Femminile

Perché la magia è femminile, splendidamente femminile. Occorre intendersi su questo elemento: femminile. …non si tratta di una qualità esclusivamente delle donne, ma di una facoltà dello spirito. È la tolleranza, è la capacità di abbandono e di tenerezza, è la curiosità verso il nuovo, è l’accettazione del diverso, del debole, dello straniero. È l’energia che guida il mondo. È il sentimento dolce e rutilante, forte e languido, erotico e avvampante che sussurra alle creature il mistero della vita. È la Luna, è Artemide, è Persefone, è Iside, è Ishtar, è la madre che osserva, riflette, ama e non giudica. È la nostra capacità di intendere e di comprendere, priva di pregiudizi e di rancori. È l’energia raggiante che si dispiega benevola sulle creature. È la possibilità di un mondo privo di lotte e odi. È la pace della mente e del corpo. È la follia, la conoscenza. È contemporaneamente luce e buio, notte e giorno. È la possibilità del mutamento e della trasformazione. È insomma la parte migliore di noi, che la storia della violenza patriarcale ha soffocato per privilegiare il sangue e la lotta all’estasi dell’intuizione radiosa.

Annunci

25 Risposte

  1. Parole che toccano il cuore e l’anima, caro prof.!
    Parole che fanno riflettere sul senso della vita, sulle sue apparenti contraddizoni e sull’unicità del “carpe diem”, perchè qualunque cosa quell’eterno istante porti con se sarà comunque irripetibile. Tuttavia per cogliere il sublime e magico che risiede in quello sfuggevole e unico attimo la nostra Anima deve necessariamnete essere aperta al mondo: solo in questo mondo è possibile cogliere la “magia” che è intrinseca nella nostra esistenza ed in quello che abbiamo intorno a noi.
    Tanti baci per tutti, Bea

  2. Baci anche a te, cara Bea!

  3. Il titolo della poesia che sto cercando è forse “Mente e corpo” scritta da una signora milanese per la madre scomparsa.
    “Pur concepisco ruscellanti risate e pianti infiniti verso l’assurdità della tua scomparsa…” Non riesco a ricordare il resto … E’ possibile averla? Grazie, Anna

  4. Cara Anna,
    è una poesia della poetessa Olga Matera, di Milano.
    Sarei felice di pubblicarla anche sul blog, ma devo prima chiedere l’autorizzazione all’autrice. Grazie

  5. Caro Gabriele,
    grazie! Spero l’autrice voglia condividere la sua poesia. Buona serata.

  6. Buona serata anche a te,
    cara Anna!

  7. Il mondo considera bene il bene.E’ lì il suo male.Tao-te-king
    Grazie, caro Gabriele! Cari saluti

    Oblìo

    Sprofonderò nei crepacci
    dell’assenza
    stenterò a riconoscermi
    su precipizio di scoglio
    raffiche di sogno
    svaniranno
    e sotto i miei piedi
    s’incresperà il liuto
    delle tante agonie
    intanto
    un vento d’ inverno
    svena la mia sera

  8. La mia impressione era che comprendere fosse un verbo femminile mentre spiegare fosse un verbo maschile. Ma poi ho letto ciò che lei ha scritto..e mi ha sparpagliato le due certezze che avevo: credevo che Anima comprendesse e lo Spirito spiegasse,immaginavo Spirito al maschile,fuoco e Anima femminile,acqua..Adoro la sua capacità di spiazzarmi,è stimolante..faticosa ma stimolante!

  9. Cara Amalia,
    Tutto è Anima. La razionalizzazione aiuta a vivere, ma non può penetrare nell’Inconscio. A presto!

  10. Caro Gabriele, non mi va di capire perchè fuori dal corpo sento…….voglio solo sentire…….ti abbraccioda qui

    REALTA’ O SOGNO?

    In  questa  azzurrità
    si cela la porta
    dell’eternità
    Nudi nel vento
    senza respiro
    ricercheremo
    la punta di zaffiro

    Ma ora è tutta
    un’altra storia
    le parole di sempre
    dissonanti
    celano disarmonie
    stridenti
    Eppure il fiume
    è un tappeto di diamanti
    stasera
    ha mani immense
    e gabbiani calmi
    al litorale

    Grandi ali ha il cielo
    all’orizzonte
    invia pentagrammi
    anche il vento
    chissà perché
    questo accade
    e si dissolve

    Ma l’azzurro lassù
    oltre l’azzurro,
    il tempo  di là
    del  tempo
    sa di primavera
    strana
    forse pioggia
    o schiarita
    Tanta promessa
    o dolore
    alla vita
    Forse il confine
    tra il reale e il sogno
    nasce nella luce
    che sgorga
    e non ha fine

  11. Ti SENTIAMO anche noi… un abbraccio, cara Maria!

  12. Le parole sulla magia sono bellissime soppratutto: È insomma la parte migliore di noi, che la storia della violenza patriarcale ha soffocato per privilegiare il sangue e la lotta all’estasi dell’intuizione radiosa.
    E in questa intuizione radiosa ci vedo uno squarcio, in un universo di pece, di una gioiosa luce in grado di illuminare le anime più sofferenti e indifese.
    E’ una luce che viene dal cuore degli uomini in grado di cancellare tutto il male, si direi quasi miracolosa e sicuramente magica.
    E’ la stessa luce che brilla negli occhi di chi ama, quella luce che ti solleva e spalanca le porte di un regno che sa comprendere e non giudicare un regno in cui sei libero di dipingere quadri dai cento colori..esistono per fortuna in questo mondo un sacco di persone che ho incontrato così meravilgiose…grazie a loro.
    Si la magia è proprio tutta attorno a noi.

