Attraverso la forza dell’immagine

“Attraverso la forza dell’immagine, che si esprime come sintomo, […] L’uomo naturale, che si identifica con lo sviluppo armonico, l’uomo spirituale, che si identifica con la perfezione trascendente, e l’uomo normale, che si identifica con l’adattamento pratico e sociale, deformati, si trasformano nell’uomo psicologico, che si identifica con l’anima.”

James Hillman

Annunci

5 Risposte

  1. Sintomo come forza unitaria de…
    l’uomo naturale+ l’uomo spirituale+ l’uomo normale= uomo psicologico…

    “…L’Anima diviene, quindi, il collegamento tra il piano umano e quello ultraterreno, individuale e collettivo, tra il nostro lato cosciente e quello inconscio, non per mezzo di tecniche disumanizzanti e castratrici ma di un profondo stato di compassione per l’altro. E ancora lungo i percorsi labirintici dell’Inconscio e dei Sogni, dei Simboli e degli Archetipi. È in questo spazio apparentemente ignoto che l’uomo Mago diviene l’uomo Interiore”.

    “Quando l’uomo riesce a
    penetrare in se stesso,
    allora tutto
    si illumina e si svela”.

    Ostad Elahi,

  2. L’identificazione con l’anima, seppur identificazione, è una forma molta alta di identificazione!

  3. Una Buona Serata Carissimi Radiosi Gabrielliani/ne,
    unitamente al giusto saggio pensiero, riporto quello che il mio cuore ha contemplato e scritto.

    ☼ L’Immaginazione e i Celati Benefici Effetti Superiori.

    Per meglio far capire cosa e a cosa questa magica parola conduce; riporto brevemente solo alcune riflessioni che parlano degli effetti dell’immaginazione, lasciandovi riflettere con il vostro intuitivo discriminate cuore.
    Sono tanti gli effetti benefici che essa produce sia nell’età della fanciullezza che in tutte le età. Stimolare l’immaginazione nella piccola età è essenziale serve a risvegliare in tutte quelle attività interiori che nella pedagogica moderna e di tutte quei processi educativi in generale favoriscono e sono da stimolo per una sana crescita e per lo sviluppo sia emotivo sia mentale che intellettivo. Come è noto e già dimostrato, aprire certi canali immaginativi servono soprattutto a stimolare quelle giuste e sane intenzioni verso quella benevola ricerca del BELLO, del BUONO, del GIUSTO e del VERO di ogni cosa.

    Un valido strumento che se applicato con cura e attenzione, soprattutto nelle scuole, ma anche nel proprio ambiente domestico come una vera teoria psicologica, come un metodo letterario; favorisce lo sviluppo di un migliore processo d’identificazione del carattere e soprattutto del SE INTERIORE e di conseguenza come potere empatico che connette direttamente con le radici profonde della GIUSTA E SANA MORALITA’.

    A titolo storico/ letterario mi ricorda anche un noto effetto induttivo dovuto a un non sano sviluppo dell’immaginazione che spesso porta l’individuo a quel noto effetto PIGMALIONE. Secondo il racconto di OVIDIO (Metamorfosi, X, 243), fu un leggendario re di Cipro coltivante la passione per la scultura si innamorò di una sua statua raffigurante una figura di donna, fino al punto di implorare Afrodite affinché la trasformasse in un essere umano, per poi poterla sposare. (che bella ispirata immaginazione è come la favola di pinocchio che voleva diventare un bimbo normale e come quel bel film INTELLIGENZA ARTIFICIALE (cui consiglio entrambi la visione))

    Ben altra cosa rappresenta l’immaginazione in ogni continuo breve/lungo percorso iniziatico che conduce all’illuminazione divina dove ci sono dei passaggi obbligati con diversi gradi d’iniziazione che innalzano la consapevolezza a manifestare quella celata natura esserica animico/spirituale, al divino essere interiore. Si parte dal detto CONOSCI TE STESSO, e pian piano attraverso quel processo introspettivo, attraverso il respiro, il percepire ed il capire consapevole (piena coscienza sui sensi di percezioni passivi e su i sensi attivi d’analisi intellettiva) attraverso la meditazione, si arriva alla contemplazione di un simbolo insieme ai sentimenti che esso naturalmente produce.

    Questo continuo sforzo perseverante di focalizzazione e di sfocalizzazione della realtà esterna entrando nell’immaginario con un simbolo qualsiasi produce immagini dinamiche che aiutano pian piano a sviluppare quella COSCIENZA IMMAGINATIVA che ci rapporta con il MONDO ETERICO, il mondo vitale, il mondo delle continue trasformazioni delle informanti forme dinamiche.

