

11 Risposte

  1. ad essermi essenzialmente essenziale.
    Tanti saluti Gabriele
    Paolo.

  2. Le cose che ho imparato nella vita sono tante per quanti sono gli anni che ho vissuto, ma non abbastanza per gli anni che avrò ancora da vivere…

    IL MESSAGGIO

    Dei viaggi
    il cui fascino ha inebriato la mia anima,
    dei pensieri
    che sono sconfinati nelle parole,
    delle emozioni
    che hanno invaso il mio modo d’essere,
    il mio io,
    di loro
    serbo tutta l’essenza nel cuore.

    Dell’esperienze
    provate sulla propria pelle,
    delle noiose storie di tutti i giorni,
    senza verve.

    Dell’avere amato tanto,
    ma non immensamente,
    del non aver voluto odiare
    chi mi ha ferito mortalmente.

    Delle verità nascoste nell’anima,
    nella realtà dell’ipocrisia.

    Di tutte le cose che ho voluto ricordare
    e
    di tutte quelle che vorrei dimenticare,

    ho colto in esse l’importanza del messaggio:
    dare uno sguardo a quel che ho dentro,
    al fine di poter viaggiare in questo mondo
    e di poter capire chi mi passa accanto.

    Anna

  3. Come state?
    Ma allora non ci siamo capiti!!! Stiamo alla disperazione assoluta e che ognuno tira l’acqua al proprio mulino….e degli altri non c’è menzione!!!!!!!!!!!!
    Il bacio di Giuda è il bacio di un amico……..altro che Cinquestelle dell ‘Animaaaaaaaaaa!!!!!

  4. …Ho imparato che tenere chiuse a chiave in un cassetto del cuore sentimenti ed emozioni fa male a noi stessi ed ingenera incomprensioni negli altri: ho imparato ad emozionarmi, emozione ed a esternare i miei sentimenti!
    e poi ho imprato…
    ….che l’amore è il più grande dono che possiamo ricevere e che possiamo offrire!

  5. Carissimo Luigione….
    eccomi di ritorno…sono un pò di corsa…ma volevo scusarmi se no ho rispsoto al tuo post…ma solo oggi dopo una settimana ho riaperto il blog…mi mancavate tutti amici…e anche tu caro Zanna!!
    Un bacio amico caro

  6. … Ho imparato a “mettere a fuoco” le mie emozioni, invece di “mettere fuoco”.
    … Ho imparato che dalle ceneri può rinascere qualche volta un essere migliore, qualche volta no!
    … Ho imparato che basta tracciare un confine tra me e l’altro da me per capire che è pura fortuna se mi trovo da questa parte: sarei potuta capitare da quell’altra! La prossima volta si vedrà…
    … Ho imparato che non è giusto mettersi nei panni dell’altro, se questi non te lo chiede: rischierei che l’altro non mi riconosca!
    … Ho imparato il suono di molti No, vorrei imparare il suono di quel Sì.

