Mi trovo costretto ad intervenire

Mi trovo costretto ad intervenire. A fare il censore. Un atteggiamento che detesto ma che, ora, sembra inevitabile. Ho notato che, qualcuno, ha la propensione allo “scontro” ma non sempre in modo civile ed accrescitivo.
Questo blog, grazie alla vostra gentilezza espressiva, è un luogo armonico e, tale “bellezza”, va RISPETTATA.
D’ora in avanti, filtrerò i messaggi poco cortesi

Gabriele

Annunci

69 Risposte

  1. Grazie…ed io la accetto volentieri come Censore..il Super Io del Blog.. 🙂

  2. volare… non importa
    quante volte dovrò
    saltare da quell’albero
    prima che le ali
    s’irrobustiscano…
    comunque rimanessero per la vita,
    solo salti riuscirei comunque
    a coglierne la bellezza…
    sempre meglio che,
    mai tentare…..

  3. cara Amalia e Gabriele e tutti, mi chiedo, cosa è il male? Quanto giustificato è il comportarsi “male” con una vita sfortunata per esempio? Non abbiamo già tutti noi il nostro carico di afflizioni per dovere ammorbare con esso il nostro prossimo?Perchè uno/una si sforza nella tolleranza quando questa stessa tolleranza dall’altro non viene capita? Neanche Apprezzata, ma al contrario ne si dileggia, si mette a dura prova la fiducia nell’–universale verità umana–, quella che non ci fa desiderare per gli altri quello che noi non desidereremmo per noi stessi.E’ come se propria quella –umana verità universale– fosse messa alla gogna perchè solo la propria egoistica verità trionfi rispetto a quella degli altri, come se tutti avessimo piacere a che l’altro risulti sempre sminuito,
    non so; forse non tutti i mali vengono per nuocere, ma —per insegnarci quello che è importante–.

  4. Suona un pò strano che in Questo Blog ci sia bisogno del censore e quindi di restrizioni. Anime prigioniere?
    Ho un pò letto gli interventi che l’hanno indotta a ciò. L’interagiranime con una elevata dose di necessaria follia è andato oltre, al centro dell’ego forse e necessita normalità. Il rispetto caro prof se non lo si ha per sè stessi non lo si può avere per gli altri e la Bellezza di questo temenos implica un’alto rispetto d’anima e non solo per la persona.
    Riusciranno i nostri eroi?
    Un saluto a tutti.
    ciao professore.
    Ho generalizzato per non fare nomi visto che Lei prof non li ha fatti, non mi sarei mai permessa di fare l’inquisitrice 🙂
    Mi viene da sorridere dopo aver detto il termine inquisitrice, perchè tra censura ed inquisizioni sembriamo catapultati in altri tempi … che finalmente possa io incontrare Giordano di persona??? 🙂

  5. Grazie prof. …e sottoscrivo quello che detto amalia.
    Un abbraccio grande grande

  6. … già tutti i giorni mi devo corazzare contro la bambagia della ratio …dio perdona coloro che non…..
    ..ottima è la censura ,qui è il luogo della speranza e di antibiotico per la nostra anima ..
    un abbraccio
    il viandante da fidenza………il culatello !!!!!!!!!!!

  7. Si, anch’io accetto volentieri ……
    Mi piacerebbe anche sapere cosa pensa Andrea di Giordano Bruno….
    Felice giorno!

  8. Condivido in pieno…
    Chi come me ha grande esperienze in materia di gruppi (o comunità) virtuali sa bene che c’è sempre chi non rispetta il fair play… costringendo il gestore (e qui l’esimio Prof. La Porta) a non piacevoli decisioni…
    Ma ciò è necessario per la bellezza e l’armonia di un luogo (benché virtuale) che non vuole e non deve mai trasformarsi in un ring…
    Tony Kospan

  9. Sorrido cara Calliope… sorrido 🙂 E ti auguro felici incontri… 🙂

  10. È per me, il momento del silenzio, le mando solo n’abbraccio…Prof, con tre faccine 😦 😦 😀 …..

  11. anche dolce Beatrice

  12. Mi fido cecamente di lei, caro e saggio prof…

  13. Condivido. Ho notato che ciclicamente qualcuno cerca di rompere l’ armonia del gruppo…. ma ottiene l’ effetto opposto.

  14. La verità continua a esistere oltre le convinzioni e le parole, non appartiene a nessuno ed appartiene a tutti, e questo lo trovo molto interessante…..Il male ed il bene continueranno a coesistere fuori e dentro di noi credo – è la dualità della vita – e sta ad ognuno scegliere (o non scegliere) . Alla vita non interessa nulla di tutto ciò, avanza con le sue leggi alle quali credo siamo assoggettati…. finchè non se ne conosce il meccanismo, (e questo è il bello )….e allora, forse, un pelino pelino meno assoggettati si riesce ad essere…
    Certo, a volte l’ingenuità e l’entusiasmo a SOSTENERE, a SOLIDARIZZARE in una discussione su un argomento tanto tanto forte può far perdere il fair-play, può risultare a sua volta troppo forte la maniera per esprimere solidarietà, inversamente proporzionale alla forza del messaggio ….sulla falsariga di altri interventi letti (su altri temi) anche più forti….basta capire…..ed ESSERE CAPITI.
    E’ interessante…. pensare che oggi la società è molto migliorata rispetto all’epoca di Giordano Bruno – senza colpevolizzare: tutta la superstizione e l’oscurantismo accaduti da una parte furono frutto del momento storico e per le coscienze di allora la religione fu senz’altro molto utile, e fu utile a formare le odierne coscienze. Ma dall’altra parte bisogna distinguere: ci furono gli Auschwitz ieri, come ci sono oggi, non furono nè sono bazzecole; concordo.
    Personalmente mi sono fatta un’opinione sull’utilità di tutto ciò proprio grazie a questo blog.
    Ciao a tutti!

