Spazio sacro

Il nostro spazio sacro è
là dove possiamo costantemente
ritrovare noi stessi

Joseph Campbell

2 Risposte

  1. dobbiamo avere cura del nostro spazio sacro, come di un giardino, liberarlo dalle erbacce, far crescere piante e fiori, accogliere colori e profumi, dissetarlo con l’acqua.
    Troveremo calore quando fa freddo, ombra nelle calde giornate
    e poi………… penso che non dobbiamo aprirlo a chiunque, non deve essere un posto affollato dove potremmo rischiare di “perdere” noi stessi.

    Un abbraccio a tutti

  2. Mio padre, nei suoi ultimi anni di vita, aveva trovato un suo spazio sacro, ma era legato al tempo. La sua sedia in cucina diventava sacro nella notte profonda. Si alzava ed andava a sedersi in cucina a bere qualcosa ed era così personale che anche quando mi capitava entrare in quella stanza non muoveva neanche gli occhi per guardarmi.
    Così ho accostato i concetti “spazio” e “tempo” ed ho capito che era un luogo dell’anima.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...