Saltimbanchi

Luigi mi ha scritto su Anima. Vi lascio le sue righe e la mia risposta. A voi…

Salve a tutti, mi chiamo luigi imperatore, ho 19 anni e studio all’università.
Ho visto la trasmissione su rai3 martedi 19 gennaio condotta da gabriele la porta nella quale veniva trattato il tema dell’anima. In primis vorrei fare i più sinceri complimenti al signor la porta il quale sa usare molto bene le parole come un giocoliere usa i suoi birilli. Credo che il tema dell’anima sia un tema del tutto infondato dato che ogni essere, animale, pianta o cosa non potrebbe mai avere un’anima dato che il concetto di anima in se per se è futile. Dall’etimologia greca significherebbe soffio o vento e si dovrebbe gia intuire da questo che l’anima come il vento o un semplice soffio è destinata a cambiare costantemente.Se la parola ”anima” descritta dal signor la porta il quale si riferisce spesso al filosofo platone non dovrebbe aver in senso datogli nella trasmissione poichè è un soffio o vento destinato a cambiare incessantemente allora si dovrebbe chiamare carattere.L’anima a mio avviso è un concetto astratto nata solamente come una sottoforma di risposta alle domande che l’uomo non ha mai saputo rispondere.Non credo che un animale una persona una pianta o addirittura una pietra può avere una anima e prendendo in considerazione l’uomo, ogni uomo ha un proprio carattere che sin da piccolo modifica.Un carattere di ogni singola persona o animale nasce come un pezzo di legno e durante tutta la sua vita si modella fino a diventare in età avanzata un oggetto pregiato e di valore anche se non è fatto di oro o diamante.Ognuno di noi è il fabbro della sua vita e se la nostra anima è un pezzo di legno noi siamo i nostri falegnami concependo questo pezzo di legno come la nostra conoscenza.Sta a noi decidere cosa farne della nostra conoscenza dato che è l’unica cosa intoccabile, vera, e fedele.Possiamo decidere di modellarla fino a realizzare con le nostre mani una oggetto pregiato che rimarrà per sempre con noi anche dopo la morte oppure non toccarla e lasciarla come un semplice pezzo di legno caratterizzato dall’ originalità e l”’essenza” descritta dal signor la porta nel suo blog.
spero vivamente che il signor la porta possa darmi un sua critica professionale anche negativa affinchè il signor la porta riesca non tanto con la parole bensì con gli esempi a farmi conoscere il vero suo pensiero riguardante l’anima. Grazie

Rispettabile Luigi, grazie dell’intervento, ma non ho la pazienza, né il desiderio di convincerti. Non credi nell’Anima? Va bene così per te. Non per me. Con gli anni ho capito che alcune persone “vedono” alcune cose e altre no. E non mi sento di affermare che io ho ragione e tu torto. L’Anima si “avverte”, si “sente”. (Comunque a 19 anni non dare del “giocoliere” ad un signore di 65. Non è buona educazione. E le buone maniere sono molto importanti)

Annunci

31 Risposte

  1. Luigi mi dispiace per te ma ne hai di strada da fare per arrivare anche solo ad intuire il significato di Anima di cui parla il professore.
    Buon cammino ma non è detto che tu trova la strada negli anni a venire.

  2. Buona Sera Carissimo Prof. Gabriele,
    scusandomi, mi unisco alle sue attente riflessioni con i miei piccoli inarticolati pensieri.

    Anche noi, nei nostri giovani furori abbiamo vissuto inconsapevoli giovani emozioni, le stesse emozioni assai necessarie per ogni crescita interiore, che nella matura età diventano chiave di lettura del nostro passato come del nostro futuro per quell’antica sempre detta verità della PREISISTENZA DELL’ANIMA e DEI NUMEROSI MONDI nei MULTI UNIVERSI OLOGRAFICI DEL CREATO.

    Nei piani superiori non esiste il passato come non esiste il futuro, tutto viene percepito in un tempo continuativo.

