L’immaginazione

L’immaginazione è più importante della conoscenza. La conoscenza è limitata,
l’immaginazione abbraccia il mondo.

Albert Einstein

53 Risposte

  1. E’ Verissimo Carissimo Prof.Gabriele.
    L’immaginazione è l’aspetto Co-Creante se l’essere diventa consapevole della sua vera divina esserica natura.

  2. L’immaginazione che genera l’intuizione spesso anticipa la conoscenza anche di centinaia di anni. Capra nel “Tao della Fisica” ci offre meravigliosi esempi. Domanda: l’intuizione è forse divina?
    Cari saluti Gabri !!

  3. Caro Gabriele, non vedo l’ora di vedere la tua nuova trasmissione sei uno dei pochissimi che ancora m’incolla alla televisione…grazie per tutta la conoscenza che infondi nella passione.

    Ti invio un mio piccolo componimento sull’Anima Mundi, spero ti sia gradito.

    Con un sorriso la Luna
    è entrata in scena stasera

    Il Sole nel rivederla più bella
    si è stordito di gioia ed è caduto nel cielo

    Ma prima che luminose tenebre
    rubassero agli occhi i colori
    ha infuocato il coro di nuvole e placato i venti

    Poi ha destato una stella
    perchè vegliasse su di me
    in quell’effimera e fulgente visione dell’Anima Mundi

    Magma

  4. ciao per favore come e dove hai messo la scritta scrivimi a
    che apre direttamente?
    grazie ciao

  5. RINCORSA

    Non si può andare oltre i tuoi passi se cerchi di raggiungere la parte nascosta che vieta il tuo incontro al di sopra delle parole che offri per colmare la distanza legata alla sofferta prova della tua scoperta!

    Fiorella

    Baci!

    🙂 🙂

  6. Caro Magma, ieri sono andato in onda con la terza puntata del mio nuovo programma. Ogni martedì dalle 21,00 alle 24,00 mi trovi in diretta su cinquestelle tv. Ti aspetto, Gabriele

  7. Scusa Marina, ma puoi spiegarmi a cosa ti riferisci?

  8. Caro Raffaele, grazie per la tua risposta, sei stato più agile, più umano, slegato e antristress, delle altre volte. Ahahah. Ti ho letto con piacere e condivido QUASI tutto.

    Rafeluzzu, mi puoi parlare della storia dell’ uomo, dei suoi tempi e dei suoi enigmi, PERO’ NON MI DEVI FAR PERDERE IL CONCETTO E LA VISIONE DELL’ UNICO DIO.

    Lasciamo stare questa ” filosofia”, per adesso.

    Tu, ieri, hai commento il pensiero dello scienziato, di cui sopra.

    Chi è Einstein, non c’ è bisogno di dirlo…. .

    Riporto il suo pensiero ; ” L’immaginazione è più importante della conoscenza. La conoscenza è limitata, l’immaginazione abbraccia il mondo “.

    Con tutto il rispetto e l’ ammirazione per questo grande scienziato, il suo pensiero, IN QUESTO CASO, è poco credibile.

    L’ IMMAGINAZIONE NON PUO’ ESSERE PIU’ IMPORTANTE DELLA CONOSCENZA, L’ IMMAGINAZIONE E’ SOLO FANTASIA. LA CONOSCENZA E’ REALTA’.

    IO POSSO IMMAGINARE DI PROGETTARE UNA CASA, MA NON HO DETTO NULLA.

    LA CASA CHE HO IMMAGINATA, E’ VERA QUANDO L’ HO PRODOTTA. LA CONOSCENZA POSSIEDE LA REALTA’ E L’ IMMAGINAZIONE.

    LA SUA ANIMA E’ PIU’ FORTE DELL’ IMMAGINAZIONE, PERCHE’ SI RIVESTE DI SPIRITO.

    E’ LA CONOSCENZA CHE ABBRACCIA IL MONDO, NON VICEVERSA COME HA SPIEGATO EINISTEIN.

    Raffaele bisogna stare attenti ! Io posso pensare di creare un pezzo di Cielo, questo pensiero fa parte della filosofia dell’ immaginazione “terroristica, estrema “. Questa è pazzia !.

    Non può essre l’ immaginazione più potente della conoscenza. La conoscenza completa l’ opera umana, in quanto il pensiero-immaginativo diventà oggetto, ossia conoscenza, realtà, se un pensiero non si traduce in un’ esperienza-conoscitiva è nullo.

    Lo scienziato e prof. Freud diceva : ” Prima si capisce e poi si realizza “. Ossia prima penso il ponte e poi lo realizzo.

    Se non lo realizzo, non l’ ho capito. Ho capito solo quando l’ ho realizzato.

    L’ immaginazione senza la conoscenza è nulla, è l’ ombra del sapere e se non è sotto controllo, si può tradurre in miraggi terrestri.

    Un forte abrraccio.

  9. ogni fantasia poiché esiste ha natura Reale!! nulla d’irreale si potrebbe Immaginare!!! la fantasia riportata… ha vita nei luoghi lontani, certo può sembrare non visibile ai due occhi, eppure Esiste forse più degli stessi Occhi!! Luigi, come sempre mia modesta opinione e Sentimento!.. 😀

  10. Carissimo Luigi,
    in parte è vero quello che dici, ma ti ricordo che in questa nostra densità che chiamiamo REALTA’ non è la sola nell’universo manifesto. Cos’ come la nostra conoscenza si ferma in questa nostra densità o realtà tridimensionale rispetto alle innumerevoli dimensioni. Già c’è un abisso tra il visibile e l’invisibile, figuriamoci tra il ponderabile e l’indefinibile imponderabile. Potrei citare quello che detto il grandioso Steiner sull’immaginazione e come raggiungere la coscienza superiore, ma è troppo lungo. Ma già qualcosa l’ho detta in questo stesso prezioso blog http://gabrielelaporta.com/2010/04/29/filosofia-e-bimboline-i/

    Sempre con riferimento all’immaginazione, riporto anche quello che avevo già detto in questo stesso blog: Il rabbino Gesù (il capo esseno Yeshua ben Panthera) ) di Nazareth (che in quel tempo non esisteva) appena terminato di raccontare la parabola del buon Samaritano. Uno degli ascoltatori gli chiede: «Maestro, è davvero accaduto ciò che ci racconti, oppure te lo sei inventato tu?» Il rabbino gli risponde: «Le cose che racconto sono tutte vere, sono cose che accadono sempre e dovunque, come avviene in tutte le fiabe, in tutti i miti e le leggende dei tempi antichi». QUESTO E’ QUELLO CHE SOPRATTUTTO OGGI AFFERMA E CONVALIDA LA QUANTICA.

