Sei la mia consolazione più pura

Cari amici di “Notturna”, l’empito d’amore di oggi ci è regalato da una meravigliosa lirica di Karin Boye (1900-1941), poetessa e scrittrice svedese tra le più apprezzate del secolo, tratta dalla raccolta d’esordio “Möln” (Nuvole), del 1922.

Sei la mia consolazione più pura

Sei la mia consolazione più pura,
sei il mio più fermo rifugio,
tu sei il meglio che ho
perché niente fa male come te.

No, niente fa male come te.
Bruci come ghiaccio e fuoco,
tagli come acciaio la mia anima –
tu sei il meglio che ho.

 

Struggimenti, passioni, pene d’amore: attendo le vostre…

Annunci

20 Risposte

  1. Scopri la poesia che “posto”,subendo un autentico coup de foudre al liceo, grazie alla mia adorata Professoressa di filosofia Angela N.che l’aveva trovata in un vecchio diario ,muto custode di palpiti d’amore.
    (Ps Per la cronaca,la Prof.ssa mi chiamava “pentola a pressione”…)
    AUT-AUT.

    Io voglio il sole, io voglio il sole ardente
    Che l’ebbrezza mi dia del suo splendore,
    O pur la buia notte ed il, fragore
    Forte della tempesta alta e furente.

    La grigia nebbia il core la detesta:
    Datemi il cielo azzurro o la tempesta.

    Voglio la libertà, la sconfinata

    Intera libertà la voglio mia

    O pur la tetra e stretta prigionia

    Di quattro travi e la cassa inchiodata.

    Oh, se non m’è concesso l’infinito,
    Frante sian l’ale, e il core seppellito.

    E voglio l’amor tuo; l’intero, ardente,

    Illimitato amore, o l’odio intenso.

    Ma sìa l’odio o l’amor, lo voglio immenso!

    Io non sopporto un guardo indifferente.

    L’amor che tutto soffre e tutto dona
    O l’odio che non piega e non perdona.

    O tutto o nulla io voglio: il riso o il pianto,

    il sole d’oro o l’uragano nero,

    La stretta bara o l’universo intero,

    E dallo sguardo tuo martirio o incanto

    Tutti i tuoi baci dammi e tutto il core
    O la croce sublime del dolore I

    A.Vivanti

  2. Sono felice di aver provato nella mia vita tutto ciò che viene descritto in questa lirica meravigliosa.
    Non è masochismo, è semplicemente Amore con tutti suoi prologhi, conseguenze pene dolori gioie e Oltre,che comporta.
    E non è poco.

    ciao prof, un bacione.
    ciao interagiranime, una bella estate a tutti.

  3. ..niente fa male come te…
    Prof. Le faccio una domanda, ma Lei, arrivato a questo punto del suo percorso di vita, è riuscito ad imparare a farsi rispettare? Per il Suo bene intendo.
    Le auguro quello che so io, che è il meglio che possa augurarLe.
    baci baci.

  4. Voglio provare ad intraprendere un percorso cosciente che mi risvolti come un calzino. Non so se il percorso sarà fluido e gioioso, professore.
    Non so ancora “cosa” rimarrà di me e “cosa” invece vuol comunicarci Karin Boye; mi riservo di usare quella chiave di lettura alla fine. Sarà un mio e suo percorso…”privato”, che non affronterò se non alla fine…
    Voglio perdermi, oggi, anche se l’intuito mi suggerisce una strada preferenziale e che quel Niente senza fattezze” ha la sostanza (l’Acciaio)dell’Anima del Lettore che Lei (di Ghiaccio e contemporaneamente di Fuoco! Che SIGIZE, usa la poetessa!) cerca di raggiungere (il fermo rifugio è Il suo corpo! Fermo perchè tangibile, trama attraverso cui lei filtra, taglia, le esperienze sensoriali e le convoglia in quel niente-tutto! Vedo ancora l’Anima al Femminile che non è spinta da un desiderio di conquista, ma dall’intento di avvicinarsi per compenetrare l’altro, fondersi con esso!)

