Paure

Se consentiamo agli eventi di intimorirci, la vita non merita di essere vissuta

Seneca

Annunci

37 Risposte

  1. La paura ci rende schiavi e ciechi, mentre la vita
    passa senza curarsi di noi.

    Buon fine settimana
    caro prof.

  2. Buon fine settimana anche a te, cara Sonoqui

  3. personalmente non temo gli eventi.. ma la possibilità che talune persone in determinate situazioni possono spaventarmi…l’ho sempre creduto…
    sto parlando degli impostori dei sentimenti, quelli più profondi…

    Saluti

  4. Eh si, altro che! Infatti il guerriero che prende la sua spada – vera o metaforica – e va alla guerra è ammirevole per l’audacia, il coraggio, e c’è da imparare da lui. Mi viene in mente la Bhagavad Gita – la Bibbia degli Indù – dove il principe Arjuna, che era elevato come un Cristo, dovette scendere in campo e brandire le armi contro i nemici, e ucciderli. Madonna mia! Prendersi la propria croce, le proprie responsabilità, è un onore che ci si concede, un pò come negli antichi ordini cavallereschi dove i cavalieri ben addestrati e forti venivano ORDINATI e si conquistavano onori. Qui la vita ci dà sempre questa opportunità, di guadagnarci il nostro rispetto e onore; non importa come e quando, ma siamo in cammino e questo conta. Conta anche avere un buon MAESTRO D’ARMI (metaforiche).
    Grazie degli spunti inesauribili.

  5. Gabriè, vado in vacanza e senza computer. Con giuseppe dopo una breve separazione matrimoniale, è ritornato a casa. Le scappatelle, a volte, fanno bene.

    Il buon senso ha vinto. Buone vacanze, Luigi.

  6. caro gabriele ,faccio bene io che me ne frego degli allarmi fatti dai magnanti della terra che hanno solo il fine di dominare l’uomo,io sono libero ,non mi sento macchina ,ho il cuore che spero abbia una nutrita umanità,il resto è noia
    il viandante

  7. Sto pensando che il timore ha anche una sua utilità… ci permette di proteggerci dai pericoli… in alcuni mammiferi si è potuto rilevare che la protezione dai pericoli è importante come alimentarsi… forse trovare un equilibrio tra il rischio di affrontare gli eventi e momenti di riparo in cui meditare sia una via possibile…

    Buon fine settimana a tutti

  8. come fate a non avere paure?

  9. io penso, invece, che un po’ di paura…..è anche giusto viverla. NON AVERE PAURA DI AVER PAURA. considerarla un’emozione come un’altra, che fa parte del nostro percorso.
    Cioè, abituarsi a essa…
    Senza paura di perdere chio amiamo, ad esempio, non diamo il giusto valore alla sua presenza.

  10. Sono le paure inculcateci nell’inconscio collettivo che ci rendono schiavi dalle brame dei nostri stessi desideri, dei nostri sogni e dalle nostre STESSE FORME PENSIERO che costruiamo inconsapevolmente continuamente, ma oltre a quella giusta morale citata da Seneca ci sono anche tanti altri esseri che vivono inconsapevoli dell’essere che alberga nel guscio di un corpo dormiente anche di giorno, come ci sono esseri che per loro scelta, vivono in un corrotto e deforme corpo e spesso privi anche di una mente perfettamente funzionante, per questi non esistono congetture come AMORE/GIOIA/DOLORE/DIO e di sicuro le paure non esistono così come non esistono in ogni bimbo interiore che si sveglia dopo tanto sonno, dopo tanto tempo alla vera luce del suo stesso sole. Per non parlare di quella libera guerriera natura che in ogni continuativo tempo, nulla teme di affrontare, neanche l’illusoria vita o sorella morte con coi molte volte hanno varcato la soglia coscientemente. La stessa soglia che per tanti è il vero tormento dell’anima che non ha capito niente della vita e dei perché della vita e spesso malgrado una lunga vita non sanno niente dei mondi spirituali e delle immutabili leggi che li governano….