    Potrei anche riportare le 4 pagine che ho detto nel primo mio scritto sull’immaginazione, ma è sintetizzabile in due parole:

    NON CI PUO’ ESSERE IMMAGINAZIONE SENZA PENSIERO
    E come tu ben sai IL PENSIERO E ATTRATTORE DI ENERGIE SOTTILI CHE SE SAPUTE GOVERNARE POSSONO CRISTALLIZZARE IN REALTA’ O MANIPOLARE LA REALTA’ (PSICOTRONICA) L’Energia segue il pensiero consapevole, così come ho espresso quando ho parlato della legge dell’HADO.

    Carissimo Luigi, io non voglio negare il CREATORE, ma solo evidenziare che spesso il Dio che ci hanno indotto a credere è solo un GRANDIOSO FRATELLO MAGGIORE CHE CI HA TRASMESSO TANTO AMORE.

    Prova a guardare l’universo, attraverso l’astrofisica o l’astronomia, prova a tracciare un su una retta non solo questo nostro infinitesimo pianeta, ma tutto quello che riusciamo ad osservare, ebbene, TUTTO QUESTO E’ SOLO UN PUNTO DI QUESTA INFINITA RETTA. Ora ammettendo l’esistenza del Creatore, questo essere deve essere infinito per aver creato l’infinito.. Allora come potrebbe un essere così infinito RIMPICCIOLIRSI ALLE NOSTRE INFINITESIMI DIMENSIONI? Impossibile anche metafisicamente, ma spiegabile con la DEFRAMMENTAZIONE SORRETTA E GUIDATA SU CERCHI CONCENTRICI SEMPRE PIU’ GRANDI SORRETTI DA ESSERI SEMPRE PIU’ VICINO A QUELL’INDEFINIBILE ESSENZA UNIVERSALE CHE DA QUI CHEIAMIAMO DIO.

    E’ per questo che ho detto: Se solo ipotizzassimo e capissimo che quell’enorme infinito universo che chiamiamo Dio non poteva essere né circoscritto né contenuto, né limitato, né tanto meno capito con la sola mente razionale, ma solo compreso attraverso l’intimo sentire, l’intimo intuitivo percepire, l’intimo dolce capire, attraverso quell’umile cuore perché quell’amorevole divina espressione come per una benevola eredità genetica di un buon padre/madre si è frammentato in tante piccole infinitesime parti con gli stessi divini umili/infiniti attributi. In una similitudine è come un mare che per quell’amore universale si è spontaneamente riversato in tante piccole distinte bottiglie. Bottiglie che seppur assai diversificare assai differenti sia nella forma, sia nella natura, sia in tanti apparenti sfumati attributi esteriori; nell’essenza contengono la stessa grande divina acqua universale. Quel principio, quella forza, quell’energia, quell’indefinibile essenza primordiale che è presente in ogni cosa della manifestazione.

    Ti Riporto anche quello che avevo detto nel mio primo stramo scritto.

    Un giorno dei prodi guerrieri chiesero al grandioso maestro, al
    grandioso mago Merlino quale fosse il dono, la virtù più grande, per un nobile cavaliere. Il coraggio e la lealtà di parlare, di battersi e anche di morire per la verità e la libertà di chi è oppresso, ma aggiunse anche, che l’uomo nella sua natura, per quanto possa essere nobile di cuore, nel tempo, tende a SCORDARE. Questa dimenticanza è un’omissione è un radicato male che spesso è stato motivo di discordia e di ricaduta negli stessi errori passati che sono state cause di tenebrose, paurose e inimmaginabili guerre interstellari / intergalattiche.

    Intergalattiche? Interstellari? Leggete i Purana i Vedanta, l’antico testamento, la Divina Commedia, le Tavole smeraldine, le tavole Sumeriche, i Vaimanika Shâstra, il libro di Enoch, il libro di Ezechiele e tantissimi testi antichi.

    Osservate le nuove scoperte archeologiche d’antichissimi geroglifici e grifi che in bassorilievo riportano aerei / razzi / astronavi e tantissime altre tracce del nostro passato e forse vi renderete conto di quanto effettivamente sia molta più atavica e antica, la vera storia assai celata di questa nostra sofferta umanità.

    I mitologici carri di fuoco, gli angeli di fuoco, il serpente piumato,
    il drago volante, l’aquila tonante, le nubi parlanti, il miracolo del
    sole e tante altre cose all’apparenza soprannaturali, non sono
    leggende non sono miracolose ma verità celate nel cuore di tanti.

    Immaginate oggi, di andare nella foresta amazzonica, e mentre
    state per accendere del fuoco con un semplice accendino, ad un
    tratto siete circondati da una selvaggia tribù indigena, alcuni
    vorrebbero mangiarvi vivo, altri fuggono, ma con grande stupore
    altri s’inchinano per adorarvi come un dio del fuoco?

    Capite il motivo? Pensate proprio che la vita sia solo quella apparsa in questa terra? Pensate proprio che nell’infinita manifestazione, fatta di infiniti universi, fatta di infinite galassie, fatta di infiniti sistemi, fatta di infiniti mondi, non si siano verificate le stesse condizione di vita biologica o meno?

    Quale meravigliosa rivelazione ci è stata tramandata dalle parole
    dal cuore del grandioso maestro Gesù IL MIO REGNO NON E’ DI
    QUESTO MONDO oppure quando diceva che NELLA CASA DEL
    PADRE CELESTE CI SONO TANTE DIMORE ecc.

    Volete capire che non siamo soli nell’universo, perché la vita e
    l’intelligenza si manifestano ovunque, in tanti universi, in tante
    forme, in tante energie? Se solo si capisse che è come diceva il Buon ERMETE com’è sopra è sotto e che questo denota che c’è tanta analogia fra il micro e il macro universo, come tanta corrispondenza c’è fra le forze opposte, le forze del bene e del male che sono presenti su ogni piano della consapevolezza.

    Per analogia, per corrispondenza ciò che avviene nel micro
    cosmo, con un riflesso superiore avviene anche nel macro
    cosmo di cui noi stessi siamo immagine speculare di universi
    compenetrati e parte di qualcosa di ancore più grande.

    Gli Dei, i nostri fratelli maggiori che vivono nelle altre
    dimensioni, devono continuamente equilibrare quelle forze
    opposte e molte volte, per una legge universale non possono
    interferire. Forze che possiedono una scienza, una tecnologia
    così avanzata, in avanti da milioni d’anni, da fare apparire la
    nostra come un semplice giocattolo animato da molle.
    ..
    Credetemi, tutta la nostra evoluzione scientifica e di pensiero
    deriva dai nostri lontani padri che sono venuti dalle stelle, che
    sono sempre presenti perché sono i nostri Fratelli Maggiori che
    tanto hanno a cuore le sorti dell’uomo. Quell’uomo, che in un
    passato remotissimo è stato geneticamente plasmato modellato
    da esperti genisti provenienti dallo spazio che con grande amore
    ci hanno fatto alla loro immagine e somiglianza. Gli Dei
    MITOLOGICI, gli ELOHIM o il Dio BIBLICO sono loro che hanno
    ceduto una parte della loro essenza animica e spirituale
    all’uomo. Il fantoma, l’uomo pneumatico è una creazione degli
    Dei come l’automa è una creazione dell’Uomo.

