Amore per l’anima

L’essere umano che ama, guidato da Eros, non ama soltanto l'”altro” ma anche se stesso, la propria anima

Adolf Guggennbuhl-Craig

18 Risposte

  1. se gli occhi sono lo specchio dell’anima, improvvisamente ti ritrovi guardando gli occhi del tuo amato in un universo di stelle, il mondo si blocca attorno a te e ci sei solo tu e lui
    non ci sei tu , il “tu”, non c’è più..c’è uno spazio infinito dove le galassie cantano una canzone ed il mutamento degli astri è niente in confronto a ciò che senti e dove ti trovi.
    E’ un trovarsi d’improvviso in uno spazio immenso e senza confini..

  2. se Craig intende l’anima come spazio infinito allora sono d’accordo se invece intende che io mi ami attraverso l’altro non sono tanto d’accordo
    E’ la stessa cosa della “cecità” maschile.
    Bisogna uscire da sè stessi, altrimenti non è amore.

  3. quando amiamo, amiamo L’uno! certo questo dovrebbe essere? Poi succede altro! L’egoismo, impersonificazione di quel bisogno d’amore, la confusione d’interpretazione che questa crea! a crearla è, quella solitudine di ogni anima,..al di la d’ogni altra deduzione, ancora prima di ricercarne “disturbi e disturbini”, è quell’essere soli, quel sentire L’ uno,…ma averlo…intriorizzato come sofferenza, come anima singola non più Universale! per non sembrare di visione, solo “nera” dell’amore per L’anima,…vi è anche l’amore come dice Adolf Guggennbuhi-Craig, capacità d’amare la propria, amando le altre!!!

  4. quindi, per fare un es., chi si suicida è in forte calo di Eros?
    E … chi suicida per amore, perchè ama troppo l’altro – fortemente guidato da Eros – ma non si sente ricambiato’?

    Notte

  5. Cara Map pina, non è così… devi amare l’altro e amare te stesso, altrimenti è un aggrapparsi

  6. Penso che i suicidi per amore, al di là di ogni perbenismo, siano la prova di cosa voglia dire essere posseduti da Amore. Sono persone che non hanno razionalizzato l’impossibilità dell’appagamento

  7. C’è gente che conosco bene che vorrebbe suicidarsi per disperazione vera e non può farlo per Amore.

  8. caro prof., effettivamente non mi meritavo che una risposta così, rileggendomi, me ne rendo conto.
    Di simbiosi si può anche rincretinire…
    A mia discolpa,…. essere un acquario!, a noi viene data la proroga di comprendonio dell’amore fino a tarda età, ed io ci sono quasi, forse alla fine capirò…però sbagliar mi è dolce..probabilmente una forma di egoismo…già…che cosa è se non questo? Egoismo.Una parola che vorrebbe dire amare sè stessi ma in realtà significa amare l’illusione che si ha di sè.
    No, ma non è così.
    Le svelerò che ad un certo punto un anno fa il mio attuale compagno ebbe forti problemi che lo stavano rendendo paralitico.
    Mi trovavo da giorni, una decina, ad assisterlo giorno e notte in una situazione che ci aveva portato allo stremo.
    Ci fu un momento in cui pensai, me la svigno, l’attimo successivo immaginando tutta la situazione futura possibile mi dico in un solo istante, io quest’uomo lo amo in ogni caso in ogni modo in ogni forma in ogni istante.Si può essere anche stupidamente idioti e rivolti alle cose che non c’entrano niente con l’amore”vero” ma poi quando arrivano le tempeste e non ti fa paura niente, allora si, -si hanno i piedi e lo sguardo fermo nonostante tutto giri.E si sa di non voler scappare, e che anche solo un piccolo gesto di prendersi un caffè all’alba dopo una notte insonne, è un momento d’amore, ed anche se è assurdo si è felici di quel momento.E dell’alba.

  9. Carissima Marina, debbo dire che l’ultima allocuzione “decidere di non morire per amore, per non lasciare sole le creature amate”, ha fatto nel mio cuore lo stesso effetto di un dardo fiammeggiante del roveto ardente che riscalda ma non brucia

  10. Cara Map pina, questo tuo messaggio giustifica, da solo, l’esistenza di questo blog. Hai scritto delle cose SPLENDIDE

  11. Eheheeh…
    la Vocazione più alta è la chiamata all’Amore radicale…ma mica si vive tanto bene…chiedetelo all’invisibile Madre Teresa che, per sua stessa ammissione, talmente era sopraffatta dalla sofferenza che per 20 anni ha vagato nel deserto dell’Anima!
    Baci.
    PS: Sono nervosa, molto. Per i “fati” miei.

  12. ………………………………….grazie.

  13. (mi ha messo in difficoltà….)

  14. Sento il bisogno di scrivere che il vero egoismo non ha nulla a che vedere con l’amore per se stessi,secondo me,ma è un modo di vedere e giudicare le cose dal punto di vista dell’ego..è come stare seduti al banco dei pegni e giudicare cosa tizio o caio fanno o non fanno per te,cosa ti danno in cambio o cosa ti offrono..E’ essere fuori anche da se stessi.L’amore non è che un baratto in questa prospettiva.Map..ma quanto è vero,quanto è bello quello che tu hai scritto!

  15. Possiamo far nulla? Magari con una cioccolata pistacchiosa?

  16. …leggo solo ora questa pagina. Sono completamente d’accordo con lei sull’effetto di un dardo nel cuore da parte delle parole di Marina.

  17. posso averla anch’io? mi sembra veramente una delizia..pistacchio di Bronte I suppose…beh’ la classe -è- cioccolata..dunque poichè è estate, suggerisco mezze albicocche ripiene di amaretti sbriciolati al forno in combinè di gelato alla vaniglia (naturalmente naturale fatto in casa con uova “0” e vaniglia bourbon Madagascariensis) un tocco di Rum (naturalmente..che cosa?… Caraibico) mah? forse Flambè?
    Che bello sognar quando il giro vita si fà panzetta….non costa nulla e spero mi faccia aumentare di Giri (centrifuga 800) un Epico Metabolismo Adipico….

  18. Mi fa piacere, caro Pietro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...