  15. CARO PROF. SONO PER IL SUO INTERVENTO,PER EVITARE,CHE PIU” CHE UN SALOTTO LETTERARIO,QUESTO SUA CREATURA NON DIVENTI
    PER CERTI,UN LUOGO DI SFOGO PER I LORO FALLIMENTI,E. NE SO QUALCOSA IO, PER AVER RICEVUTO PESANTI ACCUSE.
    GRAZIE. GINA TOTA
    ———————————————————————
    RITORNO A CHIAMARLA GABRIELE, E ORA VIA CON I NOSTRI SOGNI,E LE NOSTRE SPERANZE.
    ———————————————————————–
    DESTINO.
    TU,MI HAI RUBATO
    IL TEMPO,LE ORE FUGGONO
    DALLE MIE MANI,COME PRESA
    DA UN VORTICE,NON HO PIU’
    L’ATTIMO DA COGLIERE.ALLORA
    MI GIRO PER GUARDARE IL PASSATO
    PIEGATO SU SE STESSO E CON UN VOLTO
    CHE TANTO MI ASSOMIGLIA
    DIREI CHE IL TEMPO SI ADEGUA,IN BASE
    ALLE NOSTRE VIRTU’,SPESSE VOLTE INCOLTE.
    DESTINO!! QUANTO BACCANO TU HAI FATTO INTORNO A ME..POSSO DIRE CHE MOLTE VOLTE
    HO FATTO BRACCIO DI FERRO CON TE,MA IL GIOCO,
    NON E’ VALSO LA CANDELA!!
    ————————-GINA TOTA.9-GENNAIO 2009 TITOLO, DESTINO

  16. iO HO TU, HAI… MA NON DIAMO.
    IO VEDO TU VEDI…,MA NON VEDIAMO.
    IO SENTO TU, SENTI…I,MA NON SENTIAMO…

    …DIO! COME USIAMO MALE
    I TUOI DONI.

    GINA TOTA 1979 PUBBLICATA .ED.PAOLO ROSSI NAPOLI.1985.

  17. Vorrei rispondere a Mappina..non so se ho afferrato il senso del tuo post, e non so cosa tu intenda con “vita sfortunata”..per diversi anni ho fatto del volontariato in un centro spastici,e c’erano ragazzi che ci trattavano malissimo perchè noi eravamo normali,altri invece erano di una dolcezza tale che ancora oggi,mi vengono le lacrime agli occhi..Una ragazza si chiamava Maria Stella,ed io me ne prendevo cura,sai la portavo in piscina,la pettinavo,giocavo con lei..avevo poco più di venti anni e la trattavo come una bambina ed un giorno ridendo mi disse che aveva 40 anni..e che non me l’aveva detto “per non mettermi a disagio”Capisci? Lei si preoccupava di come mi sarei sentita io..allora non penso che la questione sia la sfortuna o meno che ti sia capitata in sorte nella vita,ma che si tratti di sensibilità verso gli altri..Era tutta storta,Maria Stella e parlava malissimo ma quando sorrideva,il suo corpo sorrideva e fu lei a dirmi una frase che solo ora inizia ad avere un senso:” Non tutti gli angeli sono belli e con le ali ce ne sono anche di storti..” Angeli storti! Pensai ad una battuta,da sciocchina quale ero..

  18. E scusate se sono prolissa,questa mattina..ma mi è impossibile tacere..Majo! ma quanto mi sono riconosciuta nei tuoi versi..questa volta, hanno rispecchiato fedelmente i miei sentimenti..di più ,Majo,questa volta mi hai dato una mano a vederli..
    😀

  19. Mi associo totalmente. L ARMONIA va sempre protetta. Un forte e caloroso abbraccio a Lei, professore, e a tutte le persone deliziose e sensibili che seguono il blog.

  20. Un abbraccio grande, carissima Gina

  21. Gabriele carissimo, condivido con te che sei la reincarnazione di Eros la mia “Sarai per sempre”. Essa è dedicata al grande Amore della mia vita: Maria. Un abbraccio grande come il Mondo…

    “Sarai per sempre”

    Come l’alba
    Che frange lenta
    l’arce stellato

    Come l’aurora
    Che costella d’opale
    I roridi mandorli

    Come il mattino
    Che aderge il cielo
    Al volo degli uccelli

    Una rosa gotica
    Raggiante e immobile
    Nella cattedrale del cuore.