    Il successivo necessario passo è di sviluppare quella COSCIENZA ISPIRATIVA che permette di andare oltre l’assai mutevole forma fino all’essere, o alle cause prime che la generano, nel MONDO ASTRALE, nel mondo delle passioni, nel mondo dell’anima che permette di vedere la fonte, il proiettore di quelle celate forme.

    Dopo questo piano si arriva per conseguenza o in contemporanea quasi per attrattiva forza anche a quella COSCIENZA INTUITIVA che ci permette di connetterci con i mondi superiori, nei multi universi dei MONDI SPIRITUALI, il mondo degli Dei, il mondo del SE’ Superiore il mondo dell’IO SONO. E’ In questo piano di consapevolezza che attraverso l’illuminazione si annulla ogni apparenza , ogni illusione, là dove tutto diventa MAGIA agli occhi del profano che vive ancora in una realtà di coscienza virtuale, in quello specchio della mente che Platone ci tramanda e che oggi è stata comprovata grazie alle nuove riscoperte sulla celata realtà olografica dell’universo.

    SIAMO MAGNETI ATTRATTORI è L’IMMAGGINAZIONE E’ LO STRUMENTO IL TRAMITE CHE CI PERMETTE DI CRISTALLIZARE SIA LA REALTA’ ORDINARIA, SIA ANCHE LE REALTA’ SUPERIORI, TRASCENDENTALI perché tutto nell’universo manifesto è soggetto a quella legge dell’IMPRESSIONE/ATTRAZIONE, dove ogni possibilità/probabilità ogni particella di coscienza diventa realtà manifesta richiamandola con desiderio, con tanto amore e con tanto sentimento attraverso i propri AMOREVOLI PENSIERI. Questo spiega meglio quell’antico detto Ermetico che L’ENERGIA SEGUE SEMPRE IL PENSIERO. Il pensiero crea IMMAGINI e quindi FORME PENSIERO che trovano manifestazione attraverso certe volutive forze attrattive proveniente dal mondo denso fisico/materiale per essere una valido strumento di sviluppo di certi sopiti organi interiori che permettono la proiezione del pensiero , la telepatia, la veggenza, la chiaroveggenza e tante altre percezioni extrasensoriali che innalzano l’umano alla sua vera natura di essere SPIRITUALE di ESSERE DIVINO, l’IO SONO che Gesù predicava (IO E IL PADRE SIAMO UNA SOLA COSA

    Solo conoscendo se stessi l’essere umano potrà amare il prossimo e i suoi fratelli. E’ per questo che l’essere umano deve pervenire prima o poi a quella conoscenza intuitiva animico/spirituale che lo pone nello stato dell’essere, e non del solo apparire, per vincere i suoi guna inferiori, per dominare il suo DEMONE INTERIORE (Arimanne/Materia l’aspetto maschile) e predisporsi per accogliere quella luce spirituale dell’ANGELO DELLA PRESENZA (Lucifero/ portatore di luce, l’aspetto femminile) affinché quel raggiunto equilibrio possa trasmutare queste necessari forze opposte in forze creatrici che furono donate / impiantate geneticamente con L’ALBERO DELLA CONOSCENZA DEL BENE E DEL MALE. Solo in questa fusione ri-nasce l’IO Superiore, la celata paterna/materna figliolanza, la divina DEITA’. Come disse GESU’ “Solo quando due sarete uno le porte del padre celeste vi saranno riaperte” solo quando metterete in atto con tanto amore questa verità si potrà tornare come un figliol prodigo alla casa del PADRE CELESTE.

  4. JOHN LENNON: “IMAGINE”

    Immagina che non esista il paradiso,
    è facile se provi,
    nessun inferno sotto di noi,
    sopra di noi solo il cielo.
    Immagina tutta la gente
    vivere per il presente.
    Immagina che non esistano frontiere,
    non è difficile da fare,
    nessuno per cui uccidere o morire
    e nessuna religione.
    Immagina tutta la gente
    vivere una vita in pace.
    Puoi darmi del sognatore,
    ma non sono il solo.
    Spero che un giorno
    tu ti unirai a noi e il mondo sarà unito.
    Immagina che non ci siano ricchezze,
    mi meraviglierei se tu ci riuscissi,
    né avidità né cupidigia,
    una fratellanza di uomini.
    Immagina che tutta la gente
    si divida tutto il mondo.
    Spero che un giorno
    tu ti unirai a noi e il mondo vivrà unito.

    Fiorella 🙂 🙂

  5. sarebbe bello essere ssempre , totalmente identificati con l’anima. forse.. , lo siamo già….., andrea 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...