    Non c’è limite agli infiniti piani di consapevolezza. Solo il divino intelletto (il Padre) di un libero ribelle guerriero amorevole cuore (la madre) può varcare i celati confini invalicabili che ci siamo imposti prima di ridiscendere in questo piano delle prove, del confronto, della riscoperta e della rinascita del vero essere superiore. Solo riscoprendo la propria celata divina essenza interiore ci si ricorda delle innumerevoli discese e ascese in tantissimi ruoli di ingloriosa/gloriosa vissuta vita. Solo attingendo a QUELLA INFANTILE INCONTAMINATA MEMORIA si riscopre il nostro piano di vita.

    GIOVANI EMOZIONI CONSERVATE NEL CUORE, MEDITATE MATURE RIFLESSIONI DA RIESUMARE DAL CUORE. Il segreto è nelle percezioni, nelle vibrazioni che attraverso il sentire celatamente intuitivamente ci parlano al cuore.
    E come diceva Aristotele nulla è nell’intelletto che prima non sia nei sensi.

    L’essere immortale multidimensionale quando ritorna in questo piano del confronto per elevarsi sui propri errori passati o per aiutare i propri simili, spesso cade nell’oblio e dimentica ogni cosa della sua infinita atavica immortale memoria, ma nei primi anni della fanciullezza quando ancora le influenze e le induttanze non sono ancora state radicate ancora c’è traccia dei propri passati ricordi e delle finalità che ci si è imposti di perseguire in questa vita.

    E’ IMPORTANTE CAPIRE IL PROPRIO DESTINO PER SUPERARE OGNI OSTACLO CHE CI SIAMO IMPOSTI COME TRAMPOLINO DI LANCIO PER METE PIU’ ALTE.

    E’ giusto dare spazio ad ogni battito del prezioso cuore che vive ancora in quelle belle o cattive giovani emozioni, sono la chiave di accesso ai mondi dell’anima e dello spirito immortale che aspetta quel risveglio tanto atteso di vera consapevolezza.

    Come i tanti corpi che proteggono l’essere nel suo piano di manifestazione, anche l’anima diventa un guscio DI MEMORIA per l’ESSERE SPIRITUALE. L’anima è il CORPO DI DIO IN CUI SI MANIFESTANO TUTTE LE COSE DI QUELLA SUPERIORE COSCIENZA COSMICA CHE con un frammento di saggezza antica chiamiamo DIO. Basta rapportarsi con il cosmo, per capire quanto sia infinitesimo questo nostro mondo, che quasi sparisce nel confronto che ci porta a pensare NON E’ POSSIBILE CHE TUTTO QUESTO BEN DI DIO SIA STATO CREATO PER QUESTO PICCOLO GRANELLO DI SABBIA CHE CHIAMIAMO TERRA.

    CI SIAMO E CI HANNO FATTO SCORDARE CHE NELL’UNIVERSO MANIFESTO ESISTONO LE GERARCHIE SPIRITUALI CHE GOVERNANO OGNI PICCOLO/GRANDE CERCHIO DEL CREATO) Il Venerando Maestro Gesù aveva spiegato queste cose parlando delle numerose dimore nei reami dei regni del PADRE CELESTE, ma al solito il messaggio è stato travisato, reinterpretato per tantissimi futili egoici motivi.

    Anche Il grandioso Giordano Bruno fu bruciato vivo per aver parlato di tutte queste cose ad esseri che sebbene innalzati ai ranghi più alti della società e del clero assai primitivi erano sia nel cuore che nello spirito.