    Ttutto questo lungo dire è sintetizzabile con una semplice piccola riflessione:
    Immaginate oggi, di andare nella foresta amazzonica, e mentre
    state per accendere del fuoco con un semplice accendino, ad un
    tratto siete circondati da una selvaggia tribù indigena, alcuni
    vorrebbero mangiarvi vivo, altri fuggono, ma con grande stupore
    altri s’inchinano per adorarvi come un dio del fuoco?

    Questa è la grande distorsione su cui si basa tutta la nostra CIECA FEDE CHE HA PRODOTTO PIU’ MALI DI OGNI COSA. Io credo in DIO, Io AMO CON TUTTO IL MIO ESSERE IL MAESTRO GESU’ che guari le mie ferite durante la sua tentata cattura, perché cero anch’io in quel tempo……………

    Carissimo Luigi su queste mie sincere parole, nel confronto vorrei capire dove arriva la tua concezione del VERO DIO CREATORE perché più volte ho evidenziato che in ogni essere, anche se allo stato latente, come un seme, per quella divina figliolanza, per quell’aspetto UNITARIO c’è dio da riscoprire fuori e soprattutto dentro di noi.

    Come vedi alla fine non riuscendo ad esprimere e a sintetizzare certi concetti, parlo, parlo e ancor parlo con tantissime strane parole che occupano tantissimo spazio in questo prezioso blog del nostro Amato Prof. Gabriele.

  11. senza immaginazione… non vi sarebbe comunque realizzazione…!!! parlando di questo tipo d’immaginazione, prima immagini poi razionalmente metti all’opera il tutto,…. cosa sarebbe diciamo l’architettura senza immaginazione!?? per non parlare d’altro, l’immaginare da vita alla poi Logica Razionale… per la riproduzione in Pratica!!

  12. I miti Brahmanici raccontano della creazione che i primi Uomini erano esseri trasparenti,luminosi e Musicali o sonori, i quali volavano sopra la terra.Quando scesero sulla terra cominciarono a cibarsi di piante persero la leggerezza e la luminosità, i corpi divennero opachi, rimase loro come unico residuo di quello stato luminoso sonoro, la voce!Persino la materia si solidificò attraverso l’impoverimento sonoro! L’antica concezione Indiana, sostiene che anche nella pura Materia il vero substrato rimane acustico! Quindi il suono è l’elemento primordiale comune a tutti i fenomeni Cosmici!!! Buona Notte, a tutti 😀

  13. bellissima immagine come un quadro di chagall.
    http://www.google.it/images?hl=it&source=imghp&biw=1426&bih=672&q=chagall&btnG=Cerca+immagini&gbv=2&aq=f&aqi=&aql=&oq=&gs_rfai=

    le religioni si abbattono a suon di musica, la vera arma del cuore.

  14. dove l’arte unisce, le parole dividono

  15. Pienamente d’accordo, spesso le parole sono quel tentativo razionale di spiegare quello che meglio fa L’arte, altre-si quasi impossibile!! come dicevano i greci antichi il razionale è un sapere minore, a lui il compito di spiegare!!
    Ciao Map………. 😉

  16. ALBERT EISTEIN,DICEVA CHE LA CONOSCENZA E’ LIMITATA,E LA FANTASIA NON HA CONFINI,EGLI,DIVCEVA UNA GRANDE VERITA’,PERCHE’ LA CONOSCENZA LIMITA,NON EMOZIONA COME AMOZIONA,LA LETTURA, DI UN ROMANZO,COME IL GIRO DEL MONDO IN OTTANTA GIORNI,O COME VENTIMILA LEGHE SOTTO I MARI.
    DON CHISCIOTTE, DELLO SPAGNOLO SERVANTES. E CHE DIRE DELLE FAVOLE PER BAMBINI CENERENTOLA ,PINOCCHIO, DEL NOSTRO COLLODI? LA CONOSCENZA,FA SI CHE L’UOMO VENGA A SAPERE COSE NON INVENTATE,DA ALTRI,
    COME LO STUDIO DEGLI ASTRI, LA COMPOSIZIONE CHIMICA DELLA POLVERE DA SPARO.LA MATEMATCA. ECC.ECC. LA FANTASIA,INVECE CI FA VOLARE ALTO,MA SPESSO ANCHE CHE CI FA ROVINOSAMENTE CADERE.LA STESSA RELIGIONE,QUELLA CRISTIANA,SI AVVALSE DI RACCONTI,NON TUTTI CORRISPONDENTI ALLA REALTA’,QUESTO,PER MOTIVI POLITICI,ALL’INTERNO DELLA CHIESA NASCENTE.
    E PER MOTIVI PERSONALI,CHE PUR DI AVERE IL POTERE,I CAPI RELIGIOSI,DI ALLORA,RICORREVANO A DEI TRUCCHETTI.COME QUANDO GLI SPAGNOLI,ARRIVARONO IN QUELLE TERRE LONTANE,PER FAR SI CHE,L’INDIOS SI CONVERTISSE ALLA FEDE CRISTIANA,ANIMARONO UN CROCIFISSO,IL POVERO INDIOS,VEDENDO CHE IL CROCIFISSO SI MUOVEVA, SI CONVERTIVA IMMEDIATAMENTE.L’AUTORE DI QUESTO INGANNO,AVEVA UNA FANTASIA NON CERTAMENTE ALTA, MA PUR SEMPRE FANTASIA..BISOGNA DIRE CHE L’ARTE UNISCE ECCOME! UNISCE.MA LA PAROLA, LA PAROLA, CHE INTERPRETA UN OPINIONE,NON E’IL MITE AGNELLO,CHE PER FORZA DEVE SEGUIRE IL GREGGE,LE IDEE,I PENSIERI,DEVONO CAMMINARE CON LE PROPRIE GAMBE.DICEVA PITTIGRILLI,POETA,CHE PER IL TROPPO VARIAR NATURA E’ BELLA
    ——————————————-
    SECONDO ME. GINA TOTA 11-NOVEMBRE.2010.A GIUSEPPE MAIORANA. A MAP.PINA. CIAO

  17. GRAZIE ALLA FANTASIA,IO VIVO,
    GRAZIE ALLA FANTASIA,ANTICIPO IL TEMPO.
    DALONTANO ALL’OMBRA DEI MIIEI PENSIERI,HO VISTO FORME GROTTESCHE,E CHE TUTT’ORA IOVEDO,
    NON E’ CHE IO MI SFORZO PIU’ DI TANTO
    CON LE MENINGI. NON BEVO ASSENZIO PER
    VEDERE COSE ASTRUSE, IO,VOLO,TRAPASSO IL TEMPO,PER ANDARE AD ASCOLTARE SOCRATE
    SAFFO,OMERO,E IL MIO MAESTRO GARCIA.
    MI BASTA SALIRE SULLE ALI DI UNA FARFALLA
    SPESSO MI ADDORMENTO SULLA LUNA
    GINA TOTA.11-NOVEMBRE.2010.