    Dunque, dunque, dunque… Mi sono già persa (EVVIVA!), e allora…
    Allora chiudo gli occhi e ascolto il vento…

    – Gioia, mi raccomando! Vai verso la Gioia! –
    – Ti amo più della mia stessa vita…-
    – In verità siamo una sola anima, tu e io…
    – Non te ne andare, rimani!!!… –
    – Il punto e’ il sacrificio in Amore. (Senza Amore non c’e’ Vita)… –
    – Devo andare, non posso rimanere…
    – …Che soprattutto veglino / Le trappole son tese /Fin dentro al loro cuore…
    – Le trappole son tese… Le trappole son tese…
    – Ti devo qualcosa?
    – Tu sei come una terra che nessuno ha mai detto… –
    – Mi basta sapere che quella che hai intrapreso è la Tua strada!… –
    – …Piu’ piccolo del piccolo. Piu’ grande del grande… –
    – Ti amo. Punto! –
    – Anch’io. Punto! –
    – La preghiera viene esaudita perché una parte dell’universo è in simpatia con un’altra, come in una corda tesa, nella quale la vibrazione dal basso si trasmette in alto, spesso, anzi, mentre una corda vibra, l’altra ne ha, per così dire, la percezione, a causa della consonanza e anche perché è accordata alla stessa … –
    – Sei stonata come una campana!!!…-
    – Ti sfido in un valzer!!! Un due tre, un due tre…Patata!!! –
    – Sembrerebbe Amore… che si insinua furtivo nel suo cuore, come un ladro apparentemente; come chi non vuole essere riconosciuto, da lei che non lo chiamerà Amore…Romeo è la sua “attesa”! –
    – …Vai verso la Gioia!!! –
    – Vado…-

    Mi sveglio… Chiudo la finestra…
    Accidenti, che vento!

    Baci

  5. vorrei condividere con tutti
    abbracci circolari
    matteo

    SACRO MISTERO

    Se tu potessi estrarre il mio cuore,
    e arderlo per secoli e secoli,

    Diventerebbe annerito e bruciato;
    e tuttavia,

    Non riusciresti mai ad estrarre la fiducia
    e l’amore che vi sono piantati,

    Dalla mano del Sacro
    che io ho conosciuto.

    Meditazione degli indiani d’America

  6. Eccellente Poeta, Karin Boye, ma anche Autrice di una stimolante “distopia”, Kallocaina…

  7. Cara Mariangela,
    grazie per averci donato questa lirica.

    Baci baci

  8. Cara Calliope,
    si’, Tesoro, si’.
    Amore non e’ contraddizione, e’ una sublime miscellanea di Emozioni. E questo basta (Eros mi scuote, come vento tra le querce…)

  9. Cara Marina,
    dipende dalle persone.
    Ma se sono trascurato o sottovalutato da chi ha in Sé solo potere, non me ne importa nulla. Nessuno può offendermi procurandomi dolore. A meno che non siano creature Buone. Allora vorrebbe dire che ho commesso cose gravi.
    Quindi pentimento.

  10. Meravigliosa questa lirica. L’amore in un attimo ti porta al culmine della felicità e l’attimo dopo magari apporta turbamento e dolore. Però provare tutto questo è vivere: vivere un amore così intenso offre la possibilità di vivere ogni istante denso di emozioni uniche e indescrivibili e, soprattutto, rende ogni istante prezioso ed eterno.
    Bellissima, caro Gabriele, la sua citazione “Eros mi scuote, come vento tra le querce….” Senza Eros che vita sarebbe! Sarebbe una non vita. Per cui ben venga l’amore con tutte le sue molteplici e uniche Emozioni!
    Un grande abbraccio e tanti baci a lei caro prof. ed a tutti gli amici di interagianime!

