Anna Frank

Oggi mi sembra giusto sottoporvi la riflessione e la citazione di Nicola Gelo.

Ecco la difficoltà di questi tempi: gli ideali, i sogni, le splendide speranze non sono ancora sorti in noi che già sono colpiti e completamente distrutti dalla crudele realtà. È un gran miracolo che io non abbia rinunciato a tutte le mie speranze perché esse sembrano assurde e inattuabili. Le conservo ancora, nonostante tutto, perché continuo a credere nell’intima bontà dell’uomo. Mi è impossibile costruire tutto sulla base della morte, della miseria, della confusione. Vedo il mondo mutarsi lentamente in un deserto, odo sempre più forte il rombo l’avvicinarsi del rombo che ucciderà noi pure, partecipo al dolore di milioni di uomini, eppure, quando guardo il cielo, penso che tutto volgerà nuovamente al bene, che anche questa spietata durezza cesserà, che ritorneranno l’ordine, la pace e la serenità. Intanto debbo conservare intatti i miei ideali; verrà un tempo in cui forse saranno ancora attuabili.»

Anna Frank, Diario, 15 luglio 1944, pp 268-268.

Annunci

16 Risposte

  1. Proprio stamattina ho aperto un libro ad una pagina a caso e mi è saltato agli occhi questo breve dialogo:

    “Allora avete ancora una speranza?”
    “Sì, la speranza, la fede e l’amore non ci abbandonano mai.”

    Certo, sapere che questo brano del Suo post è stato scritto da una ragazza relegata in una soffitta al tempo, oscuro davvero, del nazzismo mi tocca profondamente e mi fa sperare che ci possa essere una speranza che va la di là della speranza individuale e che riguarda un’idea di umanità che è decisamente più elevata rispetto al modello ingordo ed ipocrita che sta sotto gli occhi tutti.

    Però Prof, a volte la speranza è proprio nel fondo e i mali del mondo pare debbano imperversare…
    Non è che io sia pessimista, ci mancherebbe, solo che è durissima un po’ per tutti e per “i diversi” particolarmente. Anna Frank non era forse “una diversa”? Comunque, sicuramente per sopportare il peso o meglio l’etichetta della diversità bisogna ammantarsi di ideali, di speranza e d’amore.

    Tuttavia, mi dispiace, ma non so se sono molto d’accordo con la povera Anna quando afferma di credere nell’intima bontà dell’uomo…non posso dimenticare, infatti, una risposta del professor Aldo Carotenuto ad una persona che gli chiedeva cosa lui pensasse dell’intima natura dell’uomo:
    “Se potessimo ci uccideremmo gli uni con gli altri.” Fu la sua risposta secca, senza esitazione…ed io la sentii autentica in quel momento. La verità, quella, non la conosce nessuno, almeno credo…e forse, giace nel fondo del fatal vaso insieme alla speranza…

  2. Prima di fare un commento, ho bisogno ancora di riflettere sul Perdono e sul… perdono. Ascolto le sue lezioni il fine settimana.

  3. il miracolo avviene ogni giorno nel Cuore degli uomini..ma troppo pochi ancora e troppo poca ne è la consapevolezza.