    (Luigi Roscigno)

  22. non sempre assidua, noto come invece resti assiduo lo spirito che mi lega alle sue pagine, alle sue proposte e all’anima che qui circola liberamente.
    armonia.. chi la ricerca all’esterno di sè già la diffonde, come cerchi nell’acqua.
    molte armonie fanno moti ondosi (ma mi sto perdendo in immagini ) .. quello che volevo dire è che mi sono accorta di quanto l’Esterno capti i momenti di armonia e volentieri tenti di azzerare il piccolo moto.. e invece, caro Professore, con Determinazione e Volontà ribadiamo il nostro desiderio, di Armonia e in Armonia.
    ecco.
    sia Censore, così poco censurante e giudice, per un uomo pronto ad accogliere..!!

    grazie

  23. Prof. sono molto d’ accordo con te!!!
    E’ bello ritrovarsi in “casa propria” a fare quattro chiacchiere in salotto in pace…
    a bersi un bel tè…
    e avere uno spazio tutto nostro dove sentirci bene in questa nostra grande casa, al sicuro…
    😀
    Un abbraccio

  24. Ispirazioni… che mettono ordine nelle mie carte! Amaly, Majò, Maaaap, Bea, Manu, Meel, Gina, amici del blog…

    Un’ala di riserva (Don Tonino Bello)
    “Voglio ringraziarti, Signore, per il dono della vita.
    Ho letto da qualche parte che gli uomini sono angeli con un’ala soltanto: possono volare soltanto rimanendo abbracciati.
    A volte nei momenti di confidenza oso pensare, Signore, che tu abbia un’ala soltanto, l’altra la tieni nascosta… forse per farmi capire che tu non vuoi volare senza me.
    per questo mi hai dato la vita, perchè io fossi il tuo compagno di volo.
    Insegnami allora a librarmi con te perchè vivere non è trascinare la vita, non è strapparla, non è rosicchiarla: vivere è abbandonarsi come un gabbiano all’ebbrezza del vento; vivere è assaporare l’avventura della libertà, vivere è stendere l’ala, l’unica ala con la fiducia di chi sa di avere nel volo un partner grande come te.
    Ma non basta saper volare con te, Signore: tu mi hai dato il compito di abbracciare anche il fratello e aiutarlo a volare. Ti chiedo perdono, perciò, per tutte le ali che non ho aiutato a distendersi: non farmi più passare indifferente davanti al fratello che è rimasto con l’ala, l’unica ala, inesorabilmente impigliata nella rete della miseria e della solitudine e si è ormai persuaso di non essere più degno di volare con te: soprattutto per questo fratello sfortunato dammi, o Signore, un’ala di riserva.”

    (Preghiera che io non so recitare con trasporto: intercalo parecchie imprecazioni monosillabe. Provateci voi.)

  25. Mi inchino e ringrazio, cara Micaela

  26. Alla fine non è censura……. La censura è ben altra cosa! tutti lo sappiamo bene specialmente il Professore… dato il suo lavoro…! mettere ordine non è censura, la censura e di ben altra scorza…! Prof… cercare di riportare i giusti toni non è censura…., quindi io prendo il tutto come una sana riflessione, altro che censura! Grazie!

  27. Veramente interessanti – perchè veri, oltre che a volte molto belli – gli interventi; sempre grata.
    Io sono qui che sto sorridendo: Vorrei condividere con voi quel che mi è successo ieri a casa di amici dove ero ospite a dormire : la realtà ha ugualiato la fantasia di certe vignette…
    7 del mattino, suona la sveglia; la mamma entra in camera del figlio “Giorgio, alzati, che devi andare a scuola!” –
    “No, mamma….non ho voglia…”
    Dopo un pò: “Giorgio, su che è tardi…a scuola!”
    “Mamma, nooo, non ho studiato…fammi stare a casa!”
    Poco dopo: “Giorgio, perdi l’autobus per andare a scuola!!”
    “Non mi va…resto a casa!”
    “Giorgio, insomma… basta mangiare merendine: vai a scuola ti ho detto”
    “No mamma, ti prego, non ho proprio voglia…”
    “Ma insomma, Giorgio…. ricordati che sei il Preside!”

    Ho un pò esagerato,ma la scenetta somigliava molto: ieri era il 1* giorno di lavoro di un Preside – amico di famiglia – che vive con mamma.
    E’ proprio vero che gli esami non finiscono mai….

  28. IL tempo

    IL tempo e’ il cuore di DIO,
    e’ la sua pazienza,e’ il suo
    sguardo pieno rotondo.
    E’ il suo respiro,e ad ogni
    respiro,nasce il nostro respiro,
    di sovrana certezza.
    IL tempo,e’ l’acqua che prende
    la forma dei nostri pensieri,
    e vola con le ali dell’amore.
    Per poi ritornare sui nostri sentieri…
    ….Ma noi, gia’ chiusi nell’oscuro silenzio,
    gia’ pronti a rinascere per l’eternita’.
    —————————–gina tota.20 gennaio 2009

  29. NON desiderare la roba
    d’altri ma io desidero te
    AMA il prossimo tuo come
    te stesso.IO amo te.Sei tu il
    mio prossimo scegliendo te
    amo me stesso,E onoro l’amore
    Dare da bere agli assetati,
    IO ti darei il nettare degli dei
    Vestire gli ignudi.IO ti vestire
    d’oro.
    NON rubare,ma tu,hai rubato
    la mia ragione.
    NON desiderare la roba d’altri.
    Ma io desidero te.
    TU,sei me stessa,tu sei la mia
    ragione la mia ossessione,che tanto
    assomiglia all’amletica follia.
    tu sei la meta che vorrei raggiungere
    Tu sei l’oggetto prezioso che vorrei
    rubare.
    ————————–gina tota 5-febbraio.009
    ossessione Quando l’amore terreno,incontra le leggi morali.

