Ancora su “quel” rogo

Ecco a noi tutti una considerazione di Mary, e quello che ho “sentito” di scrivere.

Spesso quando passo per il corso del mio paese gli occhi cadono sempre sulla scritta “Via G. Bruno”, non è una strada ma una piccola scalinata, dove non abita nessuno, né ci sono porte, ecc. Per un Uomo così dovrebbero dare una strada o una piazza immensa…
Secondo me, Giordano Bruno, è uno di quegli uomini verso cui è stato commesso un grave errore, per averlo ucciso ingiustamente e per non avergli dato quell’importanza che meritava. E’ come se sugli uomini gravasse una grande colpa che bisognerebbe essere riscattata….e per tutte quelle migliaia di gente….che per vari motivi hanno subito le cose simili.

Cara Mary, sì Bruno è molto più di un uomo. È il Simbolo, vivente in ANIMA MUNDI, della sopraffazione della SOPHIA, perpretata dai fondamentalisti (che odiano il Simbolo e concepiscono tutto come letterale e MAI allegoricamente).

Annunci

23 Risposte

  1. In questo periodo è pericoloso parlare di martiri. Se ne avessero coscienza gli uomini di potere e di “informazione” paragonerebbero subito i “gravi errori” commessi con Bruno a quelli che hanno distrutto Craxi. Per non parlare poi del lungo processo che ha dovuto subire Bruno, la santa inquisizione sarebbe ridicolizzata al cospetto dei novelli “plotoni di esecuzione”

    Ecco un video dove Pasolini recita una sua poesia tremendamente attuale

  2. Pensare di intitolare una strada a Giordano Bruno…oggi che vogliono intitolarla a Craxi…

    Platone è accanto a me e mi sta suggerendo queste parole.

    QUANTO PIU’ IN UNO STATO SONO TENUTI IN PREGIO LE RICCHEZZE E CHI LE DETIENE, TANTO PIU’ SONO DISPREZZATI LA VIRTU’ E GLI UOMINI VIRTUOSI. ORA, DI SOLITO, SI TENDE AD ESERCITARE QUELLO CHE E’ PIU’ APPREZZATO,E, VICEVERSA, A TRASCURARE CIO’ CHE LO E’ MENO. E COSì AL POSTO DI UOMINI AMBIZIOSI E IN CERCA DI GLORIA, FINISCONO CON L’ESSERCI PERSONE AVIDE E BRAMOSE DI DENARO, CHE LODANO IL RICCO E LO CIRCONDANO DI AMMIRAZIONE; A LUI DANNO LIBERO ACCESSO ALLE SOMME CARICHE DELLO STATO, MENTRE IL POVERO NON RACCOGLIE CHE DISPREZZO.

    Repubblica*, VIII 550E- 551A
    * (Ovviamente Repubblica e non La Repubblica)

  3. …… rimanere fedele alle sue idee è l’atto più nobile che un uomo possa compiere, l’insegnamento di Bruno dovrebbe essere il punto di riferimento per tutti noi. Quante volte ci facciamo le idee sbagliate su persone che non conosciamo ma solo per sentito dire da qualcuno che in quel momento è posseduto dalle patologie degli Dei. Cara Mary prima di mandare al rogo le persone cerchiamo di capire bene l’anima di chi non conosciamo. Cosi nasce il fondamentalismo, il credo più l’arroganza. Ricordiamoci sempre Maria Maddalena chi è senza peccato scagli la….
    Con questo concetto, un folle ha soppresso la vita di seimilioni di anime.quindi se devi mandare al rogo un viandante.guardalo prima negli occhi…….
    Il viandante

  4. Quanti roghi per tutti gli amanti di Sophia…
    Quanti altari per tutti i i delinquenti…
    è questo il mondo che sognavamo?…
    A volte vorrei scendere.