  4. Caro Pr , ho paura che tutto quello che è successo,io non ho vissuto quel periodo, non sia servito a nulla, ogni tanto si sente parlare di azioni che manifestano la simpatia per quel triste passato.
    IL terrore di persone che praticano il FONDAMENTALISMO, ( credo più arroganza)
    P E R T U T T I N O I
    Prima di farci delle strane idee su una persona,su un popolo ,su un continente, su una religione, invito tutti noi io per prima ad accertarsi di ciò che abbiamo intuito. Faccio questo esempio, prendo in prestito il mio nome e quello del Volpone, ammettiamo che siamo due persone potenti che comandano due nazioni. Se una mattina il Volpone si alza dal letto e qualche “spiritello” gli fa cambiare idea su di me ,perché forse sono più potente, perché gli risulto antipatico ecc ecc.
    Cosa fa il Volpone ? Si inventa una rivendicazione , un torto subito insomma qualsiasi motivazione che possa indurre a tutti e prendere posizione contro di me e farsi una cattiva opinione e prendendo posizione contro il medesimo di far apparire quello che non sono ,senza sapere che nella sua interiorità c’è qualche “spiritello” che non sta in equilibrio.
    Volpone ogni riferimento è puramente causale ,ho preso in prestito il tuo nome perché so che sei una persona ben equilibrata ,e poi rappresenti l’archetipo femminile in terra, questo è l’appello che rivolgo a tutti perché questa estate ho vissuto un analoga esperienza.
    Chi è investito o tirato in causa ad assumere posizioni fra due persone, io non mi sento di puntare il dito contro nessuno, e dovremmo prendere posizione, bisogna ascoltare entrambi le parti e RIFLETTERE RIFLETTERE RIFLETTERE RIFLETTERE E E MEDITARE TANTO.
    Guardandoci prima dentro di noi e poi fuori.
    Caro Volpone trovarsi su un monte vedere le nuvole che non coprono tutto il paesaggio che sta giù da dove sono salito, e come dentro di noi ci sono cose che conosciamo e altre che non conosciamo, quante volte irrompono e ci fanno cambiare idee e commettere atti che non immaginiamo neanche di fare.
    Tu saresti capace di alzare il dito contro un altro?
    IO NO, E AUGURO A TUTTI DÌ FARE MEGLIO DÌ ME, DEBELLARE PRECONCETTI E FONDAMENTALISMI.
    PURTROPPO OGGI E’ MOLTO FACILE E MENO FATICOSO SALIRE SUL CARROZZONE DEI POTENTI E DÌ CHI SA’ VENDERE FUMO INGANNANDO LA REALTA’

    .
    Anna Frank, per noi che siamo “rapiti” dall’inconscio, rappresenta molto di più rispetto al pensiero comune, non perché siamo “speciali” ma conosciamo benissimo la patologia dell’ EGO ,e i suoi effetti collaterali che comporta . Le atrocità che possono venir fuori da un anima non curata.

    naddeo rosario

  5. Cara Marina,
    Carotenuto parlava come se fosse Euripide che, pero’, divideva gli esseri umani in due: uomini (pessimi) e donne (ottime). Non nel senso del sesso, ma nel significato del Femminile.
    Baci, Bimbola!

  6. carirssimo Gabriele
    Condivido il pensiero di Carotenuto dobbiamo fare quadrato per far prevalere il femminile è l’unica speranza che ci salverà.
    Sono rammaricato perchè la città di Napoli non ha reso un omaggio a questo grande uomo sono letteralmente triste questa città ha bisogno di recuperare il femminile ogni volta che mi trovo di passaggio respiro sempre un’aria triste eppure è la terra di tanti uomini di pensiero
    ….per me è umilante
    Naddeo Rosario

  7. Cara Valeria,
    baci baci!

  8. Caro Falco,
    giusto. A presto!

  9. Esatto Rosario. Come una Rosa.

  10. Può l’Anima albergare in un cattico seme?

    Su Hitler e sul Cattivo Seme. (Hillman)

    Prospero dice di Calibano :
    “Un demonio, un demonio nato, sulla cui natura / la cultura mai potrà fare presa; con lui le pene, / che per un senso di umanità mi sono dato, sono andate tutte sprecate, tutte!” (La Tempesta, Shakespeare)

  11. Caro VOPLONE
    il tema che hai proposto è molto complesso,può l’anima albergare un cattivo seme?
    LA vera conoscenza ha sempre bisogno di due poli,però non dovremmo fermarci alla loro diversità e al loro carattere opposto ,ma utilizzare la loro tensione come spinta ed energia per trovare il cammino che porta all’unità. L’UOMO è peccatore ,è colpevole ,ma proprio questa colpa lo contraddistingue,perchè è il pegno della sua libertà.
    Credo di essere stato chiaro…
    Naddeo Rosario

  12. Cara Marina, vuol dire che l’OMBRA piu’ tenebrosa non e’ attaccabile. E’ la SIZIGIA del Bene. (Insomma, secondo me alcune parti del Male non sono da noi sconfiggibili).
    Baci Bimbola!

  13. Caro Rosario,
    “la Trascendenza, che e’ eterogenea ad ogni espressione, e’ destinata a rivelarsi nell’apparenza” (Giorgio Colli, La natura ama nascondersi, Adelphi).

    Baci baci

  14. Caro Rosario,
    per me resta sempre una buona via d’uscita il non gettare perle ai porci…

  15. Gabriele,
    come è colto Lei…eheheh.

  16. Baci Baci Volpone!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...