  3. Carissimo Luigi Imperatore ,chi Le risponde ama tantissimo i giovani . Parlo con loro e mi confronto , devo dire che ho tanti punti in comune con le loro idee. I loro problemi li capisco so che sono sfiduciati verso il futuro e quasi quasi mi sento responsabile del loro disagio che hanno ereditato da un “anziano” come me. Ma una cosa che non tollero insieme al fondamentalismo è il mancato rispetto per il prossimo. Offendere una persona è come ucciderla ,che la sua idea sia diversa dalla mia non è un reato,anzi confrontarsi significa accrescere la conoscenza. Sono strafelice che Lei a 19anni ha già la soluzione in tasca della vita di chi siamo,questo mi rafforza la mia idea che la mia persona è letteralmente sfigata e imbecille che non sono riuscito a capire nulla in 50anni e LEI ha già capito tutto. Ma mi viene in mente Einstein che affermò che l’assoluto non esiste penso visto che Lei ha già tutto sotto controllo e padrone di se stesso ,io averi un dubbio sulla sua assoluta educazione, poi se mi smentisce e mi conferma che è la certezza quell’educazione che applica Lei …io sono proprio da ardere vivo……
    Naddeo Rosario

  4. Caro Luigi,

    Mi hai fatto venire in mente Harold Bruce Hunting quando dice: “L’uomo non ha un’anima, egli è un anima.”

    Ho avuto una relazione con una ragazza che aveva la tua stessa impressione sulle cose di Anima, ma stranamente Aveva molto più amore di me, nei confronti della natura, delle persone e delle cose.
    Ad esempio evitava di camminare sui fiori o di raccoglierli.
    Questo significa aver conoscenza del mistero, dell’invisibile.

    Anche la realtà sub nucleare è invisibile, ma questo, purtroppo, non sembra interessare gli scenziati. Eppure le conseguenze di un’esplosione nucleare sono sotto gli occhi di tutti…

    La cosa importante (per te) è che tu non riduca tutto a mera biologia. Poichè senza Anima, anche l’amore diventa una funzione biologica, ormonale. E se questo va bene a te…

  5. Professor La Porta, mentre leggevo la lettera di luigi scalpitavo. Che fastidio mi ha dato.Si può vivere così? Forse più che vivere è funzionare. La sua risposta mi ha sorpreso. Pensavo si mettesse a spiegare. Invece no. Sono con lei. Inutile sarebbe spiegare a chi vive bendato.
    Alessandra. (27 anni. Roma)

  6. Signor Paolo

    pochissime sono le cose che mi irritano e mi fanno uscire da gangheri, ma lei questa volta ci è proprio riuscito! Mi spiego meglio.
    In primo luogo la sua mancanza di rispetto verso il PROFESSOR La Porta, il quale può vantare un bagaglio culturale così copioso e variegato che credo siano pochissimi coloro che possano vantare qualcosa di simile; inoltre s’informi prima di proferire giudizi aprioristici, perché la persona meravigliosa che egli è, in ogni ambiente gode di immensa stima e rispetto sia per quello che di unico ha da offrire con la sua sapienza, sia per tutto quello che il suo cuore pieno di tanta bontà generosità ed altruismo sa gratuitamente offrire al suo prossimo.
    Forse lei non lo sa, ma questo blog è stata un’idea del nostro amato PROFESSORE, il quale – pur tra mille impegni quotidiani da gestire – trova sempre il tempo da dedicare a noi che abitiamo in questa casa, ci segue con dedizione pazienza e tanto amore.
    Questa è la nostra “casa” e Gabriele è la nostra guida, una sorta di padre che provvede amorevolmente proprio ai bisogni delle nostre ANIME.
    Quanto al discorso di ANIMA, mi scusi se sono molto diretta, quello che lei sostiene per me è scritto in una lingua che non conosco e come tale non comprendo: non so lei come faccia a soli 19 anni ad avere certezze e sicurezze su argomenti così complicati e variegati, sui quali generazioni e generazioni di filosofi e studiosi hanno speso anche un’intera vita!
    Io sinceramente – che qualche anno più lei ce l’ho – ogni giorno ho mille dubbi, mille domande su altre tante questioni, mille perché e per come!!
    Comunque per descrivere il concetto di ANIMA, mi servirò di una definizione di Adolf Guggenbuhl Craig, citata proprio dal PROFESSOR la Porta in uno dei libri:

    “L’anima sta sempre sul confine tra il mondo ordinato in modo razionale e causale e l’altro mondo, quello trascendente, ultraterreno”.