  30. Cara Valeria.. hai ragione!
    quasi ogni frase è puntellata da microcommenti..
    non ultimo il fatto che “così” dal di fuori non l’avevo mai letta..
    ho sempre rifuggito l’idea (e mi ricollego alla bella Amalia tutt’altro che sciocchina) che per l’umana condizione ci si dovesse stampellare..avevo esempi forti; esatto, non per l’umana condizione! mi hai gettato un po’ pesantemente oltre il ciglio della gola.. ed ora?
    ora volare o potare.. (l’ala? la leggerezza del tocco degli angeli storti? )
    si avvicina a grandi passi (oserei dire come il volo del condor) questa piccola presa di coscienza.. grazie al cielo al Prof è venuto in mente di Censurare…(=tagliare) Dio, come è divertente!

  31. Caro prof. ,
    mi dispiace che si siano verificati inconvenienti nella nostra bella casa luminosa. Insultata, da quanto ho capito da gente che probabilmente non ha il dono di vedere la parte più bella dell’interiorità dell’anima e quindi spesso per farsi notare si comporta come bambini capricciosi con parole insulse.
    Per quanto riguarda tutti noi amici visitatori del blog , sicuramente continueremo ad apprezzarla , sognando con i suoi post la pace e la speranza di vedere sempre la parte migliore della vita.

  32. Valeria che bel regalo che ci hai fatto con quel post,ed a me personalmente..grazie!!!
    L’idea più potente che l’uomo potrebbe concepire è di immaginare gli angeli,non belli,biondi e paffutelli,ma gli invisibili,gli emarginati da quelli che si considerano vincenti..avere il coraggio di dare un vero senso al Suo nascere in una stalla,al Suo vestire con una semplice tunica,ai Suoi piedi nudi nei sandali che si riempivano di polvere,al Suo avvicinarsi ai lebbrosi..e sino a quando in me non si svilupperà questa sensibilità,io non mi azzardo nemmeno a chiamarmi cristiana.E’ una mia coerenza personale. O riesco ad amare il mio prossimo come fece Lui,o non posso accostarmi a Lui nemmeno con il pensiero. Rispetto troppo la Sua storia,il minimo che Gli devo è la coerenza .Non posso andare in chiesa,per poi schifarmi per la zingara che mi chiede l’elemosina.,,mi sentirei ipocrita e verso un Uomo che per il Suo credo si fece mettere in croce.

  33. INONDAMI DI LUCE TUA DIVINA,SIGNORE
    PERCHE’ C’E’ TANTO BUIO INTORNO
    NON RIESCO A VEDERE LE IMPRONTE
    DEI TUOI PIEDI QUANDO SFIORI I MIEI
    PENSIERI FACENDO VIBRARE COME
    ARPA, QUESTA MIA ANIMA,SPESSO
    SORDA AI TUOI RICHIAMI. INONDAMI
    DEL TUO SPLENDORE, SIGNORE, ,INONDAMI
    DELLA TUA INFINITA PACE, SII LA PAROLA
    CHIAVE , PER APRIRE LA PORTA DELL’OTTUSO
    ORGOGLIO,CHE SPESSO TARPA LE ALI AL MIO
    PENSIERO,QUANDO CERCA DI VOLARE VERSO
    IL TUO LUMINOSO AMORE.
    SIGNORE ACCENDI CON L’ALLEGRIA DEI TUOI
    ANGELI, QUESTA MIA SOLITUDINE.
    ——————————–GINA TOTA.3-9-20I0. TITOLO
    DI QUESTA MIA POESIA, PREGHIERA.

  34. VI SONO ANGELI , ABITATI NON DALLO SPLENDORE
    DELLA BELLEZZA,MA ANGELI CHE IL DOLORE LI HA RESI DEFORMI.,ANGELI SPESSO RIPUDIATI,PERCHE’
    BEN LONTANI DAI CANONI ESTETICI,

    VI SONO ANGELI, CHE OPERANO AL COMANDO DEL LORO CUORE,E CONOSCONO DI PERSONA L’AMORE.

    ANGELI SENZ’ ALI CHE VOLANO NEI CIELI STRACCIATI, ANGELI CHE CONOSCONO IL VOLTO
    DI DIO

    CONOSCONO IL VOLTO DI DIO,
    ATTRAVERSO IL DOLORE.

  35. A QUEGLI UOMINI, SIGNORE,
    IO OFFRO LE MIE ALI,
    POICHE’ NATA DEFORME CON DUE ALI
    INVECE DI UNA SOLTANTO

    (Grazie, Gina!)

