L’amico ritrovato

Tratto da l’ Amico ritrovato di Fred Uhlman:

“Ho esitato un po’ prima di scrivere che “avrei dato volentieri la vita per un
amico”, ma anche ora, a trent’anni di distanza, sono convinto che non si trattasse di
un’esagerazione e che non solo sarei stato pronto a morire per un amico, ma l’avrei
fatto quasi con gioia. Così come davo per scontato che fosse dulce et decorum pro
Germania mori, non avevo dubbi sul fatto che morire pro amico sarebbe stato lo
stesso. I giovani tra i sedici e i diciotto anni uniscono in sé un’innocenza soffusa di
ingenuità, una radiosa purezza di corpo e di spirito e il bisogno appassionato di una
devozione totale e disinteressata. Si tratta di una fase di breve durata che, tuttavia, per
la sua stessa intensità e unicità, costituisce una delle esperienze più preziose della
vita. ”

Lui pensa di aver perso un amico per trent’ anni e dopo trent’ anni lo ritrova morto, che ha dato la sua vita per lui, per un amico…
Anche quando pensiamo che un ‘ amicizia sia perduta per sempre non possiamo mai saperlo fino in fondo, anche se la nostra delusione è al massimo e il dolore sconfinato, non è detto.
Può essere che quell ‘ amicizia ci abbia lasciato molto più di quello che pensiamo…
L’ amicizia in qualsiasi caso, per me, è comunque un dono prezioso.

(ringraziando Giulio Bianchi)

18 Risposte

  1. Giulio, mi associo a quello che scrivi e ti ringrazio dal più profondo del cuore per quello che hai scritto…
    io la penso come te!
    Ci sono amicizie così speciali, così profonde, così preziose che io amo definire “merce rara”…….penso che quando abbiamo la fortuna di incontrare un amico/a appartenente a questa categoria siamo delle persone fortunate….soprattutto in un mondo vuoto e privo di valori come è quello attuale.
    baci

  2. Prof,le scrivo perchè grazie a lei,e grazie alle anime di questo blog questa mattina ho vissuto una di quelle esperienze che valgono la vita,almeno la mia.Questa mattina,mentre camminavo nel solito boschetto vicino a casa,ho visto l’idea di mio padre,tutta l’angoscia attorno alla sua memoria volatilizzarsi ed al suo posto emergere una delle persone più simpatiche e belle con cui ho avuto la fortuna di percorrere i miei primi passi. Ho perso il padre amato-odiato e ho trovato l’amico della mia anima che è stato.E sì ho pianto,ma come si piange quando si ritrova un vecchio amico,non più del dolore della perdita..e finalmente,ho ricordato tutte le stupidaggini,le cavolate che ci facevano ridere..e ridere ancora con lui e di lui..credetemi,vale una vita.Grazie.

  3. Ti crediamo tutti e grazie mille per questa testimonianza, cara Amalia

  4. Prof..è una esperienza,Anima..per questo non la capivo prima,perchè la cercavo con la mente..è come volere spiegare a chi non l’ha mai visto,un fiore che sboccia..ci sono cose nella vita che si capiscono solo vivendole.

  5. Sono io che la ringrazio…
    … ma quelli che vanno ringraziati più di tutti sono i nostri amici che giorno dopo giorno ci confortano, con cui litighiamo con cui ci divertiamo..gli amici quelli comuni che vediamo tutti i giorni o quasi se senza i quali la vita sarebbe senza sale, piatta e monotona…che bello poter contare su qualcun..non esiste nessun di perfetto..ma esiste quello presente..quante volte ci siamo mandati a quel paese ma il giorno dopo c’ eravamo di nuovo tutti..non serve l’ amicizia perfetta ma vissuta…A volte si prendono anche delle scottature ma le valgono tutte, perchè si vive fino in fondo..fa parte del gioco, la vita è bella perchè imprevedibile anche nel male è fra le scottature che si possono trocvare le perle e i tesori…si , si ne vale proprio la pena…
    Saluti a tutti.

  6. Cara Amalia, quando si comincia ad avere la percezione di Anima, il cammino è già iniziato e poi la ritrovi ovunque

  7. E’ vero..è imbarazzante confessarlo,ma ora anche i libri..sono scritti da Anime..prima erano parole stampate..cose che non sapevo e che DOVEVO imparare..ora sono Anime che parlano attraverso il tempo; e lo sa,Prof..prima divoravo pagine e pagine ora una sola pagina basta a riempire l’Anima.. è come stordita,da questa nuovissima emozione.Ad esempio : Marco Aurelio scrive la parola Destino sempre con la maiuscola,noi usiamo la minuscola..abbiamo una così bassa concezione del nostro destino? E’ importante,è tutto eppure non ha diritto alla maiuscola..Rendere sacro il Destino è rendere sacra la propria esistenza..almeno così mi sembra..

  8. bellissimo Amalia..