    Gabriele, le voglio bene!

  7. Se la mia Conoscenza non mi inganna, Luigi, tu hai rimodellato, per indossarlo, il mito di…Pinocchio. Mai logora quella Maschera: io preferivo mascherarmi da Fata turchina, sai, con tutti quei pezzi di legno intorno… la Magia è stata (e sarà sempre) l’unica arma di difesa. Non nego il mio Folle Amore per Geppetto in particolare e la mia stima per tutti i “falegnami” del Carattere! Ce ne fossero di più, non avremmo pezzi di legno alla mercè dei disboscatori selvaggi…
    Bravo, Luigi, continua così! Un abbraccio.

    P.S. Fare Anima significa proprio modellare quel pezzo di legno; il bisogno di riscoprirci falegnami, parte proprio dalla Consapevolezza di essere degli emeriti pezzi di … legno! E se pezzo di legno sei, Luigi, non bruciare consapevolmente la tua Conoscenza!

  8. Rimango un pò perplessa nele leggere le parole del giovane ma non critica poiché ogni persona ha la libertà di credere a ciò che vuole, sia per l’età giovane che per l’evolversi della sua formazione, ma sembra un razionalista convinto che non ammette l’esistenza di cose non materiali e visibili.
    Rimango di più perplessa sul fatto che l’essere umano,animale o pianta non può essere abbinare ad un oggetto o pezzo di legno!!! tutti gli esseri viventi sono fatti di sentimenti, emozioni, pensiero e di tutte quelle cose visibili e invisibili che ci possano essere. Tutti gli esseri viventi hanno un’anima, in diverso grado ma tutti anno un anima. In certi casi anche un oggetto,pietra o cosa immobile può avere un’anima, poiché l’anima è formata da sentimenti,emozioni, pensiero, e tute le altre forme possibili.
    Poi l’anima non si modella secondo la nostra volontà, subisce le nostre trasformazioni.

  9. Pubblico due mie poesie che ho scritto proprio alcuni giorni fa. Sull’anima umana e animale.
    ——————————————–
    Al mio dolcissimo cane.

    I miei occhi piangono
    ogni volta che ti vedo
    riflessa in una fotografia,
    la mia anima piange
    ogni volta che ti sento
    ma non ti vedo presente,
    il tuo spirito mi gira intorno
    come ali di farfalla
    ti sento ma non ti vedo.
    Cambierei 100 anime
    che non sanno amare
    per averti indietro solo te
    che sapevi amare tanto.
    Ma il buon Dio
    ti ha portato in cielo
    come fossi anima umana,
    so che ora il tuo vivere è eterno
    ma vorrei averti qui
    nel mio presente provvisorio,
    provvisorio anche d’amore.
    ——————————————-
    Anima divina.

    Io ti amo mia anima divina
    che mi conosci così bene
    da rendermi uguale a te,
    vuoi assomigliare a me
    e io simile a te,
    come anime gemelle unite
    per l’eternità, neanche la morte
    e il tempo ci dividerà,
    aneliamo allo stesso amore divino,
    e il buon Dio che tanto ci ama
    ci farà entrare nel paradiso suo,
    come anima in anima, unite
    come un unico fiore antico,
    io ti amo come me stessa
    come il mio unico ed eterno amore,
    ed unite in Dio ci fonderemo
    nel suo unico totale amore infinito.
    ——————————————————–

  10. Rousseau diceva: se chiedi cos’è il genio, vuol dire che non lo saprai mai; credo che questa frase si posso attagliare bene a questo caso, riguard all’anima.