  7. -che la morte non esiste è solo una porta dimensionale dove l’essere butta via un vecchio abito per indossare quello proprio fatto di tenebra o di luce secondo il grado evolutivi raggiunto
    -che la tenebra e la luce sono fratelli ed aspetti della stessa fonte, una facciata della stessa medaglia, l’opposta forza che genera movimento e quiete da cui tutti siamo stati generati e su cui prima o poi ritorneremo stanchi, ma sazi e saggi di tante esperienze, pronti per altre mete inimmaginabili.
    -che questa nostra realtà che crediamo reale è solo illusoria frutto dei nostri celati divini pensieri che non sono quelli che generiamo con la sola mente razionale, ma qualcosa che viene proiettata da un piano di coscienza superiore dove la nostra essenza è più se stessa
    -che ha un senso battersi per un mondo intero come anche per un filo d’erba, perché il quell’umile filo d’erba c’è un cosmo da contemplare e da vivere.
    -che l’essere mortale è una entità immortale
    -che la gemma più preziosa è nascosta nel cuore degli uomini
    -che siamo tutti fratelli, figli divini di quell’indefinibile coscienza cosmica che da qui chiamiamo Dio.
    -che un nemico di una vita passata per quella legge dell’amore oggi è l’amore più grande
    -che l’amore più grande di una vita passata oggi per quella non capibile legge del’amore potrebbe essere il nostro peggior nemico o il catalizzatore reattivo che vuole svegliare la nostra coscienza interiore
    -che il vero amore non appartiene né al tempo né allo spazio, ma solo all’eternità e alla memoria
    -che non è la prima volta che ritorniamo su questo piano privi della memoria, ma si può sempre riattivare la memoria attraverso i sentimenti e le vibrazioni che passano attraverso il cuore sotto forma di impressioni/emozioni
    -che nel raffronto spesso ci contrastiamo per mancanza di conoscenza e di consapevolezza
    -che c’è chi di questa mancanza la usa come potere di controllo
    -che siamo schiavi di un sistema che tende a mantenerci addormentati
    -che dobbiamo risvegliare la coscienza interiore da celate forze induttive e coercitive che da fuori e da dentro ci condizionano la mente
    -che le religioni creano solo sudditanza con l’alterazione delle verità
    -che nulla avviene per caso e se coincidenze significate ci portano a capire il prossimo è del prossimo che debbiamo parlare, anche perché il quel prossimo ridiscenderemo noi stessi per correggere i nostri passati errori e/o per aiutare gli altri a salire da quei richiesti gradini evolutivi necessari in ogni equilibrio che dal piccolo microcosmo ha riflesso anche nel macrocosmo.
    -che non siamo gli unici esseri senzienti nell’universo manifesto e come qui ci sono esseri meno evoluti e più evoluti così ci sono esseri più grandi che guidano il destino degli uomini.
    -che la creazione di Dio è per divina concessione opera dei suoi raggi, dei sui figli più elevati.
    -che quel più evoluto amorevole figlio di dio nella nostra continua martoriata storia ha avuto ed ha tanti nomi.
    -che la vita per analogia si manifesta in ogni cosa come sotto sopra, come noi siamo figli del Creatore anche noi siamo il Creatore manifestante e informate della realtà e della vita che si auto alimenta nei nostri universi interiori.
    -che è arrivato quel tempo tanto decantato, tanto atteso e mai capito della raccolta di quella semina che fu fatta in un tempo assai remoto.
    -che ci sono forze oscure di altre dimensioni che non vogliono che questa umanità non faccia il salto quantico dimensionale già pianificato in questo ciclo, sono già in mezzo a noi.
    -che per quella legge dell’equilibrio tantissimi antichi maestri di saggezza e tantissimi esseri più evoluti di ogni piano di coscienza superiore sono già all’opera in questo mondo, anche se dimentichi di memoria.
    -che il male si è travestito e si insediato con mille forme, con mille apparenti maschere anche e soprattutto là dove si pensa che ci deve essere tanto amore
    -che quando il male si manifesterà nella sua vera tremenda celata forma e forza la salvezza sarà sola nella luce che il cuore riuscirà a manifestare fuori.
    -che ci sono almeno altri 12.750 motivi che non riporto.

  8. NIENTE ……………………………………………………………………………………………………………………………..sto cercando ancora di imparare………………scusate la mia ignoranza…….

  9. Vivere per amare
    amare quasi da morire
    morire dalla voglia di vivere

    by musical il gobbo di Notre Dame

  10. Preghiera Ebraica scritta durante la seconda guerra mondiale in Germania a Colonia:

    Io credo nel Sole anche quando non brilla.
    Io credo nell’Amore anche quando non lo sento.
    Io credo in Dio anche quando tace.

  11. Ho imparato che Amare è l’unica cosa da fare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...