    Buon Fine Settimana Preziosi Gabrielliani,
    Buon Fine Settimana Prezioso Radioso Prof. Gabriele…

  11. La paura è lo specchio in cui ci riflettiamo. È una compagna di giochi necessaria! Ci sentiamo vivi ogni volta che la sconfiggiamo. È parte integrante di ogni essere pensante

  12. Fiorella 🙂

  13. Secondo me la paura è il più grande nemico dell’umanità. Nasce insieme a noi e per vincerla bisogna cavalcarla, entrare nell’ignoto. La paura è ignoranza. Della paura si sono serviti (e si servono ora come non mai) tutti quelli che vogliono tenere l’uomo nell’oscurità, (quella vera non quell’oscurità che invece andrebbe penetrata) perché è il più grande ostacolo alla vera spiritualità. Ecco perché invece i veri padri spirituali, gli iniziati, i mistici, che amano l’uomo non disvelano il loro sapere ma ne offrono solo squarci, altrimenti la paura della verità (detta anziché vista con un cammino spirituale) incenerirebbe.
    Con la paura, il pensiero ed il credo umani possono essere controllati. Penso che tutto quello di cui abbiamo paura è lì che bisogna andare per conoscere la verità. Perché la civetta era sacra e noi la consideriamo portatrice di jella? Perché il gufo riesce a vedere nel buio, era negli antichi simbolo quindi di sapienza, cosa che chi ci vuol tenere nell’ignoranza chi ha insegnato a temere! Stessa cosa la sessualità e l’orgasmo, come la forza vitale, sono essenziali per l’avanzamento spirituale e ci hanno sempre inculcato che sono peccato attraverso il meccanismo della paura dell’inferno.

  14. …E se provassimo ad affrontare
    la nostra paura ?

    😉

    .

  15. Bravo Viandante

  16. Buonse vacanze, caro Zanna ed occhio alle scappatelle 🙂

  17. caro Winah,
    come si può sapere se si è degli impostori.me lo chiedo perchè forse penso di esserlo, di esserlo stata.Sinceramente forse si dovrebbe non dare l’amore mai per scontato.

    Come si può aprire la porta del cuore non avendo paura che si rubino tutto??
    Forse essendo convinti che non si può rubare ciò che si chiama amore invece tutta la roba materiale ed un bel pò di orgoglio che ci sta attaccato sì.
    Quindi forse amare è sempre l’unica solution però che guaio non essere poi (ri)amati…poi magari si potrà dire che la colpa è di lui o di lei perchè “non sono capaci di amare”..ma forse in realtà non ci amano e basta.
    Non so è difficile.Però mi hanno colpito le tue parole.

  18. Caro Gabriele, sono in Calabria. Oggi ho vissuto dalle 9 fino alle 12 da solo in altomare. Non ho il computer.

    Qui non ci sono postazioni Point, per poter navigare in rete.

    Però stasera, in una ricevotoria enalotto, giochi ed altri rumori, sono riuscito a conquistare il titolare per poter entrare nel tuo blog

    Ti ringrazio per i saluti e lo scherzo simpaticpo che mi hai regalato.

    Però sono rimasto male hai salutato Ivana, Valeria, Clavis Universalis, Amalia 2 volte, Tea, Viandante, il sottoscritto,

    SENZA MANDARE UN BACIO, UN SALUTO A MAPPINNETTA. GABRIE’, MA COME PUOI FARE UNA COSA DEL GENERE ?

    UN UOMO DI CLASSE COME TE, LA CUI STORIA E’ FONDATA SUL PRINCIPIO DELL’ AMORE.

    Map, E’ UNA DI DONNA CHE HA SPOSATO L’ ORIENTE E L’ OCCIDENTE.

    E’ PROTETTA DA BOND !

    SE NON SALUTI JAMES NON FA NIENTE. MA LE DONNE DI BOND LE DEVI ” “AMARE”, LE DEVI CELEBRARE COME PRIME DONNE. OFFENDI JAMES. QUESTA E’ FORTE. Un abbraccio, zannetta.