  18. Ho letto (e qui mi piace starmi ad osservare, mentre vi leggo) le parole, le argomentazioni e gli slanci che questo sassetto di immaginazione ha scatenato.. e come è bello vedere che la propria capacità d’immaginazione si amplifica, si dilata assecondando i pensieri altrui!! concordando, confutando, apprezzando.. perdendosi.

    a Gina, ultimo post: PAROLE SACRE, le tue. ( si ricollegano anche alla capacità di vedere la Bellezza salvifica).. grazie.

    a Map pina, hai notto come Chagalle, Dalì, Magritte, DeChirico(meno), “parlassero” un linguaggio multidimensionale molto femminile (yin) in cui sia perdendosi nell’osservazione dei particolari che solo ad un’occhiata veloce raccontavano una storia al cuore, più che agli occhi?

    a Raffaele (a proposito di Chagalle/Dalì commento qui sopra) come non credere ancor più facilmente a “come sopra così sotto” quando gli universi scivolano tra di loro i tempi svaniscono, le percezioni cambiano.. e stai solo osservando un quadro, ascoltando Bach, o un OhmPadmeUM, o le onde del mare? i disegni frattali han avuto un boum una decina di anni orsono, ma sono stati presto dimenticati, non è con la raffigurazione della matematica che si comprende e si ammira l’armonica magia della natura, che non dona solo ristoro.. meglio una foglia, cento foglie, che l’optical illusion di un gorgo frattale.. eppure sono la medesima cosa, e il Creatore è Uno, quello che ha immaginato il TUTTO!

  19. NOI TUTTI VENIAMO DAL SUO AMORE,
    TUTTI NOI PORTIAMO NELL’ANIMA IL
    SOFFIO DI LUCE ,MA MOLTI,HANNO FATTO
    DEL SUO AMORE,SPELONCHE DI MENZOGNE
    HANNO CUCITO PARAMENTI DI CIELO CON GLI
    ABITI TERRENI.
    NOI TUTTI VENIAMO DALLE SUE MANI DALLE SUE LABBRA,MA DITEMI UN PO’ PERCHE’ LA ZIZZANIA,CONTINUA A PROFANARE IL CAMPO DI GRANO?
    PERCHE’ NELLE NOSTRE MANI NON SBOCCIA LA SANTITA’ DI UNA BENEDIZIONE,
    NOI TUTTI SOTTO DUNE DI SILENZI,OCCULTIAMO IL GRIDO DI CHI NON CI STA A CERIMONIARE CON DEI FARISEI.
    TUTTI NOI SIAMO LUI,MA PERCHE’ POI, STRAPPIAMO
    LE SUE VESTI, IN CAMBIO DI FALSE PROFEZIE.
    PERCHE’ SULLA STRADA DI DAMASCO,NON PIU’
    LA VOCE,FERMA IL NOSTRO ODIO?
    NOI SIAMO TE MIO DIO,IN NOI,C’E’ IL TUO SEME
    FA CHE QUESTO TUO SEME,SIA FATTORE DI TUA
    SUPREMA VERITA’.
    ————————–GINA TOTA.11-NOVEMBRE-2010

  20. Gina, Raffaele e Giuseppe, siete intellettuali e bravi, ma lontani da ciò che ho voluto esprimere.

    Ho voluto semplicemente dire : ” LA CONOSCENZA ABBRACCIA ED E’ LA VERA MADRE DEL MONDO, IN QUANTO POSSIEDE ANCHE L’ IMMAGINAZIONE.

    L’ IMMAGINAZIONE SI COMPLETA QUANDO DIVENTA CONOSCENZA. LA VERITA’ E’ CONOSCENZA.

    NON HO VOLUTO DIRE CHE L’ IMMAGINAZIONE NON CI DEVE ESSERE…. . IO PROMUOVO L’ IMMAGINAZIONE,

    SONO PER L’ IMMAGINAZIONE VIVENTE.

    Ieri ho letto la poesia di Giuseppe e ho sentito la potenza immaginativa, grazie al fatto che si è tradottra in esperienza umana.

    Il fatto che una frase nasce dalla bocca di uno scienziato non è che sia sempre vera ?!.

    L’ effetto serra, per esempio, divide il pensiero degli scienziati.

    Cara Gina, riporto una parte del tuo scritto: ” LA FANTASIA,INVECE CI FA VOLARE ALTO,MA SPESSO ANCHE CHE CI FA ROVINOSAMENTE CADERE.LA STESSA RELIGIONE,QUELLA CRISTIANA,SI AVVALSE DI RACCONTI,NON TUTTI CORRISPONDENTI ALLA REALTA’,QUESTO,PER MOTIVI POLITICI,ALL’INTERNO DELLA CHIESA NASCENTE.
    E PER MOTIVI PERSONALI,CHE PUR DI AVERE IL POTERE,I CAPI RELIGIOSI,DI ALLORA,RICORREVANO A DEI TRUCCHETTI.COME QUANDO GLI SPAGNOLI,ARRIVARONO IN QUELLE TERRE LONTANE,PER FAR SI CHE,L’INDIOS SI CONVERTISSE ALLA FEDE CRISTIANA,ANIMARONO UN CROCIFISSO,IL POVERO INDIOS,VEDENDO CHE IL CROCIFISSO SI MUOVEVA, SI CONVERTIVA IMMEDIATAMENTE.L’AUTORE DI QUESTO INGANNO,AVEVA UNA FANTASIA NON CERTAMENTE ALTA, MA PUR SEMPRE FANTASIA. “.

    Volevo solo dire che Cristo e il cristianesimo non c’ entrano nulla. Il vero cristianesimo è il contrario di ciò che hai riportato.

    LA MENZOGNA E LA TRUFFA UCCIDONO IL SUO INSEGNAMENTO E LA SUA LUCE.

    Questi preti sono al servizio dell’ errore per ingannare e tradire Lo Spitito Santo e l’ uomo.