  11. Scusate nel mio intervento di ieri ho chiamato
    il signor Luigi, Paolo…
    ……forse l’effetto di quasi 39.9 di febbre!!!!
    Un grande abbraccio, la febbricitante Bea

  12. Inviterei il Signor Imperatore, inannzitutto, ad imparare a scrivere. In secondo luogo, direi che nel suo post c’è molta confusione tra carattere, anima, destino, responsabilità. Comunque: complimenti perchè la sua sicurezza è davvero invidiabile. Beato lui – avere idee così chiare a 19 non è da tutti! Certo le sue affermazioni apodittiche fanno tremare…speriamo non abbia il daimon del ditattore…

  13. Alcune volte la sicurezza è frutto della delusione e dell’amarezza,si esprime in maniera dura e sfrontata ma grida solo il desiderio di essere smentita.

    Purtroppo gli altri possono solo aiutarci a capire ma cominciamo a comprendere realmente solo ascoltando lo spirito in noi.

  14. Egr. Sig. La Porta,

    mi permetto solo di dire che nella sua risposta a Luigi non mi sembra molto convinto delle sue posizioni. Boh, la trovo poco incisivo. (Fermo restando tutto il mio rispetto alla sua professione e al ruolo di storico della filosofia che ricopre egregiamente).
    I miei Saluti

    Fedele (telespettatore)

  15. Professore, mi permetto a lasciare quì un messaggio ad Alessandra:
    Se sei tu ad avermi spedito la mail, ti chiedo di darmi un nuovo indirizzo perchè le risposte tornano tutte indietro.
    Grazie, Professore.
    Baci, Alessandra.

  16. Un abbraccio, cara Bea!

  17. Un grazie speciale a voi tutti, cari amici, per le parole dal Cuore che mi dedicate. Un abbraccio

  18. Mi unisco al professore e concordo con la risposta che ha dato.Non si può spiegare qualcosa a chi non vuol sentire e la verità nessuno ce la può dire…la possiamo solo intuire da noi.Malgrado il modo di porsi del nostro amico,scorgo in lui la voglia di essere smentito.Luigi,non è questo il modo di arrivare alla verità…se ti irrigidisci ti spezzi…devi essere acqua,devi fluire.Se vuoi un confronto che porti a qualcosa di costruttivo,poni le tue domande ed esponi i tuoi pensieri in maniera differente….una domanda presuppone la predisposizione di chi la fa ad ascoltare senza pregiudizi la risposta e di meditarci su.Ora la domanda è…la tua è una provocazione?ed in tal caso,senza senso…..o un modo di affrontare i tuoi interrogativi in maniera sbagliata,ed in questo caso puoi modificare il tuo atteggiamento,se davvero vuoi trovare una risposta,che sia quella del professore o di un altra persona.Nell’universo il 95%della materia esistente è invisibile,non è osservabile..eppure è rilevabile strumentalmente,si chiama materia oscura,ora il fatto che tu non la veda non vuol dire che non esista.Come questo esempio ce ne sono miliardi…ma questo per farti capire che la realtà che viviamo è una piccola porzione di ciò che realmente è.Bisogna essere aperti per crescere,e non in posizione di chiusura.Cmq lascia che ti dica una cosa,non serve a niente saper usare la parola se non si ha una coscienza profonda di quello che si dice,e la coscienza è frutto di tante cose…ecco la differenza fra chi semplicemente esiste e chi vive.Il professore dice cose illuminanti non perchè sia abile nell’uso della parola,ma perchè è riuscito ad arrivare con l’intelletto e con la sensibilità,con lo studio e la ricerca interiore,ad un livello talmente profondo di coscienza e consapevolezza a cui spero un giorno di giungere anch’io.Ciao Fabrizio

  19. Luigi,
    ma che mi combini…
    …se sarai umile, forse, un giorno, potrai percepire il magico mondo dell’inconscio…ma non dipende solo da te. Però, il fatto che un ragazzino si soffermi a guardare trasmissioni del genere depone a suo favore…
    “Siamo vissuti dai poteri che vogliamo far credere di capire…” (Auden)

