Stringi la mia mano

Liberami dalle mie ombre, oh Signore, dalla rovina e dal disordine dei miei giorni poiché la notte è oscura e il Tuo pellegrino è accecato. Stringi la mia mano…

Tagore

Annunci

11 Risposte

  1. dove sei…anima?…dopo un lungo viaggio…vuoi sentire del rumore del mondo?

    in finale.. interessante assonanza tra “soul” (anima) e “solitude” (solitudine).(Solo pochi dei disegni sono di Jung , tratti dal suo “red book”).

  2. Liberami dalla voglia di non perdonare,da questo desiderio di non capire e di rinchudermi nella sterilità del mio pensiero egoista.Liberami dal chiedermi:ma io che ci guadagno ? Liberami dalla vendetta,liberami soprattutto perchè loro,non lo meritano..D’altronde,la parte difficile è perdonare chi vorresti sinceramente prendere a calci nel sedere,ma con tutto il cuore!!

  3. a 2:40 si sente Jung dire all’anima “give me your hand”-dammi la tua mano…

  4. Map cara
    sei grandiosa!!!
    Grazie per questo strordinario contributo.
    Tanti baci, Bea

  5. Sbaciucchiabbracciamento fortissimo ma proprio forte forte che più forte non si potrebbe sbaciucchiabbracciare.

    Rivolto a chiunque si trovi in questa angustia.

  6. Siamo soli con le nostre ombre e l’oscurità del tutto non ci libera dalle paure.
    La nostra anima assorbe il nutrimento e sceglie, attingendo dall’incertezza del buio e scopre un giorno nuovo che porta la luce della nostra essenza rinnovata, in quel disordine che rende roccia il senso del sacro.

    Però c’è molta crisi esistenziale che ci confonde!

  7. Map-pina verso la fine del filmato,dice che la ringranzia per ogni gioia ed ogni tristezza ,mia anima,mio viaggio continuerà con te siamo a 3.31 circa e dice I will..ma non riesco a capire la parola seguente..per poi pronunciare la frase finale..mi potresti dare una mano,map-pina,per favore????

  8. Amalia..mein gott…hai ragione è una parola difficilissima! è unfathomable cioè “l’insondabile”
    pazzesco eh? Bisogna ammettere che la qualità audio e il forte accento rendono difficile capire bene.
    Questo il pezzo più difficoltoso :

    –But one thing you [my soul] must know: the one thing I have learned is that one must live this life. This life is the way, the long sought-after way to the unfathomable, which we call the divine.—
    ———————————————————————–
    non è farina mia è da un sito di psicologia :
    dove ho finalmente capito anche da dove viene questo dialogo,
    è dentro il red book di cui ho con colpo di …zedere…trovato tutte le pagine da scorrersi con il cursore freccia in basso, difficoltoso ma affascinante anche se le pagine sono in tedesco ci sono tutte, e le immagini comunque bellissime : dopo un pò si spenge automaticamente perciò bisogna esser veloci o ripetere dunqve : http://www.scribd.com/doc/31172554/Jung-C-G-The-Red-Book
    ————————————————————————

  9. Map-pina grazie..ho fatto un macello con il link..ma questo per me è la norma..comunque ..le immagini sono da togliere il respiro,enonsoperchè..ma alcune mi danno i brividi..se ho letto bene ,non era stato pubblicato ancora e dovrebbero pubblicarlo da qui a qualche mese..era chiuso in una cassetta di sicurezza in una banca svizzera,se ho inteso bene..in attesa che gli eredi dessero il permesso di pubblicarlo..Temevano che certe visioni contenute nel libro potessero ,in qualche modo,macchiare la sua fama..(boh,non so proprio immaginarmi come..

  10. pecunia non olet…

  11. L’avevo sospettato ma non osavo scriverlo..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...