Quando tutto è amore

Quando tutto è amore,
tutto deve essere amore.
Niente deve interferire: l’amore conquista ogni cosa

J. Campbell

Annunci

22 Risposte

  1. magari

  2. 😉

  3. Sei l’ astro più perfetto che il logos abbia creato nell’ infinito.. Solo tu, al mondo, riesci a incantare la Luna e parlarle d’ amore e di mistero.

    Ti fai dire come diventare bella e luminosa, anche senza essere conosciuta e vista. Solo il cuore può amare senza spiegazioni.

    Il cuore, carissima MP 3 , cela una forza che scuote la terra e impallidisce il male terreste. Tu sei una donna legata da un filo cosmico a quel Dio che è solo amore.

    Chi si dimentica di Dio è perso. Chi evoca il Logos fa della vita un’ esperienza vittoriosa. Un bacio

    James Bond.

    Non ti sbagliare ! Quello vero ! Gli altro sono imitazioni. E’ stata una pianista, 35 anni fa che mi ha battezzato miser Bond. Perchè una sera ero in vacanza con lei a Portofino. Decidemmo di arrivare a San Remo. A me piaceva giocare casinò.

    Quando uscimmo dal casinò, due balordi stavano con un coltello forzando la serratura della macchina.

    Lei tremava come una foglie. Però io ero mister Bond. In quel momento ero impassibile.

    Mi sono avvicinato : ” Perchè dovete rompere uno sportello e causare danni alla macchina ? Qui ci sono le chiavi. Se avete le palle, prendetevela, prendetevela. E li guardai in faccia “.

    Mi guardarono con cattiveria e andarono via. Da quella sera, la musicista mi chiamava James. Il nome è rimasto, anche nel blog.

  4. L’Amore è tutto o almeno è ciò che arricchisce il niente…ma purtroppo TUTTO non riesce mai ad essere AMORE, altrimenti l’AMORE stesso perderebbe la sua identità e finirebbe per assomigliare a ciò che NON è AMORE.

  5. Forse………………forse……………….forse………………………..”mortacci de Pippo”!!! Pijamose sto Calippo co na’ bira……. e vamos alla playa!!!!!!!!!!!!!!

  6. …bisogna vivere intesamente di amore io sono innamorato dell’amore……..
    il viandante

  7. Cercherò di tenerlo a mente…anzi pubblico questa perla anche sul mio blog.
    Un bacio.

  8. L’ Amore, quando davvero vissuto in profondita’, diventa base ontologica del tutto … non resta spazio per null’altro …

  9. E allora lasciamoci prendere da questi versi meravigliosi di Rumi………BACI

    L’amore è sconsiderato

    L’amore è sconsiderato, non così la ragione.
    La ragione cerca il proprio vantaggio.
    L’amore è impetuoso, brucia sé stesso, indomito.
    Pure in mezzo al dolore,
    l’amore avanza come una macina;
    dura la sua superficie, procede diritto.
    Morto all’egoismo,
    rischia tutto senza chiedere niente.
    Può giocarsi e perdere ogni dono elargito da Dio.
    Senza motivo, Dio ci diede l’essere,
    senza motivo rendiglielo.
    Mettere in gioco se stessi e perdersi
    è al di là di qualcunque religione.
    La religione cerca grazie e favori,
    ma coloro che li rischiano e li perdono
    sono i favoriti di Dio:
    non mettono Dio alla prova
    né bussano alla porta di guadagno e perdita.

  10. L’amore è tutto e senza l’amore possiamo possedere pure qualunque ricchezze, ma saremo i più poveri tra i poveri: saremo poveri di cuore e aridi di anima.

    Teresa, cara amica, per te un grande grande abbraccio…e sono sulla tua stessa lunghezza d’onda!
    ….Ho una domanda: mi chiedo se dobbiamo continuare a portare amore là dove, per motivi sconosciuti, questo viene rifiutato, cioè proprio là dove c’è un bisogno pazzesco di essere amati e d’amore? Intendo in quelle persone che, pur avendo bisogno di essere amate, si chiudono all’amore ..forse per paura di soffrire, forse per timore di non poter dare nulla in cambio o per chi sa quale altro motivo! …comuqnue sia rispediscono al mittente un amore che nulla vuole e nulla pretende, un amore che voleva solo essere consolazione, conforto!