    Ciao ciao…

  20. Un caro saluto, vorrei fare questo tentativo con Luigi, tentar non nuoce, non più dell’ illusione che inganna la mente umana!
    Caro Luigi,
    io sto scrivendo, su un monitor, il mio. eppure lo stai leggendo pure tu. quindi ho scritto sul tuo monitor? forse i nostri monitor sono fatti con la stessa materia e vengono stimolati nello stesso modo. forse il tuo è diverso e vedi un pò più ingrandito. e come comunicano? come si trasmette il segnale? tanti impulsi elettrici, magnetici, da me a te, attraverso il monitor! e se ora stessi scrivendo in un’altra lingua, ma che mantiene nelle lettere lo stesso ordine che utilizza la tua lingua, ma cambia il significato, sarebbe un’altra lingua? il mondo è una manifestazione di combinazioni della stessa materia, come il linguaggio. Lo puoi cogliere come vuoi, come ti hanno insegnato, come ne deriva dal tuo carattere, o in molti altri modi. Noi, esseri animali consapevoli del proprio pensiero, siamo persone. siamo materia come il resto delle cose che si presenta accanto a noi, cambia solo l’ordine, eppure pensiamo. materia che si rende consapevole della materia..è bello, no? dovrebbe bastare questo per essere felici! il corpo è in continua modificazione, rimane il ricordo, la memoria, la nostra consapevolezza. e dove resta? tutto cambia! dove resta? il vento ci colpisce, noi lo percepiamo: con gli occhi, quando sposta gli oggetti; con le orecchie, quando soffia; con il tatto, quando ci colpisce. quando lo percepiamo entra in noi? è lui a pensare? è il vento a pensare “è vento”? è l’acqua che beviamo? e le emozioni? da dove escono? dalla carne rossa o dal peperoncino che mangiamo? atomi?
    Ma il mio monitor avrà capito? eppure contiene le stesse informazioni che stai ricevendo tu!
    L’anima non è un discorso di fede, si manifesterà in te, non appena avrai conosciuto tutto ciò che ti servirà per capire che tutto è in base a come leggi e tutto è in base a cosa vuoi vedere. ti può bastare la fede e seguire un’etica o una morale, oppure, magari come nel nel nostro caso, serve più tempo, serve scomporre la materia, farsi tante domande, essere pronti e saper ascoltare le risposte che il mondo offre!
    con un occhio puro si vede la purezza, con un occhio profondo, la profondità , con uno occhio scettico, il proprio ego.
    la dignità arriva dall’umiltà congiunta alla consapevolezza.
    non ti fermare alle apparenze, cerca le fonti di ogni conoscenza, cerca la fonte, e trovi la domanda, non solo la risposta.. ma lasciati emozionare dalla natura, dalle montagne, dai prati e da un albero, è importante contemplare!

    Questo posto è magnifico, perchè il prof. La Porta, eccellente mente illuminata, ci riporta studi, poesie, pensieri, pensieri di esseri umani che hanno colto qualcosa di diverso,che hanno colto qualcosa di più. qualcosa che deriva da una ricerca di unità, di verità e che li ha portati ad accettare le proprie emozioni, combatterle,ricercarle e testimoniarle. tu hai testimoniato il tuo pensiero, io il mio. io mi imbarazzo nello scrivere il mio, penso che ci siano persone più esperte di me che ti possano aiutare, ma ho voluto fare questo tentativo, perchè ho solo 7 anni in più di te.

    ma ti dico, per modellare la propria vita, per renderla un pezzo pregiato, prima dovresti capire cosa sia la vita e cosa significhi pregiato.
    accrescere la conoscenza per ricondurla a un concetto errato di pregiato sarebbe peggio che stare immobile e conoscere ciò che è sublime…hai questa opportunità! vivi e ama! è brutto credere di aver ragione e fare brutta figura…ma è bello saperci ridere su! Ciao Luigi.
    I miei saluti al Prof. La Porta! un grazie sincero per le poesie che sta pubblicando e per questi costanti stimoli! scusate la lunghezza, ma sono un chiacchierone!
    Marco