  9. Map..lo specchio che appare in un sogno potrebbe rappresentare una immagine della Luna,secondo te?

  10. veramente potrebbero anche essere le spade dei cherubini posti a guardia dell’eden.

    a volte quando si iniziano a scoprire certe cose si ha un pò paura di noi stessi.
    ..
    forse.
    ..
    vedi? a me rimanda a questo, ma tu perchè pensi alla luna? Bisognerebbe “vedere” tutto il sogno.

    Spero che tu venga apprezzata da chi ti sta intorno..ehilà..sapete di avere una mamma ed una moglie speciale??Abbiatene considerazione!!

  11. Ho pensato alla luna perchè riflette la luce del sole come lo specchio riflette….Le spade sono verticali,falliche lo specchio era rotondo..nahh era femmina..Oh Mappina..avevo di me stessa l’immagine di una donna corazzata di quelle tutta razio e niente magia..Un tipo freddo….e chi mi stava attorno mi diceva che era davvero strano..perchè non sono affatto così..Zanna Gialla mi ha descritto come una seguace del Prof..se solo intuisse le storie che ci sono dietro a molti di noi..forse capirebbe perchè ci sentiamo riconoscenti verso il Prof..Non succubi,nè fanatici ma grati..E’ così raro dire grazie..e mi dispiace che vi siano persone che dietro quei grazie vedono solo degli adulatori..scusa lo sfogo..

  12. che dici io ti voglio bene proprio perchè sei così.
    anch’io mi faccio tante domande….
    non ti vedo affatto come una “seguace” anzi nei tuoi comm. dimostri tutt’altro..semplicemente sei in una fase delicata..e non e che può venire un elefante mentre stai delicatamente disponendo attorno a te certe idee e certe sensazioni ..la tua vita..
    che nessuno conosce!!! quindi..fregatene. Sul serio. Capisco quello che dici.Forse anch’io domani ti sembrerò irritante ed ingiusta..un elefante..è un pò curioso comunicare via web un pò si scivola ed io che pure sono permalosa mi sono dovuta abituare.
    Zanna Gialla non è cattivo..ha deciso che deve rompere..e quello fà nella speranza di capire come funziona la vita c’è chi ci zompa sopra..e chi la osserva con attenzione ..con rispetto..forse si può imparare da tutti qui..e chissà se Zanna non faccia uscire altro dai suoi comm. che quello a cui ci ha abituati..sai mi ricorda moltissimo una ersona che conoscevo bene..disprezzava tutto di me poi si è preso tutto quello che gli faceva comodo per lasciarmi però il cuore intatto..sai a quello non ci arrivano mai perchè non gli interessa…per cui stai tranquilla.

  13. anche il mio era uno sfogo..quindi mi scuso con l’eventuale zanna in ascolto….

  14. Map..senti questa..ho telefonato al veterinario per il passerotto Aquila..e mi sono sentita dire che va alimentato OGNI TRENTA MINUTI e che NON MI DEVO AFFEZIONARE altrimenti rendo a lui,ad Aquila più difficile il rientro nella Natura..ma quando alimenti un animale ogni trenta minuti come diavolo fai a non affezionarti????? Ogni trenta minuti?? ma che vita fa la mamma di ‘sti robini qui,che ne ha un nido pieno????

  15. ma quando mai….io il mio prima ha avuto crisi adolescenziali da rigetto per “il genitore” poi mentre stavo ancora lì a pensare dove dovevo lasciarlo volare via senza rischi …ha preso il volo dalla porta…che avevo lasciata aperta per rispondere ..alla rompi mamma di Spock..(la “Spaccka”)…ha fatto un lunghisssimo vooolo..bellissimo e lontanissimo!!!
    Come è stato bello!!!!Io col telefono in mano e il piccoletto già verso gli alberi…lontanissimo…

  16. senti amalia..questa te la devo proprio raccontare..dunque io disegno..diciamo che ora con il computer e photoshop cerco di fare “cose nuove” nel senso che…ma andiamo per ordine, ti ricordi che ti scrivevo se avevi le ciglia lunghe?
    Quando esttamente è saltata fuori la faccenda di quest’uccellino? Ora no? O me lo avevi detto già ai tempi delle ciglia lunghe??
    Va bene , la verità è questa disegnavo un tuo ritratto diciamo così, per gioco, tanto è divertente non sapere niente di come sei/siete ed allora.
    Dunque in questo ritratto HAI un uccellino che vola via in una mano!!
    Infatti io pensavo (dopo) ma che c’entra, caso mai dovrei metterci un pipistrello…hai capito??ABSURD…..ma tu guarda che capita……

  17. vabbene lo dovrò finire per forza ok vediamo vediamo però non hai la frangia và bene lo stesso??Sai tutte nuvole (dell’amala del sanscrito) e quindi un pò di riccioletti..ti spiace?

  18. E come faccio senza Map? Eh Prof? 👿

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...