  13. Cara Anna,
    sei perfettamente all’interno del Magico Femminile… A presto!

  14. Professore,che cosa vuol dire questa frase che conclude il Vangelo di San Tommaso:”Gesù disse: «Ecco, io la farò ascendere per renderla uomo, affinché anch’essa divenga spirito vivente, uguale a voi uomini. Infatti ogni donna che si farà uomo entrerà nel regno celeste».Perchè la donna si dovrebbe fare uomo e mai viceversa?

  15. . . .

    PERCHE’ LA MAGIA E’ FEMMINILE

  16. P.S.: … e gli uomini ancora non ci hanno capito niente !

  17. Iamme, Amelia… La quaresima è finita da un pezzo e tu… Bestemmierò come al solito e questo che ti trascrivo servirà soltanto a rimandarti ad altre domande, alla deriva di tutti i vangeli che sono stati scrittima ma… Se ritorni sui vangeli sinottici e a spulciare il vangelo di Matteo – 19, 10-12 – troverai scritto a proposito de “Il celibato per il regno dei cieli”: Gli dissero i discepoli: – Se questa è la condizione dell’uomo rispetto alla donna, non conviene sposarsi – Egli rispose loro: – Non tutti possono capirlo, ma solo coloro ai quali è stato concesso. Vi sono infatti eunuchi che sono nati così dal ventre della madre; ve ne sono alcuni che sono stati resi eunuchi dagli uomini e vi sono altri che si sono fatti eunuchi per il regno dei cieli. Chi può capire, capisca. –
    Trovo a proposito un commento per me interessante: “La stima della verginità per il regno e il senso cristiano del matrimonio sono inseparabili e si favoriscono reciprocamente: i coniugi che si amano sanno che la loro comunione non è destinata a finire con questo mondo che passa e a dissolversi nel nulla ma, trasfigurata e spiritualizzata, durerà in eterno. . ”

    Goethe, nei celebri versi finali del suo Faust, riferendosi proprio all’amore terreno tra Faust e Margherita, riconosce : “Tutto ciò che passa / non è che un simbolo; / solo in cielo l’irraggiungibile / diventa realtà.
    Ma più di tutte, Amalia, andando in giro per siti, mi ha colpito l’espressione: “impotenza a generare figli nella fede” che vuol dire assenza di esperienza di paternità spirituale!
    Buona notte, Amalia!
    Buona notte, professore!
    Accidenti, che tardi!

  18. (per Amalia… stavolta sei stata tu il mio faro )

    [ .. ]

    ANIMUS & ANIMA

    … e Gesù

  19. …e’ proprio cosi’, Emanuele!

  20. Scusate,ma mi sembrava di avere risposto..ora non so se il post non è stato inviato,o se mi sia immaginata di avere risposto..Valeria..ma per me maschio e femmina devono essere uno,soprattutto se si parla di spirtualità.Maschio e Femmina sono solo due prospettive diverse all’interno della nostra psiche.
    Emanuele..immagini quanto abbia amato quella canzone?? e quel film? C’era anche l’altra aspetta..I don’t Know how to love him..insuperabile per chiunque LO abbia amato,in qualsiasi momento e forma..persino chi Lo ha detestato..da Lui non ci si stacca mai..Di Lui puoi dire tutto,tranne che ti resti indfferente.

  21. In una società patriarcale è davvero rivoluzionario dire di voler fare ascendere la donna per renderla uomo, affinché anch’essa divenga spirito vivente, uguale agli uomini. Infatti per Gesù “maschio e femmina devono essere uno”… Hai risposto tu.

    …I don’t Know how to love him… Un Giuda davvero insuperabile. Amabile, quasi!

    Un abbraccio

  22. AMOR VINCIT OMNIA

    che strano, Amalia, ho sempre pensato e vissuto questa frase in senso pagano e ora è la prima cosa che mi viene in mente leggendo le tue parole

    Forse perchè … il ” mio ” Gesù è soprattutto Amore

    Amalia, hai notato ?
    …anche nel film,come in “Amore e Psiche”, Anima si avvicina a Lui con un lumicino … là per scoprire, per capire, il vero volto dell’ Amore …. Qui no, non ce n’è bisogno … e infatti Amore non ne sarà ferito, e Anima non se ne dispererà ….
    Perchè Gesù è AMORE che si svela da sè … è AMORE che si dona completamente, ed Anima ne è subito piena …. ed Anima ne è subito sazia

    In Gesù/Amore Anima si apre completamente
    e in Lui… non dispererà più

  23. Un racconto eschimese spiega così l’origine della luce:” Il corvo che nella notte eterna non poteva trovare cibo,desiderò la luce,e la terra s’illuminò”.
    Se c’è un vero desiderio ,se l’oggetto del desiderio è veramente la luce,il desiderio della luce produce la luce” ( brano di Simon Weil)
    Un abbraccio.
    Valeria D.A. Concordo,un Giuda da brividi!

  24. Wow,Emanuele..sei impagabile!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...