    Una parte, diciamo tanta, della chiesa è piena di pedofili.

    Cristo disse : ” Chi scandalizzera un bimbo, sarà meglio per lui legarsi al colllo, un macigno per precipitare negli abissi del mare. ”

    Molti fedeli, per debolezza di pensiero, abbandonano lo Spirito. La verità è che molti preti sono malati e posseduti dal maligno.

    Il fatto di non credere ad un essere Superiore, oppure RINNEGARE l’ esistenza del male come forza cosmica avversa a Dio e all’ uomo, significa aprirsi a forme di possessioni.

    Abbracci e baci !

  21. GRAZIE MICAELA,PER IL TUO COMMENTO CHE A RAGGERA,S”APRE COME UN VENTAGLIO DI FRESCHE SENSAZIONI LE TUE.E’ BELLO DIALOGARE PARLARE,ZIGZAGARE NEI LABIRINTI
    NON DELL’OSCURO MINOTAURO,MA BENSI’,IN QUIEI
    LABIRINTI DOVE SPESSO SI SMARRISCE LA NOSTRA COSCIENZA.ED E’ BELLO RITROVARLA
    GRAZIE MICAELA. CIAO GINA.

  22. IN UNA GOCCIA D’ACQUA, ,LA VITA.
    IN UN PUGNO DI TERRA,LA COMPOSIZIONE
    DIVINICA,.L’0RMA SALVIFICA.
    NELLE SUE PAROLE, IL FUOCO,PER LA NOSTRA
    PURIFICAZIONE..
    —————————————-
    DIO UGUALE SPAZIO,TEMPO,
    DIO,UGUALE UNUIVERSO,
    DIO L’ETERNA RINASCITA.
    DIO..NEGLI OCCHI DI UN BAMBINO.
    ——————————GINA TOTA 11-NOVEMBRE,2010

  23. Carissimi, Carissime,
    se mi è concesso , vorrei ritornare su questo argomento, perchè sull’immaginazione ci sarebbe veramente tanto da dire, e in qualche modo vorrei rafforzare sia quello che sostiene il nostro Carissimo Luigi come anche quello che dice il nostro Carissimo Giuseppe, ogni fantasia poiché esiste ha natura Reale!! nulla d’irreale si potrebbe Immaginare!!!

    Allora cominciamo a fare delle considerazioni:
    Come posso giudicare se non conosco l’oggetto del mio giudizio?

    Come posso giudicare se uno parla bene o male l’inglese se io stesso non conosco l’inglese?
    Come posso giudicare o criticare l’azione o il pensiero di una persona se io stesso non sono passato per quella stessa vissuta esperienza che ora allontano (istintivamente perché non ho memoria) perché l’avevo già capita e trascesa?
    Come posso capire se una cosa è buona o è cattiva se prima non li ho provate o sublimate entrambe?
    ecc..

    Di Sicuro, questo processo di pensiero conduce a quello che dice Luigi: BISOGNA CONOSCERE LE COSE PER GIUDICARE
    Ma a questo punto è anche vero quello che afferma Giuseppe: COME POSSO IMMAGINARE UNA COSA CHE NON HO MAI VISTO PRIMA?
    Continuiamo allora per capire meglio quale relazione c’è tra conoscenza e immaginazione, magari partendo da quello che hanno detto i grandi pensatori.
    E’ anche vero, che è stato detto che SIAMO IL FRUTTO DEI NOSTRI SOGNI, ma metaforicamente, nel senso proprio della parola “SOGNO=non reale”, potrebbe anche significare che questa realtà che crediamo vera in effetti è la vera ILLUSIONE DELLA MENTE così come hanno sempre detto i grandi pensatori di ogni tempo.

    Nell’affermazione “siamo il frutto dei nostri sogni” possiamo dedurre che: se il sogno = la realtà manifesta, e la realtà manifesta in effetti = illusione della mente; visto che è la mente a pensare (con tanto di riserve per altre considerazioni che potremmo approfondire successivamente) allora anche il pensare = illusione, ma il pensare si basa sulla conoscenza, allora io mi chiedo, QUAL’E’ QUELLA CONOSCENZA CHE MI PORTA A PENSARE ED ANCHE AD IMMAGINARE IN UNA REALTA’ CHE QUALCUNO AFFERMA CHE IN EFFETTI E’ ILLUSORIA?

    Che bel paradosso, c’è qualcosa che non quadra o forse tutto quello che già immaginiamo è già una realtà cristallizzata, magari su un altro piano di coscienza, magari percepito nel nostro dimenticato lungo cammino che oscilla tra questa e l’altra realtà ovvero l’aldilà dove di sicuro si ha una maggiore visione delle cose. Il dubbio è nel chiedersi a questo punto da QUALE PIANO DI COSCIENZA VENGONO GENERATI QUESTI PENSIERI DI CUI IO SONO INCONSAPEVOLE? Perché io li vedo reali mentre invece sono illusori?

    E’ anche vero che spesso riusciamo a proiettare i nostri pensieri oltre l’ordinario che se li raffrontiamo con la nostra realtà diventano appunto IMMAGINARI perché non possiamo seguire con il pensiero razionale la nostra stessa immaginazione che valica anche questo stesso nostro universo, e allora diciamo che è impensabile illogico irrazionale perché fuori dai canoni imposti nella nostra realtà. E’ come immaginare di essere in un battito di ciglio sulla luna, mentre sappiamo che normalmente ci è impossibile andarci nella realtà con i normali mezzi.

    D’altronde spesso la conoscenza viene dalla visione che produce sensazioni sentimenti e riflessioni, ma se per un solo momento, simuliamo, immaginiamo di chiudere gli occhi, è facile percepire e capirete quanta minore consapevolezza si avrebbe per mancanza di visione e di sentimenti che la vista ci dona. E come dire anche di guardare dalla cima di una montagna per capire le differenze di visioni e di percezioni che assai più radiali si mostrano ai nostri sensi rispetto a quella lineare precedente vista frontale.

    Sogno=pensiero=conoscenza=illusione quindi è come se stessimo giocando da un piano più elevato dell’essere con una proiezione olografica dei nostri pensieri che cristallizzando informano la realtà ed il nostro stesso attore/proiettore esperienziale che vive la realtà proiettata dai nostri sogni e che con l’immaginazione riesce in qualche modo ad avere quasi la stessa visione da quella maggiore altura in cui in nostro SE’ superiore risiede.

    Stiamo vivendo tutto quello che immaginiamo con una coscienza superiore e da un piano superiore, siamo dentro una realtà VIRTUALE che da qui crediamo reale.
    Certo ci vuole conoscenza, ma non è solo quella reale, ma anche è soprattutto quella IRREALE CHE DA QUI CHIAMIAMO DEL SOGNO DELLA MAGGIA DEL MISTERO..