  21. Caro Raffaele,
    i tuoi pensieri non sono scordinati, ma assolutamente armonici (in Anima)!

  22. Cara Mary,
    belle liriche. Davvero. Per Anima, mi mandi la liberatoria a anima@rai.it?

  23. Caro Francesco,
    quello che tu ci hai scritto nasconde un mistero piu’ profondo di quanto si creda.

  24. Professore credo che Luigi non le volesse dare del giocoliere gratuitamente, credo che volesse celebrare la sua arte espositiva con un’immagine. E’ rimasto folgorato nell’ascoltarla ed è curioso di sapere qualcosa che nessuno sa spiegargli con il cuore. Scorge in lei qualcuno che possa dare un indizio. Sono in pieno accordo con Marina, così giovane già interessato a questa conoscenza.
    Un bacio Professore.

  25. Grazie,
    cara Angela delle tue parole.
    Un bacio. A presto!

  26. Angela, non credo che Luigi sia “curioso di sapere qualcosa che nessuno sa spiegargli con il cuore”. Lui è sicuro che il professore abbia usato le parole per manipolare il concetto che a lui è già chiaro: l’Anima non esiste… Infatti Luigi sottolinea che “L’anima a mio avviso è un concetto astratto nata solamente come una sottoforma di risposta alle domande che l’uomo non ha mai saputo rispondere.Non credo che un animale una persona una pianta o addirittura una pietra può avere una anima e prendendo in considerazione l’uomo, ogni uomo ha un proprio carattere che sin da piccolo modifica. ”
    Il perchè Luigi, pezzo di legno, sia attratto dal Fuoco… O sia stato spinto verso di esso…è invece quello che vorrei indagare. Megalomania?
    Il passaggio all’età adulta passa sempre attraverso il tradimento del Dio? Francamente rabbrividisco davanti a quello che i giovani sono capaci di “realizzare” (è un eufemismo!) senza un motivo! La “totemizzazione” è altra cosa e non è avvenuta quì.
    Ergo, mi difendo!
    Voglia il professore scusare la mia diffidenza!

  27. Gabriele, ho inviato la liberatoria alla redazione. Fammi sapere quando andrà in onda la puntata in cui vengono divulgate le mie poesie.

    Ti ringrazio tanto.
    ————————————–
    Ti faccio una breve spiegazione sulle mie poesie.
    La poesia sul cane l’ho scritta in seguito alla sua morte, in cui ho potuto solo osservare l’indifferenza delle persone per l’insignificante morte di un cane che pur conoscendolo bene e non mi hanno aiutato per niente. Una volta ti chiesi se i cani avessero un anima!
    Poiché sentivo la presenza, pure solo come sensazione dell’anima del mio cane a differenza delle persone che muoiono se conosco o meno. Poiché il mio cane era molto sensibile con una personalità speciale, sembrava esserlo di più di molte persone.
    Molto spesso la gente non proietta l’immagine della propria anima e le virtù di esse come ad esempio l’amore. Così in un brano ho scritto che cambierei 100 anime (umane) che non sanno amare, per l’unica anima del mio cane. La morte del mio cane mi ha portato ad una consapevolezza maggiore sul concetto dell’anima e la sua comprensione ed evoluzione, che spesso viene messa da parte a causa dello stile di vita di oggi.
    La seconda poesia “Anima Divina”: è frutto della rivalutazione e evoluzione dell’anima in diversi tematiche e considerazioni.

    Da allora le mie poesie sono quasi tutte sul tema dell’anima.

  28. Grazie, Mary, ti farò sapere!

  29. Cara Mary,
    leggero’ la tua lirica Anima divina nella mia trasmissione Inconscio e Magia – Psiche in onda il 4 aprile su Rai 2 alle ore 6:15 circa. Grazie!

  30. Grazie tante Gabriele, sono molto contenta, specialmente perché si tratta dell’anima.

    ciao e grazie.

  31. Caro Professore, spero di risalutarla se passerá nuovamente dal corridoio della piazza degli Uffizi, per un saluto, un cortese e d’altri tempi saluto.. Il mimo gReY

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...