Un titolo per il componimento di Maria…

Carissimi, Maria chiede a me un titolo per la sua poesia. Forse suggerirei, “Al silenzio che non muore” oppure “L’altra  me”.
Voi, invece, quale indichereste?

Mi chiamasti guerriera
vento d’estate che offusca
l’ansimare d’ ulivi
fra trilli d’usignoli
e concerto di luna
in silenzi vellutati

Così fui erba,fiori,frutti estivi
e grano
linguaggio di luce
divenni in ogni dove

Ma l’ombra sguscia
a tradimento
e le sue mani
artigli
ai raggi della luna
mentre scivola
tempo dalle dita

Così non c’è nulla
più dolce dell’altra
di me
che segue soltanto
i doni delle Muse
anima vagabonda
nella sera
iniziata
al silenzio
che non muore

19 Risposte

  1. Caro Gabriele,
    in effetti, questa poesia è scaturita dalle profondità di Maria grazie alle parole lasciate da Rosario sul mio blog in un commento…infatti, ne ho fatto anche io un post. Cito testualmente Maria:

    Carissima Marina,
    “Auguro all’umanità una rassegnazione a guardarsi dentro…perchè un mondo di amore…è meno pesante per tutti.”
    Questa bella riflessione di Rosario mi ha ispirato questi versi che dono anche a voi, cari di ANIMA! Baci baci.

    avallerei quindi:
    “Al silenzio che non muore”

  2. la sento così affine, quasi ricalcante i miei passi, caro Gabriele..! faccio fatica a metterla a fuoco, discernendo le immagini del mio vissuto e quelle proposte da Maria, così bene, con un così vorticoso e caldo ritmo di vento..estivo. di un amore, di una proposta, di caldo e freddo.. nell’anima. che risorge a conforto!! essì

    “iniziata”
    si, io la intitolerei così, nell’ambiguità del termine, principiata, rivelata, cominciata, mangiata!
    e di buon auspicio, perchè un inizio implica una fine, sì, ma quanto lungo ha da essere il percorso, sta solo a noi.

  3. C’è uno spirito notturno,femminile,intimo,iniziatico,c’è l’erba,la luce del grano,e l’ombra..Proporrei: Kore,Persefone,Eleusi..o Mistica notte..Notturna

  4. la galante estate
    sembra una poesia inglese del 600, malinconica, struggente..

    toh’ la traduco a mio modo in inglese mezzo antico:

    Thou callst me warrior
    warm summer breeze shadows
    the wheeze of olive trees
    among trill chants of nightingales

    and a moon concert
    as velvety silences
    so I was grass, flowers, fruits
    and grain
    [as]language of light
    I was everywhere in

    But shadow smuggles her way
    unfaithfully
    and [with] her hooked hands
    towards moon rays
    whilst escaping
    time from fingers

    So there is nothing
    that’s sweeten [so] more that the other
    me
    following just
    Muses gifts
    [as] roving soul
    of eve
    beginned
    at the silence
    tha’s not dying

    ———————
    beh’ ho cambiato idea, traducendo, me la sono gustata meglio quindi
    il titolo potrebbe essere

    Linguaggio di luce ?

    Language of light…..

    Compliments to Mary Queen of Summer Eve….

  5. ops, manca una “t”…

  6. L’Una nell’Altra:
    IL FUOCO E IL VENTO

    Baci, mia cara Maria

  7. Mannaggia,è che mi ha talmente emozionata questa poesia di Maria Allo che quando ho postato il commento sul Blog di Marianannachiara,non ho firmato..uffa!! E’ stato il suo vento d’estate a scompigliarmi..

  8. Micaela,ho appena visto il tuo sito e mi sono innamorata di un tuo lavoro K’alla..è meraviglioso..delicato femminile,raffinato,emozionante. Un tempo bianco,una attesa fresca..Splendido.

  9. “Al silenzio che non muore” è un titolo molto profondo, che mi sembra adattto ad una poesia che descrive alcune sensazioni che si provono entrando in contatto con quel qualcosa di Invisibile che tutto regge

  10. io la chiamerei “Vita e sogno”..
    dato che questi due concetti non arriveranno mai a escludersi ma si completeranno sempre nella lunga strada del divenire..
    Una volta c’è la vita e appena dopo appare come un immagine(anzi sequenza di immagini) onirica il sogno..Cosi’ a mio avviso si intrecciano le varie parti di te.

  11. titolo che tra l’altro entra in un dolce contrasto coi versi..

  12. …Bellissima lirica.
    A me viene in mente un altro titolo
    “la forza dirompente del silenzio”.
    Insomma delle volte il silenzio irrompe nella nostra anima più di tante inutili parole e questo è anche forse il messaggio più forte e intimo che a me trasmettono questi versi. Il silenzio del dialogo intimo e segreto che spesso noi facciamo con noi stessi…con l’altra parte di noi…l’altra me!
    Un abbraccio, Bea.

  13. Anima famelica.

    ……..sempre in cammino, divoratrice di doni delle muse, silenziosa, quattro stagioni, notturna e diurna.

    Baci

  14. Carissimo Prof. Gabriele

    Per questi preziosi aurei versi Così fui erba,fiori,frutti estivi e grano linguaggio di luce divenni in ogni dove la chiamerei ANTICA MEMORIA
    Ma è anche vero che la carisisma Maria Allo è assi ispirata delle immortali divine muse e tante sue poetiche parole sono bellissime rare perle, che irradiano ed infondono quel fascino trascendentale che fa anima per ogni vibrante parola.

  15. Grazie Amalia, per il regalo inaspettato! mi sono quasi guardata intorno.. sono io! e la mia K’alla.. femminile, molto, l’ho sognata e voluta.. minuta volpe bianca, fiori rugiadosi di calla, danzatrice forte e sinuosa..bella, virtuosa, e di tante altre cose.. ti ringrazia per averla vista!
    ho un piccolo pezzo, fatto l’estate scorsa.. che sarebbe perfetto per la poesia magnifica di Maria.. quando lo metto sul sito, avverto, mi piacerebbe sapere se è solo una questione di vissuto mio, o.. se è suggestivo .. se poi piacesse anche a Maria!!

  16. A Valeria..
    Abbiamo avuto quasi la stessa idea,ma io dopo.
    Mi voglio giustificare..
    Quando ho scritto il commento era tutto bianco..cioe’ in fase di moderazione..
    Baci cara Valeria non te ne volere..

  17. Cari, carissimi , grande prof ,grazie infinite per le vostre considerazioni davvero straordinarie e le proposte di titolo al mio componimento, !
    Spesso l’interpretazione del testo poetico (non so se il mio sia tale!) può risultare difficile , ma , vi assicuro,che di tanto in tanto la forza dirompente delle immagini-visioni travolge e un vortice di contrasti COSMICI improvvisamente dilaga come una furia ….Ma il risveglio riveste di una luce nuova il quotidiano.E’ vera poesia?
    Un abbraccio cosmico
    Maria

  18. Meravigliosa e incantevole Maria ….
    ti dedico questa poesia in musica di Fabrizio De Andrè, che potrebbe essere (vorrei …potesse essere) la prosecuzione naturale della tua … Che significherebbe una Nuova Alba …. e Rinascita

    (Mi hai Emozionato. E Commosso)
    Un Bacio

  19. Non so motivarlo, ma già prima di completarne la lettura mi è venuto in mente questo titolo per il componimento di Maria
    “L’anima in me”.

    Cari saluti
    Pietro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...