  19. a lei proffi niente perchè tutte le volte che le offro un mangiarino lei non lo può mangiare.
    Però è bello rileggerla!!Baci baci baci.
    (Oggi ho conosciuto uno della rai che dice gli metto una ehm ..bombetta.. in casa? Lo minaccio? Dai mi può assoldare se vuole.. che faccio lo picchio? Gli porto dei cioccolatini dopati? In autunno vengo a Roma …che dice faccio un macello? Mi porto dietro un cagnolino col mal di pancia?Magari c’è la moquette… 😉 ehm….E se gli sbattessi più e più volte “La PORTA” pensa che come messaggino subliminale servirebbe all’uopo? No eh? Meglio dirglielo …”avete fatto schifo con La Porta”. Ok.? Scusatemi ma Zannetta mi ha morso e questo è il risultato..contagio mi stanno uscendo le zanne anche a me però sono femminili e più acuminate).

  20. Solitamente, caro Zanna, saluto in risposta ai messaggi… altrimenti dovrei, ogni volta, fare un elenco chilometrico 🙂

  21. Professore,ma lei non pensa che in fondo,come dice Valeria(scudo blu) ,la paura sia l’altra faccia dell’amore? Si ha paura di perdere quando si ama,o no? Eppoi,la paura come istinto primario ci salva la pelle..ma è anche vero che l’istinto poi si guasta,e arriva la paura della paura,credo sia quella di cui parla Seneca..( e mi firmo..”confusa ” in una mattina di metà agosto.. 😦

  22. … oppure dobbiamo distinguere tra paura delle ferite al nostro corpo e di quelle ai nostri sentimenti, alla nostra anima. Dalle prime conviene difenderci per dare all’anima il tempo per migliorare il nostro percorso tra gli altri esseri viventi; dalle seconde possiamo imparare ad affrontare e superare il dolore senza tentennamenti.

  23. Mordi, mordi. Tanti baci. Grazie.

  24. se altro non fossimo che un gioco, partecipi d’un gioco dello stesso Dio! se non fossimo altro che la sua stessa riscossione,… noi l’ago della bilancia? la consapevolezza d’essere, senza sapere cosa. Avvisare, cercare…perchè sentiamo, tutto in una combinazione di cose, che è la nostra vita…in questa altalena di paure, gioie, alti Sentimenti, che il tutto sentono, quel bene divino ma pur quel male, che non è poi meno potente ne meno esoterico?! se noi appunto con il nostro vivere, nell’opaca visone mischiata continuamente come porzione magica di mille e più sostanze, intruglio da esserne da divenirne la decisione finale, l’atto finale! Se noi altro non fossimo che il “Cervello” in lotta con se stesso del creatore? noi mortali, senza verità natia, giunger ad essa…dal nostro quasi buio, per esser il trionfo Della… Luce sul Buio??? la parte mortale, appartiene al nulla, l’altra al Divino, essendo parte Divina!!! Dualismo figlio dell’Uno iniziale, anche nei cieli!!! …Zoroastro? la paura è l’inferno del non vedere altro che questa di vita! Troppa è la complicazione da non sentirmi, di dare definizioni facili…nei confronti di nessun essere umano, specie in quest’ambito! la coscienza è la cosa più personale che l’uomo ha, cosi il proprio sviluppo, nella difficoltà dell’essere umano!!! diciamo dell’essere tutto, animali inclusi!!!

  25. ….ok sarà mia cura eseguire con efferatezza il compito assegnatomi…

  26. giungerà il giorno e la stella brillante del mattino troverà chi ….. stordito avrà nel cassetto chiusa la sua mano ingorda….ebbene non si volga un pensiero verso la dama di tal tracotante uomo..un pensiero di pena ciò non serve all’uopo e disperde le forze..si cali quindi mannaia..senza scrupolo..tanto le male piante trovano sempre modo di ricrescere..ma magari ci impiegherà più tempo..e sarà storta e visibile la sua essenza interna e non più nascosta…

  27. Map, buona sera ! Posso chiederti un video, e, se vorrai, un pensiero? Attenzione !

    Sempre se la mia richiesta non va fuori i binari dellì’ etica e del buon senso. Però non legarmi alla sedia. Grazie !

