L’estasi misterica

(…) Dioniso si collega alla conoscenza in quanto divinità eleusina: l’iniziazione ha i misteri di Eleusi difatti culminava in una “epopteia”, in una visione mistica di beatitudine e purificazione, che in qualche modo può venir chiamata conoscenza. Tuttavia l’estasi misterica, in quanto si raggiunge attraverso un completo spogliarsi dalle condizioni dell’individuo, in quanto cioè in essa il soggetto conoscente non si distingue dall’oggetto conosciuto, si deve considerare come il presupposto della conoscenza, anziché conoscenza essa stessa.

Giorgio Colli

Annunci

9 Risposte

  1. per la serie non si è capito che sto leggendo il libro di Tonelli “sulle tracce della…”…però lo trovo attinente….
    “A Eleusi, ai livelli alti dell’iniziazione, si realizzava dròmena…cioè.. azioni fatte accadere o eventuate, in relazione al mito di Demetra e Kore, ma anche a temi orfici, e a riti dionisiaci”.

    Poi non so perchè ma voglio condividere questa frase che ho trovato su internet… mi ha letteralmente FOLGORATO!!!…- “epopteiamente folgorato” (mi si passi il termine)…scritta da una persona che non conosco e che per descriversi ha scritto :
    “Son nessuno e ho niente. Per questo ringrazio Dio. Sono IO”

    Buonadomenica!

  2. Bellissima e molto molto profonda questa frase WINAH!
    La consapevolezza di esistere, la voglia di vivere comunque e dovunque! Il desiderio di essere e di esserci malgrado spesso il viaggio della vita possa non risultare troppo agevole.
    E’ vero: vivere e apprezzare questo dono è quello che, presi dai nostri guai esistenziali, spesso dimentichiamo! Invece dobbiamo vivere ogni giorno, ogni attimo, ogni istante come fosse l’ultimo!
    Un grande grande abbraccione…
    PS: grazie. Involontariamente hai risposto in anticipo alla mia domanda fatta questa mattina di conoscere il titolo del libro di Tonelli…e che tu ancora non sapevi che ti avevo posto!
    …..Ma per caso ei telepatico???? ahahaaaaaaa

  3. […] “Voglio un cuore come inferno
    che soffochi il fuoco dell’inferno
    sconvolga duecento mari
    e non rifugga dall’onde!” […] ( “L’Amante perfetto” di Gialal-ad-din-Rumi)

    Il fuoco che da dentro brucia il fuoco dell’inferno: l’estasi, la felicità del saggio, è uscire fuori di sè, è canale di comunicazione tra il Dio e gli uomini; è identificazione con l’Anima Mundi che ha in sè il molteplice. Si prende coscienza dell’Uno tramite il suo contrario. Uno è in Tutto e Tutto è in Uno.
    L’Amante trova nella comunione con il Dio il senso del rapporto con gli altri.

    Gli occhi del Dio che si incontrano nell’abisso e che ti rimangono dentro come il “Cero dell’Eternità”: non occorre più nascondersi perchè ormai si è diventati Energia mutabile!

  4. Parliamone amici cari,
    Parliamone!
    Dichiariamo pure il
    Nostro Appellativo.
    il nostro punto esclamativo!
    Nella mano ora spalancata,
    ora chiusa,… detengo tutto
    un capitolo! Il che, da solo
    ne sarebbe un libro finito!
    Il suo inizio, lo troverete
    nella sua fine!
    Saremo stati degli stolti?
    Chi ha giocato con i veli,
    l’incanto, la visione seducente?
    Noi malinconici compiacenti,
    del Mago Mondano!

  5. La lingua che parlo,
    non apre, non dona!
    Allora, come i passati…
    ricercatori d’oro, ad ognuno
    il proprio tratto di fiume!
    La schiena spezzata,
    bisogna continuare!
    la sabbia, ben cela…
    il piatto infinite volte
    dovrà rigettarla nelle acque.
    Ed una sola pepita, non fa
    la ricchezza, non liberà dagli
    affanni, dalle rughe giunte,
    ma, un luccichio d’oro, è sempre
    ORO!!! ***

  6. mah?! ..cara Bea…non saprei…forse sono blogpatico…

    mi sento ancora una volta di aggiungere alle tue belle parole Valeria questo stralcio dal libro di Tonelli che trovo perfettamente inerente e in tema…
    “…ma la vera liberazione non può essere frutto di questo socratismo razionalizzante, bensì della esperienza orfeodionisiaca dei Misteri, che implica, per affrancarsi dalle passioni, la liberazioni delle passioni, attraverso la katabasis e la katharsis…e la concentrazione in uno stato illuminato della mente, affine all’epopteìa…consiste nel “provare una certa emozione…”….”.

    Buonasettimana

  7. Accanto a questo,voglio inserire quest’altro commento,di ,Giorgio Colli:
    “Che l’evento misterico di Eleusi – fosse una festa della conoscenza, risulta chiaro dalle testimonianze antiche, ma i moderni, all’infuori di qualche timido accenno in contrario, non vogliono ammetterlo. E rimanendo alla Grecia, nell’epoca della sapienza come in quella della filosofia, è facile verificare la frequenza con cui l’atto della conoscenza suprema è chiamato un “vedere”.Riguardo a Platone poi è possibile documentare, quando si avventura a descrivere l’esperienza conoscitiva delle idee, l’uso di una terminologia eleusina, cosicché si può suggerire l’ipotesi che la teoria delle idee, nel suo sorgere, fosse un tentativo di divulgazione letteraria dei misteri eleusini, in cui l’accusa di empietà veniva prevenuta con l’evitare qualsiasi riferimento ai contenuti mitici dell’iniziazione.”

  8. Winah…blogpatico…è bellissimoooo.
    Mi hai fatto ridere come una matta!!!
    Grazie.
    Tanti baci bacii

  9. Circa” l’Estasi” in Gabriele La Porta “A come Amore” si dice:

    “La Luce Increata è l’Energia divina. Chi la contempla risente dapprima la presenza del Dio vivente. Questa sensazione dell’Immateriale è immateriale, intelletuale, ma affatto mentale. Essa rapisce l’uomo in un altro mondo con tanta potenza e sotigliezza che egli non si accorge del momento e non sa più se è nel suo corpo o al di fuori. Tuttavia egli ha del suo essere una coscienza più forte e più lucida, più profonda; nello stesso tempo, preso dalla dolcezza dell’amore divino, dimentica se stesso e il mondo; in ispirito, afferra l’Inafferabile, vede l’Invisibile e lo Respira”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...