la vocazione

Nasciamo con un carattere; ci viene dato, è un dono dei guardiani della nostra nascita, come dicono le vecchie storie… ognuno entra nel mondo con una vocazione.

James Hillman

17 Risposte

  1. l’ho sempre pensato questo……però!
    Però poi tutti riescono a coltivare quella vocazione? Io penso propio di no… e chi non ci riesce sono guai perchè subisce la vita e non sarà mai se stesso…non esprimerà mai se stesso…

    Notte

  2. Non conobbi legami. Allo sbaraglio, andai.
    A godimenti, ora reali e ora
    turbinanti nell’anima,
    andai, dentro la notte illuminata.
    Mi abbeverai dei più gagliardi vini,
    quali bevono i prodi del piacere.

    Kavafis

  3. Dalla prima lettera di S.Paolo ai Corinzi:
    […]”Non c’è differenza tra chi pianta e chi irrìga, ma ciascuno riceverà la sua mercede secondo il proprio lavoro. Siamo infatti collaboratori di Dio, e voi siete il campo di Dio, l’edificio di Dio. …

    Se anche parlassi le lingue degli uomini e degli angeli, ma non avessi la carità, sono come un bronzo che risuona o un cembalo che tintinna.

    E se avessi il dono della profezia e conoscessi tutti i misteri e tutta la scienza, e possedessi la pienezza della fede così da trasportare le montagne, ma non avessi la carità, non sono nulla.

    E se anche distribuissi tutte le mie sostanze e dessi il mio corpo per esser bruciato, ma non avessi la carità, niente mi giova.

    La carità è paziente, è benigna la carità; non è invidiosa la carità…”

  4. Sì, anch’io penso davvero che ognuno abbia una vocazione.
    Ho sempre pensato alla mia, ma non credo di averla espressa… oppure dovrò ancora farlo?
    Mah?
    Forse, più semplicemente, ognuno entra nel mondo con una vocazione ed una sconosciuta probabilità di successo. La sua vocazione è in grado di superare una limitata quantità dei fattori di rischio presenti nel mondo.

  5. Ho portato silenziosamente questo dono dei guardiani con me per tanti tanti anni. Un giorno, chissà come, chissà quando, trovandomelo tra le mani, come davanti ad uno specchio, decisi di spacchettarlo e godermelo fino in fondo, senza carta e fiocchetti.
    Ho visto la mia vocazione, ho visto il dono splendere di luce propria e mi son chiesta se mai ne sarei stata all’altezza.
    Niente di più naturale … adesso. Ed è meraviglia e stupore, sempre. Ne ho molta cura e uscirò dal mondo con il mio dono non segnato dal tempo ma solo dall’anima.

    Ciao prof.

  6. Splendido… semplicemente splendido

  7. sì, davvero una bella anima.

  8. tintinnìo
    di specchi
    rotola cuore
    alla prossima fermata
    il salto

    ………..

    poi ridi
    bambina
    già nata
    a febbraio
    ………….
    cuore piccolo
    che cresci.

  9. cara calliope
    ho visto il tuo sito…
    ma TINTINNA!!!
    …non lo sapevo…
    veramente…non so che pensare….baci

  10. tintinno di felicità…
    le mie tintinn-antenne
    hanno tintinnato
    tin tin !!!

  11. mercurio
    quel che si cela dietro gli specchi
    sopratutto a quelli a pezzettini
    che danzano
    ……………………………………………………………………………
    “”Nel XIV secolo a Venezia si producevano specchi unendo una lastra di cristallo lucidato con fogli di stagno e mercurio: i sottili strati di stagno venivano uniti al vetro tramite un bagno di mercurio ed esercitando pressione; tale processo era costoso e complesso, rendendo lo specchio un prodotto di lusso.””

  12. Cara Map pina hai scritto tintinnio di specchi e subito dopo hai visitato il mio sito ed hai sentito il tintinnio …. magia!!!
    ……..di un gadget giapponese 🙂
    sei trascinante nei tuoi interventi.
    baci ricambiati.

    ciao prof. TVB

  13. Calliope..non dovevi rivelare il segreto del tintinnio io volevo assolutamente credere che fosse Campanellina a salutarmi quando venivo nel tuo sito..so che non sarà mai più la stessa cosa..Scherzo..e comunque lasciami immaginare di essere scortata dalla fatina quando vengo a leggerti..Ciao

  14. Amalia cara…guarda che la fatina Trilly c’è davvero nel mio sito…compare a destra in basso e magicamente se la saluti ti porta su … in alto 🙂
    provare per credere ^_^

    a parte gli scherzi, ti ringrazio per la visita, e torna quando vuoi a casa mia … mi fa tanto piacere.

  15. Lo so è per questo che ho scritto il post..Trilly ecco quale era il suo nome..Mi piace il tuo blog è molto creativo e vi si respira una armonia tra parole profonde ed allegria..cosa poco comune..Il lato negativo è che scrivi cose talmente condivisibili che non so mai che aggiungere.. Brava ! 🙂

  16. Per Amalia:

    sto gongolando 🙂

    (non preoccuparti sul non saper cosa aggiungere, anche un saluto va bene ed anche occhi silenziosi vanno bene, è bello sapere che anche se invisibili non si è mai soli)

    ciao Amalia
    ciao Professore.

  17. ho parlato (per modo di dire) con “un guardiano” ..mi ha detto che avrei avuto un anno di sfiga..sinceramente è stato così…speriamo che l’anno che intendeva fosse quello che è passato.
    Soffrire non è mai stato il mio forte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...