  11. “Amor m’ha fatto tal ch’io vivo in foco”, è un bellissimo verso tratto da “Rime” di Gaspara Stampa, poetessa del cinquecento. Questo verso non è un’esagerazione, ma una realtà di fatto.

  12. Cara Beatrice ti rispondo dicendoti: si, assolutamente si, continua a portare amore ovunque.
    Nell’occasione dedico a Te, al Prof. e ai lettori del Blog questa poesia, augurando sempre a tutti che Amore trionfi sulla rabbia, sulla sofferenza, sulla paura, sulla cattiveria.

    CAREZZA DI AMORE

    Amore tu vivi dentro di me.

    Nella mia anima ti posasti
    e quella diventò la tua dimora.
    Giorno dopo giorno mentre crescevi
    tra le mie viscere, lento,
    ti incamminasti.
    Sentivo il cuore invaso di te
    scoppiare .
    Fu allora che ti liberai.
    Farti venire alla luce
    fu come partorire un figlio…
    E come al figlio che hai tenuto in grembo
    dai cure e attenzioni
    così a te Amore
    dacchè ti adagiai tra le mani della vita,
    seguii i tuoi passi.

    Non scegliesti le vie ornate e luminose della città
    ma quelle più buie e impervie
    Lì Tu donasti il verbo
    a tristi passanti
    che alla grigia strada
    di nascosto lasciavano una goccia di dolore e
    celavano a Te
    il loro volto dietro il velo della rabbia…
    Ma tu lentamente quel velo
    l’hai raccolto
    e ai quei visi umidi di dolore
    hai regalato una carezza …
    una Tua carezza…
    una carezza d’Amore,
    una carezza di Vita.

  13. Dolcissima Teresa….questi versi sono sublimi e di una straordinaria profondità! Me li sono ricopiati…..
    Grazie per aver rispsoto al mio….dubbio!
    Con tanto affetto!!

  14. C’era una volta un giovane in mezzo a una piazza gremita di persone: diceva di avere il cuore più bello dei mondo o, quantomeno, dell’intera vallata. Tutti quanti erano sbalorditi per questo, e glielo ammiravano: era davvero perfetto, senza alcun minimo difetto. Erano tutti concordi nell’ammettere che quello era proprio il cuore più bello che avessero mai visto in vita loro, e più lo dicevano, più il giovane s’insuperbiva e si vantava di quel suo cuore meraviglioso.
    All’improvviso spuntò fuori dal nulla un vecchio che, emergendo dalla folla disse: “Beh, a onor del vero, il tuo cuore è molto meno bello del mio!” Quando lo mostrò, aveva puntati addosso gli occhi di tutti: della folla, e del ragazzo.
    Certo, quel cuore batteva forte, ma era ricoperto di cicatrici. C’erano zone dalle quali erano stati asportati dei pezzi e rimpiazzati con altri, ma non combaciavano bene. Così il cuore risultava tutto bitorzoluto. Per giunta, era pieno di grossi buchi, dove mancavano interi pezzi. Così tutti quanti osservavano il vecchio, colmi di perplessità, e si domandavano come egli potesse affermare che il suo cuore fosse non solo bello, ma il più bello!
    Il giovane guardò com’era ridotto quel vecchio e scoppiò a ridere: “Starai scherzando!” disse. “Confronta il tuo cuore col mio: il mio è perfetto, Mentre il tuo è un rattoppo di ferite e lacrime”. “Vero”, ammise il vecchio. “Il tuo ha un
    aspetto assolutamente perfetto, ma non farei mai a cambio col mio. Vedi, ogni ferita che tu vedi rappresenta una persona alla quale ho donato il mio amore: ho staccato un pezzo del mio cuore e gliel’ho dato. Spesso ho ricevuto in cambio un pezzo del loro cuore, a colmare il vuoto lasciato nel mio cuore. Ma, certo, ciò che dai non è mal esattamente uguale a quel che ricevi così ho qualche bitorzolo, a cui sono molto affezionato, però: ciascuno mi ricorda l’amore che ho condiviso. Altre volte, invece, ho dato via pezzi del mio cuore a persone che non mi hanno corrisposto: questo ti spiega le voragini. Amare, tu lo sai, è rischioso, ma per quanto dolorose siano queste voragini che rimangono aperte nel mio cuore, mi ricordano sempre l’amore che provo anche per queste persone… e chissà? Forse un giorno ritorneranno e magari colmeranno lo spazio che ho riservato per loro. Comprendi, adesso, che cosa sia la vera bellezza?”.
    Il giovane era rimasto senza parole, e lacrime copiose gli rigavano il volto. Prese un pezzo del proprio cuore, corse incontro al vecchio, e glielo offrì con le mani che gli tremavano. Il vecchio lo accettò, lo mise nel suo cuore, poi prese un pezzo del suo vecchio cuore rattoppato e con esso colmò la ferita rimasta aperta nel cuore del giovane. Ci entrava, ma non combaciava perfettamente, faceva un piccolo bitorzolo. Il giovane guardò il suo cuore, che non era più il cuore più bello del mondo, eppure lo trovava meraviglioso come mai: perché l’amore dei vecchio ora scorreva dentro di lui!

