L’inferno delle passioni

Un uomo che non è passato attraverso l’inferno delle passioni non le ha mai superate: esse continuano a dimorare nella casa vicina e, in qualsiasi momento, può guizzare una fiamma che può dar fuoco alla stessa casa

C.G.Jung

10 Risposte

  1. “In qualsiasi momento…”, e se ti succede in età adulta, di te rimane solo cenere. Tante storie lo confermano.

  2. “Un uomo che non è passato attraverso l’inferno delle passioni”, è un uomo che non le ha vissute coscientemente e per questo motivo le proietta all’esterno, sull’Altro, nel giardino dell’Altro…! Colpevolizza l’Altro dei propri insuccessi.

  3. Vero,Elena,purtroppo è verissimo….ed è cenere di rabbia e di rimpianto..

  4. L’inferno delle proprie passioni,…è il cammino che oltre dovrebbe condurre! ma quanto belle sono le passioni, prof? se non ricordo lei li esaltava??? in senso positivo, pur portando dolore, sono quelle che fanno volare, certo…lo scaricare sugli altri è ben altra cosa!?

  5. Prof,io ho una mia teoria sull’amico immaginario:secondo me è uno stratagemma usato dalla psiche per non proiettare sull’altro situazioni sgradevoli,è come se le lanciasse contro uno specchio per osservarle meglio..perchè le proiezioni negative sulle persone,sono un vero inferno per tutti..Che ne pensa?

  6. bisognerebbe che nessuno dicesse ti amo se non lo pensa davvero.
    Se sai dire ti amo sapendo cosa stai dicendo non devi aver paura che il “ti amo” un giorno invece di bussare educatamente ti sfondi la porta.
    Il “ti amo” è come un boomerang se non vuoi che ti ritorni e ti sfondi la testa ..non lo dire per sport..non è uno sport…
    E’ nella natura del ti amo bruciare.
    Bisognerebbe che nessuno accendese il cerino del “ti amo” non aspettandosi poi un incendio…
    basta con l’usanza del dire “Amore” a tutti e di continuo, quando siamo dal panettiere o a comprare le scarpe…basta!
    Basta con il flirtare con persone che arrivate alla soglia degli anta non hanno mai avuto fidanzate degne di questo nome.Non illudere è obbligatorio, cortese ed umano.
    ………………………………………………………………………………..
    Guarda guarda la mia radio ha cambiato canale da sola….
    e cantano i ricchi e poveri

    Se mi innamoro…….. sarà di te
    Se mi innamoro…….. sarà di te
    Se mi innamoro…….. sarà di te

    sarà kitch? Vintage? Non me ne frega niente….L’amore è vintage? No è come i ricchi e poveri un evergreen….dai fatemi mandare un sacco di bacetti a tutti …..mi sento vintage e grulla.

  7. beh’ ora la radio mi dà “love is in the air” …ve lo risparmio…siate grati…

  8. Map pina, mi hai messo allegria… un’allegria trafitta dai dardi delle illusioni, dalle parole d’amore dette e mai approfondite e dalle passioni deluse…
    ma sempre un’allegria che 5 minuti fa non c’era…
    Un dolce saluto

  9. Ed infatti penso che siano l’inferno

  10. Le passioni diventano inferno quando si nega a se stessi un desiderio…si continua a vivere, a sorridere, a lavorare, a dormire, a mangiare, ma il ricordo di quel desiderio rimane fuoco vivo dentro di noi, sempre.

    Il desiderio negato

    Il desiderio negato come un verme si distorce
    nell’anima e fa grigi i sensi.
    Nelle vie buie del cuore si incammina,
    come un uomo solitario
    col volto coperto dall’ombra dei ricordi.
    Come il fiume che giunto alla foce
    dopo la tempesta, non rimembra più la sua sorgente
    impetuoso, il desiderio,
    si dimena tra le mura della vita
    e non conosce orizzonti.
    In silenzio, continua il suo viaggio
    tra le vie dell’anima…
    e come le nuvole
    gridano nel cielo dopo la bufera
    abbruttendo la bellezza infinita
    delle più sublimi altezze,
    così l’urlo taciuto del desiderio negato
    veste di oscuro pianto la sagoma della vita,
    che stanca di dolore inizia il suo cammino lento
    nella città distrutta della sua coscienza
    trascinata dal fiero vincitore …
    Quel vincitore sei Tu,
    dolce ricordo
    di desiderio negato.

    (Teresa Marino)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...