  36. Micaela, sì…
    Resta con noi.

  37. Amalia, carissima Ariete…
    😉

  38. Gina! GINAAAA,!!!!!ma che meraviglia di preghiera hai scritto!!! E’ bellissima,è vera di una verità che fa male.
    queste parole ” .NON RIESCO A VEDERE LE IMPRONTE
    DEI TUOI PIEDI “mi hanno fatto venire i brividi..
    Mi hai talmente sconvolta che ti ho dato del tu.. 😀
    Ti secca?
    Valeria..lo sai che anche Gina è dell’Ariete..( questo vuol dire vantarsi con le penne del pavone,che nel caso specifico sarebbero le POESIA DI GINA e magari imparo a scrivere come lei…:smile: 🙂

  39. …ma che,Gina,hai scritto la poesia Preghiera questa mattina? Ho letto bene la data? L’hai composta questa mattina,così di getto?? Mitica Gina! 😯

  40. Valeria cara,
    solo ora ho letto la tua preghiera: mi hai davvero commosso …mi sei entrata nell’animo, come poi fai smepre!
    Sono concetti, parole che mi hanno fatto bene: soprattutto mi hai dato una risposta sul personale….grazie..grazie e grazie col cuore…
    Un ABBRACCIO

  41. Gira carissima,
    UN GRANZIE ANCHE A TE…i tuoi versi sono di una rara profondità…continua ad emocinarci.
    Me li sono copiati…spero non ti dispiaccia.
    Grazie e un abbraccio

  42. Gina…scusa ho scritto male il tuo nome.
    Bacii

  43. CIAO BEATRICE, GRAZIE PER CIO’ CHE HAI ASPRESSO A FAVORE DEI MIEI VERSI,NON MI DISPIACE SE TU LI HAI COPIATI,BUON SEGNO,VUOL DIRE,CHE
    TU SEI UN’ANIMA SENSIBILE. GRAZIE .PER GLI ERRORI,IO SONO L’ALTRA,CHE DI ERRORI DOVUTI ALLA FRETTA,E ALLA MIA EMOTIVITA’ NE FACCIO TANTI,PER QUESTO, SCRIVO MAIUSCOLO,PER VEDERE CIO’ CHE SCRIVO.CIAO BEATRICE.
    GINA

  44. CIAO AMELIA, SI L’HO SCRITTA STAMATTINA QUESTA POESIA,,GRAZIE PER AVER ESPRESSO IL TUO GIUDIZIO, NEI CONFRONTI DELLA POESIA,,SI PUOI DARMI DEL TU, NON AMO, QUANDO CON LA SCUSA DEL RISPETTO,CERTI ,CON QUEL LEI,ALZANO UNA SPECIE DI MURO DI BERLINO,COME DIRE ..FATTI PIU’ IN LA’. FATE LARGO.ALLA CONTESSA MAZZANTI VIEN
    DAL MARE.
    ———————————
    CIAO AMELIA,BUONA SERATA,QUI PIOVE CHE CIELO GRIGIO! IL SOLE PALLIDO ALL’ORIZZONTE CIONDOLA ,HA PERDUTO IL SUO ARDORE.COME CERTI UOMINI.IHIHIH.CIAO CIAO.

  45. GRAZIE VALERIA,GRAZIE,UN’ABBRACCIO.
    QUI PIOVE,SIAMO ENTRATI QUASI IN AUTUNNO,COME AL SOLITO CADONO LE FOGLIE, A PROPOSITO DI FOGLIE, MI CHIEDO,COME FACEVANO SIA ADAMO,CHE EVA,A MANTENERE LA FOGLIA DI FICO,GIU’ IN PIANURA.BOH MISTERO! CIAO VALERIA,,.BACI
    GINA. TOTA

  46. CIAO VALERIA,TU HAI CITATO IL NOSTRO VESCOVO DI MOLFETTA,DON TONINO BELLO,CI CONOSCEVAMO,LUI MI SCRISSE UNA LETTERA BELLISSIMA,E APPREZZO’ MOLTO LE MIE POESIE.LA LETTERA,LA TENGO BEN CONSERVATA COME UNA RELIQUIA. SONO ORGOGLIOSA DI AVERLO CONOSCIUTO.CARA VALERIA,NON SO SE HAI LETTO ALTRE MIE POESIE, ,SEMPRE SCRITTE SU QUESTO MURETTO,COSI’ IO CHIAMO QUESTA IDEA BELLISSIMA DEL PROF. GABRIELE ,DICEVO, SE HAI LETTO PER ESEMPIO,SUPPLICA A DIO, CALEIDOSCOPIO,E ALTRE.INTANTO TI AUGURO BUONA GIORNATA VISTO CHE SONO LE 23,40. L’AURORA, ADAGIATA SULLE STELLE, DORME ANCORA. IO, NO!!! CIAO.GINA ARIETE.

  47. AFORISMA

    NESSU

    NESSUNO,SA ESSERE VIRTUOSO COME LO E’
    L’UOMO ,NELL”AFFEZIONARS AI SUOI DIFETTI, INFATTI,EGLI ECCELLE PIU’ DI TUTTO NEI DETTAGLI,
    QUANDO DECIDE DI ROVINARE IL PROSSIMO,CON DELLE MENZOGNE.
    ————————–26 – APRILE 2010.GINA TOTA.
    CIAO A TUTTI !!

    NO

  48. Gina, come stai ? Mi è piaciuta la risposta che in questa pagina, alle 18.00, hai dato ad Amalia.

    Sei una poetessa vera, sensibile e senza ombre. La tua corrente poetica è di alto rango. Nessuno ne può corrempere la sua anima e la sua storia, perchè esprimono la tua interiorità.

    In parte ho contribuito alla tua difesa. Ho sentito menzogna, orrore e cattiveria..

    Il greco e mitologico Achille era vulnerabile al tallone.
    Luigi, detto zanna, è vulnerabile, non al tallone, ma al cuore.