    Ma è anche vero che ci sono stati e ci sono ancora adepti / iniziati / sciamani / mistici/ veggenti / o persone normali con una grandissima conoscenza, come anche la stessa tipologia di persone che con poca o assenza di conoscenza hanno sondato i grandi misteri Dov’è allora il legame o il paradosso conoscenza/illusione? Quando invece da una analisi storica, mi risulta che la maggior parte dei pensatori/artisti/scienziati hanno attinto la loro arte/scienza dagli stati onirici o da visioni immaginative.

    Penso proprio e ripenso ancora che è quella coscienza/conoscenza è già PREISIESTENTE e spesso da qui l’applichiamo istintivamente , intuitivamente, non consapevolmente (meccanicamente) o consapevolmente se risvegliamo la vera coscienza interiore E’ come dire che se svegliando la nostra coscienza interiore diminuissimo l’illusione esteriore fino a prendere visione del vero regista che ci guida da un piano più elevato…

    E’ anche vero che la vita è una scuola, quella scuola che ci farà crescere, che ci farà raccogliere i frutti se sapremo lasciare delle tracce se riusciremo a seminare bene. Capite il senso, che l’albero si riconosce dai propri frutti?

    Che quel albero non è solo genealogico od ereditario, ma ridiscende molte volte e s’intercala, radicando con madre terra portando sia i germi, sia le virtù, sia le affinità elettive passate penso che ormai sia scontato. D’altronde datevi una spiegazione logica/intuitiva di certi bimbi che già a tenera età SENZA NESSUNA GIA’ ACQUISITA CONOSCENZA IN QUESTA VITA SONO GENI in tanti campi e aspetti dello scibile umano? DOVE HANNO IMPARATO, DOVE ATTINGONO QUESTA CONOSCENZA CHE RICHIEDEREBBE MOLTI ANNI?
    ALLORA POSSIAMO CONSIDERARE LA CONOSCENZA SU DUE ASPETTI FONDAMENTALI, OVVERO QUELLA CHE VERRA’ ACQUISITA O INNATA IN QUESTA VITA E L’ALTRA GIA’ PREISISTENTE. MA QUELLA PREISISTENTE E’ UN FATTORE NASCOSTO NELLA REALTA’ ORDINARIA PERCHE’ E’ STATA DIMENTICATA O MEGLIO PARCHEGGIATA DA QUELCHE PARTE IN ATTESA D’ESSERE RISVEGLIATA.

    Allora io deduco che; E’ l’essere è lo spirito immortale, che è artefice dei propri destini, delle apparenze di forme che manifesta in questi universi illusori e del cammino che in essi sperimenta attraverso dei veri piani di vita, dove tutto è già stato pianificato, in ogni dettaglio, in ogni pensiero, in ogni sensazione, in ogni azione, ogni coinvolgimento. E’ come una grandiosa e inconsapevole programmazione a livello di memoria microcosmica cellulare.

    Un IMPRINTING, un’immensa e non definibile mappa genetica non locale che sarà rilasciata e messa in manifestazione in uno spazio/tempo circolare e lineare, attraverso delle forze latenti, forze vitali forze ultradeboli presenti nei corpi fisici, eterici astrali, mentali energetici, superiori e spirituali.

    E QUINDI DEDOCUI ANCHE CHE L’IMMAGINAZIONE E’ SEMPRE UN CANALE CHE RIESCE AD APRIRE DEI VALICHI NEL MONDO SOPRASENSIBILE, NON ILLUSORIO DOVE GIA’ QUELLA CONOSCENZA GIA’ PREISISTENTE POTREBBE ESSERE RICHIAMATA IN QUESTO MONDO ATTRAVERSO L’ISPIRAZIONE O LA CREATIVITA’ CHE E’ INNATA (GERME) IN OGNI ESSERE QUALE FATTORE ESPONENZIALE, VERO CATALIZZATORE CHE SERVE AD ELEVARCI OLTRE QUELLA COSCIENZA COLLETTIVA ORDINARIA.. La storia ci riporta questi stati alterati di coscienza che sono stati promotori e propulsori in ogni aspetto elevativo della natura umana….. Basta solo ricercali..

    Carissima Micaela, ti ringrazio per le tue considerazioni. In qualche modo vorrei anche giustificarmi perché in questa mia esistenza sono un tecnico, un analista informatico, e niente capivo di metafisica/teologia /filosofia/arte o scienza superiore, ma il mio sentiero era già stato tracciato prima di ridiscendere in questo mondo delle prove e delle riscoperte interiori.

    Quando attraverso quell’analisi comparata (che passa per quasi tutto) scopri che la saggezza antica è soprattutto PURA SCIENZA cha si basa su una maggiore conoscenza che è sempre stata detta e tramandata con ermetiche/simboliche o archetipale celate parole (vibrazioni) allora entri, per naturale attrazione in quella sfera perché sai che prima o poi verrà intuita ed analizzata e RISCOPERTA DA UN PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO. (da non confondere con la scienza meccanicistica, perché oltre a quella mente lineare esiste anche una mente quantica)

    Carissima Micaela, sul concetto dell’uno mi sono già espresso dicendo in qualche modo che da questo piccolo puntino vediamo solo la cosa più grande che possiamo vedere/immaginare, ma ho anche detto che la manifestazione si basa su cerchi concentrici sempre più elevati. Come per analogia possiamo immaginare qualsiasi aggregazione che rientra nella TEORIA DEGLI INSIEMI.

    Per quando riguarda i frattali, chi ti assicura con certezza matematica che sono stati abbandonati? Quando invece mi risulta l’esatto contrario? Anche se in parte non vengono pubblicate certe relazioni scientifiche, ti ricordo che esiste la ricerca nascosta, come esiste anche l’INDAGINE SOPRASENSIBILE….

    Ho anche affermato che se non ci fosse stata questa scienza (mal usata per tanti aspetti) di sicuro ancora oggi avremmo cacciato le mosche con una clava. Questo di sicuro non esclude di contemplare le bellezze della vita , della natura, come anche in un umile sentimento o in un umile filo d’erba, ma serve solo per elevarci, non tecnologicamente ma SPIRITUALMENTE PER LA MAGGIORE VISIONE CHE QUESTA TECNOLOGIA CI OFFRE (prova ad osservare l’universo attraverso un collegamento internet in un sito di un osservatorio astronomico)

  24. IMAGO DEI
    L’immagine divina è la nostra immagine.
    L’immaginazione quindi è l’unica divinità.

  25. _a Raffaele

    per i frattali, io intendevo l’ondata di diffusione che ha avuto nell’arte, e che è stata appunto un Boum, presto superato dalla avida curiosità del mercato (di arte e resto), se ancora artisti sottolineo artisti procedono sull’analisi del discorso non han più quella visibilità di quei giorni.
    spero bene che invece i matematici proseguino.. e gli scienziati si evolvano.

    un artista/matematico? ;D segue link!!

    http://www.misurecelesti.it/luna/

    buona giornata a te, e a tutti!!