    Mi permetto di esprimire questa idea , perchè sei inafferrabile e “pericolosa”, nei limiti del sano vivere.

    Sei dolce e piccante, feroce e “coccolona”, fragile e forte, luminosa e “tenebrosa”, sensibile e menefreghista.

    Verso il prossimo sei leale e vera, però non ti piace essere ingannata e tradita dalle persone che stimi.

    Qui non perdoni ! L’ angelo si trasforma in belva umana

    Possiedi un animo artistico. Tutti gli dei vivono con due anime. Ma non è cosi ! La psiche è una ! Tuttavia è attraversata dalla gioia e dal dolore, dall’ amore e dall’ odio, dalla vita e dalla morte.

    E’ dominata da due archetipi, opposti nella loro istanza metafisica. Permettimi questo eufemismo, i nomi più appriopriati sarebbero dovuti essere altri…. .

    Mia cara Map, il segreto è ritrovare l’ Io. L’ io vince lo squilibrio interiore, le debolezze umane e la paura.

    Ami la musica, la danza, la pittura, la poesia e sei una donna, nata magica.

    L’ arte in sintesi è la tua vera anima !

    Ti sento di classe, affascinante e grazie allo studio e all’ amore x la danza, sei anche appetitosa.

    Guarda che Bond, combatte, anche, nel buio totale. Non deve sbagliare. Se sbaglia, sarà licenziato. La sua storia è vincere.

    Può rimanere sconfitto, però la sconfitta, non lo deve uccidere, lo deve rafforzare.

    Questo è il mistero che l’ uomo devrà scoprire nella sua interiorità, mia cara.

    Mappinetta, la lotta è dentro l’ uomo. Sembra fuori. Ma non è così. Io esprimo un pensiero. Però puoi non essere d’ accordo. Ci vorrebbe?

    Una cosa voglio dirtela, però ! Non mi affido ai pensatori ! Mi affido all’ insegnamento di Cristo. Egli disse: ” Nulla può di fuori, se non parte di dentro”.

    E’ una frase semplice ? Nò, per niente ! Ho impiegato 20 anni, non per capirla, ma per realizzarla. L’ ho meditata per anni, perchè sembra strana e con poco significato fascinoso.

    Bond deve essere un alchimista, sennò non è 007 . Il suo compito è trasformare il male in bene.

    Sei un angelo che vola nel punto più felice e sacro del Firmamento. Il tuo volo possiede il mistero della musica, lascia nel Cielo una scia di eternità e di stelle. Map, non ci posso fare nulla ti voglio bene

    Domani sarò di nuovo in Toscana, il lavoro mi chiama. Un bacio, Zannetta

    Prof. La Porta, un abbraccio. Ti ho inviato uno scritto sulla libertà. Non ti dimenticare. Grazie !

    Il Blog è come una città: gli uomini sono e devono essere diversi. Ognuno deve sentire la vita in base al suo processo interiore e alla sua istanza personale.

    Se tutti fossimo uguali, non ci sarebbe confronto umano. Ti pare Gabriè ? Gli strani esseri ci vogliono!

    Prof. La musica, non è x lei !

    Giuseppe il 13 agosto sono stato a Reggio, alla tua città. Ho conosciuto delle persone per strada coltissime, fra l’ altro un poeta, cose divine.

    Mi hanno tenuto a discutere, davanti al Duomo e piazza del Carmine, 3 ore. Non mi mollavano. Volevano sapere tutto di me. E’ incominciato, solo, nel chiedergli, dove trovare un biglietto per la sosta dell’ auto.

    Mi hanno accompagnato, offerto un caffè e un gelato all’ angolo della piazza del Duomo. Scintille. Uno si chiama Nemo o Memo, mi avrà recitato 15 poesie. Che roba ! Ti scriverò.

  28. Ciao Luigi, ti auguro un buon rientro dalle ferie!!! Reggio, cosi come la Sicilia, il crotonese la Sibarite, è una delle capitali della “Magna Grecia” come tu ben sai!!! a presto!!