  5. Caro Gabriele ,oggi sono in veste di segretario del Volpone.
    il Volpone ,per motivi di connessione non sarà presente qui sino al 3 febbraio 2010,per eventuali contatti rivolgersi a me che farò da tramite,comunque
    , ci è vicino, sta benissimo.
    il segretario del Volpone
    (il viandante)

  6. per naddeo,…..
    forse hai frainteso su ciò che ho scritto!!
    Io non condanno e non giudico nessuno e nemmeno gli inquisitori e la mentalità dogmatica di allora.
    Quello che ho scritto e che Gabriele ha capito bene,
    si riferisce sul fatto che Giordano Bruno è stato uno di quei rari uomini colti e progressisti per quei tempi è stato giudicato e condannato ingiustamente dall’inquisizione, per le sue idee e verità, anche se hanno scritto libri e girato film su Bruno, ma la storia e la società non ha fatto molto per lui, avrebbeto potuto prendere le sue verità come esempio o per un sapere più libero, come ha scritto Gabriele, gli uomini di allora vedevano dal lato letterare e non simbolico…, G.Bruno come molti altri uomini e donne , hanno perso la vita per le lle sue idee, situazioni ed esperienze simili alla tantissima gente che ha perso la vita ingiustamente per la sua razza,religione,idee, ecc.
    Condannati da chi si arrogava il diritto di decidere e giudicare gli altri.
    Quando un essere umano muore ingiustamente per mano di altri, questi acquistano un peccato da riscattare anche idealmente verso chi è stato giudicato e ucciso.
    Come per i miglioni di persone del genocidio, non sono solo chi hanno commesso l’atto, ma la colpa è di tutti.

  7. Gentilissima Mary
    .Le chiedo scusa del mio intervento ,sono d’accordo con Lei su tutto ,ma io mi riferivo,e ho preso in prestito la mia persona per evidenziare il fenomeno del fondamentalismo effetto collaterale dovuto alle psicosi personali che fanno cassa di risonanza sulla collettiva. Tutti i più grandi uomini di pensiero hanno subito il linciaggio del pensiero razionale , dovendo pagare un prezzo elevatissimo. Sa quanti Giordano Bruno ci sono ancora in questo mondo? Nel finale del suo intervento dice che la colpa è di tutti,infatti è la chiave di volta sta proprio li ..”di tutti”. Un pazzo ha letto in modo errato i protocolli dei Savi di Sion e ha fatto sei milioni di morti. Nessuno di noi può condannare un altro essere , ma farsi trasportare è ancora più atroce di chi manifesta le sue nevrosi. Sono felice che Lei non applica nessun giudizio e nessuna condanna su un altro essere ,è a buon punto ,ma di fronte alle insidie dell’ ombra anche se ci si crede assolti siamo lo stesso coinvolti. Credo di essere stato chiaro, mi fa paura la adesione alle idee false senza conoscere le medesime ,sono tremila a anni che l’uomo esercita questo “sport” senza mai vincere una gara. Le chiedo umilmente scusa .
    Naddeo Rosario

  8. non devi chiedere scusa, nel web, dove c’è poco spazio per scrivere e farsi capire le tante cose che si ha in testa, è difficile far capire ciò che si vuol dire, così capitano sviste e infrantendimenti.

    noi qui brevemente stiamo discutendo di G.Bruno, l’olocausto, la libertà negata, …e mi soffermo nel pensare che spesso quotidianamente assisto e vedo discriminazioni e non accettazione dell’altro, nel mio ambiente che fino a poco tempo fa c’erano pochi stranieri e diversità.
    Il male più diffuso è che la gente non pensa!!!

  9. solitamente il giorno il 17 gennaio per G.Bruno e il 27 per il giorno della memoria, accendo una candela per ricordare questi eventi, non so nemmeno se pregare o fare altro segno, visto che la religione ebraica è un pò diversa da quella cristiana, ma io prego lo stesso, se li penso, li amo e credo in loro, loro vivranno “eternamente”.

    Non so se altra gente fa qualcosa di simile.

  10. Carissimo Prof. Gabriele,
    Poggiando i mie pensieri su questo suo assai illuminato spazio virtuale, trovo spunto per salutare anche carissimo amico Rosario.
    Una piccola precisazione che quegli anni non sono 3000 ma bensì 300.000 e ancor prima se s’indaga nella celata storia antica di questa nostra sempre martoriata umanità. Dai tempi di Atlantide, di Lemuria e ancor prima. Bisogna solo far sparire quei radicamenti che ci legano alle vecchie ortodossie, per rapportandoci unitamente con sinergico intelletto e soprattutto con amorevole cuore per capire meglio molte cose che ci sono state nascoste per tanto tempo.
    Grandiosi esseri in ogni tempo sono stati ammazzati per quel potere che si basa sull’arroganza e sull’ignoranza indotta, SOCRATE, PITAGORA, GESU’, GIORDANO e tantissimi MAESTRI DI SAGGEZZA. Ma ora è giunto quel tempo della riscoperta dell’essere superiore che alberga in ogni cuore, quel tempo che la coscienza collettiva venga innalzata ad una maggiore vibrazione perché quel tempo della RACCOLTA è alle porte e bisogna essere anche preparati spiritualmente e consapevolmente a tutto quello che il futuro ci riserva.