  26. la conoscenza è spesso un successo casuale, viene prima la domanda creata dall’immaginazione, vedere non è sempre conoscere, l’Immaginazione è un sentimento molto più alto, diversa per ognuno, ancora prima c’è l’intuito anch’esso diverso in ogni essere! non è il pensiero razionale a creare o dedurne conoscenza se non vi è prima un’immaginazione seguita da un sentire che ci spinge alla conoscenza! tante invenzioni sono figlie di fantasie, l’uomo ha immaginato e provato di volare prima ancora di conoscere la legge, di gravità!!! questo lo ha indotto a studi che l’ha portato alla conoscenza di ciò che se creato vi erano di già tutti gli elementi per poterlo creare, l’uomo deve solo riscoprire, ma se non immagina, difficile che sorga la curiosità, la quale conduce alla conoscenza!!! Comunque sono 3 elementi spesso legati strettamente uno a l’altro!!! Ciao Luigi, Raf, Map,!! come sempre mio sentimento!! 🙂 … gradevole poter discutere cosi! La matematica altra scoperta di ciò che è, noi la chiamiamo cosi come ogni cosa per indicare un certo ordine, la natura o il creato infinito vive da sempre, prima che noi prendessimo consapevolezza dando per l’appunto il nome di calcolo Matematico!!! Noi abbiamo bisogno di tirare linee numeri, per riformulare quel che per il creato È!!!!

  27. È L’uomo che deve realizzare in opera la fantasia nella sua Natura! l’immaginazione spesso è quel sentimento… che vive di se stesso!! Non ha bisogno di creazione materiale egli già è vita regalando vita!!!

  28. ecco.

  29. applicazione del calcolo dei frattali in campo medico, RICERCATORI ITALIANI :
    ho estratto:
    “””-l progetto di ricerca, guidato dal professor Nicola Dioguardi, è stato realizzato dal dottor Fabio Grizzi, dalla dottoressa Barbara Franceshini, dal dottor Carlo Russo e da Giorgia Ceva-Grimaldi del Laboratorio di Medicina Quantitativa di Humanitas, con la collaborazione della dottoressa Paola Bossi di Anatomia Patologica.
    Si tratta di uno studio che cambia il metodo di valutazione della biopsia epatica. E’ basato sulla geometria frattale, disciplina matematica modernissima in grado di misurare i corpi irregolari come le strutture epatiche e le cicatrici (isole di collagene) che derivano dalle loro lesioni. Osservate al microscopio, queste si arricchiscono di particolari con forme che cambiano ad ogni ingrandimento, quando emergono nuovi particolari irregolari.””-
    DA:
    http://www.humanitasalute.it/index.php/dossier/3810-alla-scoperta-della-irregolare-geometria-del-fegato

  30. Per il mio solito amore per la polemica (!!!!!)
    vorrei ricordare MILEVA MARIC , prima moglie di Albert Einstein…
    DA: http://etleboro.blogspot.com/2008/10/la-teoria-della-relativit-e-mileva.html

    –“”Secondo molti scienziati, infatti, la vastità della teoria e del modello matematico, lascia presumere che vi sia alle spalle un lavoro molto più complesso e di compartecipazione di altre persone. Anche oggi, con l’aiuto dei supercomputer, è difficile immaginare che uno scienziato possa produrre così tanto lavoro perfetto nella sua forma, su soggetti ampiamente diversi, in un solo anno. Gli scettici si sono sempre chiesti come avesse fatto Einstein a fare quel lavoro senza calcolatori, mentre continuava a lavorare a tempo pieno. In realtà la relatività e l’energia nucleare non sarebbero state scoperte senza la base intuitiva di Mileva Maric, che diede all’intera struttura teorica una sistematicità e una perfezione logica.””–

    Beh’ c’è da pensare.. nulla levando al genio di Einstein a tutte quelle donne che hanno lavorato accanto ai loro uomini ma di cui nulla si sa.Questo varrà sicuramente anche per qualche donna, ma credo siano molto meno degli uomini.Esempio di collaborazione tra coniugi i Curie per esempio, due scienziati scopritori del “radio”.

  31. I like your Art!

    Mi piace il “radioso” ..sei radiosa!! Senza radiazioni…

  32. V’è un conoscere che se non attenti, può insinuare confusione o apparire contraddizione!! conoscere la lunga catena d’anelli che tutto collega è cosa assi difficile da poter donare, tutto dev’esser chiaro dentro di noi!!! 😉

  33. Caro Paolo, l’intuizione secondo il pensiero Sufi, viene dall’alto verso il basso. Quindi, dal divino verso l’umano. Mentre nell’ambito dionisiaco è sempre irruzione del divino. Personalmente credo che ci voglia anche una predisposizione ma potrei sbagliarmi.

  34. Professore mi permetto di aggiungere una cosa alla sua risposta per Paolo. L’intuizione è divina. E arriva dall’alto come credevano i sufi, da una dimensione che definirei Atemporale, quella dimensione che Platone definirebbe iperuranio, e che i Kabbalisti chiamerebbero Einsof o mondo senza fine! Per quello che vale la mia esperienza personale sono portato come lei a credere ci voglia una predisposizione personale. Perchè per poter attingere a questo mondo alto, e senza fine, è necessario essere capaci di fare il vuoto, creare lo spazio affinchè questo mondo con le sue intuizioni possa entrare in noi stessi!

  35. Se poi sapessimo quello che ha fatto e voleva realizzare il grandioso Nikola Tesla, che invece per quel balordo potere apposta è stato occultato, di sicuro avremmo detto che Albert Einstein nel confronto era solo un suo allievo….

  36. beh’ Tesla e la Maric erano entrambi Serbi!!!!
    Così almeno non possiamo pensare sempre solo male dei serbi….ecco.

  37. Per Raffaele,
    bisogna stare attenti a parlare di etere perché si rischia di passare per pazzi! Purtroppo!

  38. Buon Giorno Carissimo Andrea,
    potresti essere così cortese di spiegarmi meglio cosa intenti di non parlare di etere?.
    In quanto alla pazzia, penso che spesso, con giusta consapevole dose (= non razionale = coraggio) è necessaria per capire cose più grandi dell’essere.