    Il mio pensiero è forte, stempera qualsiasi attacco e avversione umana, ma il mio cuore è fragile, debole e caldo con la persona che amo.

    Achille è stato ucciso dalla freccia di Paride. A me uccide, non il male, ma l’ amore per una donna, la quale ha il potere di farmi incontrare non la morte, ma la vita suprema dell’ Eternità.

    Gina, ti auguro buonanotte. Ci puoi contare sono un tuo amico. Luigi.

  49. Ma che ne so, Gina, la forza di gravità a quella latitudine non era stata ancora scoperta. Un po’ di sputo sulla foglia e attacca tutto… 😀

  50. Ciao Gina..ma quanto sei brava! Insomma sono ritornata qui,per rileggere la tua Preghiera.. Essere poeti è un dono dello sguardo,secondo me..poi ci vuole la capacità di trovare le parole.E’ come essere musicisti,prima senti la melodia poi cerchi le note.

  51. Gina, la tua allegria si scompone in armoniosi haiku… Lo hai notato? Nella risposta ad Amalia ne hai “sciolto” uno!

    Un abbraccio

  52. Amalia,
    il pavone non è, nel mio bestiario, simbolo di vanità…
    E tu lo sai… 🙂 🙂 🙂
    Baci

  53. Beatrice, aiutami in questo blog a non tra-scendere mai… 🙂 Davvero mi sei di esempio!
    Baci

  54. Gina, … metto il maiuscolo e sono da te… 🙂
    DICEVO, GINA, CHE HO LETTO TUTTE LE POESIE, CON LE QUALI HAI “DECORATO” QUESTO MURETTO (LEGGO TUTTE LE POESIE LIBERE…).
    SE PUOI LEGGERMI SULLA FRONTE, E’ LI’ CHE IN TREALTA’ LE HAI SCRITTE… 🙂 : “PUGLIA” RESTERA’ LA MIA PREFERITA, PERCHE’ LA CONSIDERO MOMENTO… DI “INDIVIDUAZIONE DEL SE’ “, ATTRAVERSO UN’OMBRA…
    IL 3 SETTEMBRE POI… BELLISSIMA BALLATA DI UN’ANIMA SUI COMANDAMENTI !!!
    UN ABBRACCIO

  55. CIAO VALERIA GRAZIE PER AVER LETTO LE POESIE,SONO CONTENTA CHE TI PIACCIONO,MA HO LETTO LA RISPOSTA,SULLA FOGLIA DI FICO,A QUELLA MIA DOMANDA DI COME I DUE NOSTRI PROGENITORI,A FAR MANTENERE LA FOGLIA DI FICO,HAI RAGIONE,C’E’ RIMEDIO A TUTTO,LA FISICA OLTRE IL NUCLEARE,ANCHE PER LA FOGLIA DI FICO,PRETA PORTE’ MBO’ ORA CARA VALERIA,DOPO QUESTO TENTATIVO DI PARLARE FRANZOSO,TI SALUTO GRAZIE
    CIAO TANTO GENTILE E TANTO ONESTA PARE LA DONNA MIA QUAND’ELLA ELLA ALTRUI SALUTA.MA BEATRICE, SEI LA PREFERITA DI MESSER ALIGHIERI,DOPO TANTI SECOLI? CIAOOO GINA

  56. CIAO LUIGI,FINALMENTE,SENTIVO LA MANCANZA DELLA TUA PAROLA BRIOSA,LA TUA FORZA ESPRESSIVA, MI HAI CITATO ACHILLE E LA SUA DEBOLEZZA,DEL TALLONE,MENTRE TU,PER QUANDO FORTE,NELL’ESPRESSIONE,PERCHE’ LEGATO A QUEI VALORI,,NON CI STAI,QUANDO AVVERTI,NELLA PACATEZZA DEGLI ALTRI,L’ARTE DELL’IPOCRISIA.MA TU SEI UN PO’ FUMINO,COME LO SONO IO.POI MI SMORZO,PUR RESTANDO FEDELE AI MIEI PRINCIPI.
    UN CONSIGLIO,CERCHIAMO DI EVITARE LE VOLPI.ORA SONO LE 19,06,IL SOLE OGGI HA FATTO BENE LA SUA PARTE,SEGUENDO IL IL COPIONE.SPERANDO CHE IN UN FUTURO A QUALCHE PAZZOIDE NON GLI VIENE IN TESTA,DI SPOSTARLO,IHIHI,BATTUTA SURREALE.TI AUGURO SERENITA’ DOMANI E’ UN’ALTRO GIORNO,SPERO CON I BAFFI.CIAO CIAO GINA

  57. AMORE PER AMORE
    ———————————
    IO NON MORIRO’,S E NON AVRO’
    TOCCATO IL TUO PARADISO,
    FATTO DI ANGELICHE MERAVIGLIE
    IO NON MORIRO’ SE NON PRIMA
    DI AVER BRUCIATO I MIEI DESIDERI,
    AL TIZZONE ARDENTE DEL TUO SGUARDO.
    IO,METTERO’ AI TUOI PIEDI,LE ROSE
    DI TUTTI I TRAMONTI, E TU, MI SORRIDERAI
    COL SORRISO LEGGERO DEI GELSOMINI
    IO, FARO’ DELLE TUE OFFESE, UN’ALVEARE
    DI BACI,CAVALCHERO’ I CAVALLI DELLA TUA
    BIZZARRIA, DI TE, GUERRIERA DELLA QUOTIDIANITA’,NE FARO’ UN SOGNO DI VOLI,
    PER VOLARE IN ALTO,LONTANO DA OGNI
    IPOCRISIA.
    IO NON MORIRO’ VITA,SE NON AVRO’ TOCCATO
    IL TUO PARADISO.
    —————————–GINA TOTA.AMORE PER AMORE.
    OMAGGIO,ALLA VITA.