  29. HO CINQUANT’ANNI,
    IL MONDO, HA LEVIGATO
    LA MIA ANIMA,
    IL TEMPO HA STROPICCIATO
    IL MIO CORPO.
    SOLO LA MIA LINGUA ANARCHICA,
    COME LAMA DI TOLEDO,
    FERISCE L’AVVIZZITO CULO
    DELL’UMANITA’.
    ——————–GINA TOTA 31-1-96
    UN GATTO RANDAGIO,
    MI GIRA INTORNIO CON I SUOI
    SATELLITI DI PULCI.

    SI LECCA I BAFFI,I TESTICOLI,
    POI,SI AVVICINA ALLE MIE GAMBE.
    E SI STROFINA STRINGENDO
    I SUOI OCCHIETTI.IL RUFFIANO

    MIAUGOLA,IO PIGRAMENTE
    L’ACCAREZZO,E PENSO TRA ME.
    E ME.QUESTO GATTO,E’ COME ME,
    AMA LA LIBERTA’,MA NON DISDEGNA .
    CAREZZA..

    ——————————–GINA TOTA 95

  30. Majo,sono d’accordo con la tua ipotesi: partecipi di un gioco dello stesso Dio..poi,magari,ha ragione il Prof..mordiamo sino al torsolo questa vita fatta di paura e di amore..!

  31. Già, paure = ignoto = verità velate! AMORE= BELLEZZA, ARMONIA…rivelazioni d’attimi di illuminazione… capaci di scacciare le domande appartenenti alla mortalità! Quindi sole, azzurro, arancione, blu notte e luna attorniata di nei, tutto nell’intera danza senza fine!!! L’altra notte sono stato in montagna, circa 1300 m, nel viaggio di ritorno su un lungo rettilineo ho chiesto all ‘amico mio di fermarsi, sono sceso dall’auto mi sono sdraiato sull’asfalto per 5 minuti…per guardare un cielo infinito, le stelle erano cosi tante da non lasciare intravedere un minimo di vuoto tra loro! UNO spettacolo che riempie totalmente L’anima! questo è un rito che compio ogni qualvolta…salgo in montagna! schiena alla terra occhi al cielo, ed ecco che la mia Anima s’eleva senza domande, solo Pienezza!!! le domande son solo della condizione distaccata, quella della parte Mortale! vorremmo poter essere liberi nel nostro paradiso chiamato terra! Credimi Amalia, in quei momenti tutto è pienezza, non esige risposte, ne pensa come l’umano pensa!!! 😀 🙂 😉 …..!!!

  32. per zanna e grazie delle parole non ho molto tempo di rispondere in questo momento, ma grazie !!!!!!!

  33. FLASH

    LA NOTTE,AFFONDA
    LE SUE MANI DI CIELO,
    TRA GRAPPOLI DI STELLE,
    E MI PORGE SORRIDENDO…
    UN LARGO GIROTONDO
    DI LUNA.
    ————————-LA NOTTE.1988 GINA TOTA

  34. CASE BIANCHE DEL SUD.
    CASE BIANCHE DEL SUD
    INFIOCCHETTATE DI SOLE,
    DA LONTANO MI SEMBRATE
    SORRISI INVITANTI CELATE
    IL DOLORE CON RISERBO,
    QUANDO OCCHI LONTANI
    VI SCRUTANO.
    SVENTOLANO SU I TETTI
    I CANDIDI LENZUOLI, FRESCHI
    DI BUCATO.
    INNOQUI FANTASMI IMPREGNATI
    DI SPERANZE,,DI PREGHIERE,
    DI ESAGERATI PUDORI.
    CASE BIANCHE DEL SUD
    SOGNI PARTORITI DAL DOLORE,
    SU UNA REALTA’ DI PIETRA.
    MUTA TESTIMONE,CHE OGNI
    GIORNO D’OMBRE S’IMBEVE
    SINO A VEDERNE LA FINE.
    LA CONCLUSIONE DEI RITI,
    QUEL CONSUMARSI NEL TEMPO
    E DIVENTARE RICORDI.
    CENERE SPARSA IN UN OCEANO
    DI SILENZI,NELL’ARIA IMMOBILE,
    SEMPRE UGUALE.
    DOVE LA VITA,GIA ‘ RASSEGNATA
    STRISCIA ANSANTE COME IN UN
    SOGNO PESANTE,CARICO
    DI VERTIGINI.
    ————————GINA TOTA.21-OTTOBRE.1979.

