Nuda sei semplice

Nuda sei semplice come una delle tue mani,
liscia, terrestre, minima, rotonda, trasparente,
hai linee di luna, sentieri di mela,
nuda sei delicata come il grano nudo.

Nuda sei azzurra come la notte a cuba,
hai rampicanti e stelle nei tuoi capelli,
nuda sei enorme e gialla
come l’estate in una chiesa d’oro.

Nuda sei piccola come una delle tue unghie,
curva, sottile, rosea finché nasce il giorno
e t’addentri nel sotterraneo del mondo.

Come in una lunga galleria di vestiti e di lavori:
la tua chiarezza si spegne, si veste, si sfoglia
e di nuovo torna a essere una mano nuda.

Pablo Neruda

Annunci

18 Risposte

  1. favoloso.
    Indicami, per favore, raccolte che non possono essere trovate alla Feltrinelli.

  2. Nuda come una mano…
    La vita “programmata a tavolino” è semplice perchè è nelle nostre mani, calcolabile, definita, manovrabile: è un termine di paragone!
    L’uomo ha bisogno dei suoi limiti per misurare quanto immensamente piccola sia la sua statura in contrasto con la grandezza dell’Intelligenza. Ostinato a dare dell’ “improprio” ad ogni malcapitato termine di paragone.

    W la metafora che libera l’Anima da vestiti troppo stretti che le strozzano il respiro!!! Sto ballando!

  3. di Vinícius de Moraes…

    “Troppi sono i pericoli di questa vita /Per chi prova passione, e più ancora / Quando la luna appare d’improvviso / E s’abbandona, dimentica, nel cielo, / E se alla folle luce lunare Si unisce una qualsiasi musica / Fate allora bene attenzione /
    Vicino deve esserci una donna. / Vicino deve esserci una donna fatta / Di musica, luce lunare e sentimento; La vita non la vuole, tanto è perfetta… / Una donna eguale alla stessa luna: / Così bella che solo versa sofferenza / Così piena di pudore da vivere tutta nuda.”

  4. Neruda non riesco a commentarlo,mi scuote troppo,mi annebbia la mente di bellezza.Mi scivolano dentro quei versi,si incollano al respiro della mia anima.Che splendore.
    Un abbraccio carissimo professor La Porta :):*

  5. Un carissimo abbraccio anche a te, cara Godiva. Baci baci

  6. Il mitico Neruda… anche qui travolge… sconvolge… coinvolge… immergendoci in un’atmosfera fantastica… Il bello è che mi sembra d’aver letto che lui preferisse le sue poesie con tema morale e sociale… mentre oggi è universalmente noto ed amato per quelle d’amore…

  7. …Amo da impazzire Neruda…
    grazie Prof….

  8. Nuda come Eva al cospetto di Dio,prima che avvertisse la vergogna di quel corpo nudo,prima che mangiasse la mela.Prima quando tutto era puro.
    Quando era vestita solo di pelle,come un embrione tra le braccia di Dio.

  9. quanto sei bella, Amalia! Amalia. Amalia

  10. grazie, professore Gabriele

  11. Grazie a te, cara Tea. Baci baci

  12. Nuda nella mente di Dio…
    Bellissima, Amalia!

  13. VIENI A FIORIRE NEL MIO
    DESERTO,DOVE SOLTANTO
    IL SOLE SBOCCIA.
    HO SETE DI TE,L’ARSURA
    BRUCIA LA MIA ANIMA, DAMMI
    I FRESCHI BACI DELLA SERA,
    E CHIAMAMI AMORE NELLA TUA
    LINGUA ORIGINALE,FAMMI SENTIRE
    UNIVERSALE.CULLAMI CON TENEREZZA,
    E PERDONAMI SE TI AMO,,E’ IL SOLO MALE
    CHE HO FATTO NELLA MIA VITA, E’ QUELLO DI
    AMARE TE, E PRIMA DI TE,HO AMATO SEMPRE TE.
    OGNI STAGIONE,HA PORTATO AMORE,E IN OGNI
    AMORE,C’ERI TU. QUASI UNA DOLCE OSSESSIONE,UN VOLER RAGGIUGERE LA PERFEZIONE .IL MIO CUORE E’ STATO UN LETTO,
    E IL FIUME VERTICALE DEL CIELO,BACIAVA LA RIVA
    DELLA MIA BOCCA..HO ANCORA SETE,MA DI TE.
    AMORE.
    ———————————-12-9-2008. GINA TOTA
    E CHIAMAMI AMORE.

  14. AD UN LAVORATORE INDIANO
    DI CALCUTTA.
    ———————-
    DOVREBBE ESSER MIO
    QUEL TUO PIANTO,QUELL’ANGOSCIA
    PESANTE CHE TI POSSIEDE,
    MENTRE CAMMINI ANSANTE,NEL VORTICE
    SEDUCENTE,D’UN SOGNO SENZA SOLE..
    DOVREBBE ESSERE MIO
    QUEL TUO VAGABONDARE,
    E QUELLA TRISTEZZA,CHE TI AVVILUPPA,E PIEGA LA TUA GIOVINEZZA.
    DOVREBBE ESSER MIA IL TUO VIVERE,IN UNA METROPOLI INSANA,CHE TI SUCCHIA L’ANIMA,
    E TI FA OMBRA,LASCIANDOTI ESAUSTO,
    IN UN DESOLANTE ABBANDONO DI TENEBRE.
    ——————————–
    25-10-86 GINA TOTA
    POESIA DEDICATA AD UN POVERO INDIANO,MENTRE TRAINAVA UN RISHIO’ TUTTO LACERO,E MAGRO.DA UN DOCUMENTARIO VISTO
    IN T.V ECCO UNO DEI TANTI RISULTATI, DEL COLONIALISMO,COME QUELLO INGLESE,E NON SOLO.G.T..

  15. Vale e Tea…
    😳
    Grazie!

  16. mi aggiungo ai complimenti ad Amalia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...