Per la verità, non ti amo coi miei occhi

Per la verità, io non ti amo coi miei occhi,
perché essi vedono in te un mucchio di difetti;
ma è il mio cuore che ama quel che loro disprezzano
e, apparenze a parte, ne gode alla follia.
Né i miei orecchi delizia il timbro della tua voce,
né la mia sensibilità è incline a vili toccamenti,
né il mio gusto e l’olfatto bramano l’invito
al banchetto dei sensi con te soltanto.
Ma né i miei cinque spiriti, né i miei cinque sensi
possono dissuadere questo mio sciocco cuore dal tuo servizio,
avendo ormai perso ogni sembianza umana,
ridotto a schiavo e misero vassallo del tuo superbo cuore.
Solo in questo io considero la mia peste un bene:
che chi mi fa peccare, m’infligge pure la penitenza.

William Shakespeare

2 Risposte

  1. Autolesionismo:
    quando l’altro diventa la “giusta” punizione per Sè o la “giusta” via di fuga, la scorciatoia, per “scappare” via da se stessi senza lasciare traccia…

    Baci

  2. La voce del cuore, gli occhi del cuore, il tatto del cuore, il profumo del cuore, il suono del cuore…i sensi del cuore ed il mezzo senso in più che lo fa battere all’unisono con l’anima.
    (william è insuperabile nell’amore…appena avrò la macchina del tempo lo vado a trovare, nel frattempo ringrazio lei per portarlo da me)

    ciao prof.
    (tengo william ed i suoi sonetti sotto il cuscino 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...