  58. ECCO,CHE E’ BASTATO UN MOVIMENTO INVOLONTARIO DELLA MANO.PER FAR USCIRE
    FUORI COMPOSIZIONE,LA FRASE..QUESTA POESIA L’HO SCRITTA IL 9-MAGGIO-2010.

    GINA TOTA. TITOLO AMORE PER AMORE. CHIEDO SCUSA. CIAO

  59. CIAO POPOLO DEL MURETTO, SONO LE 22.32 E TUTTO
    VA BENE, NON HO SONNO,LA SOLITUDINE,QUELLA
    CRETINA,CERCA DI SPUPAZZARE I FANTASMI DEI RICORDI,LA CHIAMO CRETINA PER SDRAMATTIZZARE,
    NOI,SIAMO IL RISULTATO DELLE NOSTRE PASSIONI.

    OGNI VERITA’ HA UN SUO GIUSTO INTERPRETE.
    —————————-
    GINA TOTA.
    CIAOOO BUONA NOTTE.

  60. CARO AMICO POETA,
    COSMICO AMICO DEI SOGNI,
    TI VEDO SU UNA NUVOLA,
    MENTRE SORRIDI,COME PUO’
    SORRIDERE CHI GUARDA DIO.
    SAI, QUI DA NOI,LA CLAVA E’ ANCORA
    IN USO,IO HO LE MANI SPORCHE DI SANGUE,
    COME SE FOSSI IN TRINCEA,TRA CADAVERI
    SMEMBRATI, MENTRE FLACCIDE OMBRE
    CAMMINANO PER LE STRADE .LA LUNGA
    OMBRA DELLA FOLLIA,OGNI GIORNO GENERA
    LUPI.L’EUROPA,E’ IN TUMULTO,SVENTOLA IL
    SUO CUORE DI PAGLIA SULL’ALTO PENNONE
    COME FOSSE BANDIERA.
    IN TANTI SECOLI,LA PAROLA PACE,NON E’ MAI
    STATA COSI’ SFRUTTATA,STRUMENTALIZZATA
    COME ORA,QUI CI SI SCANNA IL VICINO DI CASA,
    SOLO PERCHE’ ORINA CONTROVENTO LE SUE
    IDEE…E PARLANO DI PACE!, QUESTI FARISEI.
    CARO POETA,E’ STRANO CHE IO DIALOGO
    CON TE, TU, INNOCENTE POETA,DAL CUORE
    DI FANCIULLO,COSA PUO’ FARE LA MIA BAMBINA
    POESIA? FRA TANTI ARIDI CUORI?.
    E’ UN PICCOLO DAVIDE LA MIA POESIA., E GOLIA,
    UNA PIOVRA GIGANTESCA ,IO, CARO AMICO POSSIEDO SOLO UNA FIONDA DI SILLABE,
    SE LA POESIA FOSSE TEMPESTA,SPAZZEREBBE
    VIA LE CORROTTE NAZIONI,PER FAR POSTO
    ALLA RAGIONE,MA E’ SOLO UN SOGNO.
    ———————————–GINA TOTA.4-9-2010
    DIALOGO IMMAGINARIIO CON IL POETA,GARCIA LORCA.

  61. OPS ANCHE QUESTA VOLTA, UN VERSO FUORI POSTO.
    CHIEDO VENIA AI MIEI SIMPATICI AMICI DEL MURETTO.
    CIAO EBUONA DOMENICA. GINA

  62. DICONO DI NOI POETI,CHE ANDIAMO
    SU’ IN TERRAZZA,A SCRIVERE VERSI,
    A CERCARE I SOGNI SMARRITI
    DI ALTRI POETI, PER POI UNIRLI
    E FARNE COLLANE, DICONO ANCHE
    CHE NOI POETI,PARLIAMO CON LE FATE
    MA CHE SIAMO POVERI IN CANNA.
    MA VI SEMBRIAMO POVERI ,
    NOI,CHE POSSEDIAMO CASTELLI
    IN ANDALUSIA,E CARROZZE IN OGNI VIA!
    SUVVIA! CHE DIRE DEGLI ORIZZONTI,
    E PEGASI IN VOLO?
    I POETI NON SONO POVERI.MA SON POVERI
    QUELLI CHE NON SANNO VIVERE NEI SOGNI,
    E NON HANNO NEL CUORE ALFABETI SONORI.
    —————————–22-MARZO 2010 GINA TOTA.TITOLO,DICONO CHE I POETI.