  15. CI ENTRAVA …. MA NON COMBACIAVA PERFETTAMENTE

    Mel

    …di là mi hai fatto ridere DI CUORE

    Qui ,

    L’ HAI RIEMPITO D’ AMORE

    . . .

    Grazie,

    SMACKKKKK ! !! !
    😉

  16. Mel,grazie hai dato una risposta ad una mia segreta domanda,mi piacciono le tue storie..e ti regalo una faccina 😆 ..rilancio con due faccine 😆 😆

  17. Ma non è che anche qui ci scambiamo pezzi di cuore e non ce ne accorgiamo…anzi pezzi d’ anima!! un abbraccio

  18. Evva!!i ho ritrovato qualcuno con cui giocare a carte..mi ero stancata di giocarci da sola..
    certo che un rilancio di due faccine è una posta alta ma sono sicura delle mie carte…
    e rilancio di 😆 😆 😆 faccine…

  19. Mel, non avevo capito le due parti che non combaciavano…
    Ho pensato, però, che quello comunque fosse amore da rispettare.
    Un abbraccio

  20. Le due parti non combaciano perchè cmq appartengono a due cuori diversi ma si uniscono lo stesso alla perfezione perchè amano…e il bitorzolo e le cicatrici rappresentano “i sacrifici” che cmq l’ amore richiede…
    Infatti il cuore del giovane era così bello e perfetto senza cicatrici e bitorzoli, aveva una superficie liscia e integra…
    ma questo perchè non aveva mai amato.. era un superficiale e il suo cuore rimaneva”vuoto” perchè non aveva mai amato.
    Invece l’ uomo saggio e vissuto è pieno di segni, “ferite” sul cuore perchè ha amato molto e preso da compassione ha voluto insegnare al ragazzo, giovane e inesperto la cosa più bella che uno possa imparare: amare..
    IL ragazzo appena capisce questa verità di cui era all’ oscuro..si pente di come ha vissuto fino a quel momento e allora piange e piange anche di felicità e gratitudine verso il saggio che gli ha insegnato il vero valore della vita e la vera bellezza…
    Il ragazzo per la prima volta nella sua vita riesce ad amare…e da lì per lui si apre un futuro radioso e pieno d’ amore..

  21. Mel …hai ragione
    qui continuiamo a scambiarci pezzi
    E non ce ne accorgiamo.

    🙄

    .

  22. 😀 eh!eh!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...