Questo amore

Questo amore
Così violento
Così fragile
Così tenero
Così disperato
Questo amore
Bello come il giorno
Cattivo come il tempo
Quando il tempo è cattivo
Questo amore così vero
Questo amore così bello
Così felice
Così gioioso
Così irrisorio
Tremante di paura come un bambino quando è buio
Così sicuro di sè
Come un uomo tranquillo nel cuore della notte
Questo amore che faceva paura
Agli altri
E li faceva parlare e impallidire
Questo amore tenuto d’occhio
Braccato ferito calpestato fatto fuori negato cancellato
Questo amore tutt’intero
Così vivo ancora
E baciato dal sole
È il tuo amore
È il mio amore
È quel che è stato
Questa cosa sempre nuova
Che non è mai cambiata
Vera come una pianta
Tremante come un uccello
Calda viva come l’estate
Sia tu che io possiamo
Andare e tornare possiamo
Dimenticare
E poi riaddormentarci
Svegliarci soffrire invecchiare
Addormentarci ancora
Sognarci della morte
Ringiovanire
E svegli sorridere ridere
Il nostro amore non si muove
Testardo come un mulo
Vivo come il desiderio
Crudele come la memoria
Stupido come i rimpianti
Tenero come il ricordo
Freddo come il marmo
Bello come il giorno
Fragile come un bambino
Ci guarda sorridendo
Ci parla senza dire
E io l’ascolto tremando
E grido
Grido per te
Grido per me
Ti supplico
Per te per me per tutti quelli che si amano
E che si sono amati
Oh sì gli grido
Per te per me per tutti gli altri
Che non conosco
Resta dove sei
Non andartene via
Resta dov’eri un tempo
Resta dove sei
Non muoverti
Non te ne andare
Noi che siamo amati noi t’abbiamo
Dimenticato
Tu non dimenticarci
Non avevamo che te sulla terra
Non lasciarci morire assiderati
Lontano sempre più lontano
Dove tu vuoi
Dacci un segno di vita
Più tardi, più tardi, di notte
Nella foresta del ricordo
Sorgi improvviso
Tendici la mano
Portaci in salvo.

Jacques Prévert

Annunci

12 Risposte

  1. Un solo grazie professore, non è mai sufficiente per ringraziarla per quello che fa’ in nome della poesia, dell’anima, della letteratura, della conoscenza… grazie di cuore!
    Aggiungo solo:

    Quanta passione,
    quanto dolore,
    quanto ardore,
    quanta devozione,
    quanto altruismo,
    quanta implorazione,
    quanta disperazione
    racchiude un cuore colmo d’amore!

    Grazie!

  2. Grazie a te, carissima Anna, per la tua presenza qui, nel nostro blog-casa. Un abbraccio, Gabriele

  3. Questi 5 versi, sono i più belli. Li dedico a te che mi lasci un sogno triste, gelido e senza il tuo amore, zannetta

    ……. . INTORNO C’E’TANTA POESIA

    PER TE VITA MIA SOSPIRA IL MIO CUOR

    SULL’ARNO D’ARGENTO SI SPECCHIA IL FIRMAMENTO,

    MENTRE UN SOSPIRO E UN CANTO SI PERDE LONTAN

    DORME FIRENZE SOTTO IL RAGGIO DELLA LUNA. ….

  4. Di nulla professore,
    essere qui per me è la cosa più bella che poteva capitarmi, c’è solo un rammarico, quello di non aver scoperto prima questo blog- casa.
    Devo ringraziare un amico di facebook che mi ha mandato un messaggio nel quale si annunciava la sua trasmissione sulla TV Cinquestelle. Forse è stata la buona stella a indicarmi la strada. 😉 A presto!
    Anna

  5. SPIRITUALITA’

    La nostra Anima è la fonte dove attingiamo per afferrare il sentire profondo che avviluppa la mèta a cui arriviamo, nel toccare quel senso struggente di noi che ci spingiamo oltre la consapevolezza della vita!

    Fiorella

    Notte! 🙂

  6. Gli altri ti rendono debole, spersonalizzata e DIPENDENTE. Per essere breve, il tuo io non esiste, vale il sentito dire, l’ umore, gli stati d’ animo, il giudizio degli altri, delle altre.

    Sembra, una coglionata ? Invece questo è il veleno che sofffoca gli uomini. Tutti vorrebbero superare, almeno dissociarsi ?

    La psicanalisi, la sociologia, filosofia parlano di superamento. Uno legge : ” Superare l’ ego, superare la paura, la dipendenza, ecc” . E che voddì ? Se non lo sai fare, non è vero il concetto !

    Ti insegna qualcuno la tecnica ? Nò ! Parole tante.
    .
    Non voglio continuare ! Perchè non è questo il tema.

    Se gli altri ti dominano, con me, che sei il fiore più bello della mia vita, diventi audace e menefreghista.

    Da 001, mi trasformi in un testa di casso e pupazzo.

    Complimenti !

    .

  7. Gabriè, ti spedisco i panettoni, però fammi il favore, non mandarmi il post di sopra. E’ un mio ripensamento. Grazie, amico.

  8. Grazie per i panettoni e stai sicuro che non ti invierò il post che ti “addolora”. Un abbraccio

  9. Gabriè, hai fatto bene, a mandare il post.

    Quando verrai a Firenze, città d’ arte e di prestigiosi pensatori , che, tu ami, ti verrò a trovare.

    Non avrai bisogno di nulla, però sappi che sono a tua disposizione, per qualsiasi esperienza umana.

    Ti devo dire un segreto che non ho detto a nessuno.

    Una premessa !

    I sogni hanno due linguaggi:

    1) La maggior parte vanno interpretati, in base alla filosofia del ” sognatore “, ossia si puo estrarre una verità conoscendone la vita.

    Faccio un esmpio: tu ami una persona e nel sogno, litighi con questa donna. E’ strano ? Gabriè ! Litighi perchè la donna che tu ami, non è innamorata di te.

    La psicologia serve a questo punto a saper interpretare, per equilibrare l’ assetto interiore della tua persona.

    2) Ci sono sogni, che non hanno bisogno di interpretazioni : il sogno esprime la realtà dei fatti.

    L’ ho fatta lunga ? Andiamo al dunque !

    Quando nel mese di maggio. sono entrato nel tuo blog, ti ho ” aggredito “, ma soprattutto era FALSO il mio contenuto di pensiero nei tuoi confronti.

    PUNTO E ACCAPO !

    La notte faccio un sogno che mi disse, più o meno, così ” Guarda che sei di fronte ad una brava persona, è buona, onesta, generosa, ma soprattutto il successo non ha alterato la sua MODESTIA e la sua filosofia di vita”.

    Subito, il giorno dopo , ti chiesi scusa.

    Questo sogno volevo, rivelarlo al saggio, erudito e astro magico ” Arcangelo Raf”, però visto la tua ” filosofia di libertà ” verso il mio post, che hai fatto il contrario e mi sei piaciuto tanto, ho preso l’ occasione per dirtelo. Baci, anche a tuo figlio.

  10. a zannetta.dove le parole non arrivano.

  11. Ero sicuro che saresti venuto a Firenze. Ti aspetto, un abbraccio. Gabriele

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...