  63. Gina…. e fanno la guerra per portare la loro pace!!
    Gina,davanti a me, incollato ad un mobiletto,campeggia una immagine di Garcia Lorca,sguardo intenso occhi un po’malinconici.Ho conosciuto solo da pochi mesi la bellezza della sua poesia,ma me ne sono innamorata all’istante. Ciao,una del muretto 😀

  64. GARCIA,COM’E’ DURO VIVERE,
    LE STELLE CI GUARDANO ATTRAVERSO
    LO SGUARDO PURO DEGLI ANGELI,
    E NOI,GUARDIAMO I FIRMAMENTO
    SENZA STUPIRCI.
    GARCIA MIA ALA, MIA COSMICA LUCE.
    ABBIAMO PERDUTO LE STRADE DELL’ANIMA.
    LE FORMICHE,PIU’ NON CONOSCONO LE NOSTRE OMBRE.ABBIAMO BARATTATO L’ARMONIA,,IN CAMBIO DI UNA EFFIMERA FELICITA’.
    ——————————————–GINA TOTA 20 SETTEMBRE 2010

  65. CIAO AMALIA,DEFINISCO GARCIA LORCA,IL POETA PURO,DELL’INNOCENZA,IO AVEVO VANT’ANNI,QUANDO CAPITO’NELLE MIE MANI LE SUE POESIE,E DA QUEL MOMENTO NON L’HO PIU’
    LASCIATO,GARCIA,E ‘IL MASSIMO,DELLA LETTERATURA SPAGNOLA,C’E RAFAEL ALBERTI,
    MACADO.HIMENEZ,GRANDI CERTAMENTE,MA LORCA,HA LA CAPACITA’ DI AVVOLGERCI,NELLA LUMINOSITA’ DEL SUO CANTO.UNA NOTTE ME LO SOGNAI,LO INCONTRAVO PER STRADA,E LUI MI SORRIDEVA, CON QUEGLI OCCHI, TRISTI, PER QUESTO,E’ PER ME,IL MIO MESTRO,CREDIMI,AVEVA IL DUENDE,LO SPIRITELLO,IL FUEGO,DELLA CREATIVITA’ NEL SUO SGUARDO,HO UN C.D. DOVE
    E’ STATO RIPRODOTTO UN SUO CONCERTO PIANISICO,DOVE ACCOMPAGNA UNA CANTANTE DI FLAMENCO,L’ARGENTINITA,COSI SI CHIAMAVA,IL SOPRANO.LA ZARZUELA,E’ UN’ALTRA FORMA MUSICALE,CIOE’ E’ L’OPERETTA,CARA AMICA,VADO PAZZA PER LA SPAGNA,NON CI SONO MAI STATA.
    MA ONO FELICE LOSTESSO.CIAO DA GINA TOTA.

  66. EL DUENDE ! Magnifico!!
    Io credo che quel che conti veramente non sia vedere un posto,un paese quanto sentirlo dentro,nell’anima.
    Ora poi grazie ad internet io posso “andare a visitare dei luoghi ” che non ho mai visto..Così sono stata e” vedere” i luoghi di Lorca: Granada ,Fuentevaqueros. Osservavo quelle immagini sino a sentire l’odore di quelle strade polverose e di quelle case basse e i vecchi seduti fuori sulle sedie. Quei vecchi avevano facce che sembravano delle sue poesie.
    Ciao

  67. X Amalia, IL Santo è sempre in viaggio… 😉 !!!

  68. CIAO LUIGI,SIMPATICO AMICO,E’ DA UN BEL PEZZO CHE NON LEGGO QUALCOSA DI TUO,ASPETTO CHE TU,RITORNI A SCRIVERE SUL MURETTO.CIAO CIAOOO

  69. Ciao Gina, anche a me fa piacere sentirti. Però ti ho scritto e ho parlato del tuo nemico Parkinson.

    Ma fammi capire. Ti sono arrivati i miei scritti ?

    Ho inviato la lettera, il 30 settembre, a questo indirizzo

    ota@alice.it. Che mi dici ?

    Il mio appartamento in questo blog è al post : ” Alla tua salute amore mio ” di Alda Merini.

    Quella donna la porto nel cuore, per tanto che era vera, onesta e divina.

    Quando la evoco, divento un uomo felice.
    Ella è stata un angelo non riconosciuto da molti.

    Cara Gina, io, solo a pensarla piango, mi fa tanta tenerezza, in fondo è stata tradita dal Mondo e lasciata morire da sola.

    AMO I DEBOLI, GLI EMARGINATI , I DISPERATI E QUELLI CHE CERCANO UN SIGNIFICATO E UNA VIA D’ USCITA AL PROPRIO DOLORE.

    Ma lei ha vinto il mondo, perchè ha conquistato prima la Storia e poi l’ immortalità.

    Il suo Spirito si libra come una stella di prima grandezza nel firmamento delle anime

    Gina, ti devo lasciare, adesso sono rientrato e mi ha scritto, quel furioso e amico Raffaele. Gli manderò un video, forse.

    GIUSEPPE, NON CI SIAMO SENTITI, PERO’ TI HO SEMPRE PENSATO. SEI UN UOMO MAGICO, PERCHE’ SOLO UNA GRANDE ANIMA FULGIDA, COME LA TUA, A 20 ANNI , PUO’ ESPRIMIRE POESIE DI GRANDE VALORE UMANO E METAFISICO.

    TI STIMO E NUTRO GRANDE AFFETTO, PERCHE’ SEI SANO, LEALE E BUONO.

    DEVI SOLO AVERE PIU’ COMUNIONE CON DIO, SCUSAMI SE TI DICO QUESTO.

    Un abbraccio a te ed a Gina, luigi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...