  11. cara mary
    hai capito più di me ti stimo,nella vita che vivo mi è rimasta una sola cosa da compiere lasciare la scia dell’amore , aprire i cuori a chi non vulo capire e che ti butta fango adosso, un anima non curata
    perciò la nostra presenza simolica li il 17 febbraio è la speranza
    grazie di cuore
    naddeo rosario
    il viandante

  12. Grazie Nicola!

  13. Caro Nicola,
    anche in questo caso il tuo contributo e’ importante.

    A presto!

  14. Caro Rosario,
    i fondamentalisti e il fondamentalismo sono una pianta difficile da estirpare.

  15. Caro Rosario,
    da oggi sei viandante – postino.

  16. ripensando alle strade cui danno i nomi, pensando a quelle, che nel caso del mio paese, è stata intitolata ne una strada ma una scalinata! Ho pensato chissà se chi l’ha fatto o chi capita di leggere il nome sa chi era G. Bruno!!

  17. Caro Nicola,
    io sulle pagine corsare il blog di Pasolini gli ho fatto un omaggio,perchè la sua letteratura non mi è stata mai concessa ,non mi sento in colpa perchè ” LE CENERI DI DI MAGGIO” le tengo sul mio comodino . Bisogna essere orgogliosi di Pasolini ,ha capito tutto,ha previsto la globalizzazione,il “dio Jeans”. La nostra vita dove sarebbe andata a finire , molti “intelletuali” dovrebbero vergognarsi di come hanno liquidato l’ultimo grande poeta italiano.
    Caro Gabriele tu sai a chi mi riferisco a quelle logiche di poteri che non sono degne di appartenere alla specie umana ,solo fango gli hanno buttato sul povero Pasolini . Gli fù concesso di scrivere sul Corrire per non toglerli la parola del tutto.
    Visto che noi siamo dei Fool ,quest’anno il 2 novembre celebreremo il 35° anniversario della sua morte lasciando nel tuo blog le poesie che ci ha donato PIER PAOLO ,non sò se sei d’accordo ma io,credo, che nei confronti di Pasolini bisogna rendergli omaggio per la sua opera
    grazie a tutti
    naddeo rosario

  18. Volpone all’appello!

    Speriamo che il 3 febbraio mi allaccino la linea telecom…altrimenti, dovrò continuare ad usare il servizio postale!

  19. Cara Marina,
    ti aspettiamo!
    Bacibaci

  20. …sono in un centro internet…evidentemente non mi hanno allacciato il telefono, forse, il 15 febbraio…in compenso vedo che questo Temenos va lla Grandissima! Quanti nuovi amici…

    Vi lascio un’idea che è passata veloce stamattina dalle parti di casa mia, ma così veloce che quasi quasi non riuscivo neanche a coglierla…ha fatto germinare in me questo pensiero:
    “Il portare alla luce parti di inconscio, nell’ordine delle cose, può modificare l’ordine di Necessità?”
    Insomma, Gabriele, se sei dalla parte della speranza e del perdono non puoi non credere che il sacrificio elevi l’uomo in consapevolezza e che questo, in un certo senso, gli attiri il favore del divino…con quel che ne consegue…ma il discorso è lungo e come dire: devo essere concisa, please!

  21. Cara, cara, cara Marina,
    il Sacrificio e’ obiettivo del-della Sapiente.

  22. The very crux of your writing whilst appearing agreeable in the beginning, did not really settle very well with me personally after some time. Somewhere within the sentences you actually managed to make me a believer but just for a short while. I however have a problem with your jumps in assumptions and one would do nicely to fill in all those breaks. In the event you can accomplish that, I would undoubtedly be amazed.

  23. yeahhhhh British Institute 3 puntata….
    WOW
    The very crux of your writing IS THAT MOST OF THE PEOPLE HERE SPEAKS ITALIAN 😉
    Fill the break !!! Learn italian!! Jump in this assumption and realize you are italian!!Enlightening will follow…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...