  35. SE I BUCHI FOSSERO TUTTI SENZA FONDO,CHE SPRECO SAREBBE PER IL MONDO.
    —————-
    ATTENTI AL CASO,POTREBBE DIVENTARE UN’ABITUDINE.
    ————————-
    NOI SIAMO I SATELLITI DI DIO,INTORNO AL SUO PIANETA..AMORE.
    ———————-
    HO AVUTO MOLTE OCASSIONI, MA, MI ANDAVANO.
    STRETTE.
    ——————
    LA VITA,E’ QUELLA CHE TU SEI,QUELLA CHE TU PENSI,E QUELLA CHE TU HAI.

    DI QUESTI TEMPI,E’ IL LUPO CHE DEVE STARE ATTENTO A NON INCONTRARE CAPPUCCETTO ROSSO.
    ——————
    EPIGRAMMA.
    ITALIA PUTTANELLA.
    IL VOLTO DELLA MIA
    ITALIA, ASSOMIGLIA
    A QUELLO DI UNA PAFFUTA,
    ED INGENUA CONTADINELLA
    CHE PER CATTIVI INCONTRI,
    E CONSIGLI,SI E’ MESSA A FARE,
    LA PUTTANELLA.
    —————EPIGRAMMA SCRITTO IL 4-4- 1975,
    TUTTI SIAMO VIRTUOSI, BISOGNA VEDERE,QUELLO CHE S’INTENDE PER VIRTU.’
    ————–
    I MIEI AMICI,MI AMANO,PER QUEST SONO SOLA..
    —————-
    LA LINGUA E’ PIU’ VELOCE DELL’OCCHIO,DELL’UDITO,E DELLA RAGIONE.
    —————–
    NON SO PERCH’ VOGLIAMO RISPARMIARE,QUANDO SIAMO AL VERDE.
    ——————-
    NEL DETTAGLIO,LA PERFEZIONE,NEL PARTICOLARE,LA GRANDEZZA DI UN ARTISTA.
    ———————
    LA STUPIDITA’ IN CERTE FAMIGLIE LA SI TRAMANDA.
    ————————
    DISSE IL SAGGIO,HO ANCORA DA IMPARARE.
    DISSE LO SCIOCCO,IO SO TUTTO.
    ————————

    ———–‘

  36. SIA GLI EPIGRAMMI,E GLI AFORISMI SONO UN OMAGGIO,AI TRE SIGNORI,CHE AVVALENDOSI DELLA TECNOLOGIA,DANNO LA POSSIBILITA’ AI POETI DI USCIRE DALL’ANONIMATO,E A FAR CONOSCERE LE OPERE. GRAZIE,AL PROF.GABRIELE LA PORTA,AL PROF.ZANNA GIALLA ( LUIGI ) E AL PROF.GIUSEPPE MAIORANA..GRAZIE SIGNORI.
    GINA TOTA.

  37. UN GIORNO IL DERETANO
    STUFO DI STAR DIETRO,
    PENSO’ DI PASSARE AVANTI.
    E,QUANDO SI AVVIDE CHE
    L’ANDAZZO ERA UGUALE
    AL PRIMO,LASCIO L’AVANTI,
    E RITORNO’ SUL RETRO.
    ——————–GINA TOTA 1980
    LA SAPIENZA,E’ LEGGE DIVINA.
    G.TOTA.
    L’AMORE E’ COSI’ SEMPLCE DA STARE NEGLI OCCHI
    DI UN BAMBINO,COSI’ GRANDE DA DIMORARE NEL CUORE DI DIO,COSI’ EFFIMERO,DA STARE NELLA PAROLA DELL’UOMO.AFORISMA DI GINA TOTA,PUBBLICATA SU ANTOLOGIA CURATA DA DOMENICO CARA.MILANO.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...