  39. Buon Giorno Carissima Map,
    quando si entra in quella coscienza unitaria, in quell’ aspetto unitario non esistono discriminazioni razziali, anche perché a turno, nel continuo tempo, siamo stati, siamo nati, abbiamo vissuto e abbiamo condiviso tutto di tutte le razze che sono in questo mondo.

  40. sentimi bene raffaele, se siamo qui è per vivere intensamente, questa è la scuola, questo è ora, questo sono io, questa sono io.

  41. Carissima Map, non fraintendermi,
    chi mai può negarti queste cose, io ho solo AFFERMATO UNA VERITA’ CHE LE PERSONE CONSAPEVOLI COME TE SANNO RICONOSCERE COME TALE..

    Con la doppia identità, penso che vuoi rimarcarmi quel mio dire scherzoso dell’altro giorno, ma se ci fai caso, anch’io ho detto che lungo continuo sentiero, di aver interpretato dei ruoli anche nell’aspetto femminile. Perché nella via dell’apprendimento e delle riscoperte, tutto si deve provare per capire tutto, è la necessaria via pratica. Ma comunque se quel mio dire, in qualche modo, ha minimamente sfiorato la tua preziosa persona; umilmente ti chiedo scusa.

  42. Per etere intendo la quintaessenza, quella forma di energia conosciuta dai greci, dagli alchemisti, dai saggi indiani la chiamarono Akasha… Nel nostro secolo qualcuno l’ha chiamata con il nome di Orgone.
    In fondo l’etere era al centro di tutti gli studi di Tesla che aveva scoperto un metodo per incorporare tale energia, che tutto pervade, a gratis!

  43. cos’è l’immaginazione, non è fantasia da riportare, è un qualcosa di solido nell’anima di ben definito. A noi tocca la visione, L’immaginario non si può spesso riprodurre in quella pratica, quel senso che noi spesso diamo al termine pratico! L’immaginazione non è la costruzione fantasiosa d’elementi mischiati tra essi!! È ben Vera… appartiene al profondo parte del profondo più d’un simbolo da svelare da riconoscere! L’immaginazione è pura Visione, nessuno potrà rendercela, tocca a noi cercare il giusto sentiero, la casa che è Immaginazione!!! come sempre non solo letture ma modesto personale sentire,… 😀

  44. u’ maronn…Rafi…bedda matri..
    ohibò ohibò
    allora innnanzitutto non hai nulla…MA CHE ti scusi a fare?
    RAAAAAFI!!!!!
    Allora …senti..
    lo vedi il cielo? Vedi le nuvole? Ecco per qualcuno sono aria calda condensata
    per altri simboleggiano leggerezza
    per qualcuno sono cariche di acqua
    forse qualcuno ci vede strane forme ed indizi

    bene ma siamo noi noi noi noi …non ricordiamoci sempre altre vite viviamo questa!!

    Vorrei parlarti/scriverti di tuo figlio ma chi avrebbe il coraggio di dire una qualsiasi cosa che urti la tua sensibilità?

    Gesù disse che i morti seppelliscano i morti…e questo a prescindere da tutto che significa?Ormai mi conosci, sai che non sono una persona insensibile però ora tu devi volare hai una famiglia strepitosa una vitalità invidiabile perchè ci tieni tanto a che tuytti sappino delle tue esperienze? Non credi che ognuno le abbia/le stia facendo per conto suo? Boh’ ti parlo/ti scrivo così come mi viene spero tu capisca.

  45. una volta caro Raffi un qualcosa mi offerse la Ommniscenza (o Onniscenza),
    il “sapere tutto”… sai che ho fatto? Non ho accettato.Era nà sola.E’ chiaro che l’essere umano è tale perchè deve perseguire la verità ma mai credere di averla raggiunta..o no?
    Non ha niente a che fare con te personalmente questo discorso .Siamo tutti in viaggio, tutti qui per imparare.

  46. Grazie Carissimo Andrea per aver chiarito quello che anch’io so e condivido con il tuo dire.
    Come ho detto sopra ,ci vuole anche coraggio, bisogna in qualche modo cominciare a parlare di queste cose, bisogna dare onore a tanti celati occultati grandiosi esseri che hanno cercato di aiutare questa nostra martorioata umanità in ogni tempo. Così come bisogna anche riesumare la vera storia perchè è stata abbastanza modificata per scopi egoici di potere.

  47. Personalmente comprendo il tuo dire caro Raffaele, lo condivido in grandissima parte! Per quanto riguarda la storia, è importante ma non rivelante, secondo me non sarebbe cambiato tanto, perché la natura Umana è quella, lo è stato prima del cristianesimo, lo sarà dopo! Cosa intendo, la verità va inseguita interpretata, riesumata in noi, i libri sono importanti! Cioè persino dalla Bibbia, sicuramente modificata, etc.ecc per chi sa leggere o si mette nel giusto cercare, va ben oltre lo scritto, cosi pure mettendo il caso non si fosse cambiato nulla, tutto sta in noi andare oltre il velato inchiostro! So benissimo che tu intendi quel che voglio dire, quindi non continuo…! Nessuna è la verità + verità nell’umano “verbale-scritta” spiegazione!!! ogni essere rivela nella misura della sua cultura, cioè Buddismo cristianesimo, induismo, spesso sono uniche verità, con diverse interpretazioni, secondo me Utili ma non fondamentali!!!

  48. e se facessimo una lunga passeggiata??? se chiedessimo alla nostra memoria, se cercassimo a chi vive da prima di noi Umani, su questa Amata dolce triste terra,…! come se nulla fosse scritto, ma tutto da scoprire? spesso lo faccio pur essendo un amante della discussione con i vari Antenati, non in senso di parentela se non nella misura d’essere tutti Umani!!! 😉 una semplice considerazione :D! qualcuno potrebbe dire, sarebbe come voler far finta di riscoprire la penicillina quando già esiste! Io credo che su certi discorsi… per certe comprensioni, serva! ma è solo il mio vedere!!!

  49. dico solo che se non immagini di sollevare una bottiglia e versare l’acqua , non compi il gesto e non bevi…………. 🙂 pace

    l’immaginazione per me è ben separata dalla conoscenza vera, ma soltanto da ”un istante”

  50. ecco, facciamo una passeggiata e mentre passeggiamo discorriamo di noi delle nostre esperienze, sentimenti, dubbi..siamo umani..anche questo ha la sua importanza ritengo di non volere ambire ad essere straordinariamente saggia (o saggio!) ma ad essere umana sì qui ed ora e possibilmente che la mia vita non sia quella di un’altro ma la mia

  51. L’ immaginazione spiega e descrive con dettagli tutto ciò che la mente umana crea, nessun’ altra facoltà è in grado di compiere questo miracolo.

  52. La qualità finita
    che svolge un compito infinito!!!!

  53. eterno!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...