  11. Questa stupenda lirica pare esprimere ciò che sento per l’uomo di cui sono follemente innamorata…il mio mercante di sogni, il mio tenero e smemorato Cenerentolo. Lui per me è quel faro nella nebbia, il mio porto sicuro dopo la tempesta, la fonte della mia erotica perdizione e, contemporaneamente, mi fa soffrire come una straziante malattia. Eh sì, per la sindrome del mal d’amore non esiste cura…o forse siamo noi che non la vogliamo trovare, perchè quella dell’amore è una sofferenza piacevole, che ci rende consapevoli dell’essere vivi ora, in questo tempo, in questo corpo fatto di carne e sangue oltre che di astratti pensieri!
    Buona nottata. Jennifer

  12. Cara Valeria,
    quella che hai fatto e’ un’introduzione verso l’IMMAGINAZIONE attiva di Jung.
    Baci baci

  13. Caro Matteo,
    bellissima!

  14. Cara Ipazia,
    a me e’ piaciuta la lirica. Il resto e’ da vedere…

    A presto!

  15. Cara Beatrice,
    baci folgoranti alla fragola.

  16. Cara Jennifer,
    notte intensa.
    Stellata e furente.
    Notte di sortilegi e di sussurri.
    Notte celeste.
    Mantello di Astrea.
    Baluardo d’Amore.

  17. Il primo passo quì, un altro l’ho fatto nel SOGNO da lei postato, rappresentando il vecchio e il bambino che procedono insieme. L’ultimo passo ritorna sul primo…
    E… un-due-tre!

    Galgano è sul ponte e lascia le passioni al demone che le governa, alla fantasia, restituendo loro…al loro potere originario. E’ allora pronto a procedere e a ricongiungersi con l’angelo Michele…

    E considerata l’ora, Io sono pronta ad andare a casa…
    a ricongiungermi con le mie piccole ed il mio Con-sorte, che nel frattempo avrà provveduto ad accendere… il fornello! Non di sola letteratura vive l’uomo!

    Professore, la ringrazio!
    Baci

  18. Cara Valeria,
    pensa che noia vivere di sola letteratura. Ci vuole anche il vino, il gioco, l’Amore spirituale, l’Amore fisico, l’arte della cucina, il sorriso, il ridere, la modestia, la ritrosia, la canzone, la musica, l’acqua, i baci, le coccole…

  19. Va bene… va bene…Allora comincio con una bella scivolata su una buccia di banana perchè, quando sono emozionata per avere “cucinato” qualcosa di Buono e Condivisibile, l’Icaro che è in me mi ricorda che saper ridere di se stessi con gli altri, è l’unica arma che può sconfiggere Ybris. Allora immancabilmente scivolo…Vedrà, vedrà, professore!

    P.S.(A proposito di Pure Consolazioni e Amore Puro…Mia figlia l’altra sera, ad un certo punto, mi fa: – Mamma, indovina qual’è la chiave magica per aprire il mio cuoricino…-
    L’ho guardata negli occhi per scoprire CHI in lei si nascondesse, poi ho snocciolato un “SIM-SALA-BIM”, un altro “ABRA-CADABRA” e in fine mi sono arresa con un “APRITI SESAMO”!
    Con un espressione “familiare” sul suo volto che dopo pochi attimi è svanita, come soltanto un caro ricordo sa sorprenderti e svanire in un’istante, mi ha detto: – Ma come?! AMBARABA-CICI’-COCO’…-
    Le ho fatto da eco, come in trance: – TRE CIVETTE SUL COMO’! –
    E lei, ridendo: – No,no…CINQUE BACETTI SU UNA GUANCIA E UN MORSO SULL’ALTRA! –
    Me la sono mangiata di baci, invece!)

  20. Cara Valeria,
    questa tua storia è un bonbon succhioso
    (luminoso per di più).
    Baci a tutte e due.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...